Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Crystal [Victoria] Onniscienza Oscura - II
03-11-2018, 12:54 AM
Messaggio: #1
Crystal [Victoria] Onniscienza Oscura - II
Evidenzierò in rosso i miglioramenti previsti per il II livello e tra parentesi () i parametri attuali.
Il Comando di Crystal era D, ora è B.


Onniscienza Oscura II

Parametri utilizzati: Comando (per quel che riguarda coordinazione e precisione), Lettura dello Yoki (in quanto si fonda sull’abilità della guerriera di percepire distintamente i flussi di yoki e sull’aumento di Agilità che ne comporta, indispensabile per eseguire con velocità la tecnica schivando e attaccando)

Effetti: sfruttando la propria Abilità Innata, la guerriera è in grado di sferrare attacchi velocissimi che colpiscono il bersaglio in ogni direzione, compiendo eventualmente acrobazie per risultare più sfuggente. Essendo colpi rapidi, questi si comporranno unicamente di fendenti e, grazie all’Agilità amplificata da Lettura dello yoki, e il Comando, Crystal sarà in grado di riportare con quasi assoluta certezza dei danni. L’Agilità determinerà la velocità d’esecuzione, mentre il Comando i movimenti acrobatici e la precisione della tecnica che diventa particolarmente importante per mettere a segno più danni possibili. Durante la tecnica, i sensi di Crystal saranno concentrati sul flusso di yoki del (o dei) bersagli, rendendo la vista superflua, o anzi quasi una distrazione, e ciò ne permetterà non solo la precisione dei fendenti, come già citato, ma anche la capacità nel mentre di schivare eventuali contrattacchi. Essa dunque non è una tecnica col fine di uccidere il nemico, ma piuttosto quello di sfiancarlo con tante ferite (come aveva fatto Agatha con Miata), lasciando nel caso l’ultimo attacco per uccidere l’obiettivo. L’utilizzo della quantità di yoki è a discrezione della guerriera, ma chiaramente maggiore sarà la quantità utilizzata e più la tecnica sarà devastante, riponendo la probabilità di morte del bersaglio alla Forza di Crystal, e da cui dipenderà il malus. Può essere utilizzata per ferite su ogni parte del corpo più o meno profonde, ma mai critiche né gravi, tranne nei casi di amputazione di arti e ferite ad arterie¹, in questo caso però, se il parametro Forza non dovesse essere adeguato, la tecnica avrebbe fine, in quanto è una tecnica in costante movimento.
Una sessione dura un totale di 3 (2) turni, più altri due di recupero.


BONUS:

- essendo fendenti rapidi e multidirezionali, l’esecutore è difficile da colpire

- l’esecutore, in base anche alle peculiarità difensive del bersaglio, può decidere se portare a termine la tecnica uccidendo con essa il nemico

- essa può essere usata sia per attaccare che schivare nella medesima sessione

- a quest può essere utilizzata per un totale di 3 volte associata a un utilizzo di yoki dal 20% al 60% (40%)

- una sessione prevede 7 (4) azioni di cui massimo 3 (1) schivate (entrambi, attacco e scarto, all’occorrenza; l’uso di tutti non è obbligatorio)


MALUS:

- valore minimo richiesto di yoki 20%

- poco efficace su obiettivi di enorme stazza (es. risvegliati)²

- pressoché inefficace su nemici dalla spessa corazza, in quanto non è una tecnica basata prettamente sulla forza fisica né si avvale di affondi, ma solo fendenti

- un campo di battaglia troppo stretto rende la tecnica inutilizzabile (es. vicolo)

- se usata con un’ingente quantità di yoki e/o in modo prolungato, la guerriera rischierà di perdere il controllo della propria bestialità, caso che può essere in parte sanato da un alto parametro di Spirito. L'utilizzo massimo dopo la tecnica è dato dalla sottrazione al totale (100) dello yoki utilizzato in sessione, recuperando un 10% ad ogni turno

- al termine Crystal sarà stanca soprattutto psicologicamente per aver dovuto mantenere una concentrazione così alta e la sua percezione ne risentirà notevolmente scendendo di 2 (1) lettere per 2 turni

- allo stesso modo, essendo stanca anche fisicamente, la sua Agilità diminuirà di 2 (1) lettere per due turni


Citazione:¹ mi è sembrato doveroso inserire questa modifica in quanto, nel caso di lacerazione ad un'arteria, dubito che la ferita del bersaglio possa essere una semplice ferita media

² la nuova dicitura del malus sarà: contro obiettivi di enorme stazza sarà più difficile renderla letale, determinante sarà il campo di battaglia per un’esecuzione fluida ed efficace

chiedo conferma per queste due modifiche.

