Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
TRAMA Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
09-10-2018, 06:58 PM
Messaggio: #41
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
La Duchessa sembrò pendere dalle labbra di Olivia per quasi tutta la durata del racconto, fatta eccezione solo per alcuni momenti in cui fu distratta dall'oneroso compito di guidare la sua giumenta nella direzione giusta. Fortunatamente, gli animali parevano conoscere la strada, quindi non fu costretta a interrompere la sua concentrazione molto spesso. Una volta terminata la storia, Victoire offrì addirittura un breve applauso.
Oh, che storia interessante! C'è proprio di tutto: azione, romanticismo, intrigo... fatico quasi a credere che sia realmente accaduta! Ditemi, Dama Olivia, pensate che quel mercante si sia inventato tutto? O magari abbia abbellito una semplice tresca di paese? O forse avete creduto a ogni parola di questo racconto fantastico? Non intendo certo recarvi offesa, ma per quanto sia una favola che mi farebbe piacere trovare su un libro, beh, capirete che sfiora l'inverosimile!
Con una risatina molto signorile, la Duchessa si distrasse un attimo per guardarsi attorno.
Oh! Devo aver perso la cognizione del tempo. Siamo quasi arrivate.
In effetti, ecco in lontananza una magione di notevoli dimensioni: senza dubbio la loro meta, arroccata su una collina e circondata da campi coltivati, con una foresta poco lontano che pareva perfetta per una bella caccia.

Jean, nel frattempo, si era dilungato nella sua spiegazione. Il succo era che a un cavallo bastava farci l'abitudine, e lui era sicuro - anche se non era chiaro se volesse essere un complimento o pura sincerità - che anche Nina sarebbe riuscita a cavalcare una giumenta focosa come quella della Duchessa, naturalmente con sufficiente pratica.
Nemmeno la padrona è nata in sella, per quanto possa sembrare così.
Poi il ragazzo aveva fatto un altro lungo discorso riguardo il metodo di nominare i cavalli usato a palazzo, tutto per spiegare alla giovane che Ranocchio non era poi un così brutto nome.
I purosangue ricevono nomi adatti alla loro statura, che rappresentino il loro carattere o una qualità. Non sempre sono calzanti, eh? Però si cerca di darli con criterio, ecco. I cavalli da tiro, be', gli diamo nomi un po' meno altisonanti. E ai ronzini abbiamo deciso di dare nomi di altri animali, un po' a somiglianza e un po' come li troviamo carini. Sinceramente, preferisco i ranocchi alle vespe.
Un leggero tremito confermò che gli insetti non dovevano proprio piacere al garzone di stalla, e ovviamente l'esempio doveva significare che c'era un cavallo - o più probabilmente una cavalla - di nome Vespa. Forse a Nina sarebbe suonato più dignitoso, ma tutto sommato la spiegazione era abbastanza logica. Improvvisamente il ragazzo interruppe la sua parlantina per riferire alla giovane più o meno quanto fatto notare dalla Duchessa: erano in arrivo.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-10-2018, 06:16 PM
Messaggio: #42
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
Citazione:Narrato | - Pensiero - | - Parlato -


- Chissà... - Rispose Olivia con un sorriso. - Se sia tutto vero oppure no dovremmo chiederlo al mercante, temo. Io però preferisco pensare che lo sia. In fondo questa storia mi piace proprio così com'è. - Aggiunse la ragazza, incurante del fatto che la nobildonna avesse messo in dubbio la veridicità del suo racconto (in effetti, alcune cose se le era proprio inventate). 


A quel punto, la loro probabile destinazione, un'enorme villa arroccata su di una collina e circondata da campi coltivati, apparve dinnanzi ai loro occhi. - Oh cielo, un'altra splendida magione... - Disse Olivia, specificando "un'altra" per sottintendere che quella di Victoire dove erano state prima fosse altrettanto magnifica. Così, giusto per essere sicura che la duchessa non potesse offendersi in alcun modo per quel commento. In teoria non avrebbe dovuto per così poco, ma i nobili sapevano essere molto permalosi. - ... non vedo l'ora che inizi questa famosa battuta di caccia. - Aggiunse la guerriera, mentre percorreva l'ultimo tratto di strada prima della meta.



