Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Questa discussione è chiusa  
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Andrea vs Juliet [Allenamento]
03-08-2018, 02:26 PM
Messaggio: #1
Andrea vs Juliet [Allenamento]
Citazione:Fascia Oraria: Tarda mattinata.
Condizioni Atmosferiche: Il cielo è terso e il sole quasi sulla verticale dell’Arena riscalda tantissimo l’aria. La temperatura è arida, la sabbia del fondo bollente e qualche occasionale soffio di vento fa alzare nuvolette di sabbia qui e là.
Duellanti: Andrea - Juliet.
Condizioni Particolari: Nessuna.

Una volta entrata nell'Arena, vista la canicola, la signora Semirhage si sistema su una zona degli spalti ancora in ombra e inizia subito a farsi aria con un ventaglio che aveva con sé.
La Dama Nera attende quindi che le due sfidanti prendano posizione, per poi dichiarare:

Potete iniziare quando volete

Dando così il segnale d’inizio di quello scontro.


Turnazione:
Andrea
Juliet
Trova tutti i messaggi di questo utente
03-08-2018, 02:47 PM
Messaggio: #2
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Andrea, primo turno


Narrato/pensato
Parlato


Possiamo?
Ehi, non sapevo che ci si poteva azzuffare così, per i corridoi. Questa me la ricordo, mi piace! Be', comunque adesso siamo in arena e Juliet è d'accordo con me sulla rissa, quindi... non mi farò certo sfuggire l'occasione.
Va bene, vediamo che sai fare.
Detta così può sembrare che voglio lasciarle il primo colpo. Col cazzo. Voglio prima vedere se sa difendersi. Tiro su la guardia, pugni pronti, e la tengo bene d'occhio. Le giro intorno per un po', cercando una buona posizione. Avete presente che tutti mi attaccano da sinistra perché è meno difesa? Sì? Bene, è un'idea un po' stronza ma giusta. Juliet è mancina, cioè vuol dire che io farò lo stesso ma da destra. La sua destra. Se mi lascia entrare nella sua guardia, praticamente è morta. Be', non proprio, non voglio ammazzarla, ma... messa male, ecco. Appena vedo una possibilità, o se vedo che vuole provare ad attaccarmi per prima, mi lancio contro di lei e le mollo una bella spallata. Voglio sbatterla per terra. Se non posso fare la spallata, un calcio negli stinchi dovrebbe andare lo stesso. Ho le gambe lunghe, è meno pericoloso... ma non altrettanto divertente.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: Concentrata. E' da un pezzo che non ha occasione di fare a pugni sul serio e vuole impegnarsi.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
04-08-2018, 12:00 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-08-2018 12:05 AM da Ophelia.)
Messaggio: #3
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Citazione:Narrato
"Parlato"
"Pensato"
"Sussurrato"
"Detto da altri"

Era una bella giornata per andare al mare... Ma tutto sommato anche l'arena non era malaccio, dai.
"Potete iniziare quando volete", annunciò Semirhage, che le guardava dagli spalti armata di ventaglio.
Juliet avvertì un brivido di adrenalina, ma decise di non perdere la concentrazione. Era lì prima di tutto per imparare a pensare con calma alle sue azioni in battaglia e mettere da parte l'impulsività, almeno per qualche minuto.
La guerriera, col solito sorrisone da Stregatto stampato in faccia, si posizionò in una guardia alta, con un piede davanti all'altro così che il peso del corpo fosse sostenuto dalla gamba di dietro; e le dita delle mani piegate in dei semi-pugni non completamente chiusi all'altezza della fronte*, pronti a chiudersi per un pugno o aprirsi per una presa. In questo modo Juliet avrebbe potuto usare tutti i muscoli del corpo per colpire o difendersi.
Andrea le stava girando intorno, molto probabilmente per cercare un'apertura nella sua guardia. Juliet si mosse insieme a lei, facendo in modo di restarle sempre di fronte. Notò anche il fatto che la compagna si stesse muovendo alla sua destra. Mossa astuta! L'arto dominante della numero 22 era sì il sinistro... Con la spada, però. I pugni li usava entrambi allo stesso modo.
Quindi la lasciò fare, tenendosi a distanza ma non troppo, per darle l'illusione di averla fatta entrare nella sua guardia involontariamente. Le avrebbe dato un'occasione, sapendo già come muoversi. Andrea era più forte, ma lei era più veloce; e comunque, come aveva già detto, non aveva paura di qualche pugno o calcio per quanto forte fosse.
Tirò un grosso respiro e cercò di pensare.
Cosa avrebbe potuto aspettarsi?
Nel caso di un calcio, Juliet si sarebbe spostata di lato dalla parte opposta per evitarlo e avrebbe cercato di afferrarle e bloccarle la gamba facendo passare un braccio intorno al polpaccio; dopodichè avrebbe approfittato dell'equilibrio precario dell'avversaria - complice anche il baricentro più alto - per tenerle la caviglia e spostarsi di lato, cercando di roteare la sua gamba quel che bastava per costringerla ad esporre il fianco anche di poco. A quel punto si sarebbe fatta avanti e avrebbe cercato di sferrare un calcio diretto alla parte dietro del ginocchio della gamba ancora a terra in una classica spazzata, che se fosse andata a buon fine avrebbe mandato Andrea a terra.
Nel caso di un pugno, la guerriera si sarebbe mossa per evitarlo.
Infine, nel caso in cui Andrea si fosse mossa per darle una testata o una spallata, entrambe le mosse implicavano il chinarsi verso di lei il che lasciava diversi punti scoperti; stavolta Juliet si sarebbe difesa con un pugno diretto al plesso solare scoperto non appena la compagna si fosse trovata abbastanza vicina o, in alternativa, avrebbe schivato in attesa di un'angolazione migliore.