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-11-2018, 07:31 PM
Messaggio: #2
RE: Crystal [Victoria] Onniscienza Oscura - II
L’arena sotterranea…
Situata in un luogo un po’ defilato all’interno della fortezza di Staph, oggi appare come un posto abbandonato ma, un tempo, non era così.
Tra le novizie si sussurra che, prima che le guerriere graduate venissero schierate sul territorio, questo posto fosse stato reclamato dalla Numero 1 di allora, Serena la Splendente come suo alloggio. Lei, la guerriera suprema, la più forte di tutte, colei che tutte le novizie, una volta accettato il loro destino, sognavano di emulare ma che nessuna guerriera era mai riuscita a eguagliare, finché Serena era stata in vita.
Le guerriere che un tempo desideravano migliorarsi al di là di quello che le capacità dei loro corpi ibridi permetteva loro venivano qui, per sottoporsi al giudizio della Numero 1 e lei, maestra severa ed inflessibile metteva a dura prova le sue compagne, dispensando suggerimenti e consigli alle più meritevoli o a coloro che, umilmente, riconoscevano di non essere ancora pronte ma anche severe e dolorose punizioni alle pusillanimi e alle sbruffone.
Crystal, i tuoi passi ti hanno portata davanti all’ingresso di questo luogo sinistro e carico di storia e subito noti che la porticina che dà accesso all’arena è socchiusa. Non avvertendo nessuno yoki provi ad entrare nel piccolo uscio e, per farlo, devi chinarti, come se fossi costretta a mostrare rispetto e deferenza nei confronti delle guerriere che si sono misurate qui: l’arena sotterranea è un po’ più piccola di quella esterna, di base ovale, priva di spalti e delimitata da un muro alto cinque metri che regge un soffitto a cupola non molto pronunciata, dalla quale la luce esterna e l’aria, spesso mista a sabbia, filtrano da alcune griglie di ferro arrugginito disposte a intervalli regolari lungo il perimetro della cupola esterna e da un ampio foro, anch’esso chiuso da una grata, posto alla sommità della cupola stessa.
Il pavimento è ricoperto da uno spesso strato di sabbia la quale ogni tanto si solleva vorticando a causa della corrente d’aria che si sviluppa tra le aperture sul soffitto e la porta rimasta aperta; noti sulle pareti delle strane chiazze scure di forma irregolare. Quando ti avvicini per guardarle un po’ meglio, non ti ci vuole molto per capire di cosa si tratta: sono macchie di sangue rappreso, sangue indubbiamente versato dalle guerriere che ti hanno preceduto…

Crystal…?

Una voce di donna ti fa sobbalzare! Forse è solo suggestione ma, girandoti di scatto, la luce che illumina i mulinelli di sabbia crea l’illusione di vedere delle figure di guerriere combattere tra di loro. Figure che subito si dissolvono cedendo il posto ad un’esile figura oscura in piedi poco oltre il piccolo uscio: la signora Semirhage!

Crystal! Non mi aspettavo di trovarti qui. Cosa ti ha spinto a venire in questo luogo?

Non percepisci rabbia o rimprovero nel tono della Dama Nera, piuttosto… curiosità. E’ il momento di porre la tua richiesta e chissà che gli spiriti di Serena e delle guerriere che ti hanno preceduto non ti infondano la forza di raggiungere il tuo scopo…
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-11-2018, 09:05 PM
Messaggio: #3
RE: Crystal [Victoria] Onniscienza Oscura - II
Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