Citazione:Stato Fisico: Illesa. I suoi occhi sono tornati al loro colore originale, per effetto del farmaco.
Stato Psicologico: Calma e concentrata. Soddisfatta che Victoire abbia apprezzato il racconto, anche se la nobildonna lo ha trovato difficile da credere.
Yoki: 0%
Abilità in uso: Percezione dello Yoki (Passiva - Inibita dal farmaco per la soppressione dello Yoki)

Join us, brothers and sisters. Join us in the shadows were we stand vigilant. Join us as we carry the duty that cannot be forsworn. And should you perish, know that your sacrifice will not be forgotten, and that one day we shall join you.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-10-2018, 07:25 PM
Messaggio: #43
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
[Pensato]         [Parlato]           [Parlato da altri]
 
Ignorando quanto avveniva davanti a lei, Nina prestò tutta la sua attenzione alle parole di Jean, il quale sembrava fare del suo meglio per apparire gentile e paziente, mostrandosi comprensivo e incoraggiante riguardo le abilità come cavallerizza della piccola guerriera, cosa che strappò un sorriso gentile a Nina, rivolto al giovane garzone, prima che quest’ultimo le spiegasse quali erano i criteri con i quali assegnavano in nomi ai cavalli nella tenuta della Duchessa
 
Heh, sembra che a Jean non piacciano gli insetti e che alla tenuta ci sia almeno una cavalla che non gli piace, visto che l’hanno chiamata Vespa!
 
Così, vuoi per far passare il tempo, vuoi perché erano anni che nessuno le dedicava così tanta attenzione e forse anche perché Jean sembrava contento di avere qualcuno con cui parlare, Nina lasciò che il garzone continuasse a chiacchierare, prestandogli tutta l’attenzione che non le serviva per restare in sella, finché all’orizzonte non comparve un’altra grande villa, arroccata su una collina e circondata da campi coltivati, con una foresta che cresceva poco lontano.
 
Che sia quel bosco il luogo dove andremo a caccia?
 
Jean interruppe i suoi discorsi per farle notare la tenuta. Le spalle di Nina si afflosciarono in segno di delusione.
 
Speravo si andasse direttamente nella zona di caccia ma, molto probabilmente, le nostre signore vorranno rinfrescarsi prima di dedicarsi a questa attività. Va bene Jean, fammi strada e grazie per aver chiacchierato con me lungo la via. Mi ha fatto piacere sai?
 
Concluse la piccoletta recuperando un po’ d’allegria e gentilezza, se non altro per gratitudine nei confronti del giovane garzone che le aveva fatto compagnia lungo la strada.
 