Citazione:*Praticamente la posizione di guardia usata nella muay thai, ndr

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Perfetto
Stato Psicologico: Divertita, preparata
Punti limite: 30/30
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)
Tecniche utilizzate: Nessuna
Trova tutti i messaggi di questo utente
04-08-2018, 02:27 PM
Messaggio: #4
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Andrea cerca di chiudere la distanza che la separa da Juliet ma quest’ultima approfitta della sua agilità superiore per tenere la distanza quel che basta per evitare di essere colpita direttamente dalla ben più possente avversaria. Così, la Numero 8 cerca di sorprendere la compagna con un calcione, approfittando della maggior lunghezza delle sue gambe rispetto alle braccia.
Juliet non si fa sorprendere e riesce ad acchiappare al volo la massiccia gamba di Andrea ma tutta la sua forza le è necessaria per smorzare l’impeto del potente calcio, dovendo rinunciare a far ruotare o sbilanciare l’avversaria.
La Numero 22 riesce comunque a sferrare un calcio alla gamba che puntella Andrea al suolo ma Juliet scopre che né Andrea né tantomeno la sua gamba fanno una piega di fronte a quel tentativo di spazzata.

La situazione è questa: Juliet sta tenendo una gamba di Andrea ma, a parte quello, non è riuscita per ora ad arrecare il minimo danno all’avversaria anzi, con ogni probabilità, ha iniziato a rendersi conto di quanto sia effettivamente forte la Cifra Singola che ha di fronte anzi, tra le mani.


Turnazione
Juliet
Andrea


Citazione:SUGGERIMENTO @Ophelia: Prima di tutto, ricordati di segnare il turno all’inizio del post come ha fatto Hotenshi, poi ricordati che l’ambientazione del GdR è Fantasy-Medievale, ci possono essere persone che cercano refrigerio dalla calura andando al mare o al fiume, ma non c’è il turismo di massa come ai nostri giorni.
Trova tutti i messaggi di questo utente
04-08-2018, 07:59 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 04-08-2018 07:59 PM da Ophelia.)
Messaggio: #5
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Citazione:Narrato
"Parlato"
"Pensato"
"Sussurrato"
"Detto da altri"

Juliet, secondo turno


Come si aspettava, Andrea optò per un calcio. Juliet riuscì a bloccarlo, ma non a sbilanciare l'avversaria - neanche col tentativo di spazzata. Probabilmente non essendo riuscita a farle esporre il fianco, quel calcio non aveva colpito dove avrebbe dovuto compromettendo la riuscita dell'intera mossa.
In ogni caso la numero 22 stava ancora testando l'avversaria, quindi non se la prese troppo con se stessa. E poi si trattava pur sempre un numero singolo, numero singolo che aveva ucciso il risvegliato che l'aveva quasi fatta secca: sarebbe stata fiera di sé anche se le fosse riuscita solo una mossa durante l'intero allenamento.
Era riuscita a bloccarle la gamba, cosa poteva fare adesso? Qualcosa le diceva che sarebbe stato meglio fare qualche passo indietro... Era fuori posizione per una spazzata ed il resto del corpo di Andrea era fuori dalla sua portata al momento. Starle troppo vicino ancora a lungo l'avrebbe soltanto resa una facile preda.
Con le mani strette intorno alla caviglia della compagna, Juliet avrebbe cercato di portarle la gamba una ventina di centimetri più in alto per poi spingerla in avanti con tutta la forza che aveva e lasciare la presa, mirando a farla cadere per terra. Nel caso in cui si fosse resa conto di non riuscire a farlo, vuoi perchè la gamba della massiccia avversaria si fosse rivelata troppo pesante anche da sollevare, vuoi perchè sempre la massiccia avversaria avesse deciso di contrattaccare in chissà che modo, Juliet avrebbe lasciato la presa immediatamente.
In entrambi i casi, subito dopo aver mollato la gamba avrebbe rialzato la guardia e tentato un balzo all'indietro per rimettere un po' di distanza tra sé e Andrea.
Inoltre, se le condizioni l'avessero permesso, Juliet avrebbe iniziato a girarle intorno... da sinistra. La sinistra della numero 8, ovviamente.


Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Perfetto
Stato Psicologico: Concentrata sulle sue azioni
Punti limite: 30/30
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)
Tecniche utilizzate: Nessuna
Trova tutti i messaggi di questo utente
05-08-2018, 01:51 PM
Messaggio: #6
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Narrato/pensato
Parlato


Be', non è andata proprio proprio alla grande. Almeno questo vuol dire che Juliet non è un'idiota, il che mi fa piacere: spezzarle una gamba subito non sarebbe stato divertente. Be', non troppo almeno. Ora sono io quella in una brutta posizione: anche se le ci è voluta tutta la sua forza, ha fermato il mio calcio e ha pure provato a farmi qualcosa... credo. O era una zanzara che mi pungeva il ginocchio. Comunque, devo levarmi da questa posizione... e forse lei mi sta dando una mano senza saperlo. D'altra parte, ci proverei pure io a spingere via la gamba per evitare di trovarmi impreparata per un attacco. Su quello, ho deciso di non fare resistenza. Al contrario, voglio sfruttarlo: se lei continua a spingere, io mi girerò col torace abbastanza da cadere nella direzione giusta*, così posso mettere quella mano a terra e fermarmi. Poi metterò anche l'altra mano per terra, e appena mi lascia andare solleverò l'altra gamba e... scalcerò. Come un mulo. Con tutt'e due le gambe. Non penso di prenderla, a essere sincera, e ci metterò tutta la potenza che riesco sperando di non arrivarle dritta in faccia. L'idea è di fare in modo di rialzarmi sullo slancio, e già che ci sono tenterò di prenderla con un bel manrovescio intanto che mi rigiro verso di lei.
Suona complicato. Non lo è. State a vedere.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: Contenta che Juliet non si faccia battere troppo in fretta, concentrata sul combattimento.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

*Assumo che la gamba "prigioniera" sia la sinistra, anche se non è stato specificato: Andrea quindi torcerà il busto verso destra per poter frenare la caduta con la mano rispettiva. Naturalmente, se la gamba "prigioniera" fosse la destra basterebbe specchiare la cosa. Il manrovescio finale è dato con la mano più vicina, ergo la sinistra nel primo caso, la destra nel secondo.

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
05-08-2018, 03:37 PM
Messaggio: #7
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Juliet spinge la gamba di Andrea e poi lascia la presa e, visto il movimento dell’avversaria, come aveva in mente, si rimette in guardia, cercando di fare un balzello indietro per sottrarsi alla contromossa della Numero 8.
Per parte sua, non appena sente la gamba libera, Andrea carica il suo corpo come una molla e, sfruttando l’elasticità del suo fisico, distende di colpo tronco, braccia e gambe per colpire Juliet.
La stazza della Cifra Singola però rovina in parte la sua mossa: Andrea riesce a colpire la guardia chiusa delle braccia di Juliet nel momento in cui questa spiccava il suo balzello all’indietro, aggiungendo la potenza del suo calcione allo slancio della Numero 22, sbilanciandola e facendola volare ben oltre le sue aspettative. Infatti Juliet, che rimedia un colpo agli avambracci ma non tale da produrre danni degni di nota, ruzzola a terra di schiena a circa quattro metri dalla sua avversaria.
Per contro, la potenza della sua mossa, smorzata in parte dall’urto contro Juliet, non è sufficiente da permettere alla grossa Andrea di rialzarsi dalla sua posizione e quindi la Numero 8 si ritrova alla fine di tutto sdraiata sulla pancia nello stesso punto nel quale ha eseguito la sua mossa, centimetro più, centimetro meno.

Tutto qui quello che sapete fare a mani nude? Ho detto che voglio vedere impegno! Vedete di mettercelo o chiuderò questa commedia qui e ora!

La voce della signora Semirhage risuona sprezzante dagli spalti, forse con l’intenzione a spronarvi a fare di più.


Turnazione
Juliet
Andrea
Trova tutti i messaggi di questo utente
05-08-2018, 09:15 PM
Messaggio: #8
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Citazione:Narrato
"Parlato"
"Pensato"
"Sussurrato"
"Detto da altri"

Juliet, terzo turno


Andrea cadde, ma fu troppo facile... Per questo motivo Juliet sospettò da subito che la compagna avesse intenzione di fare qualcosa, ed è proprio ciò che accadde. Fortunatamente si stava già levando di mezzo, quindi il calcione da mulo che le arrivò riuscì solo a sfiorarla; la aiutò persino ad uscire dal raggio d'azione di Andrea, facendola atterrare qualche metro più in là.
Juliet si sarebbe rialzata mentre la sua risata tuonava nell'arena. Non era una risata di scherno... si stava genuinamente divertendo. Se solo sfiorandola le aveva dato quella spinta, chissà se l'avesse centrata! Qualcosa le diceva che avrebbe dovuto temere i calci della numero 8, più che i pugni.
Andrea era finita a terra a pancia in giù, ma Juliet avrebbe aspettato che si rialzasse: non era certo così disperata da colpire alle spalle. Per farle cosa, poi? La prima cosa che le veniva istintivamente era di andarle addosso e stringerle un braccio intorno al collo... Una mossa da selvaggi adatta più al campo di battaglia con un nemico vero che per uno scontro amichevole. E poi probabilmente si sarebbe solo presa un altro calcio nel tentativo.
"Tutto qui quello che sapete fare a mani nude? Ho detto che voglio vedere impegno! Vedete di mettercelo o chiuderò questa commedia qui e ora!", fece Semirhage dagli spalti.
Juliet rialzò la guardia. Per quanto una muscolatura più possente avrebbe reso lo scontro più equo, non aveva intenzione di far ricorso allo Yoki: non è che poteva SEMPRE farci affidamento. Questa volta avrebbe voluto fare un combattimento pulito per testare se stessa; certo, se Andrea avesse usato qualche trucco lei avrebbe fatto lo stesso, ma fino a quel momento niente Yoki e niente colpi alla testa o in faccia. Se il suo destino era quello di uscire da lì con le costole rotte, così sia.
"Hai sentito?" disse alla compagna, invitandola con un gesto dell'indice ad avvicinarsi. "Fa' vedere ad una scarsa come me come si tira un pugno"
L'avrebbe lasciata avvicinarsi fino ad un metro da lei: in questo modo sarebbe stata abbastanza vicina per della vera azione ma avrebbe anche avuto una chance nello schivare. Non si impara senza rischio.
Juliet si sarebbe preparata ad evitare qualsiasi colpo facendo affidamento alla sua agilità superiore, abbassandosi o lanciandosi di lato o all'indietro a seconda di cosa le sarebbe arrivato ma al tempo stesso studiando ogni mossa così da imparare il modo di combattere dell'avversaria.
Molto presto sarebbe arrivato il suo turno.


Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Perfetto
Stato Psicologico: Calma, concentrata
Punti limite: 30/30
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)
Tecniche utilizzate: Nessuna
Trova tutti i messaggi di questo utente
05-08-2018, 11:30 PM
Messaggio: #9
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Andrea, terzo turno


Narrato/pensato
Parlato


Ebbrava Juliet, non c'è rimasta secca neanche stavolta. Anche se devo dire che speravo di riuscirci, a fare quella roba, però credo che l'ho toccata e m'ha sbilanciata. Vabbe'. Son finita a pancia in giù, sai che roba. Se prova ad avvicinarsi, si becca un manrovescio esattamente come volevo farlo prima, solo che stavolta poi mi tocca pure rimettermi in piedi. Quasi uguale, dai. Intanto quella scema di Semirhage - che non deve aver mai visto una rissa in vita sua - non ha capito che ci stiamo solo scaldando e che adesso comincia la vera lotta. Va bene, stavolta la sbatto per terra e... che? E' impazzita? Mi sta sfidando a tirarle un pugno? Me? A lei?
Se poi mi tocca seppellirti, sono cazzi tuoi.
Io non la volevo ammazzare, ma sfidarmi così è da idiote. Se la prendo, si merita di crepare. E io che pensavo di darmi alle prese e alle spallate... stavo pure provando qualche calcio. Ma niente, vuole vedere un pugno? Glielo farò vedere. Per giunta, s'è messa lì come un'ebete a farmi cenno di avvicinarmi. Faccio spallucce, mi metto a portata e preparo un bel destro... ma non dritto. Voglio fare un bel colpo di lato, mirando alla faccia. Alla guancia sinistra, diciamo. Ma sapete cosa? Non sono cretina, io. Lo sto facendo per un motivo. Un pugno così lo deve schivare, perché è a tutta forza. E può farlo solo indietro o dall'altro lato. Cosa farà non mi interessa, basta che muove le gambette... e io uso la mia ALTRA MANO - che bello averne due - per prenderla per una caviglia e sbatterla per terra. Perché uno Yoma non me lo fa fare, di tirargli un pugno da un passo, ma se tu mi lasci non puoi essere così scema da pensare che farò solo quello. Se non lo sono io....

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: Concentrata sul combattimento. Sorpresa quando Juliet la sfida a mostrarle uno dei suoi pugni, che aveva quasi deciso di non sfruttare. Decide di usarlo come finta per una mossa diversa.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
07-08-2018, 03:37 PM
Messaggio: #10
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Juliet prova a fare la spavalda, invitando palesemente Andrea a farsi sotto e a colpirla, cosa che apparentemente la Numero 8 sembra voler fare, provando a scagliare un potente gancio destro diretto alla parte sinistra della faccia della Numero 22.
Fin qui tutto va secondo i piani di Juliet la quale, aspettandosi la mossa avversaria, sfrutta la sua agilità per arretrare e mandare fuori bersaglio il cazzotto diretto alla sua faccia. A quel punto, apparentemente, Andrea sembra perdere l’equilibrio e cadere in avanti, allungando il suo braccio sinistro per non finire nuovamente a terra ma, una frazione di secondo dopo, Juliet si accorge che il pugno sferratole da Andrea era solo una finta per costringerla a muoversi e che il vero obiettivo di Andrea era un altro.
La Numero 22 ne ha la certezza quando la manona sinistra di Andrea si chiude come una morsa attorno alla sua caviglia destra e le dà uno strattone che le fa perdere l’equilibrio e finire nuovamente con la schiena a terra, con la sua caviglia destra ancora saldamente in mano ad Andrea…

Dagli spalti, la signora Semirhage osserva con estrema attenzione quanto sta avvenendo: chissà, forse il suo richiamo alle due contendenti ha sortito l’effetto sperato.


Turnazione
Andrea
Juliet
Trova tutti i messaggi di questo utente
07-08-2018, 05:41 PM
Messaggio: #11
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Andrea, quarto turno


Narrato/pensato
Parlato


Bene, ha funzionato! Juliet deve farsi più furba se vuole sopravvivere in un vero combattimento. Va bene, non credo che sfiderà gli Yoma a colpirla, ma... in ogni caso, ha avuto un'idea del cazzo, e se l'è cercata. Io continuo semplicemente il mio piano, e già che sono sbilanciata... continuo a cadere. Sopra di lei. Col gomito destro diretto, guardacaso, verso la sua pancia scoperta....

