Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 1 voti - 1 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
TEST Frozen [Quicksword_Irene]
26-06-2014, 12:56 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 26-06-2014 12:56 AM da Ufizu.)
Messaggio: #1
Frozen [Quicksword_Irene]
Frozen
Il regno di ghiaccio?

Un'alba insolitamente fresca sorge su Staph, e siccome gli eventi insoliti non vengono mai soli, ecco che Elsa viene proiettata giù dal suo letto con violenza da qualche accolito maleducato. Mettendosi in piedi, la novizia può riconoscere la brutta faccia e il fisico tozzo di Peter. Di certo non uno che vorresti trovarti in camera a guardarti in cagnesco... sempre meglio di trovarlo in un vicolo buio, almeno. I suoi brontolii fanno capire che è meglio se si veste, e in fretta. Fatto ciò, la giovane viene accompagnata in un dedalo infinito di corridoi dal basso accolito, velocissimo per la sua stazza, senza una parola ma con molti mugugni. Infine si fermano dinnanzi a una parete decorata solo da una porta color ebano. 
Dentro!
Peter non è noto per le sue buone maniere né per usare mezze misure, e scaraventa la ragazza all'interno chiudendole la porta alle spalle con forza. La poveretta si ritrova in un lungo corridoio illuminato fiocamente da torce intervallate a dipinti macabri e oscuri. L'unica direzione possibile è avanti, quindi lei la segue fino a una porta identica alla prima. Prima ancora che possa bussare, una voce al di là:
Avanti.
E così lei entra. 
Accede a una stanza quadrangolare, gli stessi quadri tetri a sovrastare ampi scaffali stracolmi di libri, e un ritratto a spiccare in fondo alla sala: il soggetto è un uomo sulla trentina, forse quarantina, con barba e capelli folti e neri, abiti raffinati e una benda su entrambi gli occhi. Siede su una poltrona nera, che, si rende conto Elsa abbassando lo sguardo, ora ospita la versione invecchiata dello stesso uomo. Poco più in là, un altro accolito, stavolta alto e dinoccolato, sta studiando uno scaffale. La novizia non fa a tempo ad aprire bocca che l'uomo sulla poltrona la precede:

Gelata è la cittade
ove Anna governava
poiché non arrivava
la merce da contrade
lontane e forse ascose
ma non agli occhi nostri
- pardon, agli occhi vostri -
e certo assai preziose.
Vi mando a controllare
che non vi siano mostri
giacché da molti lustri
non ne sentiam parlare.
Andate e ritornate
ma non mettete piede
in quest'illustre sede
se prima non scoprite
l'arcano d'esta storia.
Or non datemi noia.


La poesia si conclude con un gesto deciso ma al contempo svogliato, quasi pigro, della mano sinistra, una sorta di congedo. L'accolito alto però, prima che Elsa se ne vada, si premura di spiegarle meglio.
Abbiamo ricevuto una richiesta d'aiuto da Arendel, una città commerciale ai confini con le Terre del Nord. E' un po' lontana, ma sono certo che non sarà un problema. Dicono che ultimamente sono scomparse diverse carovane, e temono ci sia uno Yoma. Vai e indaga. Naturalmente, meglio se prima raccogli qualche informazione dagli abitanti... be', ti abbiamo insegnato apposta, no? Ora va', Maestro Ufizu sembra stanco.
Così la novizia riattraversa la Galleria e trova Peter ad attenderla appoggiato ad una claymore.
Tieni.
Dice quello lasciandola semplicemente cadere, assumendo probabilmente che lei riuscirà a prenderla al volo. Poi se ne va senza aggiungere altro. La spada è affilata, pur non avendo un simbolo: roba seria. E' il momento di partire: finalmente il test può avere inizio.