 
Citazione:Yoki Utilizzato: 0% - Punti Limite: 0/20
Stato Fisico: In piena salute. Sotto effetto del farmaco inibitore.
Stato Psicologico: Lieta di aver goduto della compagnia di Jean lungo la strada. Un po’ delusa quando si rende conto che, probabilmente, dovranno sostare alla villa prima di uscire per la caccia.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Inibita dal farmaco).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
16-10-2018, 07:55 PM
Messaggio: #44
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
Per la felicità di Nina, la comitiva non si diresse al palazzo di Crévonne, ma seguì una strada secondaria che portava nei dintorni della foresta. Chiaramente la Duchessa aveva deciso che non c'era tempo da perdere e che essere puntuali sarebbe stato meglio di un elegante ritardo. Non molto tempo dopo, le due guerriere poterono aver conferma del fatto che avesse avuto l'intuizione giusta: c'era già una certa quantità di persone in abiti raffinati o livree inadatte alla temperatura gradevolmente calda nei pressi della foresta. Un uomo sulla quarantina, con una giacca da caccia i cui ricami in argento ne facevano intuire il costo, si avvicinò su uno stallone nero pece dall'aria annoiata.
Ah, benvenuta Duchessa! E costei dev'essere la Dama delle Cascate Verdi? Incantato....
Per quanto non potesse baciarle la mano, l'avrebbe sicuramente fatto se fossero stati a piedi. Invece si limitò a inchinare la testa e a sorridere sotto i suoi baffi ben curati.
Nessun'altra, Marchese. Vedo che non siamo gli ultimi arrivati: temevo che aveste cominciato senza di noi!
Non avremmo mai potuto, mia cara. All'appello manca solo il Duca Jerome, ma ha mandato avanti un messaggero dicendo che sarà qui a breve. Anzi....
Un giovane paggio riferì qualcosa sottovoce all'orecchio del Marchese, e costui fece un cenno d'assenso prima di congedarlo.
Pare che sia in arrivo proprio ora. Con il vostro permesso, devo fare gli onori di casa.
Naturalmente.
Con un altro rapido inchino, il Marchese Francois di Crévonne si allontanò per raggiungere l'ultimo ospite. Victoire si rivolse a Olivia con un sorriso vagamente imbarazzato.
Spero che non vi riteniate offesa dai modi schietti del Marchese, mia cara. Gestire un evento del genere richiede un tocco deciso, e un soldato come lui è l'ideale in tal campo... ma potrebbe non avere le maniere a cui una dama come voi è abituata.
Dopo aver dato un'occhiata in giro, la Duchessa fece una pausa per rilassarsi sulla sua giumenta.
Credo che ci vorrà ancora qualche tempo prima dell'inizio della caccia. Se volete muovere le gambe o rinfrescarvi, sono certa che ne avrete l'occasione.
Per quanto Nina fosse stata esclusa dalle presentazioni e tutto il resto, era abbastanza vicina da poter seguire il tutto dal suo ronzino. Jean pareva felice che lei apprezzasse la sua compagnia, ma non avrebbe fatto certo storie se la giovane avesse preferito quella della sua signora per un po'.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
22-10-2018, 05:13 PM
Messaggio: #45
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]

Citazione:Narrato | - Pensiero - | - Parlato -

Olivia rispose al saluto del Marchese con un sorriso ed un cenno del capo. - Oh, non vi preoccupate Victoire, comprendo perfettamente. E sì, credo proprio che approfitterò volentieri della vostra offerta. - Disse in seguito, dopo che il nobiluomo si fu allontanato, in risposta ai commenti della Duchessa. 

A quel punto Olivia scese con grazia da cavallo e accarezzò dolcemente la giumenta per qualche istante, dopodiché fece una decina di passi per mettere un po' di distanza tra lei e Victoire e si guardò attorno con aria apparentemente trasognata, ma in realtà attenta a memorizzare i dettagli dell'ambiente circostante. Quindi si voltò in direzione di Nina e non appena i loro sguardi si incrociarono, con il dito indice della mano sinistra le fece cenno di avvicinarsi. 

Non appena la sua "domestica" le si fosse avvicinata, le avrebbe sussurrato: - Ok, approfittiamo di questa piccola pausa per dare un'occhiata in giro. Al momento sembra tutto tranquillo ma non si sa mai, potremmo imbatterci in qualcosa di sospetto. Tu va con la servitù, io proverò ad avvicinarmi agli altri nobili. - A quel punto avrebbe atteso una eventuale risposta/suggerimento da parte di Nina, dopodiché, se la compagna non avesse avuto idee migliori, avrebbe provato ad osservare più da vicino, con discrezione, gli altri partecipanti a quella battuta di caccia. Sempre che ne avesse avuto la possibilità, ovviamente.



Citazione:Stato Fisico: Illesa. I suoi occhi sono tornati al loro colore originale, per effetto del farmaco.
Stato Psicologico: Calma e concentrata. .
Yoki: 0%
Abilità in uso: Percezione dello Yoki (Passiva - Inibita dal farmaco per la soppressione dello Yoki)

Join us, brothers and sisters. Join us in the shadows were we stand vigilant. Join us as we carry the duty that cannot be forsworn. And should you perish, know that your sacrifice will not be forgotten, and that one day we shall join you.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
23-10-2018, 09:53 PM
Messaggio: #46
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
[Pensato]         [Parlato]           [Parlato da altri]
 
Nina notò, non senza soddisfazione, che la comitiva non puntava alla villa bensì a un accampamento in prossimità della foresta entro la quale avrebbe dovuto svolgersi la caccia
 
Meno male…
 
Un nobile baffuto sulla quarantina, adornato  con una stupenda giacca da caccia ricamata in argento e in groppa a un cavallo nero si affrettò ad accogliere le due dame alla testa del loro piccolo corteo. L’uomo si intrattenne alcuni minuti con le signore, salvo poi congedarsi dopo che un paggio gli aveva riferito qualcosa.
Nina si guardò attorno e stava per rivolgersi nuovamente a Jean per chiedergli una cosa, quando notò che Lady Olivia, scesa nel frattempo da cavallo, le fece cenno di raggiungerla:
 
Oh! Lady Olivia mi chiama Jean! Ritorno appena posso!
 
