Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Camillah [clayfax] Velo di Lame (III)
04-12-2018, 11:57 PM
Messaggio: #1
Camillah [clayfax] Velo di Lame (III)
Citazione:Nome Tecnica: Velo di Lame.
Parametri Utilizzati: Agilità, Spirito.
Effetti: La guerriera sfrutta il proprio yoki e muove la spada più velocemente che può (gioco di braccio e polso davanti al torace), facendole descrivere tante traiettorie simili a quelle di un “8” e cercando di coprire con questi fendenti tutta una superficie curva davanti a lei, ripassando anche su traiettorie già effettuate. Più questi movimenti risultano essere veloci e vari e più la zona coperta dalla lama –una superficie reticolare- risulterà essere grande e fitta (²). La percezione di un’eventuale spettatore sarà quella di essere di fronte ad una barriera curva, tagliente ed impenetrabile. Un velo di lame. (Non è detto che siano visibili i movimenti della spada, ma questo dipenderà dall’abilità e dalla velocità della guerriera per farla sembrare immobile (²) ).
Lo scopo della tecnica è quello di fare a pezzi tutto quello che entra nel raggio di azione della lama, lasciando alla guerriera la possibilità di muoversi o di scagliarsi verso il nemico.
La tecnica sfrutta una percentuale dello yoki rilasciato, di cui la guerriera può deciderne la quantità da usare per la tecnica “potenziando” (*) l’arto destro (es: se la guerriera ha rilasciato il 50% di yoki, può decidere di impiegarne il 30% per far uso della tecnica mentre il restante 20% è quello effettivo che rimane nel resto del corpo). Il minimo di yoki per l’utilizzo è il 20% liberato in tutto il corpo (²).

Bonus:
- La guerriera crea una barriera davanti a lei che taglia tutto quello che entra nel suo raggio d’azione;
- Copertura frontale e in parte anche dei fianchi laterali, data la sua curvatura;
- La tecnica può essere usata in turni consecutivi oppure anche più volte per missione ma solo fino al raggiungimento del limite massimo M di turni in cui può essere mantenuta attiva. Esisterà quindi un contatore N di turni che impedirà alla guerriera di servirsi ulteriormente della tecnica quando N sarà uguale ad M.
- La tecnica è offensiva, ma per sua natura, forse, potrebbe essere anche sfruttata come attacco difensivo;
- La guerriera può muoversi portando la barriera in attacco.

Malus:
- La quantità di yoki (Massimo 50%) adoperata per la tecnica sarà esclusivamente utilizzata dal braccio destro, indebolendo il resto del corpo della guerriera; (²)
- La tecnica ha una durata massima di attivazione per missione e potrebbe essere di 4 turni; (²)
- Dopo ogni utilizzo in una missione, la guerriera avrà un Malus di -1 in Agilità per 2 turni (necessari a riposare il braccio dallo lo sforzo); (²)
- Dopo il suo utilizzo, la guerriera è costretta a dover rilasciare la percentuale di yoki adoperata per la tecnica (oppure, se ben allenata, di recuperarlo e di ridistribuirlo nel corpo), mentre lo yoki che era liberato in tutto il corpo rimane tale; (²)
- Solo l’arto dominante (arto destro) può far uso della tecnica;
- La somma delle percentuali di yoki rilasciato nel corpo e di quello utilizzato per la tecnica, inficerà sul conteggio dei punti limite ad ogni turno;
- Punto debole, i piedi che non sono coperti completamente dai movimenti della spada. (¹)

Note:
(*) Quando parlo di “potenziare” l’arto destro non intendo far in modo di risvegliare solo quello, ma di convogliarne una parte di yoki per aiutarlo a svolgere il suo compito. (¹)
(¹) Questo potrebbe essere un punto di potenziamento successivo.
(²) Punti della tecnica che la guerriera vorrebbe migliorare in questa sessione di allenamento.

NT: Gli Effetti, i Bonus e i Malus sono quelli del livello attuale conosciuto della tecnica.
NT2: A valle dell'ultima missione, la guerriera ha acquisito il paramentro "S" in agilità.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
10-12-2018, 08:26 AM
Messaggio: #2
RE: Camillah [clayfax] Velo di Lame (III)
Quando Camillah si dirige all'arena sotterranea, per un momento le sembra di vedere la familiare sagoma di Hughes che la aspetta. Tuttavia, presto si deve rendere conto che non è lo stesso uomo: la prima indicazione è che questo è in piedi, non barcolla e non porta una spada. Avvicinandosi, sempre più dettagli diventano visibili, finché la guerriera non si trova praticamente faccia a faccia con Duran.
Benvenuta, Camillah. So che non sono esattamente chi speravi di incontrare, ma Maestro Hughes mi ha chiesto personalmente di aiutarti. I suoi... impegni gli impediscono di essere qui, ma se hai qualche messaggio per lui sarò felice di riferire.
Subito dopo i convenevoli, l'accolito solleva un plico che comincia a sfogliare.
Ho letto il resoconto del Maestro riguardo ciò che stai sviluppando... ma ammetto che non sono sicurissimo di aver capito tutto. Potresti farmi il favore di illuminarmi sui dettagli... e su quello che intendi migliorare? Te ne sarei grato.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-12-2018, 11:04 PM
Messaggio: #3
RE: Camillah [clayfax] Velo di Lame (III)
Legenda
Parlato Narrato Pensato

