Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
CACCIA I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
07-07-2019, 03:03 PM
Messaggio: #61
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
La preoccupazione di Triela sul mantenere in vita lo yoma non è condivisa né da Angelica né tantomeno da Camillah: la Caposquadra infatti reagisce d’istinto all’avvertimento della Numero 33, conficcandogli nel collo di punta la sua claymore, cosa che porta alla lacerazione delle fondamentali vene e arterie che scorrono dentro il collo stesso, nonché alla lacerazione della trachea.
Così, mentre Triela si premura di “disarmare” lo yoma troncandogli i polsi, quest’ultimo muore in pochi istanti, soffocando e contemporaneamente perdendo un’ingente quantità di sangue viola dal collo squarciato.
 
La cruenta scena causa il ribrezzo di buona parte dei curiosi dei quali alcuni arretrano, altri se la danno a gambe e un paio di questi ultimi sono costretti a fermarsi per vomitare nei cespugli ai lati della strada. Ma ci sono quattro persone le quali, invece, non fanno una piega davanti a quello spettacolo truculento: sono la donna e i tre uomini che sembrano accompagnarla. Questi ultimi, pur ostentando delle corporature robuste sembrano essere delle persone abbastanza comuni senza nessun tratto distintivo e non sembrano essere nativi del posto, così come le loro armature di cuoio, di fattura decisamente più… nordica . La donna indossa abiti completamente neri: pantaloni da cavallerizza con un paio di alti stivali; a protezione del suo corpo indossa una sorta di giubba di cuoio con dei dischetti di metallo attaccati a esso, e sopra un mantello da viaggio di buona fattura. Alla sua cintura pende un fodero elaborato ma dalla foggia leggermente diversa da quella delle spade dei suoi compagni La donna è alta quanto loro, ha un portamento fiero, la pelle chiara, accentuata dal colore nero del suo abbigliamento; i tratti del suo viso, rivelano un’origine orientale della donna, così come sembrano confermare i suoi neri occhi a mandorla che spiccano su un viso grazioso, incorniciato da una cascata di capelli corvini lisci che le arrivano fino a metà della schiena.
 
La loro presenza passa inizialmente inosservata a Camillah e Triela, impegnate a constatare il decesso del demone, mentre lo stoicismo di questi umani viene notato da Luna, che già teneva d’occhio il quartetto ma soprattutto, passata l’emergenza, la loro presenza non sfugge ad Angelica la quale non si era impegnata in combattimento, rimanendo di riserva alle compagne se ce ne fosse stato bisogno… Era dal suo incarico a Cezanne che non vedeva quella donna e i suoi compagni:
 
Ciao Angelica! E’ da un po’ che non ci si vede! Sembra che stavolta lavoreremo insieme!
 
E’ il saluto che la mercenaria Dahrak-Nà rivolge alla Numero 23, rivolgendo un sorriso un po’ ambiguo alla guerriera ma rimanendo prudentemente ferma al suo posto, così come i tre uomini i quali, come Angelica ricorda, fanno parte della sua banda.
 
 
Citazione:In termini temporali, Camillah e Triela si accorgono della presenza della mercenaria e dei suoi uomini solo dopo che la prima ha rivolto il suo saluto ad Angelica

 
Turnazione
Angelica
Luna
Camillah
Triela
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
08-07-2019, 11:32 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-07-2019 12:47 AM da La X di Miria.)
Messaggio: #62
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]

Angelica si portò nella posizione designata, tuttavia non fu necessario il suo intervento. Triela riuscì a tranciare le mani al mostro, ma la caposquadra aveva già decretato la morte dello Yoma con un affondo al collo.

Non avrà voluto correre rischi, d'altra parte era la più esposta. Adesso dobbiamo capire se ce ne sono altri di questi Yoma volanti...

Non ebbe tempo di fare o pensare nient'altro che la sua attenzione fu catturata dal movimento al limitare della piazza, proveniente dalla strada da cui era venuta.
Tra la folla si fece largo un gruppetto di armati dalle vesti fin troppo riconoscibili per Angelica.

Ciao Angelica! E’ da un po’ che non ci si vede! Sembra che stavolta lavoreremo insieme!

Non poteva crederci, erano gli stessi mercenari che aveva incontrato a Cézanne. Rinfoderò la spada e rivolse un cenno di saluto col capo alla mercenaria e ai suoi uomini. Si avvicinò a loro.

Pare di sì.

Notò il sorriso di Dahrak - Nà e lo interpretò come un sorrisetto ironico dovuto al fatto che avrebbero dovuto collaborare in quella missione.
Ad Angelica faceva piacere avere come alleati dei visi noti, tuttavia non si faceva illusioni: lei e le sue compagne erano lí per debellare gli Yoma e riportare ordine in un territorio tormentato, la donna e i mercenari solo per la paga. Andava bene fraternizzare un po' , ma le loro motivazioni erano ben diverse e fidarsi troppo le une delle altre avrebbe potuto portare a spiacevoli sorprese.
Fu così che Angelica decise di punzecchiarla in maniera amichevole, mostrandosi ben disposta nei suoi confronti ma non troppo aperta.

Certo che avete camminato parecchio per arrivare da Cézanne fino a qui!
Spero per voi che siate all'altezza della situazione, questa volta saremo nel bel mezzo di una foresta ostile, non a una festa di paese. Non costringeteci a guardarvi troppo le spalle...
  e le restituí il sorrisetto ironico, attendendo un'eventuale replica. Se non avesse ottenuto risposta, Angelica si sarebbe voltata verso le compagne e avrebbe suggerito di controllare i dintorni per scovare altre possibili spie.

Citazione:Yoki: 0%
Punti Limite: 0/27.5
Stato Fisico: Ottimo.
Stato Psicologico: Stupita dall'arrivo di Dahrak Nà, contenta di avere delle facce note come alleate, preferisce comunque mantenere un po' di distanza.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-07-2019, 10:21 PM
Messaggio: #63
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Narrato
Parlato

Lo yoma durò poco prima che la trachea le venne mozzata di netto da Camillah, evidentemente voleva provare a fare il furbo, dopotutto, c'era da aspettarselo da quelle bestie rivoltanti.

L'uccisione del demone suscitò scompiglio tra la folla, che evidentemente non era abituata a scene così cruente.
Tuttavia le quattro persone che si erano avvicinate non fecero una piega alla vista dell'esecuzione.

Un gruppetto strano guidato da una donna dalle sembianze orientali e un'equipaggiamento in pelle coperto per buona parte da un mantello da viaggio di buona manifattura.

A stupire però Luna fu' la frase con cui esordì la donna che sembrava conoscere già Angelica e che a quanto pare avrebbe collaborato con loro nella missione.

Ho dato un'occhiata da sopra e non sembrano esserci tracce olfattive di altri yoma o strani movimenti di eventuali complici.

Dato che la situazione si era placata Luna rinfoderò quindi la spada e attendeva istruzioni da Camillah sul da farsi dato che la spia era morta.


