Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Questa discussione è chiusa  
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ero anch'io un avventuriero come te... [Elanya]
20-10-2013, 10:59 AM
Messaggio: #41
Ero anch'io un avventuriero come te... [Elanya]
Elanya, desiderosa di concludere al più presto quel combattimento, cercò una pietra da sbattere in testa allo Yoma. La trovò, zoppicò fino ad essa, la sollevò... e cadde. La gamba destra non reggeva ormai più il suo peso, l'aggiunta di qualche chilo era a dir poco insopportabile. Si ritrovò con il ginocchio destro a terra, in posizione pericolante. Mantenne l'equilibrio, ma di raggiungere lo Yoma non se ne parlava. Fortunatamente, non ce ne fu bisogno: il mostro era agonizzante e morì poco dopo, senza essere riuscito a smuovere la lama dalla propria gola. La missione poteva dirsi conclusa, ma Elanya non poteva certo tornare indietro in quelle condizioni....

Tips: Come puoi affermare che ti rimarranno delle cicatrici pur sapendo che hai a disposizione la Rigenerazione? In due righe quasi consecutive ti contraddici clamorosamente, anche se posso concedere che i tessuti non si rigenerino completamente al primo colpo le Claymore sono ben note per non riportare cicatrici a meno di non volerlo (o di non averle sin da bambine). Fai quindi attenzione all'interpretazione.
Vorrei inoltre fare un appunto su quando dici "voleva uccidere il nemico non solo per se stessa" nel box riassuntivo. Va bene, però... per chi altro? Nel post non c'è alcun accenno a questo. Ricorda che il box riassuntivo è appunto un modo per sintetizzare le parti fondamentali di quello che sta succedendo, quindi deve rispettare le informazioni date nel post, o almeno dare una ragione di quel che scrivi.
Trova tutti i messaggi di questo utente
22-10-2013, 06:30 PM
Messaggio: #42
Ero anch'io un avventuriero come te... [Elanya]
Narrato - Pensato

La gamba destra ferita non riesce a sopportare il peso aggiuntivo di quella roccia, che la giovane novizia voleva usare. Elanya perde l'appoggio della gamba e cade a terra, dolorante, esausta sposta lo sguardo sulla figura dello Yoma. Questo con versi gutturali di agonia ed altri spasmi convulsi, cessa di muoversi dissanguato dalle ferite sopratutto quel taglio profondo alla gola dove la spada dell'aspirante guerriera è rimasta incastrata. Osserva il cadavere del nemico ormai immobile e privo di vita, vorrebbe dargli un ultimo colpo per scacciare tutta la tensione accumulata ma alla fine desiste e si ferma appoggiandosi ad una roccia con un sorriso di trionfo nonostante tutto è riuscita a completare la missione.

Finalmente ce ne hai messo di tempo per crepare stupido ammasso di muscoli.

Stremata dalla lotta la Claymore per prima cosa prova a controllare il proprio respiro, cercando di rallentarlo ed compie un primo esame delle proprie condizioni fisiche e psicologiche. Con un sospiro profondo, decide di incanalare le proprie capacità di rigenerazione per occuparsi delle sue ferite per gradi.

Meglio iniziare dalla ferita alla gamba che mi ha creato più problemi.

Per cui si posiziona comoda appoggiandosi ad una roccia, le gambe distese davanti a se, le braccia rilassate con la mani adagiate sul grembo. Chiude gli occhi e tenta di concentrarsi per utilizzare le proprie abilità, visualizzando nella sua mente il proprio corpo, cercando di rigenerare tessuti, muscoli ossa e tutto ciò che nella gamba destra è stato danneggiato dagli artigli dello Yoma. Si occupa anche delle contusioni alle ginocchia che percepisce vicino alle perforazioni dello stinco, provando a far scorrere il suo Yoki nelle zone del corpo interessate.

Uno passo alla volta poi mi occupo delle altre ferite e mi riprendo la mia spada..

Elanya mantiene la concentrazione e gli occhi chiusi, occhi che conservano ancora il colore dorato.