Non era esattamente la persona che Camillah si sarebbe aspettata di trovare. Aveva bisogno di parlare con Semirhage di questioni importanti, soprattutto per quello che riguardava il suo braccio e.. beh.. del dottor Sicklet. Ma purtroppo non avrebbe potuto farlo ora. Però, era anche scesa in quel posto perché sperava di portare a compimento l'uso della sua tecnica.

Grazie, Maestro.

Camillah s'inchinò in segno di saluto e reverenza.

Nelle ultime sessioni, il Maestro Hughes mi aveva aiutato a sviluppare una tecnica in prevalenza offensiva, ma, allo stesso tempo, anche difensiva, seppur non totale. In pratica sono in grado di rilasciare una buona percentuale di yoki all'interno del mio braccio destro, risvegliando solo lui. Questo mi permette di brandire e di mulinare la mia spadona nello spazio davanti a me, ad altissima velocità. In questo modo riesco a creare un fitto reticolo impenetrabile ed, allo stesso tempo, molto tagliente.

Nelle sessioni scorse ero riuscita a migliorare notevolmente la durata della tecnica, il quantitativo di yoki che riuscivo a focalizzare nel braccio e diminuire la durata degli effetti debilitanti della tecnica.

Dopo l'ultima missione sono riuscita ad incrementare notevolmente la mia agilità e velocità e per questa ragione spero di riscire a migliorare ancora questa tecnica. Mi piacerebbe riuscire a lavorare sull' "aspetto" della tecnica: cioé vorrei riuscire ad essere così veloce nell'eseguirla da risultare quasi immobile agli occhi delle persone meno esperte. Vorrei tentare, poi, sia di prolungare la durata della tecnica e sia aumentare il quantitativo massimo di yoki che riesco a rilasciare nel braccio.
Infine, mi piacerebbe riuscire ad azzerare gli effetti negativi della tecnica e a non perdere lo yoki adoperato durante la tecnica -dal braccio-, ridistribuendolo in tutto il corpo.


...

La guerriera si rese conto di avere delle belle pretese e, che probabilmente, non sarebbe riuscita in tutto quello che sperava. Però sapeva che doveva provarci.

Lo so, che forse pretendo molto da me stessa.. Ma credo che sia giusto che ci provi almeno. Sono sincera. Non ho idea di che tipo o tipi di allenamenti possa fare per migliorare, ma proprio per questo motivo chiedo consiglio a lei.

Era sincera. Davvero.


Yoki Utilizzato: 0% (0/35 PLM).
Stato Fisico: Sana, ma senza il braccio sinistro. Occhi argentati.
Stato Psicologico: Dispiaciuta di non trovare Hughes, ma sincera su i suoi desideri ed obiettivi.
Abilità Utilizzate: Percezione dello yoki (Passiva), Yoki Straordinario (Passiva - Abilità Innata).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-12-2018, 11:19 PM
Messaggio: #4
RE: Camillah [clayfax] Velo di Lame (III)
Duran riflette per qualche momento sulle parole di Camillah, sfogliando il rapporto di Hughes  per trovare le corrispondenze ed eventuali divergenze d'opinione. Infine mette da parte il plico e annuisce, più che altro a se stesso.
Ad essere completamente onesto con te, una tecnica del genere a questo punto non richiederebbe altro che pratica costante, ma mi rendo conto che non è la risposta che cerchi né quella che potresti facilmente applicare. Siccome la maggior parte dei miglioramenti però sono semplici questioni di allenamento, sarei curioso di capire più nel dettaglio gli elementi che desideri aggiungere.
Con una scrollata di spalle, l'accolito si avvicina, apparentemente per esaminare Camillah e la sua spada.
Il Maestro Hughes fa solo un vago accenno a una tecnica talmente affinata e velocizzata da essere invisibile, e non cita mai un riadattamento dello Yoki una volta abbandonato il... come lo chiami? Velo di Lame. Devo dire che, per quanto possa giudicare la prima idea con sufficiente affidabilità, temo di essere costretto a dubitare della validità della seconda... se non ci sei riuscita finora, cosa ti fa pensare di farcela adesso?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-12-2018, 11:32 PM
Messaggio: #5
RE: Camillah [clayfax] Velo di Lame (III)
Legenda
Parlato Narrato Pensato


Duran riteneva semplici i potenziamenti che Camillah avrebbe voluto ottenere, imputandoli ad un semplice allenamento. Sembrava più intenzionato a voler aggiungere qualcosa alla tecnica, piuttosto che migliorare i suoi aspetti.