Condizioni fisiche: Eccellenti
Condizioni psicologiche: Incuriosita dalla strana donna e i suoi compagni,
Abilità in uso: Percezione dello yoki e olfatto straordinario [Passive],
Yoki in uso: 0% [1/32,5 PLM]

Resterò un lupo solitario finchè non troverò il branco giusto.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
18-07-2019, 09:51 PM
Messaggio: #64
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Legenda
Narrato Parlato Pensato


Era fatta. Lo yoma aveva tentato di fare il furbo e Camillah si sentì più tranquilla dopo averlo ammazzato. Ma se non fosse stato da solo? Potevano essercene degli altri e bisognava avere gli occhi bene aperti. Nel frattempo constatò il decesso del mostro e solo dopo si rese conto del pubblico che avevano, ma soprattutto di quei mercenari che si avvicinarono un po troppo. Per fortuna non sembravano altri yoma camuffati da umani. Oltretutto sembrava conoscessero Angelica. Meglio, quindi decise di ignorarli.

Facendosi sentire dalle compagne, disse ovvietà

Grazie ragazze per la vostra guardia. Facciamo attenzione, come avete sentito, potrebbero essercene anche altri da neutralizzare. Sarà meglio informare Ram.
Appena sarà possibile continuiamo la ronda e poi vorrei andare ad informare Ram dell'accaduto.


Detto questo era indecisa se aspettare Angelica o andare avanti e nel frattempo chiese a qualcuno un aiuto per pulire il cortile macchiato di sangue violaceo.


Yoki Utilizzato: 0% (0/35 PLM).
Stato Fisico: Sana, ma senza il braccio sinistro. Occhi dorati e vene ingrossate intorno agli occhi.
Stato Psicologico: Realizza le parole del nemico abbattuto ed è preoccupata.
Abilità Utilizzate: Percezione dello yoki (Passiva), Yoki Straordinario (Passiva - Abilità Innata).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
21-07-2019, 09:08 PM
Messaggio: #65
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Aaah… Che spreco
Pensò Triela osservando pacatamente la vita che spirava dalla bocca dello yoma in un gorgoglio di sangue violaceo. Cessato il pericolo immediato, si era subito tranquillizzata.

Grazie ragazze per la vostra guardia. Facciamo attenzione, come avete sentito, potrebbero essercene anche altri da neutralizzare. Sarà meglio informare Ram.
Appena sarà possibile continuiamo la ronda e poi vorrei andare ad informare Ram dell'accaduto.

Alle parole della caposquadra, la ragazza fece un cenno con il capo. Era ancora un po’ insoddisfatta per non aver avuto occasione di ottenere altre informazioni, ma in fondo ormai non c’era più nulla da farci, perciò decise di rimanere semplicemente passiva, ignorando per lo più le reazioni dei passanti.
Rimase però leggermente incuriosita dal trio di soldati che si stava avvicinando e, a quanto pareva, conosceva Angelica.

Soldati di Ram? Forse mercenari, vista l’etnia non locale. Non ha importanza, da quanto dicono sono comunque con noi.

Appurato dai loro discorsi che non sembrava esservi alcun pericolo, decise di tornare alle proprie mansioni. Con uno scatto del braccio, tentò di librare un rapido fendente vero il basso, in modo da far schizzare il sangue per ripulire la lama.* Dopodiché, rinfoderò l’arma e andò a recuperare la balestra, attendendo poi le direttive della caposquadra.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimale.
Stato Psicologico: Tranquilla, si sente fuori pericolo.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15


[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
22-07-2019, 10:07 PM
Messaggio: #66
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
La leggera punzecchiatura di Angelica non sembra aver sortito particolari effetti sull’umore della mercenaria la quale, sempre sorridendo, risponde alla Numero 23:
 
Beh, abbiamo avuto fortuna, non eravamo molto lontani da Stand quando abbiamo saputo della richiesta del mercante per mettere assieme una compagnia per una spedizione… pericolosa! Certo avrei preferito impegnare me e i miei in ben altri incarichi ma… bisogna pur mangiare no? E ammazzare qualche fanatico religioso non crea nessun problema né a me né tantomeno ai miei uomini.
 
Alla seconda frase di Angelica, Dahrak.-Nà sembra riflettere per alcuni istanti ma poi il suo sorrisetto rifà capolino dalle sue labbra sottili:
 
Preoccupata per noi Angelica? Sta’ tranquilla, se tu e le tue compagne terrete a bada i mostri come quello là, noi sapremo fare la nostra parte: In fondo il mercante è stato così generoso da fornirci i suoi uomini migliori per guidarci nella Jungla.
E poi, chissà… potrei fare amicizia anche con qualcuna delle tue compagne. Forse una di loro accetterà la mia offerta!
 
Mentre le due parlano, il tentativo di Camillah di trovare qualcuno che ripulisca il sangue dello yoma risulta vano: a parte Dahrak-Nà e i suoi tre uomini tutto il capannello di curiosi che si era assiepato attorno allo scontro si è dissolto e anzi, qualunque tentativo di richiamare l’attenzione di qualcuno si risolve con una precipitosa fuga dell’umano in questione.
Ma poco prima che la caposquadra possa perdere la speranza di farsi aiutare, Dahrak-Nà interrompe il suo colloquio con Angelica per dare un ordine ai suoi uomini:
 
Voi tre! Andate a cercare dei secchi e dell’acqua per pulire questo schifo!
 
Dopodiché, mentre gli uomini si allontanano, la mercenaria rivolge un leggero inchino alla Numero 9:
 
Perdonate l’audacia, signora e lasciate che siano i miei uomini a sistemare questo disastro. Da quanto ho sentito, avete altro da fare in questo momento ma non otterrete molto da questi villici, hanno troppa paura di voi, anche se un po’ di gratitudine nei vostri confronti, soprattutto a voi che ritengo siate il Capitano di questa squadra, sarebbe quantomeno dovuta! 
 
Poi, raddrizzatasi sulla sua persona e sempre sorridendo, questa volta all’indirizzo di Camillah, rivolgendosi però a tutte in generale e a nessuna in particolare, la mercenaria conclude:
 
Il mio nome è Dahrak-Nà e sono il capo di una squadra di mercenari reclutati da Ram Narayan per la spedizione di domani. Ora devo tornare indietro per sistemare alcune questioni ma ho già avuto modo di collaborare con Angelica in passato e per questo credo che lavoreremo bene assieme.
 
Detto questo, la donna vi rivolge un cenno di saluto per poi girare sui tacchi e camminare tranquillamente in direzione della casa del mercante.
Quando la mercenaria arriva a circa duecento metri da voi, il fine olfatto di Luna percepisce ancora una flebile traccia dell’odore dello yoma proprio in quella direzione ma, prima che la Numero 21 possa dare l’allarme, vedete Dahrak-Nà senza fermarsi scagliare qualcosa di brillante, un pugnale, in direzione di un cespuglio dal quale subito dopo giunge un urlo strozzato e una figura salta fuori, perdendo quello che sembra un lungo straccio scuro con un peso attaccato, per poi afflosciarsi al suolo.
Con una calma glaciale, la mercenaria recupera il pugnale conficcato nel collo di un uomo quasi completamente nudo per poi mimare il gesto di Triela e scrollare via il sangue dalla piccola lama riprendendo la sua strada senza voltarsi indietro.
 