Citazione:Descrivi l'incontro con gli Uomini in Nero, le tue impressioni e sensazioni, e poi il viaggio fino ad Arrendel, che durerà due settimane. Fermati in vista della città, senza descriverla: da lì interverrà il Narratore. Per qualunque dubbio o domanda, rivolgiti a me via MP. Grazie.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-06-2014, 10:52 AM
Messaggio: #2
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
-parlato- "pensato" narrato

-urgh-
"perché devo svegliarmi guardando...beh...guardando quello?"
Elsa si mise addosso i vestiti e seguí Peter.
"peró...é veloce come creatura bassa e tozza"
Arrivarono a una porta color ebano dove Peter la scaraventó dentro e chiuse la porta. Per poco non cadeva a terra.
-Piccolo bastardo-
"Mi chiedo chi é peggio, uno yoma o Peter"
Elsa camminó lungo il corridoio lungo e inquietante, fino ad arrivare dinanzi a un altra porta.
"mi chiedo perché hanno tutti questi corridoi"
Non fece neanche tempo di bussare che una voce le disse di entrare.
Entró e guardó la stanza meravigliato. L'uomo in mezzo disse una poesia di cui si capiva ben poco. Naturalmente un altro uomo dovette spiegare la poesia.
"Quindi devo risolvere una seria di omicidi"
Elsa uscí e incontró Peter che le lanció la spada. Naturalmente Elsa la prese al volo e si mise in viaggio per raggiungere la sua meta.
La strada era lunga, era ormai passata una settimana e continuò a pensareal suo passato, ricordava lo yoma e le volte che la torturava.
"Devo ucciderlo!"
Il tempo passó e finalmente Elsa raggiunse la sua meta.

Yoki usato: 0%
Stato fisico: ottimale
Stato psicologico: infastidita per colpa di Peter, meravigliato per l'incontro, grintosa per la missione
Abilitá usate: percezione yoki (passivo)
Cita questo messaggio nella tua risposta
27-06-2014, 09:32 PM
Messaggio: #3
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
Elsa giunse finalmente alla città di Arendel, una ridente cittadina posta in zona altamente strategica: un fiume era visibile alle spalle dell'agglomerato urbano, rarità in quelle terre desertiche, mentre le basse mura di mattoni offrivano una discreta protezione e soprattutto una chiara postazione al tutto. Ma cos'era il tutto? Dal punto di vista della novizia, si scorgevano solo alcuni tetti piatti, altri a cupola, una manciata di torri e il secondo piano di quello che probabilmente era il palazzo del governatore. Avvicinandosi alla porta, Elsa poté vedere che la attendevano alcune persone: due guardie - probabilmente di stanza lì - una ragazza abbastanza giovane in abiti raffinati, sotto braccio a un uomo non molto più anziano e sempre vestito elegante, e infine una ressa di probabili curiosi alle spalle di questi. Avvicinatasi, fu accolta - a sorpresa? - dalla giovane e non da quello che appariva come il suo partner, con una delicata riverenza e un sorriso. Già questo, con il caldo che faceva, era un segno se non altro di ottimo autocontrollo e cortesia.
Benvenuta ad Arendel, giovane Claymore. Ti aspettavamo, come puoi vedere. Io sono Anna, la governatrice di questa città, e questo è mio marito Hans. Se non ti dispiace, vorresti seguirci al palazzo mentre ti diciamo cosa dovrai fare?
Per tutto il tempo non perse il sorriso, e il tono era cordiale e allegro. Non sembrava intimorita o nervosa, come invece dimostrava qualcuno alle sue spalle. Anche Hans appariva un po' legnoso, nonostante l'inchino fatto quando era stato presentato, ma dopotutto erano alla presenza di una delle temute Claymore. Quale comportamento avrebbe adottato Elsa?

Suggerimento: Sorvolando sul fatto che Peter non ha "lanciato" ma "lasciato cadere" la spada, non posso fare a meno di farti notare che questa parte 
Citazione:La strada era lunga, era ormai passata una settimana e continuò a pensareal suo passato, ricordava lo yoma e le volte che la torturava.