E con quel saluto frettoloso la piccola guerriera si lascò scivolare giù da Ranocchio e a passo svelto ma senza correre, raggiunse la sua capitana, che le disse:
 
Ok, approfittiamo di questa piccola pausa per dare un'occhiata in giro. Al momento sembra tutto tranquillo ma non si sa mai, potremmo imbatterci in qualcosa di sospetto. Tu va con la servitù, io proverò ad avvicinarmi agli altri nobili.
 
La piccola guerriera in incognito annuì vistosamente:
 
Sì, Lady Olivia e… Mi è venuto in mente quando ho visto tutta questa nobiltà: forse è normale per un divertimento tra signori però… Beh, forse è solo un’idea strana la mia ma forse converrebbe chiedere se, per caso, la preda che si vuole cacciare sia particolarmente ambita per qualche motivo che possa rappresentare un punto d’orgoglio per chi la ucciderà, se cercano una volpe particolare oppure se è una cosa normale per loro.
 
Nina fece una “pausa di riflessione”:
 
Aaah, beh, lasciamo perdere, forse sto lavorando troppo di fantasia. Allora io torno dalla servitù.
Lady Olivia…
 
Nina eseguì una riverenza rivolta alla sua signora, a beneficio di chi le stesse eventualmente osservando, per poi girare sui tacchi e ritornare con lo stesso passo di prima da Jean, ammesso e non concesso di riuscire a vederlo in mezzo a tutta quella nobiltà.
Se Nina fosse riuscita a ritrovare il giovanotto, si sarebbe diretta verso di lui poi, sfoderando un sorriso, spostando il suo ciuffo ribelle dall’occhio sinistro e fingendo un po’ di imbarazzo, gli avrebbe chiesto:
 
Hem… ecco… Jean, non volevo dirlo prima ma non vorrei mettere in imbarazzo la mia signora però… Non sono una grande esperta in caccie alla volpe anzi, a essere sincera, questa è la prima alla quale partecipo. Mi sapresti spiegare come si svolgerà? I signori si accontenteranno di cacciare quelle che troveranno o cercheranno una preda in particolare? E quale sarà il nostro posto una volta che la caccia avrà inizio?
 
Nina, a parte la maschera di imbarazzo, non aveva bisogno di fingere. Certo, la piccola guerriera sapeva cacciare per procurarsi il cibo ma non aveva la più pallida idea di come facessero i nobili a cacciare le volpi, dal momento che tutto quello che la circondava le sembrava, almeno per il momento, più un elaborato cerimoniale che una battuta di caccia.
Chissà se Jean il quale, fino a quel momento, sembrava ben disposto nei suoi confronti, avrebbe risposto alle sue domande.
 