Nel frattempo, i tre uomini di Dahrak-Nà sono tornati, portando con loro quattro secchi peni d’acqua e aspettano che voi vi facciate da parte per dare inizio alle operazioni di pulizia del selciato.
 
 
Turnazione
Camillah
Angelica
Luna
Triela
 
Citazione:Per accelerare un po' le cose, vi dico che l’uomo ucciso da Dahrak-Nà è uno Shara umano, il quale però doveva indubbiamente essere stato a contatto con lo yoma. La sua descrizione corrisponde a quella data da Ram: nudo a parte un piccolo gonnellino, completamente cosparso d’olio e con un tatuaggio di un serpente con la testa di donna sul petto. Una breve ronda rileverà che per il momento non vi sono altre minacce in giro.
Arriverete così a ora di pranzo. Avete molti spunti a disposizione: decidete voi come impiegare il pomeriggio. Camillah a inizio turno per dare eventualmente degli ordini.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
24-07-2019, 09:32 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-07-2019 09:33 PM da clayfax.)
Messaggio: #67
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Legenda
Narrato Parlato Pensato

E questo qui? Che vuole da noi..

A Camillah quella mercenaria parve un po protervia, anche se mobilitò in fretta qualcuno dei suoi uomini per pulire il disastro che aveva combinato.

Dahrak-Nà, eh? Tsé.

Piacere di conoscerti, io sono Camillah.

Poi riferendosi a quel che aveva origliato in precedenza dal discorso tra Angelica e lui

Sono sicura che farete bene il vostro lavoro Dahrak-Nà, ma vi assicuro che anche noi faremo bene il nostro.

Detto questo non ebbe molto da aggiungere e dopo aver osservato quel teatrino di Dahrak-Nà mentre si allontanava, capì che forse poteva trattarsi di un mercenario umano più valido degli altri. Questo, forse, lo avrebbero confermato molto presto. Andava detto, però, che adesso avrebbero saputo come riconoscere gli Shara.

Dopo una breve ispezione del nuovo cadavere

Ragazze, tenete gli occhi aperti, mi raccomando. Angelica, mi sapresti raccontare qualcosa di più su questi mercenari?

Camillah voleva conoscere qualche particolare in più di quelle persone. Forse più per curiosità che altro. La caposquadra avrebbe ascoltato tutto quello che Angelica le avrebbe voluto dire e poi avrebbe detto alle ragazze di voler andare ad informare Ram di persona ed avrebbe suggerito alle compagne di continuare con la ronda per poi ricongiungersi ai loro alloggi per trascorrere la notte prima della spedizione del giorno dopo. Insomma, il pomeriggio era libero.


Yoki Utilizzato: 0% (0/35 PLM).
Stato Fisico: Sana, ma senza il braccio sinistro. Occhi dorati e vene ingrossate intorno agli occhi.
Stato Psicologico: Un po scocciata da questi mercenari e desiderosa di condividere queste informazioni con Ram
Abilità Utilizzate: Percezione dello yoki (Passiva), Yoki Straordinario (Passiva - Abilità Innata).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-07-2019, 09:42 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 26-07-2019 09:52 PM da La X di Miria.)
Messaggio: #68
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]

Angelica non ebbe interesse a controbattere alla risposta di Dahrak-Nà e annuì con un sorriso, il quale si allargò ancora di più quando la mercenaria si rivolse alla loro caposquadra. La scrutò di traverso con le braccia conserte, non potendo non accorgersi di come avesse subito preso di mira quella più importante tra loro e di quale linguaggio forbito stesse sfoggiando con lei. 

E' proprio un'opportunista sogghignò tra sé e sé. Se non altro voleva dire che era brava a fare il suo lavoro.

Quando la donna ebbe finito di presentarsi alla caposquadra, Angelica fece per dirigersi verso le compagne, quando con la coda dell'occhio percepì un movimento rapido. Si voltò con la mano sull'elsa ma la mercenaria aveva già provveduto a eliminare la spia che le stava osservando: uno di quegli adepti della setta, mezzo nudo e tatuato. Dahrak-Nà se ne andò senza voltarsi indietro.

Pare voglia proprio tenere fede a quanto detto.

Non appena si fu avvicinata alle altre, Camillah le chiese subito informazioni riguardo alla donna mercenaria e ai suoi uomini.

Ho incontrato Dahrak-Nà e i suoi uomini a Cézanne, durante una fiera cittadina. Io, all'epoca numero 33, Rebecca, numero 35 ed Elenwen numero 45, eravamo state incaricate della sicurezza della fiera. Poco tempo prima erano stati rinvenuti dei cadaveri nei boschi circostanti la città e le autorità temevano che uno o più Yoma potessero colpire durante i festeggiamenti. Ho conosciuto personalmente la mercenaria nelle strade della città, mentre ero impegnata nelle indagini. E' una donna molto interessata a noi guerriere, o meglio, alle nostre capacità. Quel giorno mi propose di unirmi a lei e alla sua banda, con la scusa di volermi insegnare a vivere una vita nuova. Ma in realtà penso volesse solo sfruttare il mio potere per i suoi personalissimi affarucoli da mercenaria. Immagino che le sue intenzioni siano rimaste le stesse, quindi vi consiglio di fare discreta attenzione a quello che vi dice. Impresse il suo sguardo sulla caposquadra Anche perché questa volta pare aver messo gli occhi su un pesce ben più grosso.

Detto ciò avrebbe eseguito qualsiasi cosa la caposquadra le avesse ordinato.


Citazione:Yoki: 0%
Punti Limite: 0/27.5
Stato Fisico: Ottimo.
Stato Psicologico: Sogghigna quando la mercenaria non perde l'occasione di farsi notare dalla caposquadra, racconta di buon grado il modo in cui ha conosciuto la donna, anche per mettere in guardia le sue compagne dalle sue intenzioni. Decisa ad eseguire gli ordini.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
02-08-2019, 09:35 PM
Messaggio: #69
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Narrato
Pensato
Parlato

La mercenaria era un po' piena di sé, non perse fin da subito l'occasione di mettere in mostra il suo ego dicendo che se Luna e le sue compagne avrebbero fatto il loro lavoro lei avrebbe fatto altrettanto.

Ne aveva conosciute tante Luna di persone che parlavano troppo, ma questa Dahrak-Nà non riusciva ad inquadrarla proprio.
Sembrava in gamba però; mentre se ne andava, così, come se nulla fosse sgamò uno shara nascosto in un cespuglio e lo uccise lanciandogli un coltello con grande precisione ed eleganza.