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: Concentrata sul combattimento. Soddisfatta dalla riuscita della finta, intende portarla avanti con un altro attacco.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
07-08-2018, 08:53 PM
Messaggio: #12
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Citazione:Narrato
"Parlato"
"Pensato"
"Sussurrato"
"Detto da altri"

Juliet, quarto turno


"Se poi mi tocca seppellirti, sono cazzi tuoi."
Okay, forse davanti ad Andrea avrebbe dovuto parlare in maniera più esplicita dato che tendeva a prendere tutto molto alla lettera... Ma almeno aveva funzionato. Come pianificato, Juliet la fece entrare nella sua guardia e schivò il pugno che le stava arrivando diretto alla faccia... Un momento, le aveva detto di non colpirla in faccia! Ben presto però si rese conto che fosse solo una finta... lo capì dalla mano che le stringeva la caviglia. Si lasciò sfuggire un grido quando avvertì la morsa e dovette trattenersi dal ridere con tutte le sue forze perchè non fosse vista dalle altre due presenti. Non è che non stesse prendendo la cosa sul serio (anzi); era semplicemente il suo cervello che reagiva così, non poteva farci nulla. Forse era nervosismo, o forse si stava davvero divertendo... per quanto potesse essere anticonvenzionale divertirsi all'idea di essere picchiate.
Comunque fosse non poteva dire di non aspettarselo; il suo si poteva considerare quasi un sacrificio, fatto pur di non lasciare che Semirhage terminasse lo scontro. Le lanciò un'occhiata mentre era distesa a terra: le stava guardando in silenzio, quindi ne era valsa la pena di farsi acchiappare. Se non l'avesse fatto era sicura che Semirhage le avrebbe mandate a quel paese entrambe solo perchè non si vedeva ancora scorrere sangue.
Ad essere sincera Juliet si sentiva a disagio all'idea di far male ad una compagna, ma ehi, a lei non dispiaceva un po' di dolore ed era sicura che Andrea la pensasse allo stesso modo.
Fortunatamente la numero 8 era stata abbastanza clemente da non spezzarle la caviglia per il momento, quindi lo scontro non era ancora finito e le sorti avrebbero potuto ribaltarsi.
Vedendosi così scoperta, e vedendo cosa stesse cercando di fare l'avversaria, Juliet avrebbe cercato di proteggersi usando la gamba libera - che guarda caso era proprio quella in linea d'aria col gomito di Andrea. L'idea era quella di usare il tallone per premere con tutta la sua forza contro il gomito esposto della compagna e cercare di far leva per spingerlo verso l'alto, rendendolo inoffensivo e proteggendosi da una gomitata nello stomaco; in secondo luogo avrebbe portato la mano destra sopra la propria testa, tenendola salda allo scalpo: in questo modo il braccio era piegato e il suo gomito spuntava fuori proteggendole la faccia e la testa, e al tempo stesso non sarebbe stato piacevole per Andrea caderci sopra (specie se le si fosse piantato nel collo, o tra una costola e l'altra, o in faccia a seconda di come sarebbe caduta). Infine, quando le sarebbe finita addosso, invece di respingerla Juliet avrebbe cercato di usare il braccio e la gamba liberi per stringersi intorno all'avversaria e farla rotolare sul fianco per ribaltare le posizioni.
Comunque andasse e per quanto in svantaggio potesse essere, lei non si arrendeva. Dove non arriva la forza bruta arrivano le leve e la fisica...


Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Perfetto
Stato Psicologico: Divertita, concentrata
Punti limite: 30/30
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)
Tecniche utilizzate: Nessuna
Trova tutti i messaggi di questo utente
08-08-2018, 02:52 PM
Messaggio: #13
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Juliet, vedendosi crollare addosso Andrea in tutta la sua possanza, agisce velocemente per parare un colpo che, se fosse andato a segno, le avrebbe probabilmente ridotto in marmellata gli organi contenuti nel suo ventre.
Così, utilizzando la gamba sinistra e considerando che, comunque, la Numero 22 è in ogni caso dotata di una discreta quantità di forza, Juliet riesce, con un colpo che le riverbera nelle ossa della gamba a intercettare il gomito in caduta libera di Andrea. Data la posizione, la cifra doppia non riesce a sospingere via l’avversaria ma, data la modesta superficie della pianta del piede di Juliet, Andrea scivola con la pancia a terra, ma sempre con la mano sinistra saldamente avvinghiata alla caviglia destra della Numero 22, mancando il colpo.
Cercando un modo per trarsi d’impiccio, Juliet si rizza a sedere e avvinghia la gamba sinistra attorno all’avambraccio destro di Andrea, rimasto per qualche istante perpendicolare al suolo dopo la fallita gomitata e ne afferra il polso con la mano sinistra. Cerca quindi con un colpo di reni di ruotare su se stessa, provando a trascinare con se la grossa cifra singola ma, data la sua posizione sfavorevole e il notevole peso del corpo di Andrea la quale ovviamente non collabora, non riesce praticamente a muoversi da quella posizione.

Intanto, la signora Semirhage continua ad osservare in silenzio la rissa in corso sul terreno dell’Arena.


