Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Questa discussione è chiusa  
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
08-09-2014, 04:20 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-09-2014 01:25 PM da Kelsier.)
Messaggio: #1
Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Questa Abilità sfrutta soprattutto Agilità e Spirito, pensata per colpire il bersaglio con attacchi multipli provenienti da varie direzioni, così veloci da far sembrare d'essere colpiti da più persone nello stesso momento. Un buon controllo dello Spirito permette l'esecuzione di questa difficile e soprattutto stancante tecnica, che fa un uso continuo ma fluttuante dello Yoki, ovvero un forte aumento ad ogni slancio delle gambe per poi Sopprimerlo negli istanti di riposo, negli istanti in cui si rilassano i muscoli tra uno slancio e l'altro. La maggior parte di questa tecnica è pensata per indebolire l'avversario, infliggendo parecchie ma piccole ferite, con l'utilizzo fluttuante del 40% di Yoki, mentre il colpo finale, l'ultimo della sequenza e tecnicamente quello fatale, più potente e veloce, nonché frontale, farebbe uso del 60%.

Più l'esecuzione della tecnica risultasse perfetta, più sarebbero le immagini dell'attaccante che sembrano colpire, agli occhi del bersaglio e di eventuali spettatori. Da un minimo di 3 ad un massimo da definire. Badare bene che queste non sono copie fisiche o immagini residue costanti, la velocità dei movimenti e degli attacchi rende molto difficile capire dove si trovi esattamente l'attaccante, scorgendo, la maggior parte delle volte, solo dei bagliori rossi (dati dalle fascette e dalle piume di Gaia).

PRO

- L'Abilità è concepita per alterare la percezione visiva dell'avversario, il cui valore in Agilità per la reazione agli attacchi è per questo diminuito.
- Nel caso l'avversario subisca danno dai singoli attacchi, il ricevere l'intero concatenarsi delle offensive genererà un danno complessivo di grave entità, a seconda dei casi anche mortale.

CONTRO

- L'esecuzione è parecchio stancante, alla fine dell'attacco Gaia sarebbe esausta. Dopo aver eseguito l'Abilità, Gaia scenderà ad Agilità E e per 5 turni; tale malus si mantiene decrescendo d'una lettera per turno: al 1° turno avrà l'Agilità E di cui già detto, al 2° turno Agilità D, al 3° C, al 4° B e al 5° per ora ancora B.
- La forza di ogni singolo attacco è piuttosto bassa, nonostante lo Yoki sprigionato, ed essendo un attacco più veloce che potente, Gaia non riesce ad imprimervi del tutto la propria forza.
- Essendo un attacco NO STOP, difendersi da attacchi di vasta portata (cioè che riescano a colpire tutte le immagini residue) sarebbe quasi impossibile.
- Non eseguibile in caso di ferite che ostacolino il normale movimento delle gambe.

Miglioramenti proposti:

- Aumentare i danni inflitti da ogni singolo attacco (Gaia aveva Forza D+ quando ha appreso la seconda parte dell'Abilità, ora ha B).
- Perfezionare l'utilizzo dello Spirito per l'uso fluttuante di Yoki, così da rendere l'uso dell'Abilità meno stancante (ridurre, non azzerare), più veloce e più duraturo. (Gaia aveva Spirito B quando ha appreso la seconda parte dell'Abilità, ora ha A. L'Agilità è ora aumentata a S. Gli attacchi sono stati fissati, l'ultima volta, a 10 colpi, l'ultimo più potente). Questo porterebbe ad una diminuzione del Malus all'Agilità dopo l'utilizzo e un recupero più veloce. Proposto malus di -6 Punti Parametro (da S a C), recuperati in 4 turni (1° turno = D - 2° turno = C - 3° turno = B - 4° turno = A), in virtù della Resistenza Fisica (Forza) notevolmente aumentata.
- Aumentare significativamente la precisione e la coordinazione dei colpi, grazie all'innalzamento del parametro Comando (Gaia aveva Comando E, ora ha B). (Questo dovrebbe essere automatico, ma preferirei metterlo per iscritto, così ad ogni master differente non equivarrà una diversa interpretazione).
Trova tutti i messaggi di questo utente
11-09-2014, 12:55 PM
Messaggio: #2
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Citazione:Le modifiche da apportare sono approvate. Se l'addestramento avrà successo, le potrai inserire nell'Abilità.

Oh? Di nuovo qui, vedo.
Duran vorrebbe sembrare sorpreso, ma il tono è talmente piatto da impedire che le sue parole abbiano il risultato sperato.
La mia vecchia conoscenza... come andiamo? Ho sentito che hai fatto notevoli progressi ultimamente.
Mentre parla, appoggiato a uno scaffale, nemmeno osserva Gaia: sembra assorbito dal tomo che stringe tra le mani, sfogliandolo pigramente.
Suppongo di sapere perché sei venuta.
Aggiunge dopo una pausa che lascia il tempo a Gaia di replicare all'affermazione precedente.
Ma del resto le tue capacità mi sembrano arrivate a buon punto così come sono. Credi davvero di poter portare "quello" a un nuovo livello?
Per la guerriera piumata la domanda avrà probabilmente un tono retorico, ma Duran sembra sinceramente interessato a saperlo. Ora alza gli occhi su di lei, fissandola. Probabilmente non si muoverà da lì finché non avrà la sua risposta.
Avanti, spiegami cosa te lo fa pensare.
Trova tutti i messaggi di questo utente
11-09-2014, 01:24 PM
Messaggio: #3
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Parlato Pensato

Gaia si presentò nuovamente in Biblioteca e trovò esattamente chi sperava e pensava di trovare; Duran.