Domani vedremo di che pasta sei fatta...

Mentre gli scagnozzi della mercenaria invece pulivano tutto quel sangue sudicio di cui Luna ormai conosceva l'odore a memoria, lo odiava quell'odore, eccome se lo odiava, Camillah chiedeva informazioni su come aveva conosciuto Dahrak-Nà.

Le parole di Angelica e della nuova vita che la mercenaria le aveva proposto fecero per un attimo sognare Luna pensando a qualche vita parallela, lontana dall'organizzione, lontana dagli yoma e da tutto quello che ormai era il suo mondo ogni giorno.

Che senso ha iniziare una nuova vita se non si è abbastanza forti da fregarsene delle conseguenze. Commentò Luna tra se e se a bassa voce senza volerlo persa nei suoi pensieri.

Ascoltata la storia di Angelica Camillah decise di tornare a fare rapporto a Ram consigliando alle compagne di continuare con la ronda.

Va bene, mi farò un giro per il villaggio allora.

Non sapeva cosa avrebbero fatto le compagne ma voleva dare un'occhiata al posto nella speranza di trovare qualcosa di interessante, o qualche yoma o shara magari.


Condizioni fisiche: Eccellenti
Condizioni psicologiche: Rilassata
Abilità in uso: Percezione dello yoki e olfatto straordinario [Passive],
Yoki in uso: 0% [1/32,5 PLM]

Resterò un lupo solitario finchè non troverò il branco giusto.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
05-08-2019, 11:20 PM
Messaggio: #70
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Triela aggrottò un sopracciglio alle parole della donna.

Offerta? Di che sta parlando?

Aveva un brutto presentimento a riguardo, ma non lo diede a vedere e le rivolse semplicemente un cenno di saluto quando, dopo mille discorsi, decise finalmente di presentarsi.
Se non altro, con quel colpo magistrale allo shara sembrava aver provato la sua competenza nel combattere. Non si lasciò comunque adulare dal commento di Dahrak-nà riguardo la gratitudine, anche perché non era mai stato quello il suo obbiettivo. Ascoltò invece con una certa curiosità la richiesta della caposquadra e, soprattutto, la risposta che confermava, purtroppo, il suo presentimento.

Che imbecille. Cosa diamine ha in mente, provare a fare disertare delle guerriere! Vuole mettersi contro l’Organizzazione? Sarà meglio parlarne con i miei superiori quando tornerò a Staph. Per lo meno, spero di ricordarmene.

Bah, come se fossero in grado di gestire una guerriera.

Commentò Triela con evidente disgusto.

Finto il dialogo, la ragazza si avvicinò all’umano morto. Facendo attenzione a non sporcare la suola col grasso, sfregò la parte superiore di uno stivale contro una gamba dello shara. La sua idea era quella di provare a capire quanto effettivamente fosse scivolosa la superficie, in modo da essere preparata in caso dovesse servire.

Una volta finito, seguì semplicemente gli ordini di Camillah, finendo la ronda e passando il pomeriggio a fare la guardia nel cortile.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimale.
Stato Psicologico: Disgustata e arrabbiata con la mercenaria, ma cerca di non darlo a vedere.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-08-2019, 04:17 PM
Messaggio: #71
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Camillah
Non è difficile per te ritornare da Ram Narayan e fare il tuo rapporto. Il mercante appare estremamente interessato alle tue parole, anche se ti sorge il sospetto che l’uomo sia stato informato di quanto accaduto prima del tuo arrivo, chissà, forse dalla stessa Dahrak-Nà:
 
Forse quella bestia avrà anche avuto ragione nell’affermare che il suo mancato ritorno al tempio avrebbe generato dei sospetti ma, in ogni caso, non potrà riferire le informazioni che ha appreso e, visto che ci muoveremo domattina, la situazione non può che giocare a nostro vantaggio.
La sua dea saprà che stiamo tramando “qualcosa” ma non “cosa”. Non trovate signorina Camillah?
 
 
Angelica
Detto quello che c’era da dire, ti dirigi verso la parte più a monte di Stand. Mano a mano che ti allontani dal luogo dello scontro la gente che incroci sembra essere meno spaventata da te anzi, più che altro, meravigliata dalla tua figura: chissà, forse sei capitata in un luogo dove la fama sinistra delle guerriere dell’Organizzazione non è ancora arrivata…
La tua ronda non rileva tracce di altri yoma né di persone che possano essere state a contatto con loro. A un certo punto la tua attenzione viene attirata da un capannello di gente e da una strana melodia suonata da un flauto: avvicinandoti vedi che la gente si è raccolta attorno a un uomo vecchio e apparentemente povero, magrissimo, con barba e capelli quasi completamente bianchi e con indosso una veste anch’essa vecchia e rattoppata in più punti. L’uomo è seduto a terra con le gambe incrociate e sta suonando per l’appunto un flauto: davanti a lui, a circa un metro, un grosso serpente cobra si erge a circa mezzo metro da terra, col collo dilatato quasi fosse pronto a scattare e mordere ma, invece, sembra quasi ondeggiare al ritmo ossessivo di quella musica...
 
 
Luna
I tuoi passi ti riportano nella zona del porto, laddove la nave che vi ha portato fin qui, la Leone Marino fa bella mostra di sé attraccata al molo. Nel tuo caso, la maggior parte della gente ti evita come di consueto, anche se non mancano delle eccezioni alla regola, rappresentate da persone quantomeno più educate della media.
Non conoscendo per nulla la zona, decidi di partire dall’unica certezza che hai: la nave che vi ha portato qui. Così, ti dirigi verso il molo e, non appena giungi in vista della nave, ti pare di intravvedere sul castello di poppa il Nostromo Ishmael che sembra farti degli ampi gesti:
 
Ehi, laggiù! Signorina!
 
Quando ti avvicini alla passerella d’imbarco, il Capitano Caesy in persona scende dalla nave e ti corre incontro:
 
Oh! Meno male che siete tornata signorina… Luna, giusto? Volevo informarvi di una cosa e chiedervi se la potreste riferire a Camillah.
 
Poi, guardandosi attorno con fare sospetto, il giovane Capitano ti invita a salire con lui sulla nave. Una volta a bordo, l’uomo continua:
 
La scorsa notte, due uomini praticamente nudi si sono arrampicati sulle sartie e si sono introdotti sulla nave. Prima di essere scoperti hanno ucciso strangolandoli due dei miei uomini con… questo!
 
A un cenno del Capitano, uno degli uomini ti porge un lungo straccio scuro con un peso attaccato, in tutto simile a quello che aveva lo Shara ucciso da Dahrak-Nà. Mentre lo osservi, Caesy continua:
 
Una volta scoperti, i due assassini si sono tuffati in acqua e si sono dileguati a nuoto nell’oscurità! Uno dei miei uomini sostiene che era riuscito ad afferrarne uno ma che questo era scivoloso come un’anguilla e gli è sfuggito.
 