"Devo ucciderlo!"
Non ha molto senso. Lo Yoma che era padre di Elsa è morto da anni, e quindi chi dovresti uccidere, esattamente? Cerca di non fare confusione e di scrivere in maniera non fraintendibile, aiuterai sia te che me. Grazie.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
27-06-2014, 10:44 PM
Messaggio: #4
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
"peró...é proprio bello qui, se mai vorrei disertarmi verrei ben volentieri qua"
Elsa entró nel villaggio e vide la folla ad aspettarla.
-accidenti, quanti...-
La ragazza si presentó
-Anna, giusto...-
"non fare la fredda Elsa, ce la puoi fare"
-verrei ben volentieri con lei-

Yoki usato: 0%
Stato fisico: eccellente
Stato psicologico: stupita
Abilitá usate: percezione yoki (passiva)
Cita questo messaggio nella tua risposta
30-06-2014, 05:13 PM
Messaggio: #5
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
Dammi pure del tu.
Le sorrise Anna con calore, voltandosi per condurla a palazzo. Hans aprì la strada facendo spostare tutta la gente accorsa, che si limitò a gettare occhiate fra lo speranzoso e il timoroso alla novizia e soprattutto alla sua enorme spada. In breve giunsero a destinazione, ed entrarono in un piccolo atrio da cui raggiunsero una saletta apparentemente fatta apposta per accogliere gli ospiti: c'erano un tavolo e alcune sedie, e perfino una poltrona. Anna e marito si accomodarono a un lato del tavolo, e lei fece un gesto di invito alla novizia. Poi iniziò a parlare.
E' da qualche tempo ormai che le carovane mercantili scompaiono nel nulla. Questa città vive di commercio, e la cosa quindi è piuttosto grave. Le guardie hanno svolto indagini accurate, senza risultato. La gente teme che possa esserci uno Yoma - forse addirittura più d'uno - nascosto nelle vicinanze, che attacca i mercanti... se così fosse, dovresti trovarlo e... be', fare il tuo lavoro. Non sappiamo più cosa fare, la situazione è critica. Per favore, aiutaci. Abbiamo il pagamento pronto, puoi ritirarlo anche in anticipo se lo desideri, ma ti supplico, devi risolvere questo problema.
Sembrava sull'orlo delle lacrime, tanto che Hans le si fece vicino e le mise un braccio consolatorio sulle spalle, guardando Elsa come a chiederle una mano. A lei sarebbero bastate quelle informazioni? 

Citazione:Puoi fare tutte le domande che desideri, o se preferisci partire direttamente per la ricerca. Se vuoi fare descrizioni tieni presente ciò che ho scritto. Per qualsiasi domanda, MP a Ufizu. Grazie.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
30-06-2014, 08:58 PM
Messaggio: #6
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
parlato  pensato  narrato

Elsa si sedette sul divano ad ascoltare ciò che Anna aveva da dire
dannazione...non ho abbastanza informazioni
scusami Anna, ma se mi puo dire i posti incui spariscono le carovane mi sarebbe di grande aiuto
più di uno yoma?...non ho mai combattuto contro uno in vita mia...qua si parla persino di un gruppo...devo creare una tattica
la ricompensa la verrà a ritirare un uomo vestito di nero


yoki usato: 0%
stato fisico: illesa
stato psicologico: preoccupata
abilità usate: percezione yoki (passiva)
Cita questo messaggio nella tua risposta
05-07-2014, 01:33 PM
Messaggio: #7
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
Il luogo, certo. Be', ecco, non lo sappiamo con precisione, però è lungo la strada... non molto lontano da qui, ma abbastanza perché non sia visibile dalle mura. Se vuoi posso mandare qualcuno con te per mostrarti dov'è.
Anna rispose senza mai perdere la sua espressione tranquilla e sorridente, poi attese eventuali altre domande o la risposta alla sua proposta.

Citazione:Mi scuso per il ritardo, avevo perso di vista la quest. Sentiti libera di segnalarmelo se vedi che tardo a postare (con un MP a Ufizu). Cercherò di essere più rapido la prossima volta.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
06-07-2014, 12:47 AM
Messaggio: #8
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
-parlato- "pensato" narrato

-sempre se non é un disturbo-
Elsa guardó Hans
"è da quando sono arrivata che sento che in lui qualcosa non va...meglio stare sulla sicura e attivare giá adesso la percezione"
Elsa fece cosí allora