Tornata dalla sua lunga deviazione alla fortezza, Crystal si recò immediatamente nell'arena sotterranea con un'idea ben precisa in mente: trascendere la sua tecnica, la sua Onniscienza Oscura. Un aggettivo un po' megalomane in effetti, ma che le era sembrato doveroso aggiungere non tanto per esaltarsi, ma piuttosto per precisare. L'onniscienza era considerata un potere divino, quasi ciò che rendeva un Dio tale, ma la sua onniscienza, il suo tipo di onniscienza, non le era stata donata per fare del bene, no, essa era portatrice di morte su chi decideva di mostrarla.
Ed ora che era diventata più capace, era divenuto il momento di renderla più letale, un passo ulteriore verso il perfezionamento di quella tecnica, un perfezionamento che sarebbe stato possibile solo se Crystal stessa si fosse perfezionata.
Per un attimo, giunta nei sotterranei, le parve di respirare le fatiche delle guerriere che lì vi erano state prima di lei, di avvertire gli yoki di quelle leggende che si erano allenate, la potenza stessa di una Numero 1, Serena la Splendente, di cui aveva solo potuto sentir parlare, ma il cui solo nome lasciava percepire tutta la forza che aveva avuto quella guerriera.
Sarebbe mai stata tanto potente? La piccola Crystal, la ragazza con la testa piena di ideali, sarebbe mai divenuta un ostacolo insormontabile, come, o addirittura più, di Serena?
Stringendo i pugni invocò quelle guerriere per chiedere loro il sostegno per superare anche la prova che oggi le si poneva di fronte.

Giunse alla porta trovandola socchiusa, segno che avrebbe trovato qualcuno, probabilmente, al suo interno.
L'aprì senza timore, ma dovette chinarsi per entrare. Negli ultimi mesi era cresciuta un po'.
Avanzò, i passi attutiti dalla sabbia entrata dalle grate poste sul soffitto a cupola. Non le sembrava di essere nel luogo in cui era stata l'ultima volta, quello pieno di macchinari di tortura. Le macchie di sangue rappreso, però, c'erano ancora. C'era anche il suo tra quelle?

-Crystal...?-

Una voce femminile la fece voltare di scatto. Era famigliare eppure la mise in allerta.
L'aria giocò con la sabbia creando dei mulinelli che a Crystal parvero delle guerriere intente a danzare in una battaglia.
Oltre esse la giovane riconobbe la figura di Semirhage :-Crystal!- ripeté ancora, riconoscendola :-Non mi aspettavo di trovarti qui. Cosa ti ha spinto a venire in questo luogo?-

Crystal chinò il capo in segno di rispetto, poi, senza indugiare, rispose :-Signora, sono qui per affinare la mia tecnica Onniscienza Oscura. Ho imparato a dominare meglio il mio corpo e ora vorrei imparare a fare lo stesso durante l'esecuzione della tecnica per renderla più precisa. Essa consiste nello sfiancare il mio bersaglio ferendolo ovunque la mia lama possa raggiungerlo, usando la mia abilità innata per percepire con esattezza il suo corpo ed eventualmente schivare le sue controffensive, indispensabile è che io non mi fermi mai, o perderei la concentrazione necessaria per continuare. Assieme al miglioramento della precisione, però, vorrei aumentare il tempo di esecuzione e lo yoki che posso utilizzare senza perdere il controllo- si fermò un attimo, come se ci stesse ragionando :-Vorrei arrivare ad un 60%, al momento non ho imparato a spingermi oltre il 40%-

Tacque ed attese trepidante di iniziare.




Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: ottimo
Stato psicologico: impaziente
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki e Lettura dello yoki (passive)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-11-2018, 10:48 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-11-2018 10:51 PM da Semirhage.)
Messaggio: #4
RE: Crystal [Victoria] Onniscienza Oscura - II
La signora Semirhage ascolta molto attentamente la tua richiesta, infilando le mani nelle ampie maniche della sua veste e incrociando le braccia sul petto:

Si tratta di migliorare la tua tecnica, quindi…

La Dama China il capo, riflettendo sulle tue parole, per poi riscuotersi e avvicinarsi all’ingresso dell’Arena chiamando a gran voce:

Gaul!

Immediatamente il massiccio accolito fa capolino dal piccolo uscio e la donna in nero gli dice qualcosa, al che l’omone annuisce e si allontana. Semirhage si rivolge nuovamente a te:

Pazienta per qualche minuto, Crystal, poi inizieremo.

Per poi riprendere la posa a braccia conserte e starsene a testa china, come se stesse riflettendo sul da farsi.
Non passa molto tempo che ti sembra di sentire un leggero trambusto provenire dall’esterno assieme alla sensazione di avvertire dello yoki in avvicinamento. Prima che tu possa dire o fare qualcosa, il vocione di Gaul tuona dall’esterno:

Avanti scimmiette! Muovetevi! Non dovete far aspettare la signora Semirhage!