Con sguardo serio, Caesy conclude:
 
Ho istituito dei turni di guardia per non farci più cogliere di sorpresa! Gli uomini non sono contenti ma la prospettiva di lasciarci le penne gli piace ancora meno.
Tuttavia mi pareva di aver capito che questi assassini hanno qualcosa a che vedere con la vostra missione, così avevo pensato di mandarvi un messaggero ma, dal momento che siete capitata qui, posso approfittare della vostra cortesia, signorina Luna?
 
 
Triela
Effettivamente, l’olio di cui è cosparso il corpo dello Shara lo rende molto scivoloso: sarà difficile afferrarne uno e tenerlo fermo.
Poi, fedele agli ordini ricevuti, compi un rapido giro nei dintorni nel quale non noti nulla di particolare, a parte alcuni umani i quali, pur mantenendo da te una certa “distanza di sicurezza”, quantomeno ti rivolgono dei sorrisi, degli inchini e, in alcuni casi, un saluto simile a quello che Arjun ha rivolto a tutte voi la prima volta che vi siete visti.
Ritorni quindi alla villa del mercante e, dopo aver appreso che la Caposquadra si trova ancora a colloquio con Ram Narayan, ti limiti a trovarti un posticino in giardino dal quale osservare quello che ti accade intorno senza essere d’intralcio a nessuno: la situazione è quella di prima ma sembra esserci meno frenesia nei movimenti della gente lì presente: i due elefanti sembrano aver finito il loro pasto e i due uomini che li accudiscono sembra che li stiano pulendo. La mercenaria Dahrak-Nà sta discutendo con i suoi uomini e, dato il loro numero, sembrano essere tutti. In un angolo del giardino vedi accatastati dei grandi sacchi: probabilmente le provviste o altre attrezzature che saranno portate con voi durante la spedizione.
Tutto bene quindi! Nemmeno la più piccola traccia di yoki, a parte quello di Camillah, che turba l’atmosfera, tranne, dopo circa un’oretta, un improvviso rumore:
 
Ron… Ron…
 
simile alle fusa di un grosso gatto giunge all’improvviso alle tue orecchie. Ti volti e scopri che, a un paio di metri alla tua sinistra, il “bel gattone”, la tigre Darma si è avvicinata a un paio di metri da te e, dopo averti fissato per alcuni istanti con i suoi occhi verde smeraldo, si accuccia a terra come se fosse un gatto che vuole godersi il sole, mentre giunge alle tue orecchie la voce preoccupata di Arjun che grida:
 
Darma! Darma! Vieni qui!
 
 
Citazione:Ho volutamente accelerato un po' le cose. Al termine di questi piccoli intermezzi si partirà per la caccia.
@clayfax: Dahrak-Nà è una donna. Big Grin
 
 
Turnazione
Camillah
Angelica
Luna
Triela
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-08-2019, 08:40 PM
Messaggio: #72
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Legenda
Narrato Parlato Pensato


Insomma, nemmeno il mercante sembrò dare molto seguito a quello che Camillah aveva voluto riferirgli. La ragazza ebbe l'impressione che Ram ne fosse già a conoscenza e, forse, lei avrebbe potuto anche fare a meno di andare da lui. In ogni caso aveva ragione, infatti con la partenza della spedizione il giorno seguente non c'era molto da fare se non cercare di cogliere di sorpresa i nemici.

La mia preoccupazione è che non fosse da solo. Forse ci sono degli altri yoma o shara pronti a sabotare la missione. Ci tenevo ad informala affinché tenesse gli occhi aperti. Tra l'altro, le mie compagne stanno facendo delle ronde per cercare di scongiurare qualunque altra minaccia.

Infine aggiunse dopo che il mercante concluse il suo discorso

Sì, forse ha ragione. A questo punto attenderemo con impazienza il momento della partenza. Se avrà bisogno di me mi troverà nei miei alloggi.

Con un inchino, Camillah era pronta a congedarsi dal mercante.

Prima di voltarsi ebbe un'ultima domanda da fargli

C'è da fidarsi di quei mercenari che ha assoldato? Mi riferisco a Dahrak-Nà ed i suoi compagni. Sono sicura che abbia molte informazioni su di loro.


Yoki Utilizzato: 0% (0/35 PLM).
Stato Fisico: Sana, ma senza il braccio sinistro. Occhi Argentati.
Stato Psicologico: Sorpresa del poco interesse del mercante. Decisa a riposarsi.
Abilità Utilizzate: Percezione dello yoki (Passiva), Yoki Straordinario (Passiva - Abilità Innata).

Citazione:@Master: sorry Rolleyes
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-08-2019, 12:54 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-08-2019 04:33 PM da La X di Miria.)
Messaggio: #73
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]

Sistemata la situazione nella piazzetta, Angelica e le sue compagne si divisero per le strade della città così da fare una rapida ricognizione del circondario. La guerriera imboccò una via che saliva verso i quartieri alti di Stand, decisa ad esplorare una zona della città che non aveva ancora attraversato. Camminava dritta, con un passo cadenzato e metallico e i capelli lisci scostati dietro le orecchie. Scandagliava ogni metro di quella via con la percezione in allerta e di tanto in tanto lanciava guizzanti occhiate a destra e sinistra dirette ai volti delle persone. 
Non aveva mai notato degli umani così tranquilli al passaggio di una guerriera. Di solito la gente si spaventava a morte o reagiva con disprezzo e sospetto, ma lì, in quella di via di Stand, parevano tutti più rilassati, quasi... incuriositi? L'idea di poter attirare l'interesse degli umani la infastidì e accelerò il passo. Forse da quelle parti non era comune vedere una guerriera di passaggio e di conseguenza nemmeno gli Yoma. Era davvero per quel motivo che la gente la guardava meravigliata? O era perché avevano un atteggiamento più reverente e riconoscente verso l'Organizzazione e i suoi membri? Angelica lasciò cadere quegli interrogativi nel vuoto, cosa pensassero gli umani le importava fino a un certo punto. Constatò che non c'era traccia di Yoma nei paraggi, per cui rilassò le spalle e si guardò attorno per decidere dove proseguire.
Poco più avanti si era radunato un gruppo di gente da cui si levava una melodia solitaria. Angelica fece qualche passo nella loro direzione, interessata a capire cosa stesse avvenendo di così speciale. Un uomo anziano vestito con abiti rattoppati stava suonando un flauto dinnanzi ad un serpente che emergeva da una cesta e che ondeggiava appena, ipnotizzato da quel suono. Il serpente se ne stava diritto, con le fauci spalancate, pronto a mordere l'uomo, eppure senza mai accennare un attacco. Restava sul posto, come se tra lui e il suonatore di flauto ci fosse una barriera invisibile e insormontabile. 
Angelica avvertì un leggero formicolio alla testa e trasalì. Davanti agli occhi le sfilarono le immagini di Ram Narayan intento a spiegare gli usi degli Shara davanti ad una tavola imbandita e dell'adepto colpito a morte da Dahrak - Nà, rantolante nel suo sangue, unto e con l'ampio tatuaggio della serpe impresso sul torso. 