Turnazione:
Andrea
Juliet

Citazione:Ricapitolando: Andrea è stesa pancia a terra con la caviglia destra di Juliet saldamente stretta nella sua mano sinistra, mentre ha la gamba sinistra della Numero 22 avvolta attorno al suo avambraccio destro e la mano sinistra della cifra doppia che le stringe il polso destro.
Trova tutti i messaggi di questo utente
09-08-2018, 01:08 PM
Messaggio: #14
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Andrea, quinto turno


Narrato/pensato
Parlato


Be', uh... allora. Mi aspettavo che Juliet doveva fare qualcosa per evitare la mia gomitata, ma non c'ho capito un granché di che è veramente successo. L'ha... deviata con un calcio, credo, e poi mi si è appiccicata al braccio per... bo, non l'ho capito. Farmi ruotare? Spero di no, non è un'idea furba. Cioè, lo era se io non ero io ma... io sono io e allora...
allora...
AGH! Dov'ero rimasta? Ah sì.
Insomma adesso ho Juliet arrampicata come una scimmia su un braccio e l'altro che ancora le tiene una gamba. Le sono praticamente sopra, ma non come volevo. Cosa faccio? Be', stringerle la caviglia per dare un avvertimento servirebbe a qualcosa se volessi vederla arrendersi. Lo voglio? Col cazzo. E allora vediamo di uscire da 'sta situazione. Dato che siamo una attaccata all'altra, voglio provare a vedere se viene con me quando mi alzo. Cercherò di mettermi in piedi, e se lei fa movimenti strani la sbatto per terra per la gamba che ho ancora in mano. Se no... me la porto fino in cima, e poi voglio provare a cadere di nuovo. Con lei davanti. Forse la schiaccio.
Oh, be'.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: Confusa da quel che è appena successo, ma concentrata sul combattimento. Vuole sfruttare il fatto che lei è Juliet sono avvinghiate per sbatterla a terra di prepotenza.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
09-08-2018, 10:29 PM
Messaggio: #15
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Narrato
"Parlato"
"Pensato"
"Sussurrato"
"Detto da altri"
[/quote]

Juliet, quinto turno


Juliet riuscì almeno ad evitare la gomitata prima che la massiccia compagna le scivolasse addosso. Le si avvinghiò intorno per fare almeno un tentativo di ribaltare le posizioni... Ma ehi, non tutte le ciambelle escono col buco, specialmente non quelle di 100 e passa chili.
"Cazzo, ma quanto pesi?" Non si aspettava una risposta, specialmente dato che riusciva già ad indovinarla da sola. Juliet era sì abbastanza muscolosa, ma quella era almeno il doppio di lei.
Che casino... Era tipo un miscuglio di arti lì, per un momento si dimenticò anche dove avesse messo la gamba destra. Ah, ma certo, ce l'aveva ancora Andrea.
Proprio quando stava iniziando ad avere qualche problema a respirare bene, Juliet si sentì tirare su: la compagna aveva deciso di alzarsi in piedi con lei ancora attaccata. La guerriera si sentì immediatamente sollevata e non oppose resistenza... poi si rese conto che con molta probabilità Andrea avrebbe riprovato a schiacciarla, stavolta senza interruzioni. E se l'avesse fatto, era anche molto probabile che le avrebbe rotto più di qualche osso, portando alla fine del duello. E Juliet non voleva che finisse di già.
Per cui, mandando a fanculo la razionalità e vedendo che la compagna non si stesse proteggendo la faccia, Juliet avrebbe agito.
Voleva che Andrea le mollasse la gamba, e cosa può portare una persona a mollare una qualunque presa istintivamente? Uno di quei colpi per cui non puoi non portare le mani al viso per proteggerti.
"Non ancora" Prima che Andrea potesse ri-sbatterla al suolo, Juliet avrebbe cercato di approfittare della sua posizione per infilare con uno scatto indice e medio della mano destra negli occhi della compagna, non troppo forte (non voleva mica accecarla per sempre... solo per qualche momento); e contemporaneamente a quell'azione avrebbe tirato uno strattone con la gamba destra per liberarsi se, come aveva pensato, Andrea avesse allentato anche di poco la presa per il dolore improvviso. Se ci fosse riuscita, ovviamente si sarebbe lasciata cadere a terra per poi fare una capriola all'indietro e mettere una distanza di sicurezza tra sé e l'avversaria.
Se invece non ci fosse riuscita... beh, sarebbero stati cazzi. Avrebbe cercato di piegare le ginocchia al petto e mettere le braccia davanti al viso per proteggersi.


Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Perfetto
Stato Psicologico: Calma, concentrata
Punti limite: 30/30
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)
Tecniche utilizzate: Nessuna
Trova tutti i messaggi di questo utente
11-08-2018, 02:48 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-08-2018 02:51 PM da Semirhage.)
Messaggio: #16
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Juliet, sollevata in aria senza eccessivo sforzo da Andrea, non trova di meglio per togliersi dai guai che cacciare le dita negli occhi di Andrea. La cosa funziona… quasi…
Infatti la mossa, non proprio leale, avviene un istante prima che Andrea si butti al suolo trascinando con se la Numero 22: il risultato è che, a causa della temporanea cecità, Andrea perde l'equilibrio in caduta ed entrambe le guerriere cadono a terra in maniera scomposta, sollevando una nube di sabbia ma senza riportare danni degni di nota.
Quando la sabbia si deposita nuovamente a terra, la signora Semirhage è in piedi sugli spalti:

Direi che possiamo chiudere la faccenda qui. Ritengo sia inutile prolungare questa farsa.