 
Citazione:Yoki Utilizzato: 0% - Punti Limite: 0/20
Stato Fisico: In piena salute. Sotto effetto del farmaco inibitore.
Stato Psicologico: Continua a recitare la sua parte.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Inibita dal farmaco).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
25-10-2018, 02:34 PM
Messaggio: #47
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
Guardandosi intorno, effettivamente Olivia e Nina non poterono che avere l'impressione di essere a una festa in giardino piuttosto che a una battuta di caccia: tende decorate lussuosamente, tavoli da rinfresco ben guarniti, servitori vestiti di tutto punto ovunque... l'unica cosa che suggeriva che i nobili si fossero radunati per uno "sport" piuttosto che per un tè era la presenza di animali: cavalli, segugi e perfino un paio di falconi - che ovviamente c'era da chiedersi a cosa sarebbero serviti se non a ostentarne la magnificenza - erano visibili ovunque si guardasse. Mentre Nina si interessava del funzionamento di questo strano rituale nobiliare - e Jean era ben felice di dirle che era la prima volta anche per lui e non aveva la minima idea di cosa sarebbe successo esattamente - la "Dama delle Cascate Verdi" ebbe occasione di individuare numerosi nobili, a cavallo o a piedi, quasi esclusivamente maschi con barbe e baffi di una perfezione inverosimile e abiti che avrebbero dovuto essere adatti all'occasione ma non potevano che apparirle troppo sgargianti e individuabili durante una caccia. Naturalmente, per svariate ragioni, gli occhi della guerriera in incognito furono attirati da una delle pochissime altre donne nobili in zona - se una donna la si poteva definire: il Capitano Andrea de la Varalle, quello vero stavolta, stava eretta in sella al suo cavallo baio, come se i suoi quasi due metri di altezza non fossero sufficienti a tenerla una testa abbondante sopra alla folla. E sì, le mancava il braccio sinistro, anche se la manica dell'abito era stata tenuta e il vuoto era stato colmato da una riproduzione in legno laccato. Spada al fianco, lunghi capelli biondi e una tenuta da caccia molto più appropriata rispetto alle altre completavano una figura che era decisamente difficile non notare. Oltre a lei, le uniche persone che a Olivia saltarono all'occhio erano proprio la Duchessa Victoire - e le tre dame con cui si era impegnata in conversazione - e il Marchese Francois, che ora stava giusto accogliendo quello che doveva essere il Duca Jerome, un uomo ormai non più giovane che dava l'idea di essere venuto più come spettatore che come partecipante. Dovevano esserci almeno una trentina di persone del suo rango, quindi non sarebbe stato difficile attaccare bottone con qualcuno, soprattutto dato che lei stessa sembrava già aver attirato non poche occhiate curiose.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
02-11-2018, 06:55 PM
Messaggio: #48
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
Citazione:Narrato | - Pensiero - | - Parlato -

Quando il suo sguardo si posò sull'imponente nobildonna che se ne stava eretta in sella al suo cavallo bianco, Olivia dovette trattenersi per non scoppiare a ridere. - Heh. Ma tu guarda quanto è piccolo il mondo. - Pensò la ragazza, divertita, osservando quello che doveva essere il vero capitano Andrea de la Varalle. Nessuno le aveva ancora presentate, ma Olivia era sicura di non sbagliarsi. I punti in comune con colei che ne aveva tempo addietro assunto l'identità erano troppi per poter pensare che si trattasse di qualcun altro. 

Altri nobili li presenti avevano suscitato il suo interesse, ma Olivia decise che prima di tutto DOVEVA andare a conoscere il famoso capitano. Chissà se aveva lo stesso caratteraccio della sua sosia improvvisata? La duchessa l'aveva definita permalosa, ma bisognava vedere se i pettegolezzi fossero veritieri oppure no.  - Capitano de la Varalle? - Esordì Olivia, dopo essersi avvicina alla nobildonna, rivolgendosi a lei con il suo grado anziché con l'appellativo di "Madamigella Andrea". Chissà, forse essendo un militare avrebbe apprezzato di più essere trattata da soldato che da donna. - Sono Olivia Margot Vierry delle Cascate Verdi, e ci tenevo a porgervi i miei omaggi. Ho sentito tanto parlare di voi, e considero un privilegio potervi conoscere di persona. - Aggiunse poi, con un inchino, dopo aver atteso che il capitano le concedesse la sua attenzione. 

Chissà se la nobildonna era al corrente di quello che aveva combinato la sua sosia nella magione del conte Aloysius? Si domandò la guerriera, mentre attendeva la reazione del capitano. Forse glie lo avrebbe chiesto... o forse no.


Citazione:
Stato Fisico: Illesa. I suoi occhi sono tornati al loro colore originale, per effetto del farmaco.
Stato Psicologico: Calma e concentrata. Interessata a conoscere la vera Andrea de la Varalle, per capire quanto fosse diversa, o simile, dalla Andrea che conosceva lei. 
Yoki: 0%
Abilità in uso: Percezione dello Yoki (Passiva - Inibita dal farmaco per la soppressione dello Yoki)

Join us, brothers and sisters. Join us in the shadows were we stand vigilant. Join us as we carry the duty that cannot be forsworn. And should you perish, know that your sacrifice will not be forgotten, and that one day we shall join you.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
04-11-2018, 10:11 PM
Messaggio: #49
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
[Pensato]         [Parlato]           [Parlato da altri]
 
Le spalle di Nina si afflosciarono e un’espressione delusa comparve sul suo viso quando Jean, pur con tutta la gentilezza di cui era capace, la informò che anche per lui era la prima volta che partecipava a una caccia alla volpe…
 
Oh, no! E adesso che faccio?
 