I serpenti sono sensibili a questa melodia? Quella Risvegliata... un essere col corpo da serpe e il volto da donna, ha detto il mercante. Che un espediente del genere possa funzionare anche nel suo caso? 


Signore. Angelica si era fatta largo in mezzo alla gente e ora svettava sopra l'uomo accovacciato davanti alla cesta. Raccolga le sue cose e mi segua. Intendo discutere con lei di una faccenda molto importante. 


Avrebbe atteso che l'uomo rispondesse alla sua richiesta. La sua intenzione era quella di condurlo dalle sue compagne e dal mercante, in modo da mostrare a tutti come l'uomo riuscisse ad incantare il serpente e chiedere i loro pareri riguardo alla possibilità di ipnotizzare la Risvegliata allo stesso modo.
Forse per battere la Risvegliata non ci sarebbe stato bisogno di levare tante spade e di impiegare una grande quantità di forze, ma soltanto... di una melodia azzeccata!


Citazione:Yoki: 0%
Punti Limite: 0/27.5
Stato Fisico: Ottimo
Stato Psicologico: Sorpresa dalla meraviglia con cui la gente di Stand la osserva, accelera il passo decisa a non divenire un'attrazione per i curiosi. Incuriosita dal flautista, emozionata per la scoperta fatta e soprattutto per la possibile svolta che può portare alla loro missione.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (attiva).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-08-2019, 12:59 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 17-08-2019 12:59 AM da WolfSoul.)
Messaggio: #74
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Narrato
Parlato

Il camminare di Luna la portò di nuovo nel porto dove ritrovò la Leone marino ancora lì attraccata al molo.
Si accorse che sul ponte il nostromo Ishmael cercava di attirare la sua attenzione con ampi gesti così si avvicinò notando che il capitano Caesy di gran fretta le andava incontro, sembrava urgente.

Ascoltando le parole del capitano Luna venne a sapere che degli Shara avevano tentato di infiltrarsi nella nave riuscendo ad uccidere due marinai per poi fuggire via mare.
Ceasy chiese quindi a Luna il favore di riferire l'accaduto a Camillah dato che era passata per il porto.


Capisco. Va bene, riferirò io a Camillah, voi intanto prestate attenzione, sono molto pericolosi.

Si congedò quindi facendo un piccolo inchino con la testa in segno di rispetto, anche se effettivamente non era necessario ma Luna teneva molto al rispetto e all'educazione, per poi tornare verso la casa di Ram dove avrebbe riferito tutto a Camillah*



Condizioni fisiche: Eccellenti
Condizioni psicologiche: Rilassata
Abilità in uso: Percezione dello yoki e olfatto straordinario [Passive],
Yoki in uso: 0% [1/32,5 PLM]

Resterò un lupo solitario finchè non troverò il branco giusto.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
19-08-2019, 11:49 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 19-08-2019 11:50 PM da GioRix.)
Messaggio: #75
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
I minuti trascorsero placidi mentre Triela faceva un giro di ricognizione tra le calle nei dintorni, ricambiando di tanto in tanto i timidi saluti delle persone. Dopo una ronda senza incidenti, si mise semplicemente ad osservare l'andirivieni nel cortile, lanciando qualche fugace occhiata ai mercenari di Dahrak-Nà. 
La noia ed i piacevoli raggi del sole stavano quasi prendendo il sopravvento su di lei, rendendole le palpebre pesanti. Gli occhi erano ormai ridotti a due sottili linee orizzontali quando un basso suono la destò da suo stato di dormiveglia.

Ron… Ron…

Portando una mano alla bocca in un lungo sbadiglio, Triela si mise ad osservare la grossa tigre che sembrava starsi godendo il tepore del sole almeno quanto lei. Sfregandosi gli occhi, e forse ancora un po' intontita dal sonno, la ragazza decise di accovacciarsi per specchiarsi negli occhi smeraldo dell'animale. Si lasciò sfuggire un mezzo sorriso mentre accarezzava l'idea di allungare la mano per coccolare il muso di Darma attraverso il guanto.

Darma! Darma! Vieni qui!

Triela trasalì lievemente, issandosi imbarazzata e tossendo un paio di volte per dissimulare qualsiasi impressione sicuramente sbagliata si fosse fatto Arjun nel vederla in quella posizione.

Buon pomeriggio, bella giornata vero?

Disse la ragazza in un goffissimo tentativo di sviare qualsiasi conversazione. Senza attendere davvero risposta, continuò.

Bene, non sembrano esserci problemi qui! Riprendo la mia ronda allora, ci vediamo signor Arjun.

Chiudendo impacciatamente il discorso, se ne andò con l’andatura più rigida che avesse probabilmente mai fatto.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimale.
Stato Psicologico: Tranquilla, forse troppo.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
20-08-2019, 10:20 PM
Messaggio: #76
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Angelica
Avverti chiaramente dei mormorii contrariati quando, di fatto, interrompi lo spettacolo dell’incantatore del serpente ma, visto che sei una guerriera e, soprattutto, vista la grande spada che ti porti sulla schiena nessuno osa protestare apertamente.
Dalla sua posizione, il vecchio ti lancia un’occhiata dal basso verso l’alto e poi fa scemare lentamente la sua melodia e, non appena finita, la sua mano destra scatta ad afferrare il rettile subito dietro alla testa, impedendogli così di mordere, infilandolo poi di forza nella cesta di vimini intrecciati che l’uomo si affretta quindi a chiudere tramite degli appositi lacci sul coperchio. Fatto questo, il vecchio si alza lentamente in piedi, ripone il suo flauto in un lungo sacchetto che porta legato in vita, per poi congiungere le mani davanti al petto e chinare il capo davanti a te:
 
Namastè, mia signora!
 
Ti saluta l’incantatore di serpenti:
 
Cosa desiderate dal vecchio Ajar? Se volete andare a parlare da un’altra parte, vi seguirò.
 
L’atteggiamento di Ajar sembra accondiscendente, nonostante tu probabilmente gli abbia impedito di guadagnarsi qualche moneta. Non rilevi su di lui nessuna traccia di yoki e dalla sua umile veste a prima vista non ti sembra che nasconda armi o uno dei famosi lacci neri degli Shara.
 
Come ti comporterai nei confronti del vecchio incantatore di serpenti?
 