Ed ecco qui il mio uomo in nero preferito.

L'uomo quasi nemmeno fece finta di essere sorpreso e non guardò la guerriera piumata nemmeno un istante, apparentemente troppo assorto su un tomo. Alla domanda retorica dell'uomo, Gaia fece semplicemente spallucce e rispose tentando di emulare il tono piatto utilizzato da Duran poco prima.

Già, l'ho sentito anche io.

Poi Duran intervenne nuovamente, guardando finalmente Gaia e usando un tono che pareva interessato. Gaia sospirò e si grattò leggermente la testa, pensierosa.

Be', mettiamola così. Se tu sapessi fare ciò che so fare io, ti accontenteresti di essere arrivato ad un "buon punto"? E ormai credevo fossi arrivato al punto da conoscermi meglio di così; io non ho mai pensato di farcela. Ne sono sempre e solo stata convinta. Impegnandomi a fondo e con le mie capacità, non c'è nulla che io non possa fare.

Fece qualche istante di pausa, quindi sorrise determinata.

Compreso "questo".

La risposta avrebbe soddisfatto Duran?


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimo.
Stato Psicologico: Tranquilla e determinata.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva)
Trova tutti i messaggi di questo utente
12-09-2014, 05:50 PM
Messaggio: #4
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Duran osserva ancora qualche istante Gaia, poi, con una flemma irritante, abbassa nuovamente lo sguardo sul tomo, sfila il segnalibro, lo mette alla pagina giusta, si leva gli occhiali da lettura, li infila in una tasca in cintura e infine chiude il libro. Di botto. E contemporaneamente scoppia in una risata tanto forte quanto inaspettata.
Hai proprio ragione. Lasciamo che siano le altre a provare: tu sei venuta qui per riuscire.
L'accolito ripone il tomo e si ricompone, facendo semplicemente a Gaia un cenno con la mano. E' chiaro che vuole che la segua, non c'è bisogno di parole.
La conduce nuovamente fuori da Staph, in un luogo che ormai conosce bene: lo spiazzo dei manichini. Sempre senza aprir bocca, si appoggia a un muro e le fa un gesto ampio, di invito. I suoi occhi dicono "mostrami i tuoi progressi".
Trova tutti i messaggi di questo utente
13-09-2014, 03:50 PM
Messaggio: #5
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Rimanendo apparentemente soddisfatto dalla risposta della guerriera piumata, dimostrato dall'unica risata mai sentita provenire da lui, Duran accompagnò Gaia fuori da Staph, in un posto ormai ben conosciuto.

Ed eccoli qui. I soliti manichini di legno.

Gaia ascoltò le parole di Duran senza fiatare, quindi estrasse la propria spada e si preparò, flettendo leggermente le gambe. Liberò una piccola quantità di Yoki, che le cambiò il colore degli occhi da argento a oro ma che chiuse subito dopo, concentrandosi. Pochi istanti dopo li riaprì e scattò verso il manichino più vicino, liberando all'istante una maggior quantità di Yoki e riabbassandola subito dopo. La Tempesta del Fulmine Rosso si abbatté quindi con tutta la sua potenza su quell'unico manichino.

Vediamo cosa ne pensa di questo.


Citazione:Yoki Utilizzato: 10% > 40% > 10% e così via. Colpo finale al 60%.
Stato Fisico: Ottimo. Occhi dorati, vene sul volto e denti aguzzi. Nell'attacco finale, muscolatura aumentata e vene in tutto il corpo.
Stato Psicologico: Decisa ma tranquilla.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva), Tempesta del Fulmine Rosso (Attiva): Utilizzo fluttuante di Yoki dal 40% al 10% e 60% sul colpo finale.

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
14-09-2014, 03:03 PM
Messaggio: #6
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Gaia scatena la sua devastante Abilità sul manichino, che ovviamente non ha speranze: quell'attacco ha avuto la meglio su una Risvegliata, cosa può fare contro di lei un misero pupazzo? In effetti, del manichino rimangono solo pezzi sparsi di legno. Come al solito, Gaia lo finisce con un potente colpo finale e si accascia a terra, esausta.
Molto bene, vedo che ti sei mantenuta in forma.
Commenta Duran con un applauso talmente lento da sembrare quasi sarcastico.
Tuttavia vedo ancora qualche problema... o meglio, margini di miglioramento. Se permetti, vorrei delinearli. Confido che sarai d'accordo con la mia analisi.
Dopo una breve pausa l'accolito raccoglie un frammento del manichino e lo usa per disegnare a terra, mentre offre una spiegazione.
La prima cosa che ti manca è chiaramente la resistenza. Questa mossa è utilissima come esecuzione, ma ti lascia scoperta a un attacco. Proveremo a migliorare questa, ma ti avverto: non vedo grandi possibilità.
L'improvvisato "pennello" incide nella sabbia un'immagine stilizzata di Gaia che uccide un nemico ma poi non riesce a evitarne un secondo.
Poi ti manca ancora un po' di potenza. Se fallisci nell'uccidere l'avversario, sei spacciata: per questo vogliamo assicurarci che non succederà.
Il disegno si ripete, ma stavolta è il nemico stesso a sopravvivere per eliminare una esausta Gaia.
Infine continua Duran puntando un momento l'oggetto appuntito verso la guerriera piumata prima di ricominciare a disegnare qualcosa che sembra Gaia che agita la spada a casaccio ti serve più precisione. Devi imparare a controllare meglio ogni singolo attacco, per assicurarti di ottenere il massimo risultato col minore sforzo. Come puoi immaginare, questo è collegato agli altri due punti, quindi ci penseremo come ultima cosa, e vedremo cosa ne esce.
Duran si raddrizza, ammirando la sua "opera d'arte" per alcuni secondi prima di tornare a osservare Gaia.
Quindi, per prima cosa, resistenza. Voglio che tu recuperi le forze, poi riprovi a usare la Tempesta. Due volte. Di fila.
Senza aggiungere altro l'accolito torna ad appoggiarsi al muro, in attesa.