Le rotelle nella testolina di Nina giravano all’impazza e così passarono solo pochi istanti prima che alla piccola guerriera venisse in mente un’ idea. Un’ idea che Nina si affrettò a condividere con il suo compagno di viaggio:
 
Senti Jean… Che ne diresti se chiedessimo a qualche altro servitore della Duchessa? Forse l’avranno accompagnata altre volte o, quantomeno, forse sapranno dirci dove ci dovremmo mettere per non stare tra i piedi, non trovi? Tu non conosci nessuno a cui potremmo chiedere?
 
Mentre parlava, Nina cercò di dare a Jean l’impressione di essere veramente interessata a come doversi disporre durante quella caccia, per non trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ovviamente l’interesse c’era ma non per i motivi suddetti: vista la sua statura, non certo imponente come quella di una cavallerizza che aveva visto con la coda dell’occhio, quel che importava a Nina era evitare, in caso di problemi, di doversi muovere in mezzo a una calca di umani impazziti dalla paura.
E poi c’era quel tarlo che la rodeva…
 
E’ una normale caccia alla volpe o i signori cercano una preda particolare?
 
Nina confidava molto nell’aiuto di Jean in quanto temeva, visto il primo approccio, che i servitori della Duchessa Victoire non l’avrebbero degnata nemmeno di uno sguardo.
 
 
Citazione:Yoki Utilizzato: 0% - Punti Limite: 0/20
Stato Fisico: In piena salute. Sotto effetto del farmaco inibitore.
Stato Psicologico: Inizialmente delusa, cerca di farsi aiutare da Jean per cercare qualche informazione in più su quella caccia alla volpe.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Inibita dal farmaco).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
05-11-2018, 02:05 PM
Messaggio: #50
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
Il donnone, chiaramente sorpreso dall'approcciarsi di un'altra dama, ci mise un momento per restituire i dovuti convenevoli.
Perdonate, Dama Vierry, mi avete colta alla sprovvista. Non ero stata informata che la Duchessa avrebbe portato con sé un'altra signora, figuriamoci una fanciulla del vostro fascino!
Il tono era duro, militare, ma con una punta di sincera ammirazione... o forse invidia. Il Capitano scese momentaneamente da cavallo per ergersi un po' meno sulla sua interlocutrice.
L'onore è mio. Mi vedo costretta a chiedere come la Duchessa sia riuscita a convincere vostro padre a lasciarvi partecipare a una simile occasione... a quanto ho sentito dire, è ben più restio a concedere libertà alle proprie figlie del mio. Ma non intendo certo recarvi offesa, sono solo voci....
Indubbiamente questa Andrea conosceva il protocollo di comportamento nobiliare, anche se era evidente che stesse facendo uno sforzo per farsi venire in mente i paroloni più complessi. Un soldato più che una nobildonna, ma sicuramente più a suo agio della sua sosia in quella parte.

Nel frattempo, Jean si era detto disponibile a chiedere in giro, e immediatamente aveva avvicinato alcuni servitori più anziani per indagare sui loro doveri durante la battuta di caccia. Il consiglio generale che ne venne fuori era di appostarsi attorno ai tavoli da rinfresco - senza toccare nulla, chiaro! - e attendere la fine dei divertimenti. Alcuni suggerirono di andare ad aiutare in cucina o a portare le vivande, ma molti sembravano scettici sulle abilità di uno stalliere e una damigella in quel campo. Nel complesso, era certo che nessuno di loro avrebbe preso parte attiva alla caccia: solo i nobili e qualche specialista potevano ambire a un tale onore, e d'altra parte due incapaci del loro calibro avrebbero solo fatto fuggire la preda. Vagamente deluso, Jean ringraziò i suoi colleghi più anziani e si ritirò verso le stalle per far riposare il proprio cavallo, assumendo che Nina l'avrebbe seguito a ruota.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-11-2018, 06:32 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-11-2018 06:33 PM da Sir_Alric.)
Messaggio: #51
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
Citazione:Narrato | - Pensiero - | - Parlato -