 
Camillah
Forse Ram Narayan coglie il tuo disagio e, dopo aver ascoltato le tue considerazioni e le tue domande, ti risponde con un tono di voce conciliante:
 
Signorina Camillah, se me lo permettete: non posso neanche lontanamente immaginare quali prove abbiate affrontato, quali orrori abbiate vissuto, quanto vi sia costato reagire alla perdita del vostro braccio. Siete stata abile a scoprire quello yoma spione e pronta a dare ordini alle vostre compagne.
Forse mi sbaglio e se è così vi chiedo perdono ma ho l’impressione che proprio voi, più che le vostre compagne, viviate in uno stato di perenne tensione, come se la responsabilità del comando gravasse molto sulle vostre spalle. Da quel poco che ho capito il compito di affrontare Yxuonei sarà molto difficile, altrimenti non vi avrebbero mandate in quattro e proprio per questo vi invito, a meno che ovviamente le vostre capacità non scoprano altri spioni, a prendervi il vostro tempo, a rilassare la vostra mente, oltre che il vostro corpo. Se lo desiderate, in casa mia vi è un posto che ho adattato allo scopo. Potete chiedere a Suri o Romi di portarvi là nel caso vogliate usufruirne: c’è ancora tempo prima di sera o dopo cena.
 
Poi, il tono di voce del mercante ritorna ad essere quello consueto:
 
Per quanto riguarda quella compagnia mercenaria, potete stare tranquilla. Dalle informazioni in mio possesso ho scoperto che, oltre ad essere degli abili guerrieri, in passato sono stati coinvolti in una scaramuccia con alcuni Shara. Inoltre, cosa strana per un gruppo di mercenari, quando stipulano un contratto lo rispettano fino alla fine anche se qualcun altro gli offre una cifra migliore o, almeno, così sembra che voglia il loro comandante: Dahrak-Nà.
 
Un leggero bussare alla porta dello studio interrompe le parole di Ram Narayan: si tratta proprio di Suri che vi avvisa del ritorno di Luna e che la guerriera desidera conferire con la sua Caposquadra. Al che il mercante si alza dalla sua sedia e prima di uscire, passandoti accanto, ti guarda in viso con espressione gentile e ti dice:
 
Un proverbio della nostra terra dice: “Non lasciare che le preoccupazioni ti preoccupino prima che le preoccupazioni vengano a preoccuparti!”

Per poi abbandonare lo studio, lasciando Luna libera di riferirti quanto accaduto sulla Leone Marino e te di riflettere se è il caso o meno di recarsi nel luogo citato dal mercante.
 
Citazione:Puoi considerare che Camillah sa tutto quello che Caesy ha raccontato a Luna

 
Triela
La tua postura a manico di scopa strappa una leggera risata ad Arjun, il quale poi richiama la tua attenzione:
 
Signorina… Triela, giusto? Non vi preoccupate! Io temevo soltanto che Darma potesse crearvi qualche problema ma… sembra che voi le piacciate! Di solito ci mette un po’ prima di dare confidenza agli estranei ma sembra che nel vostro caso abbia fatto un’eccezione! Forse sente qualcosa in voi che noi uomini non capiamo…
 
L’uomo riflette un attimo, poi ti fa una proposta:
 
Signorina Triela? Volete provare ad avvicinarvi a Darma? Se la mia impressione è corretta e la tigre si fida di voi… chissà… la cosa potrebbe tornare utile durante la spedizione.
Non vi preoccupate! Io sarò qui con voi per tutto il tempo e, se percepisco qualche problema, farò allontanare Darma immediatamente! Che ne dite?
 
Prima che tu possa rispondere, noti chiaramente Luna arrivare a passo deciso e, dopo aver parlato con Suri, la quale osservava la scena a distanza, entrare direttamente in casa assieme alla cameriera, senza apparentemente badare a te.
 
 
Luna
Ritornare alla casa di Ram Narayan dalla zona dei moli è una bella passeggiata e ogni tanto ti devi districare in mezzo a dei capannelli di persone, il che comporta anche il fatto che senti che più di qualcuno, volontariamente o meno, ti urta quasi sempre all’altezza della cintola. Non ti ci vuole molto a capire che, se avessi avuto qualcosa di valore appeso al gonnellino dell’armatura, ti sarebbe stato sottratto oppure, peggio ancora, qualcuno avrebbe potuto colpirti con un pugnale o uno stiletto…
Quest’ultimo sospetto ti affiora alla mente quando, o per suggestione o in realtà, hai la sensazione di avvertire per qualche istante una debolissima traccia di yoki! Talmente debole e talmente lontana che deve appartenere non a uno yoma ma piuttosto a una persona che è stata in contatto con uno di loro.
Neanche il tempo di percepirla che subito è scomparsa, al punto che non sei convinta se sia esistita davvero. Meglio andare subito da Camillah e riferire, ritornando alla sicurezza della casa del mercante, facendo però un po’ più d’attenzione ad evitare di sbattere contro altre persone.
Alla fine arrivi alla villa di Ram Narayan senza incidenti e, davanti all’ingresso, trovi Suri che sta in disparte osservando una discussione tra Triela ed Arjun, con la tigre Darma poco distante. Quando chiedi alla vostra cameriera dove si trovi la Caposquadra, lei risponde:
 
La signorina Camillah è nello studio del Padrone e sta conversando con lui. Seguitemi, vi porto da loro.
 
Poco dopo ti ritrovi nello studio di Ram Narayan, in tempo per sentire lo strano proverbio citato dal mercante, per poi riferire alla Caposquadra quanto accaduto al porto
 
Citazione:Sulla base di quanto hai scritto nel tuo post, ho considerato che Luna riferisce solo quanto dettole da Caesy. Lascio a te decidere se riferire anche della “sensazione” di yoki percepita sulla via del ritorno

 
Turnazione
Angelica
Camillah
Luna
Triela
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
23-08-2019, 12:28 AM
Messaggio: #77
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]

Alla sua interruzione seguirono dei mormorii di disappunto, tuttavia Angelica non si scompose. L'uomo si dimostrò più docile di quanto avesse pensato, dal momento che non perse tempo a mettere insieme le sue cose.


Cosa desiderate dal vecchio Ajar? Se volete andare a parlare da un’altra parte, vi seguirò.



Dopotutto l'anziano sembrava davvero volerla seguire senza problemi, per cui la numero 23 decise di ammorbidire il tono, anche per non irritare troppo gli spettatori. 


Abbiate pazienza, ritengo sia meglio parlare alla presenza di chi di dovere. Non ci vorrà molto. Vi prego quindi di seguirmi.


Non avvertiva tracce sospette né sull'anziano né attorno a sé, ma potevano esserci degli Shara umani camuffati lì vicino, intenti a seguirla nel suo giro di ricognizione. In ogni caso, anche se così non fosse stato, quella questione non era affare per le orecchie di comuni cittadini. Meglio dunque parlare tra le mura della casa del mercante, sarebbe stato più sicuro e avrebbe fatto risparmiare tempo a tutti. 


Si avviò dunque verso la proprietà di Ram Narayan, confidando che l'uomo le sarebbe venuto subito dietro.


Probabilmente il mercante conosceva bene questo genere di incantatori, ma era assai improbabile che questo valesse anche per le sue compagne. Ragion per cui Angelica ritenne più saggio condurre l'anziano con sé invece che limitarsi a raccontare l'evento al quale aveva assistito, affinché loro potessero vedere coi loro occhi come l'uomo ipnotizzasse i serpenti. 