L’espressione della Dama Nera sembra di delusione, mentre si rivolge prima alla Numero 8:

Andrea, indubbiamente sei la guerriera fisicamente più forte di tutte, ma che te ne fai della tua forza se non riesci a portare un attacco decente? D’accordo, Juliet era più veloce di te però, a un certo punto, eri riuscita ad afferrarla per una caviglia, perchè non l’hai sbattuta a terra finchè non si fosse arresa?

Semirhage si rivolge quindi verso la cifra doppia

In quanto a te, Juliet, a parole sei molto brava, soprattutto quando si tratta di insultare i miei sottoposti ma, a ben vedere, direi che qualche osso rotto e una manciata di lividi ti hanno fatto paura eccome! E non mi riferisco solo allo scontro di oggi. Mi chiedo perché hai accettato la sfida di Andrea, se poi non avevi nessuna intenzione di provare a combattere! Forse mi sbaglierò, ma questa è l’impressione che ho avuto guardandoti. Perciò…

Semirhage riflette ancora un attimo, prima di concludere:

Per quanto riguarda questa farsa, dal momento che non ho visto l'impegno che volevo, la dichiaro conclusa in parità. E, per quel che riguarda me, non venite mai più a chiedermi di arbitrare degli scontri di questo tipo! Se volete fare a pugni trovatevi un posto fuori da Staph e là fate quel che volete!

E, senza aggiungere altro, la signora Semirhage esce dall’arena senza mai voltarsi indietro.


AVETE DIRITTO A UN ULTIMO POST CONCLUSIVO


Turnazione
Andrea
Juliet
Trova tutti i messaggi di questo utente
13-08-2018, 01:28 PM
Messaggio: #17
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Andrea, turno conclusivo


Narrato/pensato
Parlato


Unnnghgf!
Che ca...? La schifosa mi ha piantato due dita negli occhi! Spero di averle rotto la schiena, spero di... argh. Dove sono? Che è successo? Sono sicura di essere finita a terra, ma non ho sentito rumore di ossa che si spezzano. Dannazione. Sarà meglio rimettermi in piedi e prepararmi a prendere una bottarella... che? Abbiamo finito? Proprio adesso che cominciavo a divertirmi? Bah. Questa gente non sa come sono le risse. Ammetto che non sono stata proprio contenta di sentirmi pigiare negli occhi, ma... è esattamente quello che avrei fatto anch'io. Juliet non è proprio forte come me, ma ci sa fare. Questo devo concederglielo. Anche se ho sicuramente vinto io.
Ci stavo giusto provando. Ma tu non vuoi una guerriera con le ossa rotte, o sbaglio? Decidetevi, per una volta. Volete che faccio sul serio, o che non le ammazzi?
Faccio spallucce, innervosita dal commento di Semirhage: mi dà davvero fastidio che ogni volta mi trovano qualcosa che non va. Se mi impegno, mi sono impegnata troppo, se non mi impegno ci sono andata troppo leggera. E vaffanculo, allora, è inutile che ci provo. Però almeno adesso so che se voglio picchiare qualcuna posso farlo... fuori dall'arena. Vado a cercare Lune, subito!
Lo faremo. Così non dovremo stare a sentire le tue ramanzine dopo.
Grugnendo e pulendomi la sabbia di dosso, vado da Juliet.
Hai stile, ma un pochino devo dare ragione alla stronza in nero. Non imparerai a essere forte schivando tutti i colpi. Anche se non puoi certo prendere uno dei miei pugni, ti farà bene imparare a prenderle, se vuoi darle. A parte quello, posso solo consigliarti di darle forte.
Le sorrido e le do una pacca sulla spalla, una delle mie.
La prossima volta, trovami fuori da questo posto pieno di regole e cazzate varie. Così ci pestiamo come si deve, eh?
E poi posso anche salutarla e andarmene. Magari tornerò a casa. Spero che mi diano da fare presto, o mi toccherà tornare qua a sfidare qualcun'altra.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: Frustrata dai rimproveri di Semirhage, ma per nulla delusa dallo scontro. Lo considera un riscaldamento per qualcosa di più serio, per cui ha già sfidato Juliet ad affrontarla in un campo meno regolare. In vena di consigli.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
13-08-2018, 05:19 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-08-2018 05:19 PM da Ophelia.)
Messaggio: #18
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Citazione:Narrato
"Parlato"
"Pensato"
"Sussurrato"
"Detto da altri"