E così, una dopo l’altra, cinque guerriere fanno il loro ingresso nell’arena sotterranea: i loro yoki sono deboli se paragonati al tuo e ognuna di loro, a parte il fatto che, pur indossando tutte tranne una l'armatura, non hanno nessun simbolo ricamato sui loro colletti, sembra presentare delle caratteristiche peculiari.

La prima, il cui yoki sembra essere quello più debole di tutte, più che una ragazza sembra, anzi è una donna adulta. La sua particolarità sono i capelli: non solo sono acconciati in modo particolare – rasati sui lati e lunghi al centro, legati in una piccola coda sul fondo della testa, con una ciocca superstite davanti all’orecchio sinistro infilata in un laccio stretto – ma soprattutto per il loro colore marrone chiaro anziché biondo!
La seconda, quella senza armatura, sembra in tutto e per tutto una belva: del pelo biondo cresce ovunque sul suo corpo, trasformando la sua immagine da quella di una ragazza alta e snella in quella di una bestia dal manto biondo, spesso incurvata o addirittura appoggiata su tutti e quattro gli arti. Perfino le sue unghie sono allungate e ricordano degli artigli. La sua uniforme non ha maniche né pantaloni, lasciando scoperte braccia e gambe e la prima guerriera sembra riesca a tenerla calma carezzandole la testa.
La terza ragazza ti sembra già di conoscerla. Guardandola meglio ne sei certa: è Sif, la ragazza che ti aveva accompagnata durante la caccia a Mina! Anche lei sembra riconoscerti e, infatti, ti sorride e accenna un saluto con la mano sinistra.
La quarta guerriera sembrerebbe normale, non fosse per il fatto che una piastra di metallo sagomato, trattenuta da delle piccole cinghie le ricopre la metà superiore del volto, incapsulandole il naso e coprendole gli occhi e tutta la fronte. Nonostante questo la ragazza sembra muoversi come se ci vedesse.
Infine l’ultima sembrerebbe quasi un ragazzino: E’ piccola in tutti i sensi: la più bassa di tutte, magra, senza neanche un accenno di curve femminili. Il suo viso di bambina dai grandi occhi d’argento è incorniciato da una criniera di capelli ricci color biondo grano, lunghi fino alla base del collo, dei quali una ciocca le cade spesso sull’occhio sinistro. Dopo un attimo di esitazione seguito da un ringhio di Gaul, la piccoletta emette uno squittio e corre letteralmente dalla signora Semirhage, consegnandole un sacco che sembra contenere dei bastoni, per poi mettersi a fianco delle compagne.
A quel punto la signora Semirhage prende la parola:

Bene, direi che ci siamo tutte, perciò Crystal, ti presento le compagne che ti aiuteranno nell’allenamento: Mara, Desireè, Sif, Eliza e Nina…

A turno, ognuna delle ragazze ti rivolge un cenno di saluto, tranne la bestiale Desireè la quale si limita a emettere un basso ringhio. La Dama Nera ti ha presentato le compagne nello stesso ordine nel quale sono entrate:

Ragazze, lei invece è Crystal, la nostra Numero 16. Ho pensato di chiamarvi per aiutarla a migliorare la sua tecnica di combattimento anche perché penso che la cosa tornerà utile anche a voi cinque.
Intanto prendete queste, le useremo al posto delle claymore da allenamento.


Così dicendo, la signora Semirhage apre il sacco e, a cominciare da te, vi lancia una shinai (*) a testa. Un’arma non letale ma che comunque fa male quando colpisce. L’intento è chiaro: visto che sia tu che le altre ragazze affronterete un bersaglio in carne e ossa, l’idea è di non infliggergli danni troppo gravi.
Dopo avervi dato il tempo di soppesare le armi, la Dama nera incalza:

Se avete domande fatele adesso, altrimenti cominciamo…


(*)= La shinai è la tipica spada di listelle di bambù utilizzata nel Kendo.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-11-2018, 03:50 PM
Messaggio: #5
RE: Crystal [Victoria] Onniscienza Oscura - II
Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



Crystal annuì alla risposta della superiore. Questa poi chiamò Gaul dicendogli qualcosa che la giovane non udì ed egli si congedò.