- (Ridacchia) Oh no, nessuna offesa. E' tutto vero. Mio padre dice sempre che sono il suo tesoro più prezioso e infatti, proprio come un tesoro, mi tiene praticamente sottochiave. - Rispose Olivia sorridendo - Onestamente, neppure io so spiegarmi cosa gli sia venuto in mente. Non ho osato chiederglielo, capite, temendo che cambiasse idea! - Aggiunse la ragazza, con aria divertita. Anche se, più che l'oggetto della conversazione, a dilettarla era il contrasto evidente tra i modi del Capitano, un po' impacciata nelle conversazioni formali ma cionondimeno chiaramente in possesso di un'educazione aristocratica (del resto, era una nobildonna per davvero lei), e quelli rozzi e bruschi della guerriera che ne aveva temporaneamente assunto l'identità in passato. Davvero, se solo provava ad immaginarsi come avrebbe reagito la Andrea che conosceva lei se si fosse trovata di fronte alla vera dama delle cascate verdi che le si presentava tutta formale e piena di fronzoli, le veniva proprio da ridere. 

Comunque, per sollevare il Capitano dall'impaccio di dover discutere di questioni familiari (e se stessa dal dover dare risposte su di un argomento del quale non sapeva nulla), Olivia decise prontamente di cambiare argomento - A proposito, Capitano. Come indovinerete tutto questo è una novità per me, e confesso di trovarmi un po' spaesata. - Disse, riferendosi alla battuta di caccia - Ho avuto una piacevole conversazione con la Duchessa mentre venivo qui, ma i nostri discorsi hanno avuto poco a che fare con l'evento di oggi temo. Perciò mi domandavo, sempre se la cosa non vi arreca disturbo naturalmente, se potevate spiegarmi voi in concreto come si svolgerà questa battuta di caccia dacché le mie informazioni al riguardo sono piuttosto...limitate. - Concluse Olivia. In effetti, per quanto avesse ben presente il concetto di cacciare animali selvatici, sapeva ben poco riguardo al COME gli aristocratici di dedicassero a quel genere di attività, e avere maggiori informazioni a disposizione non era mai un male. 


Citazione:Stato Fisico: Illesa. I suoi occhi sono tornati al loro colore originale, per effetto del farmaco.
Stato Psicologico: Calma e concentrata. Interessata saperne di più sulla battuta di caccia. 
Yoki: 0%
Abilità in uso: Percezione dello Yoki (Passiva - Inibita parzialmente dal farmaco per la soppressione dello Yoki) - Abilità Innata > Semi Immunizzazione alla pillola. Percezione ridotta a D sotto l'effetto del farmaco.

Join us, brothers and sisters. Join us in the shadows were we stand vigilant. Join us as we carry the duty that cannot be forsworn. And should you perish, know that your sacrifice will not be forgotten, and that one day we shall join you.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-11-2018, 07:23 PM
Messaggio: #52
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
[Pensato]         [Parlato]           [Parlato da altri]
 
La delusione di Nina si trasformò ben presto in frustrazione e stizza malcelata quando tutti risposero picche ai generosi tentativi di Jean di chiedere informazioni o di sapere come partecipare alla caccia
 
Due incapaci del nostro calibro avrebbero solo fatto fuggire la preda eh?
 
