Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 1 voti - 4 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
TEST Danzai no Hana
14-05-2014, 01:09 AM
Messaggio: #1
Danzai no Hana
DANZAI NO HANA
Un fiore colpevole



Il Sole albeggiava alle porte di Staph, mentre Hayez attendeva sullo spiazzo la Novizia che gli avevano chiesto di supervisionare. In quello spazio vuoto e sabbioso avevano sostato molte novizie in tutti quegli anni, alcune tornate e altre no.
Ad Hayez non dispiaceva, quel posto.
Giulia giunse accompagnata da un accolito che era stato mandato a svegliarla, vestita solo dell'abito aderente delle novizie e una claymore senza simbolo in mano. Al vederla, Hayez le sorrise.
Giulia, dal canto suo, aveva davanti a se uno degli uomini più eccentrici di Staph: Hayez indossava pantaloni e giacca nera sopra una camicia bianca, una rosa rossa all'occhiello e guanti bianchi alle mani poggiati su un bastone dal pomello dorato; nere come le vesti erano invece le sue scarpe, così come il cappello a cilindro che aveva in testa. Indossava pure un paio di vetri scuri sugli occhi - occhiali, avrebbero detto i bene informati.

Buon giorno. Esordì l'Uomo in Nero Dormito bene? Questa notte è stata piuttosto piacevole, e --- ma sto divagando. Piuttosto, io sono Hayez: piacere di conoscerti, Giulia. Sarai felice di sapere che sei stata convocata per intraprendere la tua prova finale... e ancor di più di sapere quanto sei stata fortunata ad avere avuto in sorte il compito che sto per illustrarti.

Hayez frugò allora dentro la giacca, e ne estrasse un foglio di pergamena che aprì e mostrò a Giulia: vi era disegnato un bel fiore color rosso vivo a cinque grandi petali a punta, e sotto una piccola mappa che la Novizia riconobbe facilmente come della zona, del Deserto di Staph.

Il fiore che vedi si chiama Danzai. E' molto raro, e pare cresca solo nei pressi di quest'oasi qui, a Nord. Hayez batté il dito su un punto della mappa La tua prova consiste in un compito semplice semplice: dovrai raggiungere quest'oasi, cogliervi un Danzai e tornare qui.

Certo che Giulia avesse memorizzato il contenuto del foglio, Hayez lo ripiegò e mise via prima di continuare.

Troppo semplice, giusto? Sì e no: vedi, la gente del luogo racconta che il Danzai è... maledetto. A sentir loro, nessuno è mai tornato vivo dalla sua ricerca - oh, dicono pure che guarisca dalle ustioni, doni grande fertilità, faccia tornare umani gli Yoma, se piantato faccia sorgere una fonte d'acqua... dicono tante cose, i popolani. Ma noi siamo gente di mondo, giusto? Se la cultura popolare dice che il Danzai fa miracoli, è bene che gente colta come noi possa studiarlo e scoprire cosa fa e non fa davvero.

Hayez era personalmente molto interessato dalle sue supposte proprietà di lucidatura dell'argenteria -- ma quella era un'altra storia.

Chiaro, dunque? Vai, cogli il fiore e torna qui, dandoci un prezioso oggetto di studio e sfatando quelle voci superstiziose. Se non hai domande, puoi partire quando vuoi.





Turnazione:

..MariaTeresa..
Master
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-05-2014, 03:48 PM
Messaggio: #2
RE: Danzai no Hana

Sveglia! Oggi è il gran giorno!!
 
*Finalmente!* Aprì gli occhi, scese dal letto e prendendo la claymore in mano seguì l’uomo che la portò laddove l’uomo in nero l’attendeva, in torno a loro solo un arido deserto li circondava. Giunse davanti a lui osservandolo attentamente: gli sorrise, sembrava un uomo dalle nobili origini, molto posato e ben vestito, di quell’abito nero con una camicia bianca, la cosa che la colpiva di più era la rosa rossa che portava all’occhiello: le ricordava le rose che coltivava la nonna in giardino. Dopo tutti questi anni, Giulia si chiedeva ancora che fine avesse fatto la sua vecchia abitazione, ma questi erano solo pensieri a cui ricorreva nei momenti difficili che passava nel dormitorio.
 