Citazione:Hai il permesso di considerare di aver recuperato pienamente nel prossimo post. Prenditi il tempo che ti serve, Duran aspetterà. Hai anche il permesso di usare due volte consecutive la Tempesta del Fulmine Rosso, ma senza recupero: dovrai ruolare quindi la fatica che si tradurrebbe in un calo di Agilità. Se lo ritieni opportuno, puoi fare modifiche all'Abilità dettate appunto dallo stato fisico non ottimale. Naturalmente queste saranno eccezionali.
Trova tutti i messaggi di questo utente
15-09-2014, 04:41 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 15-09-2014 04:42 PM da Vick_Svarta_Blixten.)
Messaggio: #7
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Gaia mise un ginocchio a terra, ansimando leggermente e con la mano sinistra si deterse la fronte dal sudore, azzerando al contempo il proprio Yoki; il manichino era stato disintegrato, quindi un leggero sorriso le si formò sulle labbra. Tuttavia, Duran non dimostrò il benché minimo accenno di sorpresa, ormai c'era probabilmente abituato e passò ad illustrare a Gaia ciò che secondo lui poteva essere migliorato nell'esecuzione dell'Abilità.

Gaia si limitò ad annuire e grugnire alla fine di ognuno dei tre punti su cui si soffermò l'uomo in nero. In fondo, Duran aveva ragione su ogni cosa e Gaia ne era perfettamente consapevole; anche solo dire qualcosa di arguto non sarebbe servito a nulla, quindi non aggiunse altro e pensò a recuperare completamente, per poter eseguire ciò che Duran aveva richiesto.

Facile parlare, per lui.

Dopo qualche minuto, minuti che Gaia spese a regolare il proprio respiro, sospirò rumorosamente e annuì energicamente con gli occhi chiusi. L'avrebbe fatto. Ci sarebbe riuscita. Per il suo futuro. Per la sua vita. Per le sue cacce. Per il suo ego.

E' ora di dare spettacolo.

Gaia flesse nuovamente le gambe e liberò una minima quantità di Yoki, che portarono nuovamente i suoi occhi a diventare del color dell'oro. Li riaprì pochi istanti dopo e scattò all'improvviso verso un altro manichino, liberando lo Yoki necessario per un istante utile all'accelerazione.

Il manichino finì in pezzi un istante più tardi, colpito ripetutamente, quasi nello stesso momento, da quelle che sembravano più copie della stessa guerriera, il tutto condito da continui riflessi rossi, dovuti all'abbigliamento della guerriera piumata. Gaia tuttavia, nonostante fosse nuovamente esausta, doveva eseguire nuovamente la Tempesta, senza avere il tempo di riposarsi; il suo corpo però subiva davvero la fatica di una mossa del genere e sentiva le sue gambe pesanti, quasi insensibili e fortemente informicolate.

Morte e dannazione, muovetevi!

Gaia ringhiò quasi come fosse un grosso felino, strinse i denti e si colpì col pugno sinistro la coscia sinistra, come per volerla svegliare; o forse era solamente uno sfogo. Doveva farcela. Ce l'avrebbe fatta. Ripartì, mirando un altro manichino integro e liberando nuovamente lo Yoki, per darsi la forza esplosiva necessaria. Tuttavia si rese conto immediatamente dell'estrema lentezza di questa esecuzione, rispetto ovviamente al solito, ma non si diede per vinto. Anche se l'effetto non fosse stato spettacolare come al solito, avrebbe continuato. D'altronde non avrebbe mai ottenuto ciò che voleva, se non si fosse impegnata a fondo per superare i propri limiti; e quello, era ciò che sapeva fare meglio.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0% > 10% > 40% > 10% e così via. Colpo finale al 60%.
Stato Fisico: Esausta, poi si riprende ma si stanca nuovamente. Occhi dorati, vene sul volto e denti aguzzi. Nell'attacco finale, muscolatura aumentata e vene in tutto il corpo. Dopo la prima esecuzione, malus all'Agilità di -10 (E).
Stato Psicologico: Determinata a riuscire.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva), Genio dell'Impegno (Attiva): Bonus all'Agilità di +2 (utilizzato alla seconda Tempesta, quella senza riposo); Tempesta del Fulmine Rosso (Attiva): Utilizzo fluttuante di Yoki dal 40% al 10% e 60% sul colpo finale.
Trova tutti i messaggi di questo utente
16-09-2014, 08:39 PM
Messaggio: #8
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Duran osserva Gaia distruggere il primo manichino e poi dedicarsi con fatica e molta meno grazia del solito al secondo. La guerriera piumata è lenta, per i suoi standard, tanto che l'accolito riesce a scorgerla in alcuni tratti. L'esecuzione rimane abbastanza potente da ridurre il pupazzo a una ragnatela di graffi e tagli di diversa entità, anche se non lo fa a pezzi. Gaia, però, finisce con l'accasciarsi al suolo con appena abbastanza forze per respirare.
Come temevo, sei migliorata, ma non sarà sufficiente.
Commenta l'uomo in tono piatto, lisciandosi il pizzetto con aria assente.
Non rifare mai più una cosa simile, potrebbe ucciderti. 
Aggiunge, lasciando fra le righe le implicazioni della frase.
In ogni caso, se sei in grado di eseguirla due volte consecutive, nonostante l'evidente calo di prestazioni, probabilmente una volta sola ti sfiancherà, ma meno di quanto non facesse in precedenza. Passiamo alla potenza.
Indicò all'esausta guerriera un manichino diverso dagli altri: questo luccicava al sole, ed era di un colore grigio chiaro.
Col legno te la cavi bene, ma con l'acciaio? Non voglio che usi la Tempesta: colpisci semplicemente il manichino più volte che puoi con tutta la forza che hai in corpo. Usa lo Yoki, usane tanto. Non esagerare, mi raccomando.
Detto questo si ritira e semplicemente aspetta: Gaia avrà il tempo di recuperare, prima di mettersi alla prova.