Tuttavia la piccoletta fece buon viso a cattiva sorte per tentare di mostrarsi gentile almeno con Jean il quale aveva fatto il possibile per aiutarla. Così, mentre camminava a fianco del garzone, conducendo Ranocchio per le briglie verso le stalle, la mente di Nina lavorava furiosamente, alla ricerca di una soluzione
 
In fondo, Lady Olivia mi ha detto solo di tenere gli occhi aperti nell’eventualità che capiti qualcosa di strano, perciò…
 
La piccola guerriera si rivolse nuovamente al suo compagno di viaggio:
 
Sai, Jean, forse hanno ragione. Che ne dici, una volta sistemati i nostri cavalli ci avviciniamo ai tavoli da rinfresco? Non si sa mai, Lady Olivia potrebbe aver bisogno di me, però…
 
Nina non ebbe bisogno di recitare per palesare la sua delusione e stare intorno ai tavoli finché la caccia non avesse avuto inizio poteva essere un buon punto per osservare la situazione. Tuttavia…
 
Però il padrone mi ha ordinato espressamente di non lasciare Lady Olivia per nessun motivo! D’accordo, non è pensabile stare a fianco dei signori mentre cacceranno ma, mi chiedevo, se li seguissimo a una certa distanza? In fondo basta solo stare attenti in modo tale da non dare loro fastidio, no? Che ne pensi Jean?
 
Prima di cercare di pensare a un piano d’azione tutto suo, Nina voleva capire se avesse potuto contare sull’aiuto del giovane garzone o no.
 
 
Citazione:
Yoki Utilizzato: 0% - Punti Limite: 0/20
Stato Fisico: In piena salute. Sotto effetto del farmaco inibitore.
Stato Psicologico: Frustrata, cerca di farsi venire un’idea per intrufolarsi nella caccia alla volpe.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Inibita dal farmaco).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-11-2018, 08:40 PM
Messaggio: #53
RE: Caccia alla Volpe [Sir_Alric]
Il Capitano, evidentemente dotata di più tatto della guerriera che l'aveva interpretata, capì che Olivia non era molto propensa a parlare della sua famiglia e sembrò lasciar cadere l'argomento senza problemi. Inoltre, era chiaro che discutere di caccia le fosse ben più congeniale.
Certamente, non è il caso di lasciarsi andare ad argomenti che non hanno nulla a che fare con l'occasione. Immagino che il Marchese sarebbe ben felice di spiegarvi il perché e il percome di ogni cosa, se non fosse così impegnato... sono onorata di potervi fare da istruttrice al riguardo.
Nonostante avesse una spada al fianco, Andrea si spostò per lasciar vedere alla ragazza che il suo cavallo portava appese al fianco una mezza dozzina di lance... anzi, presumibilmente giavellotti adattati alle dimensioni dell'utilizzatrice.
Generalmente si userebbero gli archi, ma a causa della mia... onorificenza di soldato mi trovo decisamente meglio con un buon giavellotto. Inoltre oserei insinuare che sia un'arma più adatta alla caccia in una foresta, ove gli spazi sono più ristretti e non c'è molto tempo di prendere la mira.
Con un ampio gesto che abbracciava tutta la spianata, il Capitano mostrò a Olivia gli animali che circolavano per la zona.
Naturalmente, la gran parte del lavoro sarà svolta dai segugi. Bestie leali e ben istruite, che scoveranno la preda e la guideranno verso di noi. Se sono addestrate a dovere, non la sbraneranno prima di darci occasione di colpirla.
Con un vago sospiro, Andrea tornò a rivolgersi alla guerriera in incognito.
Le volpi non sono esattamente il mio avversario preferito, perciò temo di non essere la persona migliore a cui chiedere dettagli. Spero comunque di avervi dato un'idea generale del funzionamento della battuta, Dama Vierry.


Nel frattempo, la giovane Nina, delusa da come era stata trattata dalla servitù più esperta, cominciò a complottare con Jean per trovare un modo di partecipare alla caccia nonostante le fosse stato non troppo velatamente vietato. Il garzone di stalla, altrettanto intristito dal rifiuto, si dimostrò rapidamente esaltato dall'idea.
Penso che sei un genio! Però... non possiamo portare i cavalli. Se scoprono che sono spariti, non oso pensare a cosa ci faranno! E poi, rischiamo di fare troppo rumore. E, e a piedi saremo meno visibili! Che ne dici? Ci nascondiamo tra i cespugli e seguiamo le padrone a distanza! Non ci vedranno nemmeno, e sono sicuro che non vadano troppo veloci. Giusto?
Nonostante nessuno dei due sapesse cosa sarebbe successo esattamente, il giovane pareva cercare conforto nell'opinione della guerriera.
Lo dovremmo dire a qualcun altro? O... forse è meglio fare tutto da soli?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)