Buon giorno”-rispose cordialmente-“Ho dormito abbastanza bene, anche se come ogni notte, tormentata dai ricordi… ma tornando a noi, il piacere è mio Hayez!”.
 
L’uomo tirò fuori dalla tasca interna della giacca una pergamena e la illustrò alla ragazza. Ella con attenzione la osservò, memorizzando, il luogo in cui si trovava il fiore rappresentato, che nel frattempo Hayez spiegava cosa fosse. Giulia si girò di lato e incrociò le braccia, chiuse gli occhi, rifletté un secondo è girò la testa rivolgendosi ad Hayez:
 
Immagino che nessuno ha mai fatto ritorno perché c’è uno yoma lì vero?”-aprì gli occhi-“Ad ogni modo, mi dirigo subito all’oasi!”. 


*Nonna da oggi, se avrò successo, sarò una guerriera, proteggerò tutti come ti avevo promesso!

Yoki utilizzato:0%
Stato Fisico: Ottimo.
Stato Psicologico: Entusiasta per la sua prima missione, tranquilla.
Abilità Utilizzate: Percezione dello yoki (passiva)

[Immagine: 2hoepok.png]

Io combatto per qualcuno che ho perduto, e sopratutto combatto per qualcuno che non voglio perdere! 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
16-05-2014, 10:00 PM
Messaggio: #3
RE: Danzai no Hana
Hayez non rispose all'affermazione di Giulia, limitandosi a sorridere enigmatico mentre osservava la ragazza allontanarsi.


Uscita da Staph, Giulia si diresse dunque a Nord, addentrandosi nel sabbioso Deserto dell'Est; il Sole già si faceva sentire benché fosse primo mattino, e non si vedeva anima viva nei paraggi - solo sparuti animali del deserto.
Camminò dunque per un pò nella calma e pace più totale, finendo presto col perdere la vista di Staph all'orizzonte.
Ad un certo punto, però, Giulia udì distintamente uno strano rumore, un... rantolo; guardandosi intorno, notò riversa nella sabbia che pure la ricopriva facilmente una figura umana, avvolta in vesti blu lacere e stinte. Ora più attenta, la Novizia poté udire distintamente una voce maschile boccheggiare:

A... Acqua...


Era una vittima del deserto? L'uomo era distante pochi metri da lei, eppure la sua Percezione non avvertiva nulla: pareva davvero un essere umano. Che fare, soccorrerlo?



Turnazione invariata


Citazione:Suggerimento So bene che ne abbiamo parlato via PM, ma dato come hai elaborato la questione preferisco ribadirlo. Dovresti essere più... discreta nell'usare gli NPC: in questo caso, avresti fatto meglio a non "inventarti" una sua battuta (dovrebbe essere appannaggio del Master). Per carità, nulla di grave, ma un buon giocatore tenta d'interferire il meno possibile con gli NPC.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-05-2014, 01:19 AM
Messaggio: #4
RE: Danzai no Hana

*Che caldo infernale! Ed è solo mattina! Spero che l'oasi non sia ancora lontana, perchè avrei bisogno di una bella rinfrescata!*

Giulia era molto accaldata e aveva qualche gocciolina di sudore sul viso. Circondata solo dalla sabbia e da qualche animale del deserto, si apprestava a trovare l'oasi che Hayez le aveva indicato sulla mappa che aveva ben impressa nella sua testolina. Era molto ansiosa, se avrebbe superato il test, sarebbe diventata una guerriera e mantenuto in tutto e per tutto la promessa fatta a sua nonna... Ma d'altro canto, era consapevole di poter fallire, anche se a questo non pensava. 
D'un tratto sentì un rumore:

*Ma cosa...?!*-osservò i dintorni e notò una macchia blu nella sabbia-*...sarà uno yoma? E' strano, non ho avvertito la sua presenza, probabile sia un umano... Meglio che mi avvicini con cautela.*

Si diresse a soccorrere l'uomo con estrema attenzione, nella sua mente, si stavano formando una serie di domande:

*Che strano, come è arrivato qui? Da quanto tempo è in questo stato? Per quale motivo non ho percepito la sua presenza?