Citazione:Yoki utiliazzato : 20%
stato fisico: colorazione degli occhi ambra dorato, graffi superficiali al viso, oltre al livido violaceo derivato da un pugno. Perforazione alla spalla sinistra e diversi graffi su braccia e spalle. Diverse perforazioni allo stinco della gamba destra, (in corso di rigenerazione) contusione alle ginocchia (in corso di rigenerazione).
stato psicologico: stanca e dolorante esausta ma soddisfatta di essere riuscita a sconfiggere il suo avversario, si adopera a rigenerare le proprie ferite e poi far ritorno alla sede delle guerriere.
abilità utilizzate: percezione dello Yoki (passiva), abilità rigenerativa (attiva).
23-10-2013, 10:16 PM
Messaggio: #43
Ero anch'io un avventuriero come te... [Elanya]
Elanya, riportata la vittoria sullo Yoma, non poté che dedicarsi alla Rigenerazione: nelle sue condizioni, tornare indietro non era consigliabile. Iniziò con la gamba, focalizzandosi sulle ferite riportate allo stinco che le avevano impedito di mettere a segno il colpo di grazia. Lentamente, fin troppo lentamente, esse guarirono, i tessuti si ricomposero e la gamba torno ad assumere un aspetto normale, sano. Il sangue e il tessuto strappato della tuta non si sarebbero certo cancellati, ma almeno poteva camminare. La contusione al ginocchio destro guarì facilmente, ma quella al sinistro fu più lenta e rimase incompleta: evidentemente era troppo lontana dall'area principale per poter essere curata adeguatamente, ma ci si poteva accontentare. Elanya era ora in grado di camminare, ma non aveva finito con le proprie ferite: forse preferiva tornare senza un graffio.

Tips: Ne abbiamo discusso via MP, però devo specificare meglio: parlando di "ferite in una stessa zona" io intendevo ad esempio le perforazioni allo stinco o i graffi sulla guancia, piuttosto che ferite di natura e posizione nettamente diverse. Come vedi, essendo le contusioni cose piccole, sei riuscito comunque a Rigenerarle, però non funziona con ferite di entità normale, almeno non al tuo livello, quindi prenditi tempo e concentrati su ferite o gruppi di ferite singoli per ottenere i risultati migliori. Inoltre, l'Abilità Rigenerativa si chiama Rigenerazione, e come tale va segnalata nel box riassuntivo di fine post. Dal prossimo post (se la userai) ti prego di inserirla con questo nome. Grazie.
Trova tutti i messaggi di questo utente
25-10-2013, 07:04 PM
Messaggio: #44
Ero anch'io un avventuriero come te... [Elanya]
Narrato - Pensato
Si sentiva meglio sopratutto la gambe destra ora non aveva più segni delle ferite, si era rigenerata per bene. Continuando a respirare con calma Elanya continuò la rigenerazione delle altre ferite riportate dallo scontro. concentrandosi ora sulla spalla sinistra per curare i graffi e la perforazione che aveva intaccato il muscolo.
Di nuovo chiudendo gli occhi per dirigere il proprio flusso di Yoki nella zona desiderata, come aveva fatto in precedenza, tutti gli arti erano rilassati, mentre aveva ancora la schiena appoggiata contro la roccia. I suo capelli biondi erano sporchi per via del combattimento, a dire il vero tagli, sangue e polvere la ricoprivano dappertutto.

Concentrati Elanya, respira e concentrati sulle ferite.

Cosi cercava di visualizzare la sua spalla sinistra con i graffi e la lacerazione dovuta all'artiglio dello Yoma.

Citazione:Yoki utilizzato : 20%
stato fisico: colore degli occhi ambra dorato, graffi accentuati sulla guancia e lividi sul viso, graffi sulla spalla destra. Perforazione sulla spalla sinistra (rigenerazione in corso) graffi sulla spalla sinistra (rigenerazione in corso).
stato psicologio: calma ancora stanca per via della lotta, sta continuando a curare le proprie ferite prima di riprendere il viaggio verso la sede.
abilità utilizzate: Percezione dello yoki (passiva) Rigenerazione (attiva).
26-10-2013, 06:17 PM
Messaggio: #45
Ero anch'io un avventuriero come te... [Elanya]
Con concentrazione e tempo a disposizione, Elanya può dedicarsi alla Rigenerazione in modo ottimale, l'unica distrazione con cui ha a che fare è il vento che ogni tanto soffia sulla sabbia, facendola alzare e infastidendola. La spalla sinistra torna a uno stato ottimale in un tempo relativamente breve, e ora che il peggio è passato la novizia potrebbe anche decidere di ritornare al villaggio. Naturalmente può preferire completare prima il processo anche per il resto delle ferite.
Trova tutti i messaggi di questo utente
29-10-2013, 06:27 PM
Messaggio: #46
Ero anch'io un avventuriero come te... [Elanya]
Narrato -[COLOR="red"] Pensato
[/COLOR]

