Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ghost in the Shell
13-03-2014, 10:43 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-03-2014 10:49 AM da Anonimo Sulla Terra.)
Messaggio: #1
Ghost in the Shell
[Immagine: bannerGHOST_900x600.jpg]


      ''Si potrebbe sostenere che anche il DNA non sia altro che un programma studiato per preservare se stesso, la vita è diventata più complessa nell'immenso mare dell'informatica. . . la vita fa dei geni il proprio sistema mnemonico. . . l'uomo è un individuo solo in virtù della sua  intangibile memoria; essa non può essere definita, eppure definisce il genere umano. L'avvento dei computer ha dato vita a un nuovo sistema di memoria e di pensiero parallelo al vostro. L'umanità ha sottovalutato gli effetti della computerizzazione.''


Ghost in the Shell è un noto franchise composto da manga, film d'animazione e serie televisiva ambientati in un mondo futuristico e ipertecnologico, in cui vengono narrate le avventure della squadra speciale 'Sezione 9', comandata dall'imperscrutabile 'Maggiore' Motoko Kusaragi, contro cyber terroristi e nemici interni.
Il franchise è nato nel 1989 dalla matita di Masamune Shirow, ma soltanto 6 anni dopo con l'uscita del film di Mamoru Oshii esso ottenne fama internazionale e divenne un capostipite dell'animazione giapponese; ma perché? Oltre ad una ottima trama poliziesca spionaggio con belle scene d'azioni, complotti e tutti gli elementi del genere, inseriamo tematiche complesse e sempre attuali come il significato della vita, il progresso scientifico e i suoi effetti nell'uomo e nel suo stile di vita, la globalizzazione, il tutto rappresentato da eccellenti dialoghi che inducono lo spettatore nell'interrogarsi sui quesiti che il film chiede.
I personaggi sono ben caratterizzati, per non parlare della protagonista, una personalità apparentemente fredda e perfetta ma che si interroga su sè stessa e sul mondo che la circonda, rendendola un personaggio complesso e affascinante.
Graficamente per quel tempo rappresentò l'avanguardia dell'animazione, rendendolo bello da vedere ancora oggi, almeno fin quando non è uscito la sua versione restaurata XD.
La franchise è composta da:
  • Ghost in the Shell e Ghost in the Shell: Innocence entrambi film diretti da Mamoru Oshii di cui sono usciti al cinema recentemente grazie al progetto Nexo digital ^^.
  • una serie manga di Masamune Shirow
  • due serie televisive (Ghost in the Shell: Stand Alone Complex e 2nd GIG) diretti da Kenji Kamiyama e con la partecipazione di Oshii per la sceneggiatura nella seconda serie e uno special conclusivo delle due serie (Solid State Society) diretto sempre da Kenji
  • Videogiochi
  • una serie OAV divisa in 4 parti con la funzione di prequel 'Ghost in the Shell Arise' i quali usciranno nei cinema italiani il 5 aprile di quest'anno, ma solo i primi due per ora.

La franchise raggiunge i picchi di eccellenza con i due film di Oshii ma il livello qualitativo delle altre serie elevate è comunque molto buono,meno riflessivi e con più azione, ma i complotti e gli attacchi cyber terroristici non mancano mai.
Concludo nel dire che (soprattutto i film) Ghost in the Shell è una serie che amalgama perfettamente azione e spionaggio, grafica spettacolare, filosofia esistenzialista, mondo cyberpunk (è considerato il successore di Blade Runner e Akira), una perla dell'animazione giapponese (i film di Oshii) che ha influenzato il mondo del cinema, tipo Matrix, con serie televisive non eccellenti ma ottime e valide alternative.
Per gli amanti del genere cyberpunk un must, per tutti gli altri, due film capolavori dell'animazione giapponese e serie altrettanto valide.
Come ho iniziato con un frammento di un dialogo del primo film, concludo con una citazione del secondo film Innocence.
                 
''Se i nostri dei e le nostre speranze non sono altro che fenomeni scientifici, allora dovremo ammettere che anche l'amore è scientifico?''