Rimanendo concentrata sullo sconosciuto davanti a lei, cercò di percepire anche la più piccola forma di yoki represso che uno yoma potesse emanare e osò chiedere:

"Signore, state bene? Tutto apposto?"

Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Accaldata.
Stato Psicologico: Turbata, massima concentrazione sullo sconosciuto.
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki (Attiva: sullo sconosciuto)

[Immagine: 2hoepok.png]

Io combatto per qualcuno che ho perduto, e sopratutto combatto per qualcuno che non voglio perdere! 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-05-2014, 03:39 PM
Messaggio: #5
RE: Danzai no Hana
Avvicinandosi, Giulia poté constatare con assoluta certezza che il poveraccio mezzo sepolto dalla sabbia non emanava assolutamente Yoki: era un umano al di là di ogni ragionevole dubbio.
Lo sconosciuto comunque, al sentire la voce di Giulia, ebbe un sussulto e tremante alzò la testa con grande sforzo, quando bastava perché i suoi occhi neri si posassero sulla Novizia; anche quest'ultima poté notare i lineamenti sotto lo sgualcito turbante blu: una pelle bruciata dal sole, una corta barba nera e riccia, labbra screpolate. Pareva uno di quei nomadi che vivevano nell'immensità del deserto.
Vedendola, l'uomo aprì la bocca, e ne uscì una voce stentata e roca: era chiaro che si stesse sforzando molto per parlare.

Pietà... Una tempesta di sabbia... Acqua... Va bene... Anche... qui...


Con enorme sforzo, il poveraccio rovistò nei suoi abiti, e tirò fuori una mappa sgualcita; un attimo dopo, la mano con la mappa cadde sulla sabbia: l'uomo era svenuto.
Giulia poté leggere questa mappa già da lì: era caduta sul verso "giusto", e la facciata disegnata era in alto. Si trattava di una mappa delle oasi circostanti, con tanto di vie carovaniere tratteggiate; vicino a un'oasi non lontano da lì, a NordOvest, c'era una croce in inchiostro rosso e la vicina scritta "campo per questa stagione": a quanto pareva, lì stavano accampati i nomadi della tribù del pover'uomo lì con lei.
Notò anche che soltanto un'oasi era priva di strade carovaniere che la raggiungessero: l'Oasi Danzai, proprio la sua meta.
Che avrebbe fatto Giulia? Avrebbe lasciato quel poveretto al suo destino, o se lo sarebbe portato appresso fino all'oasi dei suoi compagni, magari nella speranza che dei locali potessero dirle qualcosa sul Danzai e la sua irraggiungibile oasi?


Turnazione invariata
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
19-05-2014, 06:41 PM
Messaggio: #6
RE: Danzai no Hana
*Povero uomo! Sarà meglio che lo riporti al suo campo! Così potrà riprendersi mangiando e riposandosi!*

Prese in braccio il corpo dell'uomo privo di sensi e prendendo in mano la mappa caduta dalle mani dell'uomo, si incamminò verso il luogo dove era situata la "casa" del nomade.