Finito di rigenerare anche le ferite alla spalle, Elanya si mise finalmente in piedi. Con il respiro regolare non gli restava che sopprimere il proprio flusso di Yoma per tornare alle condizioni normali, per una Claymore ovviamente, con tutta calma si concentrò internamente, i muscoli che si rilassavano dopo la battaglia e la fatica che andava scemando lentamente; una buona dormita avrebbe risolto il resto. Si avvicinò con calma alla figura inerme dello yoma morto dissanguato e cerco di recuperare la sua spada, che aveva vissuto il battesimo della battaglia. La giovane biondo platino, che ora tornava ad avere il colore degli occhi di un argento vivo, cercò di ripulire la lama da tutto il sangue anche se ovviamente alcune gocce restavano. Poi si avvio diretta verso il villaggio.

Adesso mi conosco molto di più so che posso farcela ma devo lavorare parecchio sulle mie abilità..

Questi erano i pensieri alla fine della lotta.

Devo avvisare il vecchio soldato che la missione è compiuta..poi del resto se ne occuperà l'uomo in nero.

Elanya si avvio lungo la strada che l'aveva condotta a quel gruppo roccioso seguendo in senso inverso il suo percorso ora diretta a sud, per ritornare al villaggio di Lapso.

Citazione:Yoki utilizzato : da 20% a 0%
stato fisico: dopo la rigenerazione presenta ancora dei graffi superficiali ma vistosi sul viso a partire dal mento lungo la guancia destra verso il naso, più un grande livido violaceo marcato dal primo pugno che lo Yoma le aveva dato. Il ginocchio sinistro ancora indolenzito.
stato psicologico: non più dolorante dopo la rigenerazione, Elanya appare stanca ma calma lucida e sicura di se, pronta per tornare alla sede e fare rapporto.
abilità utilizzate: percezione dello Yoma (passiva)
30-10-2013, 10:39 PM
Messaggio: #47
Ero anch'io un avventuriero come te... [Elanya]
Rigenerati i punti più importanti, Elanya decise di tornare a Laso per fare rapporto a Rolf. Tornò dunque indietro da dove era venuta, raggiungendo la città al calare del sole. L'anziano mercenario la stava aspettando, forse addirittura da quando era partita, molte ore prima. Le rivolse con l'unico occhio buono un'occhiata esplicita, che diceva "com'è andata?", soffermandosi a considerare i graffi sul volto della novizia. A lei rispondergli.

Tips: le ferite sulla spalla destra non sono state Rigenerate. Vanno dunque segnalate nello stato fisico. Ricorda di segnalare sempre tutte le tue ferite, altrimenti ti verrà segnalato.
Trova tutti i messaggi di questo utente
04-11-2013, 10:07 PM
Messaggio: #48
Ero anch'io un avventuriero come te... [Elanya]
Narrato - Parlato- [b]Pensato[/b]
Elanya raggiunse il villaggio di Laso, sulla sua figura restavano alcuni segni del combattimento avuto con lo Yoma, i graffi sulla spalla destra che non aveva curato, cosi come quelli sul viso che mostrava anche un livido violaceo ben visibile. Il sole si avviava al tramonto ormai. Quando si trovo davanti l' ex mercenario questi la squadrava con l'occhio ancora buon invitandola con modo esplicito a parlare.
Rivolgendosi cosi a Rolf la giovane dagli occhi d'argento ed i capelli sporchi e spettinati ma sempre di color platino fece un breve riassunto dello scontro.

Sono esausta quel bestione era duro come il ferro..L'ho fatto infuriare cosi tante volte che voleva fare di me uno spezzatino.

Emisa una risata sommessa, mentre cercava di sciogliere i muscoli che le dolevano in tutto il corpo, poi continuò a parlare.

Alla fine sono riuscita a trafiggerlo alla gola, be la spada ci è rimasta incastrata anche..ma quel che conta è che sia morto

La giovane fece una breve pausa, prendendo un espressione più seria.

La missione è conclusa, riceverete la visita di un uomo vestito con abiti neri, si incaricherà di riscuotere il compenso, questo è tutto.
Adesso voglio solo tornare alla sede, sono ancora viva..con la mia spada in mano.