-Pazienta per qualche minuto, Crystal, poi inizieremo-

-Mh- assentì la guerriera, che sfoderò Shirley rivolgendone la punta al pavimento, puntellandosi.
Rimase in silenzio. L'ultima volta si era allenata con Mara, il suo yoki così flebile era stata una dura prova, ed era stato molto frustrante doverla cercare ad occhi chiusi. Da allora la sua percezione non era migliorata, se si fosse trovata davanti alla stessa sfida avrebbe potuto dare di matto.
Aveva inizialmente pensato che le avrebbero messa alla prova con dei manichini, ma dei manichini non emettevano yoki ed era un problema per la sua tecnica, che non si basava semplicemente sulla coordinazione.
Anche questa volta dunque si sarebbe allenata con ragazze come lei, forse novizie dato che era stato chiamato Gaul. Ma magari si sbagliava su tutta la linea.

E invece no, pensò quando avvertì più yoki avvicinarsi a lei.
-Avanti scimmiette! Muovetevi! Non dovete far aspettare la signora Semirhage!- ordinò Gaul con la sua voce fastidiosamente profonda e potente.

Crystal sbuffò battendo il piatto della lama un paio di volte sullo spallaccio mentre osservava cinque guerriere entrare.
-E io che speravo di poter ricambiare il ceffone. Oh beh, vedremo di regolare i conti la prossima volta, eh Gaul?- lo sbeffeggiò.
Rispetto sotto zero. Non era una così brava guerriera in fondo. Non era certo Minerva.
Osservò il gruppetto. Erano tutte vestite come lei, ma i loro colletti non recavano alcun simbolo. Tra loro vi riconobbe Sif e Mara. Con la prima era stata scortese durante una missione, ora le dispiaceva. Quel giorno era molto scocciata se ben ricordava, e aver incontrato Mina non aveva aiutato a tranquillizzarla.
Le altre tre non le aveva mai viste, e di certo se avesse mai incontrato prima quella guerriera bestiale di certo se ne sarebbe ricordata accidenti. Certo nemmeno quella con la maschera passava inosservata. L'ultima invece era addirittura tenera per essere una guerriera, minuta e con quei tratti dolci.
Mara e Sif erano caratterizzate da alcune particolarità, perciò si chiese cosa potesse distinguere le altre tre... beh quella bestiale e la mascherata non più di tanto. Sulla prima non c'era molto da dire, che peraltro sembrava stare quieta solo per le carezze di Mara, della seconda invece poteva supporre la cecità data quella placca. Dell'ultima rimasta non avrebbe saputo dire. Sembrava essere contraddistinta solo per il corpicino.

-Bene, direi che ci siamo tutte, perciò Crystal, ti presento le compagne che ti aiuteranno nell’allenamento: Mara, Desireè, Sif, Eliza e Nina…-

Crystal sorrise cordiale alle ragazze che già conosceva :-Sif, Mara, sono felice di rincontrarvi e vedere che state bene-

Semirhage riprese parola -Ragazze, lei invece è Crystal, la nostra Numero 16. Ho pensato di chiamarvi per aiutarla a migliorare la sua tecnica di combattimento anche perché penso che la cosa tornerà utile anche a voi cinque. Intanto prendete queste, le useremo al posto delle claymore da allenamento-

La donna aprì il sacco che le era stato portato da Nina e lanciò a Crystal una spada di materia vegetale. La ragazza la soppesò e fece un paio di giri di polso per constatarne la manovrabilità. Era leggera, molto diversa dalla sua claymore.
Decise di andare a riporre la propria arma su una rastrelliera, se ci fosse stata, o appoggiandola alla parete, poi tornò indietro mentre Semirhage le esortava a fare domande prima di iniziare.
Lei non ne aveva, era venuta lì sapendo che doveva fare, ma lasciò un attimo di tempo alle compagne per parlare, poi l'avrebbe fatto lei :-Piacere di conoscervi Desireè, Eliza e Nina. Come ha detto la Signora, sono certa che questo allenamento gioverà a tutte e vi ringrazio da subito per l'aiuto che mi darete-