*Magari qualcuno di loro sa qualcosa di più sul Danzai! Anche se le indicazioni di Hayez sono più che sufficienti, ma potrebbe essere contento di sapere qualcosa in più per i suoi studi!*-abbassò la testa e guardò il volto dell'uomo-*Certo che mi hai fatto prendere un bello spavento e oltretutto, stavo per sottovalutare la mia percezione dello yoki!*- fece un sospiro di sollievo e guardò l'orizzonte-*Ma per fortuna,sembra che per ora è tutto apposto!*-sorrise.
*Sarà comunque meglio rimanere concentrati e cercare di percepire, qualcosa o qualcuno, nei dintorni!*

Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Eccellente.
Stato psicologico: Rilassata, la macchia blu è un uomo.
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki (attiva) 

[Immagine: 2hoepok.png]

Io combatto per qualcuno che ho perduto, e sopratutto combatto per qualcuno che non voglio perdere! 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
21-05-2014, 12:17 AM
Messaggio: #7
RE: Danzai no Hana
Durante tutto il viaggio verso Nordovest Giulia non Percepì nulla di strano - nessuna traccia di Yoki. In compenso, per quasi un'ora ci furono soltanto le dune sabbiose a farle compagnia e il Sole cocente che almeno le indicava da che parte stesse l'Est.
Alla fine però avvistò delle grandi tende blu all'orizzonte, e avvicinandosi scorse pure cammelli e persone. E queste ultime videro lei: un gruppetto infatti si avvicinò quasi subito, certamente incuriosita da quella figura a piedi nel deserto. Quando poi si accorsero dell'uomo che si portava appresso, lo riconobbero e corsero allarmati gridando un nome.

... Jalil!!


Facile capire che fosse il nome dello sfortunato uomo soccorso da Giulia; un gruppo di uomini vestiti pure loro di blu lo presero dalle mani della Novizia, e lo portarono dentro a una tenda. Rimase invece lì un anziano rugoso con la barba grigiastra e la pelle bruciata dal Sole, che si avvicinò a Giulia sorridente ma non particolarmente intimorito.

Ti dobbiamo la vita di Jalil, giovane Claymore. la ringraziò l'anziano Avevamo temuto il peggio quando lo vedemmo sparire nella tempesta. Ma come mai sei qui? Noi commerciamo con Staph, e sono certo che tu sia una di quelle... giovani, ecco. Gli uomini in nero non vi lasciano libere di uscire dalla città.


Quindi il vecchio - probabilmente il capo carovana - conosceva piuttosto bene il mondo delle Guerriere: forse era meglio così.

Ad ogni modo, ti dobbiamo la vita di un nostro compagno: se hai bisogno di qualsiasi cosa, chiedimi pure. Io, Mahum, sono a tua completa disposizione.




Turnazione invariata
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
21-05-2014, 06:45 PM
Messaggio: #8
RE: Danzai no Hana

Trascorsa un'ora di cammino, vide un accampamento con delle tende blu e dei cammelli. Era un pò stanca e accaldata e in più aveva sete, dopo aver portato l'uomo, ma non le importava, finalmente lo aveva riportato al suo accampamento e si sarebbe ripreso.

"Ehi, finalmente siamo arrivati a casa!"-rivolgendosi all'uomo che probabilmente nemmeno l'aveva sentita.

Al vedere la ragazza, i nomadi le andarono incontro e avendo riconosciuto l'uomo che portava in braccio, lo presero e lo portarono in una tenda. 

*Jalil, è così che si chiama l'uomo.*

Un anziano si avvicinò a lei ringraziandola. Giulia sorridendo rispose:

"Non c'è bisogno di ringraziarmi, semplicemente non volevo lasciare Jalil lì! Comunque, sono in missione e sto cercando l'Oasi Danzai, mi è stato detto di andare li e prendere il fiore. Mi è stato anche detto che è maledetto e che molte sono le storie che lo riguardano..."-fece una pausa-"Ad ogni modo viaggio da stamane e ancora nessuna traccia dell'oasi, sapete dirmi qualcosa in più riguardo ciò?"