Citazione:Yoki utilizzato : 0%
stato fisico: diversi graffi sulla spalla destra, graffi sul viso dalla guancia verso il naso della giovane, un livido violaceo causato dal pugno del mostro.
stato psicologico: si sente stanca, ma consapevole di aver portato a termine la missione, ride sommessa per poi farsi del tutto seria.
abilità utilizzate: percezione dello Yoki (passiva)
06-11-2013, 12:47 PM
Messaggio: #49
Ero anch'io un avventuriero come te... [Elanya]
Rolf annuì seccamente quando ricevette la notizia, poi rimase un attimo immobile. Infine si avvicinò e le pose una mano sulla spalla sana.
Grazie. Forse sarebbe stato troppo rischioso per me. Hai fatto un grande favore alla nostra comunità... e a me. Non lo dimenticherò.
Detto questo se ne tornò verso la propria dimora. Era il momento che anche Elanya facesse lo stesso.

Citazione:Hai diritto a un post conclusivo per descrivere il tuo punto di vista e il viaggio di ritorno. Specifica anche se Rigeneri le ferite rimaste (non è necessario svolgere il processo completo dato che è l'ultimo turno).
Trova tutti i messaggi di questo utente
06-11-2013, 09:15 PM
Messaggio: #50
Ero anch'io un avventuriero come te... [Elanya]
Narrato - Pensato

Quando Rolf si avvio verso la sua abitazione, anche Elanya riprese il cammino lungo la strada che l'avrebbe ricondotta a Staph. Sentiva il proprio inspirare ed espirare nei polmoni, ogni singolo passo trasmetteva il ricordo delle ammaccature che il suo corpo aveva ricevuto anche se ora le sue gambe erano state rigenerate nella memoria sta rivivendo in sequenza tutto lo scontro con il mostro.

E' stata una lotta dura e sono rimasta anche senza la spada, dovrò allenarmi seriamente e aumentare la forza fisica per quanto mi sia possibile.

Elanya si sentiva anche stanca, dopo la prima soddisfacente sensazione di aver concluso la missione, ora si sentiva sola. La vendetta che meditava da anni, risultava effimera, a lungo andare. Di una cosa però la giovane bionda si rendeva conto, poteva considerarsi una guerriera e come tale si sarebbe mostrata al suo ritorno davanti agli uomini in nero, per fare il resoconto di quanto avvenuto. Per tale motivo decise di rigenerare soltanto i graffi e le escoriazioni della spalla destra..In una delle soste prima di arrivare alla sede, i graffi sul viso restarono in vista cosi come il livido per dare un indizio di come avesse lottato. Per curare la spalla destra si concentrò come aveva già fatto davanti alla grotta, focalizzando la sua mente ed il suo corpo in una sola realtà dove lascio agire il suo yoki e l'abilità di rigenerazione.
Un ultima cosa desiderava vedere realizzato ottenere il riconoscimento di guerriera.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
stato fisico: graffi sulla spalla destra (in corso di rigenerazione), graffi diagonali sulla guancia dal mento fino a sfiorare il naso, lasciati in vista a mostrare il risultato della lotta cosi come il livido violaceo sull 'altro lato del viso causato dal forte pugno dello Yoma il primo colpo ricevuto.
stato psicologico: stanca, in un primo momento si sente anche sola, ed in quel fraggente riflette su se stessa, sulla sua nuova condizione di guerriera che desidera essere riconosciuta. Dentro di se adesso riconosce una nuova sicurezza di poter continuare a combattere ma sa di doversi migliorare molto.
abilità utilizzate : rigenerazione (attiva), percezione dello yoki (passiva).
02-02-2014, 09:44 PM
Messaggio: #51
RE: Ero anch'io un avventuriero come te... [Elanya]
Peter accoglie la novizia di ritorno con uno sguardo di sbieco.
Normalmente, ti spedirei dal vecchio.
Esclama non appena la ritiene a portata di orecchio, il che a dire il vero è anche troppo vicino.
Ma sembri ridotta maluccio... che c'è, le tue abilità non bastano a rimetterti a posto? Va' in infermeria, va'. L'importante è che sei tornata. Avrai il tuo numero. Ora sbrigati, fuori dai piedi.
E così, sbrigativamente e senza mezzi termini, Elanya si trova accolta tra le guerriere... be', almeno tra le future guerriere, perché prima ci sarà la cerimonia. Il test è superato. Non le rimane che andare a rigenerare quelle che aveva tenuto come dimostrazioni di coraggio... a meno che non voglia tenersele come ricordo.

TEST CONCLUSO CON SUCCESSO.
Riceverai la tua valutazione a breve. Provvedi intanto ad aggiornare la scheda con il capitolo sul test (e suggerirei di specificare in fondo cosa ne farai delle ferite che hai lasciato).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Questa discussione è chiusa  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)