Detto ciò, se Semirhage avesse dato il via, Crystal si sarebbe messa in posizione d'attacco e avrebbe liberato il suo yoki.
Un 40% andrà bene. Devo superare il mio limite attuale, perciò tanto vale cominciare subito da questo.
Il volto si sarebbe deformato e, una volta pronto, anche il resto del corpo avrebbe iniziato a deformarsi.
Si sarebbe lanciata sulle compagne, mirando al centro del gruppetto per creare un po' di caos, ma sfoderando la shinai tenendola in posizione perpendicolare rispetto il suo corpo, all'altezza del fianco, ma con la punta obliqua di circa 30 gradi verso l'esterno e dietro di sé, che avrebbe potuto ampliare allungando il braccio e portando la spada a 90 gradi se una delle ragazze centrali non fosse stata abbastanza svelta da spostarsi. Portata a termine tale azione avrebbe continuato la sua corsa costeggiando la parete verso destra per focalizzarsi su un nuovo obiettivo.
Ma se non si fossero spostate affatto? Avrebbe dovuto tentare una scivolata spazzando le gambe di quella a destra, poi, puntellandosi coi tacchi degli stivali per rallentarsi, avrebbe fatto forza con il palmo della sinistra e le punte dei piedi per darsi la spinta concentrandosi sull'obiettivo più vicino e facile da raggiungere.
Doveva stare attenta a non arrestarsi mai, o avrebbe dovuto ricominciare da capo la tecnica a avrebbe solo sprecato energie. In particolare la scivolata sarebbe potuta essere pericolosa, se non si fosse ben coordinata per balzare subito avrebbe certamente reso vana l'azione.




Citazione:Yoki utilizzato: 0%-->30%-->40% - Punti Limite: 2,5/30
Stato fisico: ottimo
Stato psicologico: pronta all'azione
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki (passiva) e Lettura dello yoki (attiva sulle cinque compagne)
Tecniche utilizzate: Onniscienza Oscura (attiva sulle cinque compagne)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-11-2018, 10:18 PM
Messaggio: #6
RE: Crystal [Victoria] Onniscienza Oscura - II
Sembra che, almeno all’inizio, la signora Semirhage non voglia dare indicazioni né a te e tantomeno alle altre ragazze. Chissà, forse vuole vedere cosa sei capace di fare prima di sbilanciarsi, così la Dama Nera si limita a darvi il segnale di partenza e a osservare quel che accade.

Nel momento stesso che tu rilasci il tuo yoki Mara, la quale poco prima aveva educatamente ricambiato il tuo saluto, grida alle altre quello che sembra un ordine:

ROMBO!

Dando nel contempo una leggera pacca sulla nuca di Desirèe. Immediatamente tutte le ragazze, tranne Mara che rimane defilata, si muovono: Desirèe si porta davanti a tutte, mentre Nina si posiziona un paio di passi esattamente dietro di lei, flettendo le gambette come se dovesse saltare o partire di corsa; nel frattempo Sif ed Eliza si muovono a loro volta, portandosi la prima alla destra della guerriera bestiale, o alla tua sinistra se preferisci, ponendosi a metà strada tra Desirèe e Nina, brandendo la sua shinai con la mano sinistra; la stessa cosa la fa Eliza dall’altro lato, tenendo la sua arma con la mano destra.
E ti è subito chiaro il significato dell’ordine impartito da Mara: le quattro guerriere si sono poste ai vertici dell’omonima figura geometrica.
Il problema per te è che, quando parti all’attacco, sembra che le tue avversarie non abbiano nessuna intenzione di spostarsi anzi, quando stai per iniziare la scivolata, senti nuovamente la voce di Mara impartire un altro ordine:

VIA!

Istantaneamente, Desirèe scatta in avanti, tenendosi curva come da sua posa naturale, lanciandosi verso le tue gambe, mentre Nina parte di corsa dietro a lei. La bestiale guerriera ti afferra per le gambe, anche a costo di prendersi qualche colpo, bloccandole e facendoti perdere l’equilibrio data la tua posizione precaria, mentre Nina sfrutta la schiena della guerriera pelosa come trampolino per compiere un salto in aria e, a quel punto, percepisci che anche Sif ed Eliza si stanno muovendo. Mentre cadi a terra, trascinata da Desirèe la quale, oltre a essere veloce sembra anche essere molto forte, vedi Nina eseguire una piroetta in aria e la sua shinai puntare in direzione della tua testa…

Pochi istanti dopo ti ritrovi con la schiena a terra, le gambe bloccate dalla presa e dal peso di Desirèe, con le shinai di Sif ed Eliza incrociate ai lati del tuo collo e quella di Nina con la punta appoggiata alla tua fronte.

FERME! Tutte quante!