Guardò l'uomo poi penso un secondo:

*Ho tanta sete, sarei discreta a chiedere di poter bere un pò d'acqua? Per ora lasciamo stare... aspetto una risposta, delle informazioni sono più importanti...*-allungò lo sguardo verso la gente-*E' meglio che continuo a concentrarmi, non si sa mai se qualche yoma si nasconde tra di loro...*

Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Un pò stanca, accaldata e assetata.
Stato psicologico: Felice, ha riportato Jalil a casa.
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki (attiva) 

[Immagine: 2hoepok.png]

Io combatto per qualcuno che ho perduto, e sopratutto combatto per qualcuno che non voglio perdere! 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-05-2014, 01:08 AM
Messaggio: #9
RE: Danzai no Hana
... L'oasi?


Mahum sbiancò - per così dire - in volto al solo sentirlo: pareva proprio che fosse malfamata quanto e più le aveva detto Hayez. Il vecchio comunque non le negò una risposta.

E' grossomodo a Nordovest di qui, ma... uhm, gli uomini in nero non vi fanno mai fare una vita facile, huh? Al di là dei racconti, quel che è certo è che l'oasi si trovi in una zona piena di tempeste di sabbia. Voglio dire, Jalil era stato pagato a peso d'oro da uno studioso delle terre verdi oltre il deserto per essere condotto lì... ma hai visto che fine ha fatto, no? Il cliente pure mi sa che ci ha lasciato le penne, se non l'hai trovato con Jalil.


Bel posticino per le vacanze le aveva trovato Hayez, proprio niente male.

Jalil era il più temerario di noi, ed ora che è tornato così malridotto nessuno vorrà accompagnarti... temo che dovrai continuare da sola, sono costernato.


Il vecchio chinò il capo, decisamente contrito.

Però, però... Se hai bisogno di provviste d'acqua, o cibo, o non so - non cammelli, temo -, ecco... volentieri.


Mahum le dava massima disponibilità, insomma.
Giulia, che mentre ascoltava il vecchio aveva proteso la sua Percezione, dovette constatare che lì attorno non ci fosse il minimo sentore di Yoki.



Turnazione invariata


scusa il ritardo, questo weekend sono stato poco presente
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-05-2014, 08:31 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 26-05-2014 08:33 PM da ..MariaTeresa...)
Messaggio: #10
RE: Danzai no Hana
*In pratica mi ha detto le stesse cose che mi ha detto Hayez...anche se con un piccolo dettaglio in più! Ma non posso certo essere scortese, dato che si è mostrato così gentile con una <<strega dagli occhi d'argento>>*

"Grazie Mahum, mi è stato di grande aiuto!"-lo guardò e portando la mano sinistra dietro la testa aggiunse-"Non è che potreste darmi un pò d'acqua ed alcune provviste?! Ho tanta sete!!" Si grattò la testa con imbarazzo e fece un sorriso a trentadue denti.

Pensò:*Chissà come mai non ha paura di me?! Ora glielo chiedo, sono curiosa!*

"Mahum, se non sono discreta... Come mai non hai paura di me? Da quello che so quando la gente ci vede corre via o si nasconde!"

Attese le provviste e una risposta. Fece un sospiro di sollievo, in quel campo non vi era presenza di yoma.

Yoki Utilizzato: 0%
Stato fisico: Accaldata e assetata.
Stato psicologico: Felice.
Abilità utilizzate: percezione dello yoki (passiva)


Citazione:Tranquillo puoi postare quando hai tempo! :3

[Immagine: 2hoepok.png]

Io combatto per qualcuno che ho perduto, e sopratutto combatto per qualcuno che non voglio perdere! 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
29-05-2014, 11:24 PM
Messaggio: #11
RE: Danzai no Hana
Provviste? Certo!


Si girò a gridare un paio di ordini, e subito una giovane prese a correre verso una grande tende - evidentemente il magazzino comune.
Tornato a guardare Giulia, l'anziano ascoltò poi l'incuriosita domanda della Novizia, e... sorrise.