Juliet, turno conclusivo


Era troppo tardi per levarsi da sotto, quindi andarono giù insieme. Juliet fu sollevata nel non sentire nessun rumore di ossa rotte: significava che potevano continuare. Era già pronta ad incassare, dato che era praticamente prigioniera lì sotto, ma tutto sommato le andava bene...
"Direi che possiamo chiudere la faccenda qui. Ritengo sia inutile prolungare questa farsa."
"Cosa? No!" protestò Juliet, cercando di dimenarsi sotto il corpo di Andrea. E dai, che cazzo, non era giusto. Avevano appena finito di scaldarsi...
Semirhage fece il terzo grado alla compagna, poi arrivò il suo turno.
"In quanto a te, Juliet, a parole sei molto brava, soprattutto quando si tratta di insultare i miei sottoposti ma, a ben vedere, direi che qualche osso rotto e una manciata di lividi ti hanno fatto paura eccome! E non mi riferisco solo allo scontro di oggi. Mi chiedo perché hai accettato la sfida di Andrea, se poi non avevi nessuna intenzione di provare a combattere! Forse mi sbaglierò, ma questa è l’impressione che ho avuto guardandoti."
Una volta libera Juliet si rialzò, ripulendosi alla buona dalla sabbia. Le era entrata anche nell'uniforme, la sentiva nei pantaloni.
Emise un basso ringhio sentendo della cosa sui sottoposti. "Oooooh, quindi è per quello..." Se lo aspettava che la stronza avesse fatto rapporto. "Maestra, Juliet mi ha detto le cose cattive"... Doveva essere brutto vivere senza spina dorsale. Lei mica gliel'era andata a dire ai superiori di esser stata minacciata da una nanerottola. Ma quello che la punse sul vivo per davvero fu l'essere accusata di avere paura. Aveva fatto bene a dire "forse mi sbaglierò", perché era proprio così. L'accusa la confuse parecchio, perché lei era abbastanza certa di avere il problema opposto... Nell'ultima missione si era letteralmente gettata sotto al nemico senza pensarci due volte, rischiandoci la pelle sul serio.
Inspirò profondamente per cercare di sbollentarsi un po' e poi rispose, il tono calmo e iper-controllato che usava per le faccende serie. "Nessuna paura. Sono stata io a sfidare Andrea e ho accettato di combattere corpo a corpo e senza Yoki, l'ho lasciata avvicinarsi così tanto pur sapendo di essere in netto svantaggio... Tutto questo per migliorare me stessa. Avrò mille problemi, ma la paura non è uno di questi" Valeva la pena mettere i puntini sulle i.
"Per quanto riguarda questa farsa, dal momento che non ho visto l'impegno che volevo, la dichiaro conclusa in parità. E, per quel che riguarda me, non venite mai più a chiedermi di arbitrare degli scontri di questo tipo! Se volete fare a pugni trovatevi un posto fuori da Staph e là fate quel che volete!"
Parità non era troppo male considerando chi fosse l'avversaria, poteva accettarlo. Non era per nulla delusa dallo scontro - certo, sarebbe potuto andare meglio se avessero continuato, ma il proposito che l'aveva spinta ad entrare in arena era stato realizzato. Aveva finalmente capito quale sarebbe stata l'abilità speciale su cui allenarsi.
A riportarle definitivamente il sorriso fu l'ultima frase di Semirhage: continuare autonomamente senza interruzioni o giudizi? Non sarebbe stato male. "Ehi... non è una cattiva idea", esclamò Juliet battendosi un pugno sul palmo della mano aperta.
"Hai stile, ma un pochino devo dare ragione alla stronza in nero. Non imparerai a essere forte schivando tutti i colpi. Anche se non puoi certo prendere uno dei miei pugni, ti farà bene imparare a prenderle, se vuoi darle. A parte quello, posso solo consigliarti di darle forte."
Diede ascolto alle parole di Andrea più di quanto avesse fatto con quelle di Semirhage, tanto che addirittura annuì tra sé e ci pensò su per qualche secondo. "Quindi... non devo schivare?" Era molto confusa, ma cercò di dargli un senso. Sicuramente non si riferiva al campo di battaglia vero e proprio, lì sarebbero finite ammazzate se non avessero evitato i colpi; quindi... si riferiva agli allenamenti tra di loro? E va bene. Non schivare in arena, ricevuto. Non schivare in arena. Alla prossima avrebbe seguito il consiglio... Poi se fosse andata male avrebbe continuato col suo modo di fare, ovviamente.
Una possente pacca la richiamò dai suoi discorsi interiori.
"La prossima volta, trovami fuori da questo posto pieno di regole e cazzate varie. Così ci pestiamo come si deve, eh?"
Juliet si illuminò e sorrise, ricambiando la pacca. "Quando vuoi. Non è colpa nostra se qui non si sanno divertire"
Ora aveva solo bisogno di una doccia fredda.


Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Perfetto
Stato Psicologico: Delusa dalla fine prematura dello scontro, ma non da se stessa; felice all'idea di rifarlo
Punti limite: 30/30
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)
Tecniche utilizzate: Nessuna
Trova tutti i messaggi di questo utente
14-08-2018, 05:34 PM
Messaggio: #19
RE: Andrea vs Juliet [Allenamento]
Semirhage deve avere un udito molto fine perché, dopo l'ultimo commento di Juliet si blocca un attimo e, girandosi leggermente in direzione della Numero 22 ribatte:

Se la paura non è un tuo problema Juliet, allora dimostralo. Oggi non l'hai fatto!

Dopodiché, ognuna delle tre figure se ne va per conto suo.


SESSIONE DI ALLINEAMENTO CONCLUSA!

Le vostre valutazioni sono già state elaborate. Provvedete ad aggiornare le schede delle vostre guerriere col capitolo relativo al duello appena terminato.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Questa discussione è chiusa  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)