Yoki usato: 0%
Stato fisico: eccellente
stato psicologico: turbata e insospettita da Hans
abilitá usate: percezione yoki (attiva)
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-07-2014, 02:50 PM
Messaggio: #9
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
La Percezione non rivelò nulla di nuovo, e del resto anche se Elsa non era un asso in quel campo da quella distanza probabilmente non ci sarebbero stati dubbi: Hans era umano. Frattanto Anna mandò a chiamare la guida, un ragazzotto biondo che presentò come Kristoff. 
Per favore, fate attenzione. Non so cosa possa esserci, là fuori....
Detto questo, li lasciò partire. Il ragazzo pareva piuttosto ciarliero e tentò da subito di attaccar bottone.
Ciao. Io sono Kristoff, tu come ti chiami?
Non gli era stato detto? Forse se l'era dimenticato....
Comunque ci vorrà un po' per arrivare. Che ne dici di parlarmi un po' di te? Ehi, io non ho mica tanto da dirti. Faccio lavoretti qua e là, mi guadagno da vivere... ma tu, tu sei una di "loro", no? Avrai di certo qualche storia interessante.
Pareva onestamente affascinato. Cos'avrebbe fatto Elsa?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-07-2014, 12:54 PM
Messaggio: #10
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
-va bene, grazie-
Uscí dalla porta con Kristoff
-Mi chiamo Elsa, sono ancora una novizia. Sono nata a Enoz, un paesino nelle terre del nord-
Fece una pausa per prendere respiro
-Da bambina, uno yoma distrusse tutto ció che avevo, ma una guerriera mi salvó. Mi ha protetto ma poi é morta, e io cerco vendetta su quel yoma che l'ha uccisa-
Fece un altra pausa
-E che mi dici di te?-

Yoki usato: 0%
Stato fisico: illesa
Stato psicologico: triste ricordando il passato
Abilitá usate: percezione yoki (passivo)
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-07-2014, 02:41 PM
Messaggio: #11
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
Ehm... scusa, forse non dovevo chiederlo....
Il ragazzo pareva imbarazzato, probabilmente si rendeva conto che aveva messo Elsa in uno stato d'animo non dei migliori.
Io sono nato qui e ci ho sempre vissuto. I miei sono morti quand'ero molto piccolo, così sono stato accolto dalla famiglia della governatrice - Anna - e cresciuto lì, come servitore e tuttofare. Infatti non sono bravo a fare niente, però me la cavo un po' in tutto, quindi mi usano per varie cose.
Nel frattempo erano arrivati a destinazione.
Ma eccoci qua. Spariscono carovane, qui. Non è che so molto altro.
Erano semplicemente lungo la strada, come aveva detto Anna, fuori dal raggio visivo delle mura - che infatti erano a loro volta invisibili da lì - ma non troppo distante. Avevano passato giusto un paio di curve e a lato della strada, sulla sinistra, si trovava una foresta, segno che si avvicinavano a terre ben più rigogliose, mentre a destra si estendeva il deserto, per quanto in quella zona fosse più una savana con qualche stelo d'erba e parecchie rocce. Non pareva esserci nulla di particolare nella strada battuta... però le tracce di ruote effettivamente deviavano da quel punto, dirigendosi chissà dove: la svolta sembrava suggerire il deserto, ma le tracce si perdevano appena finita la strada... da dove avrebbe iniziato la sua ricerca la giovane novizia?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-07-2014, 10:53 PM
Messaggio: #12
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
-no, é stato una liberazione dirlo, grazie-
Elsa ascoltó la sua storia con molto entusiasmo
-siamo simili noi due, entrambi orfani, e entrambi che pensiamo che siamo dei buoni a nulla...-
Elsa guardó la sua mano poi guardó di nuovo verso il suo compagno, e per una volta non si sentí da sola, e per un attimo il suo cuore di ghiaccio si sciolse.
-non permettere mai a nessuno di dire che non sei bravo a fare ció che fai-
Arrivarono al punto delle scomparse, Elsa studió le tracce
-no, non c'é niente di chiaro qui-
"ma forse..."
-ho un piano, ci travestiremo da mercanti, dovremo chiedere dei vestiti, un cavallo e una carozza al paese. Andiamo-