Oh, quello!... Ti ho già detto che commerciamo con Staph, no? Ogni volta vediamo le vostre novizie più piccole esercitarsi, e vi vediamo, beh... bambine. Forti, certo, mezze Yoma pure, ma... come puoi aver paura di esserini di dieci anni o anche meno? Dopo averne viste decine e decine, ormai mi sono abituato a vedere in ogni Claymore la bambina che era stata. E poi, quando vi incontriamo finite col confermarci sempre che siete... beh, umane: vedi te che hai soccorso Jalil!


Proruppe in una risata liberatoria.

Ah ah ah! Insomma, a vivere vicino a voi forse vi capiamo meglio di altri! Ma ecco, Falida ti ha portato le provviste... fai buon viaggio!


Infatti in quella si era avvicinata la ragazza nomade con una bisaccia che consegnò sorridente a Giulia; dentro, poté constatare la claymore, c'erano del pane cotto alla piastra, datteri e una borraccia d'acqua in un otre in pelle di pecora.
Ora aveva tutto il necessario per continuare il viaggio.



Turnazione invariata
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
30-05-2014, 05:55 PM
Messaggio: #12
RE: Danzai no Hana
"Grazie di tutto Mahum... Se avrò successo e avrò la possibilità di tornare da te, ti riporterò la bisaccia!..."-le sorrise, poi scoppiò a ridere-"...Anche se vuota!! Ahahah!!"

Infilzò la spada nella sabbia, si abbeverò un pò e aggiunse :"Il mio corpo all'interno è di uno yoma, ma il mio cuore e la mia mente sono di una donna!..."

Prese la spada con la mano destra e con la mano sinistra la bisaccia. Girò le spalle e si incammino verso quello che era il deserto infinito per arrivare all'oasi, si rivolse all'anziano e disse:"Arrivederci... Mahum...!"

*Finalmente sono piena di energia!! Oasi sto arrivando!!

Yoki Utilizzato: 0% 
Stato fisico: Ottimo.
Stato psicologico: Felice.
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki (passiva)

[Immagine: 2hoepok.png]

Io combatto per qualcuno che ho perduto, e sopratutto combatto per qualcuno che non voglio perdere! 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
02-06-2014, 02:00 AM
Messaggio: #13
RE: Danzai no Hana
Gli uomini del deserto salutarono Giulia mentre la Novizia se ne andava, e passo dopo passo le loro grandi tende si fecero ai suoi occhi sempre più piccole fino a sparire del tutto.
Giulia camminò per alcuni chilometri tra le dune guidata dall'indirizzo del Sole sempre più alto, ma senza trovare anima viva; ad un certo punto una lieve brezza cominciò a farle ondulare i capelli, mentre la temperatura si faceva pian piano più bassa: che stava succedendo.
Presto lo capì... anzi, lo vide.
Una grande, immensa, violenta tromba d'aria danzava all'orizzonte perdendosi alta nel cielo, ai suoi piedi la sabbia che veniva succhiata via come nulla e le dune che mutavano forme come acqua al vento.
Giulia aveva trovato la tempesta di sabbia in cui erano già incorsi Jalil e il suo sfortunato cliente.
La tempesta avanzava pigra verso di lei, tutto attorno il deserto più sabbioso e anonimo che mai per chilometri e chilometri; quel che era peggio, la tromba d'aria proveniva proprio da Nordovest: per raggiungere l'Oasi Danzai, dunque, la giovane Novizia si sarebbe dovuta avventurare dentro quella terribile tempesta... oppure trovare un modo per evitarla o aggirarla.
Che avrebbe fatto Giulia?



Turnazione invariata
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
03-06-2014, 03:03 PM
Messaggio: #14
RE: Danzai no Hana

*Ah, che bel venticello fresco!! Proprio quello che ci voleva!*

Giulia si rinfrescava con quel venticello dopo aver camminato ancora per chilometri, ma come mai le temperature si erano abbassate? D'un tratto vide davanti a se una tromba d'aria che si avvicinava.

*La tempesta di sabbia di cui parlava Jalil! Devo essere vicina!* - entusiasta di essere vicina all'oasi, valutò un attimo l'immensità della tempesta.