Citazione:Il manichino si rivelerà un avversario ben più ostico dei precedenti: il primo colpo non lo taglierà (ma se vuoi lo scalfirà). Pian piano quelli successivi daranno risultati migliori, ma non spingerti a un taglio netto: potrai ottenere al massimo un'incisione profonda. Lascio a te la descrizione del tutto.
Trova tutti i messaggi di questo utente
18-09-2014, 04:51 PM
Messaggio: #9
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Malediz...

Gaia si accasciò a terra, sdraiandosi pesantemente a pancia in su, respirando affannosamente e a fatica; tenne gli occhi chiusi e sembrò non preoccuparsi nemmeno della quantità di sudore che stava perdendo dalla fronte. Immediatamente, azzerò il proprio Yoki, esausta.

Duran invece, fresco come una rosa, le illustrò cosa avrebbe dovuto fare a quel punto, non prima però di averle intimato di non riprovare più ad utilizzare la Tempesta per due volte di fila.

Grazie mille, eh.

Gaia, senza abbandonare la propria posizione a terra, guardò verso il manichino in acciaio, quello che avrebbe dovuto colpire.

Acciaio, eh? Mi avevi avvertita, l'altra volta.

La guerriera piumata si mise seduta in modo sgraziato, quindi sbuffò rumorosamente e tentò di alzarsi, utilizzando la spada come appoggio. Ci riuscì, ma si rese conto di aver subito davvero tanto la fatica dell'eseguire due volte di fila la Tempesta. Guardò verso Duran, che pareva aver l'intenzione di aspettare che Gaia si riprendesse, quindi si prese il proprio tempo, cercando di regolarizzare il proprio respiro. Ci mise qualche minuto, ma finalmente poteva fare ciò che Duran aveva chiesto.

Si posizionò davanti al manichino grigio e vibrò un fendente dall'alto, di prova, utilizzando entrambe le mani per tenere la spada. Lasciò a malapena un segnetto.

Cos...?! Dannato manichino, ti credi meglio di me?!

La guerriera piumata liberò una grande quantità di Yoki, seppur gradualmente, fino a raddoppiare la propria massa muscolare, provocando un gran polverone intorno a sé; posò il suo sguardo dorato sull'arrogante manichino e sorrise malignamente, sorriso reso ancor più raccapricciante dai denti aguzzi. Sentì una sensazione di sporco dentro il suo inconscio, come una muffa particolarmente aggressiva che consuma e che fa marcire tutto ciò su cui si posa; scosse leggermente la testa e ignorò quella sensazione, che sparì come nebbia al sole.

E ora vediamo come te la cavi.

Caricò nuovamente un fendente verticale dall'alto e colpì con forza il bersaglio; questa volta, soffermò il suo sguardo per qualche istante e pian piano, l'espressione soddisfatta sul suo viso passò ad un'espressione tesa e sul punto di esplodere. Aveva lasciato un graffio decisamente più profondo del primo, ma quel dannato manichino era ancora sfacciatamente integro.

Aaaaaarrrgh!

La guerriera piumata sfogò la sua rabbia con un urlo e cominciò a colpire ripetutamente il manichino con svariati colpi, colpi che però non lo danneggiarono più di tanto.

Dannazione! Maledizione! Morte e dannazione! Più forte! Più forte!

Gaia, determinata come non mai, saltò verso l'alto, decisa a tagliare quello spavaldo pezzo d'acciaio con un colpo discendente. Atterrò pesantemente, provocando, al momento dell'impatto tra la sua Claymore e il manichino, un suono acuto e fastidioso, molto forte, che le fece male alle orecchie. Guardò il risultato del suo colpo, con un'espressione tronfia, già convinta di averlo come minimo tagliato a metà; la sua espressione fu eloquente sul risultato, il manichino era ancora integro, anche se questo ultimo colpo aveva lasciato una profonda incisione.

Niente da fare. Merda.