Questa volta è la voce della signora Semirhage ad impartire quell’ordine e, immediatamente, le ragazze si allontanano da te, anche se Desirèe deve venir strattonata un paio di volte da Sif ed Eliza per convincerla a mollarti. Quindi le ragazze ritornano a fianco di Mara, attendendo le parole della Dama Nera, la quale non si fa attendere:

Crystal, prese singolarmente tu sei più forte di ognuna di loro, però Mara e le altre si stanno allenando per agire tutte assieme come una squadra e, in tal modo, riuscire a dare del filo da torcere a più di un avversario, come hai potuto constatare.

La signora in nero riflette per qualche istante, per poi riprendere:

Non sei ancora pronta per un approccio diretto, dovremo arrivarci per gradi. Nina!

La minuscola guerriera sobbalza a quel richiamo, per poi fare un passo avanti verso la Dama Nera:

Voglio che attacchi Crystal con la tua tecnica MA senza usare lo yoki, mentre tu, Crystal, dovrai usare la tua tecnica per colpire Nina o per schivare i suoi attacchi, continuando così fino a quando senti di potercela fare. Quando tu o tu, Nina sarete stanche, dite: “basta” e l’altra si dovrà fermare subito, è chiaro?

Nina annuisce palesemente alle parole della superiore, la quale ha ancora una cosa da dire:

Mara, tu osserva bene quello che accade. Potrei aver bisogno di una seconda opinione, oltre alla mia!

Al che, anche la guerriera colorita risponde in maniera affermativa. Semirhage a quel punto conclude:

Bene. Nina, puoi iniziare ora. Crystal, quando Nina si avvicinerà a te potrai agire a tua volta.

La piccola guerriera parte istantaneamente di corsa in direzione della parete più vicina a lei e, quando vi giunge vicina, spicca un salto in direzione del muro, colpendolo con un calcio volante, che le serve per darsi una spinta, rimbalzando contro di esso, per poi compiere un altro saltello a terra, seguito da un altro, e un altro ancora e un altro ancora…
In breve ti rendi conto che Nina sta rimbalzando qui e là senza nessuna logica apparente nei movimenti, come se fosse una palla molto elastica e, per ogni rimbalzo che compie, hai la sensazione che acquisisca un po’ più di velocità. Nina non sta rilasciando yoki, tuttavia puoi capire che il flusso di energia demoniaca nel corpo della piccoletta sembra concentrarsi nel punto in cui ella andrà a impattare.

Dopo alcuni istanti, sia pur continuando la piccoletta a rimbalzare in maniera apparentemente casuale, noti che la distanza tra te e Nina inizia a diminuire rapidamente… è tempo di agire!


Citazione:Visto il placcaggio che hai subito, puoi considerare come NON UTILIZZATA la tua tecnica nel turno precedente.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-11-2018, 11:11 PM
Messaggio: #7
RE: Crystal [Victoria] Onniscienza Oscura - II
Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



Crystal guardò male, ma molto male, Desirèe, la quale le aveva afferrato le gambe, e le avrebbe anche rifilato dei bei calcioni per poi buttare via la shinai e prendere a pugni tutte le altre, ma la sua tecnica non prevedeva pugni, inoltre quel round ormai l'aveva già perso. Incazzarsi come una iena non sarebbe servito a nessuno proprio, anche se forse un po' di soddisfazione non l'avrebbe disdegnata.
Il suo sguardo truce divenne uno serio e duro quando la liberarono dalla tipa che ancora le teneva gli arti inferiori, e si alzò scocciata tentando di liberarsi dalla sabbia che odiava sentire nei vestiti, aumentando la sua irritazione.

-Crystal, prese singolarmente tu sei più forte di ognuna di loro, però Mara e le altre si stanno allenando per agire tutte assieme come una squadra e, in tal modo, riuscire a dare del filo da torcere a più di un avversario, come hai potuto constatare-

-Dubito che contro uno Yoma possa essere così efficace, di certo non su un Risvegliato, ma su una guerriera...-

Che scherzo è questo? Sembrano quasi una squadra apposta per fronteggiare delle guerriere.