Yoki usato: 0%
Stato fisico: eccellente
Stato psicologico: affettuosa
Abilitá usate: percezione yoki (passiva)
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-07-2014, 02:50 PM
Messaggio: #13
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
Veramente....
Kristoff tentò una debole replica, ma rinunciò rapidamente. Evidentemente non era importante. Furono sul luogo, e dopo una rapida ispezione Elsa decise di tornare indietro e travestirsi da mercanti.
Le guardie ci hanno già provato. Però se sei sicura....
Era un nuovo sviluppo, in effetti: se le guardie avevano già tentato quel trucco e non aveva funzionato, ne valeva la pena? Forse un'indagine più accurata sul posto avrebbe rivelato più informazioni utili? Cos'avrebbe fatto Elsa?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-07-2014, 11:38 PM
Messaggio: #14
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
-Oh-
Elsa guardó intorno
"potrebbe essere nel deserto"
-tu cosa dici di fare?-

Yoki usato: 0%
Stato fisico: ottimo
Stato psicologica: dubbiosa
Abilitá usate: percezione yoki (passivo)
Cita questo messaggio nella tua risposta
21-07-2014, 12:24 PM
Messaggio: #15
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
Citazione:Mi scuso per il ritardo.

Io? 
Kristoff pareva piuttosto stupito dalla domanda. Si prese alcuni momenti per riflettere, ma infine scosse la testa, sconfitto.
Non saprei. In fondo riprovare potrebbe essere utile... ma non sarebbe il caso di indagare qui? Non c'è proprio nulla da cui partire? 
Era decisamente incerto: una risposta pressoché inutile. Quindi, che avrebbe deciso Elsa?

Citazione:Suggerimento: Mai, e sottolineo mai, affidare al Master le TUE scelte. Se ti metto di fronte a un bivio, si suppone che sia tu a dover stabilire da che parte andare, altrimenti farei prima a sceglierla direttamente io. Nella maggior parte dei casi, quando fai una cosa simile, o non otterrai nulla o otterrai la risposta sbagliata, quindi per favore evita. Grazie.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
24-07-2014, 09:47 PM
Messaggio: #16
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
-vediamo un po cosa c'é nel deserto, siccome le tracce portano lá-

Elsa non era affatto tranquilla, ogni istinto le diceva di scappare, ogni fibra del suo corpo

-andiamo-

Yoki usato: 0%
Stato fisico: ottimo
Stato psicologico: nervosa
Abilitá usate: percezione yoki (passivo)
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-07-2014, 02:07 PM
Messaggio: #17
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
Kristoff si limitò ad annuire, seguendola nel deserto. La perlustrazione si protrasse per un'ora, ma tutto ciò che trovarono fu sabbia... e giusto qualche occasionale roccia. Nessuna traccia di carovane, nemmeno un segno di un loro passaggio. L'orizzonte si estendeva a perdita d'occhio, confuso tra le linee ondulate delle dune. Infine il ragazzotto si prese la libertà di parlare.
Temo che non troveremo niente in questa direzione... il deserto in effetti non sembra il posto migliore per nascondere qualcosa. Ammesso che di nascondere parliamo....
Una pausa, forse per riprendere fiato o forse di riflessione.
Possiamo tentare la foresta, oppure tornare indietro e magari mettere in pratica la tua idea. Qui comandi tu, no? 
Non sembrava sarcastico, però una punta d'ironia c'era. Quindi, quale sarebbe stato il prossimo "ordine"?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
29-07-2014, 11:52 PM
Messaggio: #18
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
Dopo ore di viaggio nel deserto non riuscirono a trovare niente

"forse nella foresta"

Kristoff disse l'idea prima di lei

-stavo giusto pensando di fare cosí, andiamo nel bosco-

Fecero cosí

-evita di intralciarmi se non vuoi fare una misera fine-

Yoki usato: 0%
Stato fisico eccellente
Stato psicologico: preoccupata
Abilitá usate: percezione yoki (passiva)
Cita questo messaggio nella tua risposta
01-08-2014, 11:49 AM
Messaggio: #19
RE: Frozen [Quicksword_Irene]
Una m-misera fine? Credi davvero che ci siano Yoma da queste parti?
Kristoff pareva al contempo incerto e spaventato. L'ispezione della foresta si protrasse fino al tramonto... proprio quando stavano per rinunciare, ecco finalmente un indizio: un pezzo di stoffa abbastanza ampio che probabilmente apparteneva a una delle carovane! Tuttavia cominciava a farsi buio e la ricerca si sarebbe fatta difficile da quel momento: meglio continuare oppure tornare indietro ed eventualmente ricominciare col favore del sole?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)