[Immagine: tumblr_nrhmk4eLmM1u1e5jeo1_540.gif]

I veri uomini possiedono denaro, e con esso potere; chi non ha nulla è una mera preda per noi uomini. E tu che non possiedi nulla dimmi. . . cosa sei?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-03-2014, 06:39 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-03-2014 06:40 PM da Claire83.)
Messaggio: #2
RE: Ghost in the Shell
"Quando risalgo senza peso, dolcemente, in superficie, immagino di diventare qualcun'altra."

Non conoscevo Ghost in the Shell, se non vagamente quanto al nome. Vorrei partire da questa frase, pronunciata dalla protagonista per dare un'opinione personale di quest'opera.
Siamo in un mondo futuristico in cui gli umani sono progessivamente in via di estinzione. Il mondo è dominato dai cyborg.  è tutto così elettronico e dominato dalla tecnologia. Ogni cyborg ha la possibilità di connettersi al web mediante cavi situati in buchi nel collo. Apparentemente il mondo è perfetto e nitido, ma questa condizione ben presto verrà ribaltata.
Il personaggio più rappresentativo della vicenda, nonchè protagonista della storia è Kusanagi Motoko. Ella è agente della Sezione 9, una cyborg attenta al dovere, combattiva ed infallibile. Un grande personaggio, insomma. Una che non vi vorreste mai trovare davanti, talmente è op.
Tuttavia in lei, cominciano a sorgere delle domande, comincia a chiedersi se il suo ghost, possa andare al di là della sua parte esteriore, del suo"corpo" e se possa diventare qualcosa di diverso, qualcosa di meno tecnologico, in parole povere se staccandosi dal corpo, potrebbe diventare un essere che si riappriopria della sua vera identità. Spesso, si dedica alle immersioni per riflettere sulla sua condizione. Una condizione che non ha scelto ma che le è stata imposta da altri.
Ecco perchè ogni volta che si immerge nell'acqua, si sente risorgere come se diventasse se stessa, o altro da ciò che l'hanno fatta diventare. L'acqua è una sorta di mezzo di rinascita.
In un mondo dove la rete, cerca di tenere ogni istante, ogni elemento sotto controllo, è la rete stessa che si ribella al mondo telematico. Così tramite svariate vicende comincia l'attività del Burattinaio, che sembra essere un hacker.
E mentre il film si dipana tra colpi di scena ed inseguimenti rocamboleschi, tutta la realtà che si era costruita, viene progressivamente smantellata. Tutto ciò che appariva così scontato e controllabile, non lo è così poi in effetti. La coscienza è indubbiamente una caratteristica umana.
Gli umani sono stati progressivamente sostituiti dai cyborg, freddi esecutori degli ordini. Ma se in realtà la coscienza stessa riemergesse da questi, cosa accadrebbe?
In effetti, "'L' essenziale è invisibile agli occhi".
Se vi aspettate di guardare il solito film sui cyborg, gettate via qualsiasi forma di pregiudizio, questo è il film che li stravolge.

[Immagine: tumblr_ncp8157yYW1ska8x1o1_500.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-03-2014, 10:14 AM
Messaggio: #3
RE: Ghost in the Shell
(13-03-2014 06:39 PM)claire83 Ha scritto:  "Quando risalgo senza peso, dolcemente, in superficie, immagino di diventare qualcun'altra."
Il personaggio più rappresentativo della vicenda, nonchè protagonista della storia è Kusanagi Motoko. Ella è agente della Sezione 9, una cyborg attenta al dovere, combattiva ed infallibile. Un grande personaggio, insomma.
Tuttavia in lei, cominciano a sorgere delle domande, comincia a chiedersi se il suo ghost, possa andare al di là della sua parte esteriore, del suo"corpo". . . . Ecco perchè ogni volta che si immerge nell'acqua, si sente risorgere come se diventasse se stessa, o altro da ciò che l'hanno fatta diventare. L'acqua è una sorta di mezzo di rinascita.