-Non sei ancora pronta per un approccio diretto, dovremo arrivarci per gradi. Nina! Voglio che attacchi Crystal con la tua tecnica MA senza usare lo yoki, mentre tu, Crystal, dovrai usare la tua tecnica per colpire Nina o per schivare i suoi attacchi, continuando così fino a quando senti di potercela fare. Quando tu o tu, Nina sarete stanche, dite: “basta” e l’altra si dovrà fermare subito, è chiaro?-

Crystal si limitò ad annuire.
Forse sono solo mie impressioni e mi sto inventando tutto, però sono tutte accomunate da disabilità, perciò una missione da sole può essere difficile, ma se tutte insieme... una squadra ben organizzata può battere anche un nemico esperto, e gli yoki di alcune di loro sono così fievoli da essere difficili da percepire.

Semirhage diede il via a Nina e la piccoletta cominciò a saltare da una parte all'altra, come una molla, divenendo man mano più veloce e accorciando le distanze, con lo yoki canalizzato nelle gambe per darsi la spinta.

Non devo perderla di vista, pensò concentrata, l'espressione mostruosa dipinta sul volto.
No, non è con la vista che non devo perderla, è con la percezione. Questa non è una tecnica pensata per le guerriere, non quelle che non usano il proprio yoki, ma per Yoma e Risvegliati. Tuttavia... più mi concentrerò sulle guerriere più la mia percezione diventerà fine ed io acquisirò esperienza. Trascendere il mio limite percettivo. Concentrati, non devi perderla!

Non avrebbe atteso che Nina tentasse un colpo verso di lei, né sarebbe fuggita! Sarebbe stata al suo gioco.
Avrebbe cominciato anche lei a correre e saltare per la stanza, doveva unire coordinazione e percezione per non perdere il suo obiettivo. In fondo le loro tecniche non erano così diverse, si trattava in entrambi i casi di confondere il nemico e colpirlo da più direzioni, ma la sua era superiore, sapeva che poteva esserlo, dipendeva da lei!
Per il momento non le sarebbe interessato colpirla, per ora si sarebbe concentrata sui propri movimenti e su Nina solo per evitarla, solo quando avrebbe sentito di avere la padronanza sul corpo e sugli spostamenti dell'avversaria allora sarebbe passata all'attacco.




Citazione:Yoki utilizzato: 40% - Punti Limite: 5/30
Stato fisico: buono
Stato psicologico: scocciata, poi profondamente concentrata prima sulla squadra e successivamente sullo scontro con Nina
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki (passiva) e Lettura dello yoki (attiva su Nina)
Tecniche utilizzate: Onniscienza Oscura (attiva su Nina)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
ieri, 10:47 PM
Messaggio: #8
RE: Crystal [Victoria] Onniscienza Oscura - II
Non è per niente facile stare dietro ai movimenti di Nina: i suoi saltelli e rimbalzi non seguono uno schema preciso inoltre, come da ordini, la piccoletta non sta rilasciando yoki, impedendoti di sfruttare appieno la tua abilità innata e quel poco di energia demoniaca che riesci a percepire all’interno del suo corpicino si sposta rapidamente all’interno di esso verso gli arti o la parte anatomica che la nanerottola utilizzerà per il rimbalzo successivo.
Tutto questo fa sì che ti ritrovi con un’avversaria che guizza, salta e piroetta costantemente intorno a te e che non disdegna di portare dei colpi con la sua shinai contro di te. Osservando con occhio distaccato la scena, potresti dire che la velocità di Nina è salita progressivamente durante lo scontro, plafonandosi poi a un livello che, per ora, sembra maggiore del tuo, prova ne sia che, nonostante le tue schivate, ogni tanto qualche colpo lo subisci comunque mentre Nina, tutta protesa all’attacco, sembra lasciare alla sua agilità e all’imprevedibilità dei suoi movimenti il compito di scansare i tuoi attacchi quando e se questi arriveranno: un atteggiamento rischioso in condizioni normali ma che, per ora, sta pagando…

Crystal! Non riuscirai mai a spuntarla in questo modo! Tu hai yoki da vendere, vedi di usarlo! Devi spingerti oltre ai limiti attuali della tua tecnica, altrimenti non arriverai da nessuna parte!

La voce della signora Semirhage risuona secca e tagliente, suggerendoti di osare di più.
Del resto, sembra che la Dama Nera ti abbia messo contro questa piccola peste proprio perché, evidentemente, sapeva che Nina ti avrebbe messa in difficoltà e, vedendo come si sta sviluppando lo scontro, Semirhage ti ha dato un suggerimento: sta a te metterlo in pratica…
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)