*Dunque, non sembra proprio pericolosa... Se l'attraverso rischio di essere avventata e magari mi rallenterebbe!... Mmmh...*-pensò ancora e poi decise-*Devo trovare un modo per aggirarla!*

Yoki Utilizzato: 0% 
Stato fisico: In piena forma.
Stato psicologico: Entusiasta per essere quasi vicina all'oasi, intenta a evitare la tempesta.
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki (passiva)

[Immagine: 2hoepok.png]

Io combatto per qualcuno che ho perduto, e sopratutto combatto per qualcuno che non voglio perdere! 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
05-06-2014, 12:12 AM
Messaggio: #15
RE: Danzai no Hana
A dispetto delle buone intenzioni, di fatto Giulia non cambiò direzione di marcia né prese alcuna precauzione, forse per saggiare da più vicino la potenza della tempesta.
Se fosse stato così, fu presto accontentata.
La tromba d'aria s'avvicinò infatti con velocità notevole e forse neanche pensata possibile dalla Novizia, che in men che non si dica si trovò avvolta dalla sabbia succhiata dalla tempesta e a sua volta trascinata con forza dalle raffiche di vento avvolgente: lei ancora riusciva a mantenere la posizione, ma ad esempio solo il fatto che la tenesse stretta impedì alla bisaccia di volarle via di mano.
Forse era il caso di decidere cosa fare, e in fretta.



Turnazione invariata
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-06-2014, 07:52 PM
Messaggio: #16
RE: Danzai no Hana
*Dannazione!*

Giulia venne catturata dalla tempesta che in pochi minuti si era avvicinata senza nemmeno darle il tempo di pensare a come aggirarla.

*A quanto pare non mi resta che attraversarla... Userò la bisaccia per riparare gli occhi dalla sabbia, devo tenerla stretta!*

Strinse le dita della mano sinistra con forza sulla bisaccia e quelle della mano destra sull'elsa della spada, mise la gamba destra in avanti piegando il ginocchio e la sinistra indietro distribuendo il peso e la forza su entrambe le gambe così da ottenere maggior equilibrio e sperando che la tempesta non durasse a lungo.

Yoki Utilizzato:0%
Stato fisico: Normale.
Stato psicologico: Concentrata a mantenere l'equilibrio, intenta ad oltrepassare la tempesta.
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki (passiva) 

[Immagine: 2hoepok.png]

Io combatto per qualcuno che ho perduto, e sopratutto combatto per qualcuno che non voglio perdere! 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-06-2014, 11:42 PM
Messaggio: #17
RE: Danzai no Hana
Gettando il cuore oltre l'ostacolo, Giulia si armò di coraggio ed entrò impavida nella tempesta.
Forse non fu un'idea molto azzeccata.
Stringendo la bisaccia sé, la Novizia effettivamente impedì che questa le volasse via... ma in compenso finì col volare via lei stessa, corpo, bisaccia e claymore.
Giulia fu risucchiata nel vortice solo per pochi istanti, un raggelante ascendere fino a raggiungere il picco della tromba d'aria e... venire sputata con violenza pochi secondi dopo.
La Novizia volò allora per centinaia di metri, dopodiché toccò la soffice sabbia ma... si slogò malamente la caviglia destra nel rotolare tra le dune. Finita pancia a terra, piena di lividi e graffi fatti dalla ruvida sabbia, Giulia alzando gli occhi vide la tromba d'aria allontanarsi pigra verso Sud, mentre lei aveva ancora la bisaccia al petto e la claymore in mano... era dunque passato il peggio?
Un basso ringhio alle sue spalle le fece intuire di no.
Con la coda dell'occhio, Giulia poté infatti vedere una mezza dozzina di iene magre, affamate e sbavanti avvicinarsi lente e caute verso di lei.