Più che l'atto di immersione, è forse nel momento in cui emerge dall'acqua piano piano che lei, per un istante, si sente rinata e libera mentre immergendosi inizialmente sente pura ed angoscia, reazioni tipicamente umane.
Credo che il punto più bello del film è il dialogo finale tra lei e il Signore dei Pupazzi (o Burattinaio): due persone così simili che cercano entrambi di carpire il vero significato della vita, culminando con la fusione e la nascita della nuova Motoko. Un nuovo essere ''libero nell'immenso mare della rete''.
Anche il secondo film  molto bello, più lento ma più riflessivo, basta vedere il gioco delle illusioni in cui si concentra tutti gli interrogativi che la vita pone. Mi è piaciuto tanto il cambiamento di Batou nel secondo film: più filosofico e più umano. . . pare proprio che la 'perdita' di una certa persona abbia permesso ad un cyborg di poter evolvere il proprio ghost rendendolo più umano e completo.

[Immagine: tumblr_nrhmk4eLmM1u1e5jeo1_540.gif]

I veri uomini possiedono denaro, e con esso potere; chi non ha nulla è una mera preda per noi uomini. E tu che non possiedi nulla dimmi. . . cosa sei?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-03-2014, 01:15 PM
Messaggio: #4
RE: Ghost in the Shell
(14-03-2014 10:14 AM)Anonimo Sulla Terra Ha scritto:  
(13-03-2014 06:39 PM)claire83 Ha scritto:  "Quando risalgo senza peso, dolcemente, in superficie, immagino di diventare qualcun'altra."
Il personaggio più rappresentativo della vicenda, nonchè protagonista della storia è Kusanagi Motoko. Ella è agente della Sezione 9, una cyborg attenta al dovere, combattiva ed infallibile. Un grande personaggio, insomma.
Tuttavia in lei, cominciano a sorgere delle domande, comincia a chiedersi se il suo ghost, possa andare al di là della sua parte esteriore, del suo"corpo". . . . Ecco perchè ogni volta che si immerge nell'acqua, si sente risorgere come se diventasse se stessa, o altro da ciò che l'hanno fatta diventare. L'acqua è una sorta di mezzo di rinascita.

Più che l'atto di immersione, è forse nel momento in cui emerge dall'acqua piano piano che lei, per un istante, si sente rinata e libera mentre immergendosi inizialmente sente pura ed angoscia, reazioni tipicamente umane.
Credo che il punto più bello del film è il dialogo finale tra lei e il Signore dei Pupazzi (o Burattinaio): due persone così simili che cercano entrambi di carpire il vero significato della vita, culminando con la fusione e la nascita della nuova Motoko. Un nuovo essere ''libero nell'immenso mare della rete''.
Anche il secondo film  molto bello, più lento ma più riflessivo, basta vedere il gioco delle illusioni in cui si concentra tutti gli interrogativi che la vita pone. Mi è piaciuto tanto il cambiamento di Batou nel secondo film: più filosofico e più umano. . . pare proprio che la 'perdita' di una certa persona abbia permesso ad un cyborg di poter evolvere il proprio ghost rendendolo più umano e completo.

A me è piaciuta molto la parte conclusiva del secondo film. All'inizio non avevo compreso il significato di quel rivivere la stessa scena più volte, mi ha lasciato un pò spiazzata. Quella parte, è stata un vero colpo di scena. "Non è tutto ciò come ci appare".
In realtà credo che Batou non sia solo, possiede anche delle consapevolezze che prima non aveva. A me piace tantissimo come personaggio, è schivo, a volte irascibile, ma sopratutto molto molto figo ed intelligente!
Lui non sarà mai completamente solo. Per riprendere una frase di un film a me molto caro, direi che  Ghost in the Shell si potrebbe riassumere in questa citazione " Ora che ho perso la vista ci vedo di più".
E sopratutto ritorna sempre il principio per cui tutto ciò che si vuole dominare, finisce per sfuggire al controllo del dominatore e si riappropria della propria identità. Alla fine, nessuno, riesce a calmare la voce della coscienza e della libertà.

[Immagine: tumblr_ncp8157yYW1ska8x1o1_500.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
03-01-2015, 08:55 PM
Messaggio: #5
RE: Ghost in the Shell
Ghost in the Shell è sì. Ho visto entrambi i film, veramente belli.
I disegni del primo film in particolare, visto che mi piace il realismo Big Grin
La serie non mi ispira, a quanto so la personalità del Maggiore è totalmente diversa D: Però i due film sono belli.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)