La guerriera piumata scosse il capo in segno di diniego e abbassò il proprio Yoki, fino ad azzerarlo. Guardò in direzione di Duran, forse lui avrebbe avuto qualcosa da dire.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0% > 50% > 0%
Stato Fisico: Inizialmente esausta come mai, poi ha il tempo per riprendersi. Occhi dorati, vene sul volto, denti aguzzi e muscolatura aumentata.
Stato Psicologico: Determinata a riuscire, specie per dare una lezione al manichino.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva), Genio dell'Impegno (Attiva): Bonus alla Forza di +2 (solamente nell'ultimo colpo).
Trova tutti i messaggi di questo utente
19-09-2014, 06:45 PM
Messaggio: #10
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Duran osserva con un certo divertimento i miseri tentativi di Gaia di tagliare il manichino, che in effetti danno risultati migliori del previsto, seppur comunque scarsi. Dopo l'ultimo assalto, si avvicina alla guerriera piumata e, gentilmente, le afferra il braccio, facendole abbassare la spada.
Il tuo problema le spiegò quasi sussurrando è che ti lasci andare troppo alla frenesia della battaglia, della... caccia. Attacchi con ferocia, ma senza la precisione necessaria.
Piano, ma con decisione, l'accolito si fa consegnare l'arma. E' evidente che non è forte come Gaia, infatti è costretto o quasi a impugnarla con entrambe le mani. 
La tua forza è notevole, perciò non servirà allenarla. Quel che dovrai fare sarà imparare a sfruttarla al meglio delle tue capacità. E per farlo, dovrai colpire con lucidità e precisione.
Detto questo, tace per diversi secondi, osservando attentamente il manichino. Poi, improvvisamente, si muove a una velocità impressionante per un semplice umano, ma ridicola rispetto alla guerriera piumata. Fatto sta che colpisce senza neanche troppa forza il manichino... alla base, che come per gli altri è fatta di legno. L'attacco è efficacissimo: l'armatura d'acciaio collassa a terra con un fragore di tuono.
Eliminare il bersaglio non è sempre possibile; in questi casi, potrebbe essere più conveniente puntare a bloccarlo, per escogitare una strategia diversa o per indebolirlo.
Riconsegna la spada a Gaia, con un sorriso.
Ma questa è tattica. Ciò che volevo dimostrare è che un attacco nel punto giusto dà risultati migliori. Vediamo come te la cavi contro il prossimo.
Indica un altro pupazzo, sempre d'acciaio, poco oltre. Il palo che lo sostiene è di legno, come può notare Gaia... ma sarà quello il suo obiettivo?
Stavolta usa la Tempesta. Se hai imparato, lo distruggerai sicuramente.
Ordina l'accolito tornando alla sua posizione di osservatore.

Citazione:Questa volta il risultato finale lo deciderò io: tu ruola le azioni di Gaia e i suoi ragionamenti, e io stabilirò cosa otterrà.
Trova tutti i messaggi di questo utente
22-09-2014, 04:12 AM
Messaggio: #11
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Eeeeh?

Gaia osservò Duran senza apparentemente batter ciglio, ma internamente ribolliva.

Ha decisamente imbrogliato, sì... Però...

Duran aveva sì imbrogliato, colpendo la base nel manichino, ma il suo ragionamento era indubbiamente valido e opportuno. Certo, forza e velocità erano senza dubbio vincenti, ma senza la dovuta precisione, il risultato sarebbe sempre stato, se non incerto, piuttosto dilungato; una corretta combinazione dei tre invece, sarebbe stata la carta vincente contro chiunque. Il problema ora era applicare questi pensieri alle azioni.

Mica facile. Non posso certo fare come lui e colpire il manichino alla base, sarebbe come imbrogliare e non otterrei nulla... Come fare, dunque? Concentrare i miei colpi in un'unica area?

Gaia si mise in posizione e liberò lo Yoki necessario a rendere i propri occhi dorati, anche se li mantenne aperti, fissi sul nuovo manichino. Un leggero sorriso increspò le labbra della guerriera piumata, che chiuse gli occhi.

Vediamo se funziona.

Eseguì nuovamente la Tempesta del Fulmine Rosso, mirando alla parte più alta e sottile del manichino, il collo. Indebolendolo al punto giusto con tanti colpi mirati, all'ultimo avrebbe dovuto riuscire a staccare la testa. Almeno, questo era il piano.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0% > 10% > 40% > 10% e così via. Colpo finale al 60%.
Stato Fisico: Normale. Occhi dorati, vene sul volto e denti aguzzi. Nell'attacco finale, muscolatura aumentata e vene in tutto il corpo.
Stato Psicologico: Determinata a riuscire.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva), Tempesta del Fulmine Rosso (Attiva): Utilizzo fluttuante di Yoki dal 40% al 10% e 60% sul colpo finale.
Trova tutti i messaggi di questo utente
22-09-2014, 09:32 PM
Messaggio: #12
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Gaia si concentra sul collo del manichino, mirando ogni suo colpo a quella zona particolarmente vulnerabile. La sua coordinazione non le permette di colpire un bersaglio tanto piccolo con precisione assoluta, ma le basta a ottenere il risultato sperato: la testa del pupazzo vola via all'ultimo colpo, schiantandosi poco lontano. Duran osserva il tutto e poi, lentamente, applaude. Non è sarcastico, solo controllato.
Buon lavoro. A essere sincero io avrei mirato alle articolazioni, ma stavo dimenticando che tu intendi assicurarti la vittoria con questo attacco da solo. Tieni presente che amputare qualche arto potrebbe essere più facile e più utile di cercare l'uccisione, a volte. 
L'accolito tace per qualche secondo, avvicinandosi. Poi riprende.
Sei andata bene. Se lo desideri, puoi allenarti ancora. Avrei un'ultima proposta per migliorare le tue prestazioni... ma è rischiosa. Molto rischiosa. Quindi forse è meglio evitare....
Duran si tormenta la barbetta spiegando questa nuova idea, ma lascia il tutto sul vago. A quanto pare, la guerriera piumata dovrà abboccare all'esca o ritirarsi... la scelta è solo sua.


Citazione:L'allenamento è praticamente concluso, ma a seconda della scelta di Gaia ci sarà o meno un post ulteriore. Non sentirti obbligato ad accettare, comunque, fai la scelta che preferisci.
Trova tutti i messaggi di questo utente
22-09-2014, 11:28 PM
Messaggio: #13
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Gaia riuscì a far volare via la testa d'acciaio del manichino al suo ultimo colpo; questa volta, si trattenne con tutte le proprie forze per non rovinare a terra dalla fatica e sorrise malvagiamente verso il manichino senza testa, azzerando al contempo il proprio Yoki. Piantò la spada a terra e allargò le braccia col fare arrogante di chi ha appena vinto una sfida importante, rivolgendosi con tono spavaldo al povero manichino decapitato, ondeggiando il viso a pochi centimetri dal "collo" in metallo.