La ragazza pensò semplicemente a quello che il Maestro le aveva chiesto, e poi rispose

Nelle altre sessione di allenamento mi ero dedicata con il Maestro Hughes a cercare di dare vita alla tecnica, di darle una sua impronta, un qualcosa che la contraddistinguesse e che la rendesse potente, senza badare alle sue conseguenze. Questa volta vorrei riuscire a limitarne i suoi difetti: vorrei lavorare su questi aspetti, piuttosto che riuscire a potenziarla ancora, anche se non sarebbe male riuscire a migliorarne qualche aspetto.

Se sono in grado di riuscirci? Non lo so, ma sono qui per provarci e per allenarmi. Questa volta sono concentrata solo su questo.


Yoki Utilizzato: 0% (0/35 PLM).
Stato Fisico: Sana, ma senza il braccio sinistro. Occhi argentati.
Stato Psicologico: Un po spiazzata da Duran, ma determinata a mettersi in gioco e provare
Abilità Utilizzate: Percezione dello yoki (Passiva), Yoki Straordinario (Passiva - Abilità Innata).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
ieri, 06:51 PM
Messaggio: #6
RE: Camillah [clayfax] Velo di Lame (III)
Duran riflette per qualche momento sulle parole di Camillah, dopodiché fa un cenno verso tre manichini di metallo, disposti in una familiare mezzaluna poco distante.
Se fossi così gentile da darmi una dimostrazione di quel che sai fare... o se preferisci anche di quello che vorresti ottenere, te ne sarei grato.
L'accolito pare intenzionato semplicemente a osservare - da distanza di sicurezza - in prima persona ciò di cui è capace la guerriera. D'altra parte, non sembra molto soddisfatto delle informazioni di cui dispone, o forse è qualcos'altro a dargli quell'espressione vagamente corrucciata.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
ieri, 07:43 PM
Messaggio: #7
RE: Camillah [clayfax] Velo di Lame (III)
Legenda
Parlato Narrato Pensato


Finalmente, Camillah non chiedeva altro. Voleva darsi da fare e non perse tempo. Visti quei soliti manichini disposti a mezzaluna gli si avvicino e brandì la sua spadona. Si posizionò nel modo più comodo per lei e chiuse i suoi occhi argentati. Si concentrò rilasciando gradualmente il suo yoki, fino ad arrivare al 70%. Il suo corpo passò dalla sua forma umana a quella mostruosa. Le vene lungo i suoi occhi s'ingrossarono, i suoi denti divennero aguzzi ed la muscolatura facciale, compresa quella del corpo si ingrossarono, snaturando il bel corpo filiforme della ragazza.

Una volta raggiunto lo stadio desiderato, Camillah iniziò il processo per far convogliare tutto il suo yoki liberato all'interno del suo braccio. Come al solito la sensazione che provava era quella di spingere e schiacciare quell'energia nel suo braccio. A processo completato, la ragazza aveva ripreso le sue sembianze umane con solo più gli occhi dorati, mentre il suo braccio era l'unica cosa del suo corpo che rimaneva sformata . A questo punto Camillah spalancò i suoi occhi ed iniziò a mulinare la sua lama davanti a sè, cercando di compiere quelle traiettorie caratteristiche a forma di "8" che, oramai, padroneggiava bene.

Camillah sperava di riuscire a disintegrare i manichini avvicinandosi a loro con questo attacco micidiale adoperando tutta la potenza che riusciva e la sua velocità, e poi prima di rilasciare la tecnica, avrebbe provato a non perdere tutto lo yoki liberato nel braccio, ma avrebbe tentanto di trattenerlo e di ridistribuirlo all'interno di tutto il suo corpo. L'esercizio era molto delicato e la sua concentrazione doveva rimanere salda.


Yoki Utilizzato: 0% -> rilascio graduale ->70% (2,5/35 PLM).
Yoki Tecnica: 20% in tutto il corpo, 50% per potenziare il braccio.
Stato Fisico: Sana, ma senza il braccio sinistro. Occhi dorati e vene ingrossate intorno agli occhi.
Stato Psicologico: Determinata a dimostrare la sua tecnica a Duran.
Abilità Utilizzate: Percezione dello yoki (Passiva), Yoki Straordinario (Passiva - Abilità Innata), Velo di Lame (Attiva - 1/4 turni)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)