Turnazione invariata
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-06-2014, 06:36 PM
Messaggio: #18
RE: Danzai no Hana
*Maledizione!...*-strinse i denti-*...Questa non ci voleva!

Si era slogata la caviglia destra, rotolando tra le dune, dopo essere stata gettata fuori dalla tempesta e per di più delle iene affamate si stavano avvicinando a lei.

*Devo difendermi, la caviglia si metterà apposto da sola. Ora è giunto il momento di usare la mia claymore!*

Si alzò lentamente... La caviglia le faceva male, ma non poteva pensare al dolore adesso, doveva uccidere le iene, ma non solo, doveva finire il suo test. Una volta tornata all'organizzazione avrebbe pensato alla caviglia, o in casi estremi, se era necessario avrebbe utilizzato il suoi yoki. M preferiva la prima opzione, perciò lasciò la bisaccia a terra, si mise in posizione di difesa e aspettò che le iene avrebbero fatto la loro mossa.

*Questo dolore è subdolo in confronto a quello che ho provato prima di arrivare qui, mi rallenterà un pò, ma come diceva mia nonna: il miglior modo per liberarsi del dolore è fare finta che non ci sia!*

Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Un pò sbattuta dalla tempesta, caviglia dolorante.
Stato psicologico: Concentrata a sopportare il dolore, in procinto di affrontare le iene.
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki (passiva)

[Immagine: 2hoepok.png]

Io combatto per qualcuno che ho perduto, e sopratutto combatto per qualcuno che non voglio perdere! 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
16-06-2014, 11:39 PM
Messaggio: #19
RE: Danzai no Hana
Le iene rimasero sul chi vive mentre Giulia si alzava pur dolorante, ma quando si accorsero che la ragazza non intendeva muoversi oltre presero coraggio. Un latrato o due, ed ecco che presero a correre ululanti verso di lei.
Erano sei iene in tutto, tutte ora davanti a lei; ma due si rivelarono più veloci delle altre, e staccarono il gruppo andando a caricare contro Giulia a fauci spalancate, apparentemente intenzionate a morderla dove capitava.



Turnazione invariata


Citazione:INTRODUZIONE A FERITE E RIGENERAZIONE


Lo scorso turno ti sei slogata una caviglia, lesione che ora ti valuto come FERITA LEGGERA.

Significa che il danno è INDICATIVAMENTE facile da Rigenerare... ma attenta che non significa che lo sia in assoluto! Una Novizia potrebbe scoprire di doversi impegnare per guarire da simili "sciocchezze".

Al momento Giulia se la sta venendo con le iene, ma se in seguito vorrai Rigenerarti... provaci: i requisiti per avere successo sono riservati al Master per dare la sensazione di "inesperta che accumula esperienza".
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
18-06-2014, 12:14 AM
Messaggio: #20
RE: Danzai no Hana
narrato, *pensato*.

Le iene si dirigevano con voga verso di lei, due erano più veloci e le si avventavano contro. 
Giulia ebbe il tempo di contarle e valutare il da farsi.

*Una, due, tre, quattro, cinque, sei. Sei, sono sei, devo farle fuori...E in fretta!*

Strinse i denti per sopportare il lieve dolore della caviglia, si mise in posizione di attacco, impugnò l'elsa con forza, si concentrò sulle iene più veloci mantenendo il controllo sulle altre e decise che al momento giusto avrebbe contrattaccato, cercando, se pur essendo una novizia, di farle fuori con un colpo solo.

*Appena si avvicinano, le colpirò con forza! Anche se sono una novizia sono pur sempre animali deboli e affamati non avranno mai la forza di uno yoma, quindi non sarà difficile affettarle al primo colpo!

Yoki Utilizzato:0%
Stato Fisico: Caviglia dolorante.
Stato Psicologico: Pronta ad agire.
Abilità Utilizzate: Percezione dello yoki (passiva)

[Immagine: 2hoepok.png]

Io combatto per qualcuno che ho perduto, e sopratutto combatto per qualcuno che non voglio perdere! 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)