Boom! Chi è il più duro ora?! Il tuo amico ha fatto il furbo e ora tu sei senza testa! Come la mettiamo, ah?! Lo vedi cosa succede a sfidare il Fulmine Rosso?! Ah?!

Nonostante fosse stanca, Gaia si prodigò in una personalissima, quanto scomposta danza della vittoria. Ignorò le prime parole di Duran, troppo esaltata dal successo del suo colpo, ma si fermò improvvisamente quando l'uomo in nero tirò un bel sassone, salvo poi ritirare la mano.

Eeeeh, non si fa così, Duran.

Gaia si avvicinò lentamente all'uomo in nero, con sguardo languido e quando fu abbastanza vicina, posò delicatamente il dito indice della mano destra sul suo petto, facendolo scorrere verso il basso, fino allo stomaco; parlo in modo mellifluo, sorridendo avidamente.

Duran, Duran, Duran... tu sì che sai come far venire l'acquolina a questa splendida creatura...

La guerriera piumata si allontanò quindi di qualche passo, per poi sedersi pesantemente a terra a gambe incrociate; era ancora stanca per l'esecuzione della Tempesta poco prima, ma parlò con tono determinato, senza smettere di sorridere.

Tu proponi. Fino ad ora i tuoi consigli si sono rivelati preziosi e sinceramente... Sta a me decidere se una cosa sia troppo rischiosa oppure no. Sono pronta ad ascoltare la tua proposta.

Gaia era certamente stanca, ma di fronte alla possibilità di migliorarsi ulteriormente, non si sarebbe di certo tirata indietro. Probabilmente Duran lo sapeva perfettamente e aveva azzardato quelle parole certo di cosa avrebbe risposto la guerriere piumata. Poco male, anzi.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Esausta.
Stato Psicologico: Estremamente soddisfatta della disfatta del manichino, poi interessata alle parole di Duran.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva)

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
23-09-2014, 09:56 PM
Messaggio: #14
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Duran sa sicuramente cogliere l'attenzione di Gaia, e la risposta che gli giunge è esattamente quella che si aspettava. Sorride scaltro mentre fa un cenno imperioso a un'ombra dietro l'angolo del muro.
Sapevo che non ti saresti tirata indietro. Conosci Peter, sì?
Il tozzo accolito si fa avanti sotto il sole scoccando un'occhiata omicida a Duran, che lo ignora. Allora rivolge il suo odio a Gaia.
Certo che mi conosci. E io conosco te, e so che sei una vacca.
Forse la guerriera piumata dovrebbe essergli grata per non aver usato parole meno cortesi. Forse.
Vedo che non perdi la tua schiettezza, Peter. 
Commenta asciutto Duran, ma il sarcasmo si coglie a miglia di distanza.
Ora non abbiamo tempo per i convenevoli, però. Gaia, non userò mezzi termini: voglio che attacchi Peter con la tua Tempesta.
Peter spalanca gli occhi e si volta di scatto verso il compare. E' un miracolo che non gli sia già saltato addosso.
COOOOSA?! Che stai dicendo? Sei completamente impazzito?
Duran si permette un risolino prima di precisare:
Non voglio che lo uccidi. Anzi, se lo fai finirai sicuramente epurata. 
Non escludi la possibilità, però, eh??
Gli fa eco, furibondo, l'altro. Duran non sorride più, ma non risponde.
Dovrai dimostrarmi che la tua Tempesta è letale ma precisa. Se sei in grado di individuare i punti da colpire, con lo stesso sforzo potrai evitarli. Il concetto mi pare semplice, no?
Spiega a Gaia, fissandola negli occhi. Peter, incredibilmente, non si muove. Rimane lì, in attesa che la guerriera piumata lo attacchi.
Ti ucciderò per questo, Duran.
Si limita a minacciare l'altro accolito, sventolandogli un dito accusatore in faccia. Quello non sembra nemmeno vederlo, tanto è assorto nel fissare Gaia. Ora tocca alla guerriera: riuscirà in quest'ultima prova di abilità?

Citazione:Ti avverto subito: la prova pone un rischio concreto. Se Gaia fallirà, morirà. Dovrai scrivere un bel post e ruolare adeguatamente l'utilizzo della tua Abilità per evitarti un destino crudele. A te la mossa.
Trova tutti i messaggi di questo utente
29-09-2014, 02:05 AM
Messaggio: #15
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Gaia ascoltò con attenzione Duran, finché non fece il suo trionfale arrivo Peter, che non perse tempo e offese Gaia velocemente, cosa che provocò un moto di stizza nella guerriera piumata, notabile dal secco movimento di una palpebra. Ci pensò Duran a rispondere al basso ometto e subito dopo rivelò cosa avrebbe dovuto fare Gaia; avrebbe dovuto usare la Tempesta del Fulmine Rosso su Peter, senza ucciderlo.

Inizialmente la guerriera non mosse un solo muscolo e la sua faccia sembrò scolpita nella roccia, tanto era immobile. In pochi secondi però, gradualmente, un sorriso a tutti denti cominciò a formarsi sul suo bel viso e i suoi occhi quasi brillarono per l'eccitazione e felicità, spalancandosi.

Uno squittio di felicità proruppe dalla sua gola e scattò velocemente verso Duran, abbracciandolo con calore e allegria, ridendo contenta.

Oh, ma graaaaazie Duran! Non avresti potuto regalarmi nuuuuuulla di meglio!

Gaia si staccò dall'uomo in nero e si voltò verso Peter, con un sorriso malvagio, non appena sentì la minaccia diretta del basso omuncolo.