Angelica avrebbe quindi raggiunto la casa del mercante, tenendo la percezione in allerta e gli occhi ben aperti, pronta a intercettare qualsiasi movimento sospetto. Una volta arrivata, avrebbe cercato le sue compagne e il mercante per mostrare loro il serpente ipnotizzato, illustrare il suo proposito di ipnotizzare anche la Risvegliata, e ascoltare i loro pareri. 



Citazione:Yoki: 0%
Punti Limite: 0/27.5
Stato Fisico: Ottimo.
Stato Psicologico: Ammorbidisce il suo tono quando l'anziano si mostra collaborativo, decisa a discutere della faccenda che ha in mente in un luogo sicuro.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (attiva: attorno a sé).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
27-08-2019, 06:51 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 27-08-2019 06:52 PM da clayfax.)
Messaggio: #78
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Legenda
Narrato Parlato Pensato

E va bene, se il Ram è tranquillo per quei mercenari, a questo punto, credo che potrò esserlo anche io.

Camillah non si fidava molto ne di loro e temeva che ci fossero anche altri sabotatori degli Shara. Però, per il momento, deglutì la "cosa" e decise di soprassedere. Forse Ram aveva ragione, si stava preoccupando troppo, ma in fondo forse non era nemmeno tutto affar suo del resto.

Va bene, se ritiene che non sia il caso di preoccuparsi rispetterò il vostro volere.

Proprio in quel momento venne introdotta Luna nella stanza, mentre il mercante se ne andò.

Dopo essere stata aggiornata su quello che era accaduto all'equipaggio di Caesy dalla sua compagna, la guerriera ragionò a voce alta

Come temevo..
.. Ram continua a non essere per nulla preoccupato da queste spie e da questi atti di sabotaggio alla spedizione.. a questo punto non ci resta che tenere noi gli occhi aperti, cercando di evitare che si verifichino altri eventi che possano non seminare troppo scompiglio tra gli uomini, altrimenti potrebbe risentirne il morale di tutta la spedizione e noi non arriveremo mai alla fonte malefica di questi pazzi.


Grazie per quanto mi hai riportato Luna. A questo punto non credo ci sia molto altro da fare fino a domani. Immagino che Caesy avrà già preso le sue precauzioni..
..Torno nei nostri alloggi a riposare. Se dovessi vedere le altre, per favore, informale.


Forse voleva davvero seguire il consiglio di Ram..


Yoki Utilizzato: 0% (0/35 PLM).
Stato Fisico: Sana, ma senza il braccio sinistro. Occhi Argentati.
Stato Psicologico: Sorpresa del poco interesse del mercante e infastidita dai vari attacchi dei nemici. Decisa a riposarsi.
Abilità Utilizzate: Percezione dello yoki (Passiva), Yoki Straordinario (Passiva - Abilità Innata).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
03-09-2019, 06:25 PM
Messaggio: #79
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Narrato
Parlato

Luna disse tutto a Camillah, o almeno quasi tutto, evitò infatti di dire della fonte di yoki che aveva percepito per un instante mentre tornava, era sicuramente qualche altro Shara nella città e non sarebbe servito a nulla mettersi a cacciare altre spie visto che mancavano poche ore alla partenza. Quasi sicuramente gli Shara ormai sospettavano qualcosa.

Va bene Camillah, buon riposo.

Decise quindi di uscire fuori a rilassarsi un po' cercando qualche punto alto della casa con una bella vista dove sarebbe potuta salire senza troppa fatica. Avrebbe li atteso l'ora di cena, le servivano forze per lo scontro del giorno dopo.


Condizioni fisiche: Eccellenti
Condizioni psicologiche: Rilassata
Abilità in uso: Percezione dello yoki e olfatto straordinario [Passive],
Yoki in uso: 0% [1/32,5 PLM]

Resterò un lupo solitario finchè non troverò il branco giusto.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
06-09-2019, 10:01 PM
Messaggio: #80
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
La risata di Arjun fece prendere a Triela il colore di un pomodoro maturo. Un tempo, forse, il colore della sua pelle avrebbe nascosto il rossore ma, vista la quasi totale perdita di pigmenti dovuta alla trasformazione, non vi era molto che potesse impedire all’uomo di notare l’avvampare del viso della ragazza. Il fatto che la numero 33 ne fosse penosamente conscia non faceva altro che peggiorare la sua vergogna.

Signorina… Triela, giusto? Non vi preoccupate! Io temevo soltanto che Darma potesse crearvi qualche problema ma… sembra che voi le piacciate! Di solito ci mette un po’ prima di dare confidenza agli estranei ma sembra che nel vostro caso abbia fatto un’eccezione! Forse sente qualcosa in voi che noi uomini non capiamo…

Una breve pausa, sufficiente perché la guerriera esitasse un momento. Il pensiero che la Tigre avesse fatto un’eccezione solo per lei solleticava un po’ i frammenti del suo orgoglio, trascinandoli con voce suadente sempre più a fondo di quello che considerava essere il baratro del rendersi ridicola.

Signorina Triela? Volete provare ad avvicinarvi a Darma? Se la mia impressione è corretta e la tigre si fida di voi… chissà… la cosa potrebbe tornare utile durante la spedizione.
Non vi preoccupate! Io sarò qui con voi per tutto il tempo e, se percepisco qualche problema, farò allontanare Darma immediatamente! Che ne dite?

Triela quasi non notò la compagna che le passò accanto assieme alla cameriera, presa com’era dal cercare di capire il da farsi. Una vera fortuna in effetti, se avesse realizzato di essere stata vista da una compagna in quelle condizioni avrebbe probabilmente preso a testate il muro fino a svenire, nel tentativo di dimenticare tutto quanto.

P-posso?

Chiese ad Arjun la ragazza, guardandolo con gli occhi argentei che rilucevano ancora più del solito per l’imbarazzo.

C-cioè, sì, voglio dire, se lei pensa che possa essere un vantaggio per la nostra missione lo farò senz’altro. Sì, sicuramente tornerà utile, è d'uopo.

Disse annuendo un paio di volte con la testa, cercando di ridarsi un minimo di contegno. Un tentativo futile, va detto, ma pur sempre un tentativo.
Non lo avrebbe mai ammesso, ma era estremamente grata all’uomo per averle dato una scusa per accarezzare la tigre. In fondo, da sola non sarebbe mai riuscita ad autoconvincersi che quella fosse davvero un’azione che avrebbe giovato all’operazione. D’altro canto, Triela sembrava essere decisamente troppo facilmente manipolabile su alcuni punti. Una ragazzina così problematica avrebbe dato non pochi grattacapi a chiunque l’avesse a cuore, questo è certo.

Ignara di qualunque opinione gli dèi potessero avere su di lei, Triela decise finalmente di smettere di rimuginare sui suoi pensieri. Si avvicinò lentamente a Darma, tendendo molto timidamente la mano destra.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Rossa come un crogiolo ardente.
Stato Psicologico: Imbarazzata a morte.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)