No, non lo farai.

La guerriera piumata si diresse verso la spada precedentemente infilata a terra, quindi la estrasse e si voltò nuovamente verso Peter, studiandolo.

Ora che mi sono calmata... Dannazione, non è per niente facile ciò che mi ha chiesto Duran. La mia è una mossa assassina, che non dovrebbe lasciare scampo. E Peter è un semplice essere um... E' una strana massa informe di ossa, carne e sangue, che ricorda vagamente un semplice essere umano... Non posso colpirlo col piatto della lama, sarebbe come imbrogliare e Duran non lo accetterebbe; oltretutto, non sono nemmeno sicura di riuscire a farlo, a quella velocità. Di certo, dovrò evitare ferite profonde dalla spalla sinistra, poiché estremamente vicine al cuore. Collo e testa sono ovviamente fuori discussione, come anche le zone in cui sono presenti arterie che se recise, lo ucciderebbero senza ombra di dubbio in pochi minuti...

Gaia inspirò ed espirò profondamente, concentrandosi.

Devo farlo. Posso farlo. Lo farò.

Piegò leggermente le gambe, impugnò la spada con entrambe le mani e chiuse gli occhi, che divennero dorati nel momento in cui liberò una piccola quantità di Yoki. Sospirò profondamente, quindi li riaprì di scatto, fissi su Peter.

Ora.

La guerriera piumata scattò, liberando una maggior quantità di Yoki in un istante e abbassandolo immediatamente dopo; col primo colpo avrebbe mirato la mano destra del basso Uomo in Nero, con l'intenzione di tagliare almeno qualche dito. Poi curva, esplosione di Yoki e nuovo fendente, che avrebbe indirizzato verso il piede sinistro del basso uomo, da dietro, per tentare di recidere il tendine d'achille. Altra curva, esplosione di Yoki e altro fendente diretto al ginocchio destro, tentando di non amputare tutta la gamba; ci voleva potenza, velocità e precisione, certo, ma anche delicatezza, come un cuoco che deve pazientemente tagliare certe pietanze in modi particolari, per non intaccare preparazione e sapore. Avrebbe poi cercato di mirare all'esterno delle cosce, alla parte esterna delle braccia, tentando di non amputare gli arti interi, passando ad una distanza sufficiente dal corpo di Peter, in modo che la lama della Claymore ci arrivasse con la parte finale della lama; in caso contrario, lo avrebbe tagliato in due anche solo col primo colpo.

L'ultimo colpo, il più potente e veloce, lo avrebbe riservato ad una parte tanto stupida quanto sicuramente umiliante; le natiche. Avrebbe tentato di colpirle dall'alto, come per tagliare con un coltello da cucina un pezzo di carne morbido, venendosi a trovare alla sinistra di Peter.

Sarebbe morto per le molte ferite riportate? Di certo non sarebbe stato per niente felice... E di certo, avrebbe avuto parecchi problemi a sedersi, per qualche tempo.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0% > 10% > 40% > 10% e così via. Colpo finale al 60%.
Stato Fisico: Normale. Occhi dorati, vene sul volto e denti aguzzi. Nell'attacco finale, muscolatura aumentata e vene in tutto il corpo.
Stato Psicologico: Determinata a riuscire ed estremamente felice per l'opportunità di pestare Peter senza conseguenze, a patto di tenerlo in vita.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva), Tempesta del Fulmine Rosso (Attiva): Utilizzo fluttuante di Yoki dal 40% al 10% e 60% sul colpo finale.
Trova tutti i messaggi di questo utente
29-09-2014, 10:28 PM
Messaggio: #16
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Duran non ricambia l'abbraccio, piuttosto si irrigidisce per alcuni secondi, spiazzato dall'improvvisa dimostrazione d'affetto della guerriera piumata. Poi Gaia si dedica a Peter, scatenandogli addosso una serie di attacchi devastanti... ma non mortali. I suoi colpi vanno a segno dove lei vuole, anche se forse sono meno cruenti del voluto: per evitare di massacrarlo, la ragazza ha mantenuto una certa distanza, quindi i suoi sono solamente graffi, anche se alcuni - molti - sono parecchio profondi. Nulla di tagliato via, comunque. Alla fine, Gaia si allontana e Peter collassa a terra, cercando di arginare la perdita di sangue.
Appena....
Sputa sangue e tossisce, poi ricomincia.
Appena torno in pieni, sei morto, bastardo.
Poi rivolge uno sguardo di puro odio alla guerriera piumata.
Tu. Considerati reclutata per OGNI SINGOLA missione suicida d'ora in poi. 
Se non altro, non è una minaccia di morte diretta, giusto? Quel che è certo è che Duran ignora il suo compare e applaude, stavolta con decisione.
Ha ancora la forza di minacciarci, addirittura. Ottimo lavoro.
Ridacchia, osservando i numerosi tagli sul corpo di Peter.
Bene, direi che abbiamo finito. Sai colpire forte, sai colpire veloce e sai colpire preciso. Ti manca solo un po' di resistenza... ma possiamo ritenerci soddisfatti, no? Vai a riposare, te lo sei meritato. Io dovrò portare questo sacco di... sabbia in infermeria prima che Maestro Ufizu scopra che l'ho usato come bersaglio.
Peter sputa semplicemente per terra in risposta, alzando un braccio che Duran si pone sulle spalle, aiutandolo a sollevarsi.
Spero che ci rivedremo presto. E' stato esilarante.
Le sorride quello alto, passandole accanto. L'altro invece la fulmina di nuovo.
Spero che ci rivedremo presto. All'obitorio.
E così Gaia rimane sola, con l'unica opzione di tornare alla sua cella e riposare in attesa del prossimo incarico.

Citazione:Hai diritto a un post conclusivo.
Trova tutti i messaggi di questo utente
30-09-2014, 12:43 PM
Messaggio: #17
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Gaia concluse il suo attacco e si inginocchiò a terra, azzerò il proprio Yoki, piantò la spada al suolo e osservò la sua opera, che non perse tempo a minacciare lei e Duran. La guerriera piumata sollevò il pollice in alto e annuì sarcasticamente verso Peter.

Certo, magari ripetimelo quando sarai in grado di camminare da solo, Comodino.

Duran si dimostrò soddisfatto della performance di Gaia, quindi aiutò il basso collega ferito ad alzarsi e si allontanarono, lasciandola sola. La guerriera piumata li osservò allontanarsi, quindi si sdraiò a terra pesantemente e cominciò a ridere di gusto, guardando verso l'alto.

Quanto mi è piaciuto, quanta soddisfazione mi ha dato colpire e ferire quel piccolo omuncolo volgare!

D'un tratto smise di ridere e le sue labbra si incurvarono in un sorriso malvagio, mentre si passava una mano sul bel viso e cominciò a parlare da sola.

Duran, Duran, Duran... Non sai cos'hai fatto ad aiutarmi in questo modo... Non te lo puoi nemmeno immaginare.

La guerriera piumata rimase ancora qualche minuto sdraiata a terra, quindi si alzò agilmente con un balzo, pronta ad andare a lavarsi via la fastidiosa sabbia.

Oh, dimenticavo!

La numero 5 si voltò lentamente verso la testa del manichino d'acciaio, ancora nello stesso punto in cui era volato poco prima; si avvicinò con passo arrogante e con un sorriso, se possibile, ancor più malvagio di quello mostrato a Peter. Raccolse la testa con la mano destra e la soppesò per qualche secondo, annuendo soddisfatta e sorridente.

Bene, cara testa d'acciaio. Credevi mi fossi dimenticata di te? Non ti senti più così tanto sicura di te, vero? Be', sei pronta a fare un bel volo?

Gaia cominciò a liberare gradualmente una gran quantità di Yoki, che portò la sua muscolatura ad ingrossarsi nettamente, con tutto il corpo ricoperto di grosse vene pulsanti. Riportò il suo sguardo, ora dorato, sulla povera testa metallica e sorrise, mettendo in mostra quei mostruosi denti aguzzi simili a quelli degli Yoma.

Buon viaggio.

Caricò quindi il braccio all'indietro e lanciò l'oggetto con tutta la propria forza, verso l'alto, con un angolo di circa 45°, dalla parte opposta rispetto a Staph. Azzerò quindi il proprio Yoki e annuì energicamente, andando a recuperare la propria spada.

Questo ti insegnerà a non sfidare mai più il Fulmine Rosso.

Detto ciò, si incamminò verso quella maledetta sede, decisa a darsi una lavata. La sabbia pareva avere un talento particolare per infilarsi in posti del tutto inappropriati.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0% > 50% > 0%
Stato Fisico: Stanca dopo il lavoretto su Peter, si riprende in fretta. Occhi dorati, vene sul volto, denti aguzzi e muscolatura aumentata.
Stato Psicologico: Felice e soddisfatta per aver potuto pestare Peter, poi ancor più soddisfatta per l'ultima vendetta sul manichino d'acciaio.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva), Genio dell'Impegno (Attiva): Bonus alla Forza di +2 (al lancio della testa d'acciaio).
Trova tutti i messaggi di questo utente
01-10-2014, 04:30 PM
Messaggio: #18
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
Stanca ma soddisfatta, Gaia si concede perfino una vendetta personale sul manichino prima di ritirarsi per farsi un meritato bagno. A sua insaputa, però, una figura ancora aspetta, nascosta nell'ombra....

Turnazione
Minerva


SESSIONE DI BIBLIOTECA CONCLUSA
Il post di Minerva sarà a livello puramente descrittivo, Gaia non ne saprà nulla. Puoi scrivere il capitolo sulla Biblioteca.
Trova tutti i messaggi di questo utente
01-10-2014, 08:37 PM
Messaggio: #19
RE: Gaia [Vick_Svarta_Blixten] Tempesta del Fulmine Rosso pt. 3
E' solo dopo che Gaia si è allontanata, quando ormai è sicura che la guerriera piumata non possa più accorgersi della sua presenza, che la numero 10 abbandona la protezione delle rocce che l'hanno mantenuta finora celata alla vista e si mostra apertamente. Minerva è soddisfatta: a quanto pare Gaia non si è resa minimamente conto del fatto che, per tutto il tempo in cui è stata li ad allenarsi con i manichini, c'era qualcun'altro, oltre a Duran, che stava osservando ogni sua mossa con estrema attenzione (e una certa riluttante ammirazione). Ottimo. E' essenziale che sia andata così. L'Anziano in persona le ha ordinato espressamente di tenere d'occhio Gaia "di nascosto" e lei, ligia al dovere come nessun'altra guerriera, era assolutamente determinata ad eseguire quell'ordine alla lettera. Ovviamente, Minerva si è assicurata di eseguire anche l'altro ordine che ha ricevuto, e ha quindi impresso lo Yoki della guerriera piumata nella sua memoria. Ora, è certa di poterla individuare anche in mezzo a mille altri Yoki, per cui quando arriverà il momento, Gaia non potrà nascondersi da lei. Perchè Minerva non fa fatica ad immaginare la ragione per la quale le è stato chiesto di fare quelle cose, e si aspetta che quel momento arriverà. Non è una questione di "se", per lei, ma di quando.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Questa discussione è chiusa  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)