Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
QUEST Il Mercante di Lido [GioRix]
06-04-2018, 02:42 PM
Messaggio: #1
Il Mercante di Lido [GioRix]
Il mercante di Lido
Ha i prezzi migliori

E' una splendida giornata nei dintorni di Lido, e come è ormai solita fare Triela è in cammino verso la città, pulita, vestita e fresca come la mattina. I passanti e i taglialegna in marcia verso le foreste circostanti cominciano ad abituarsi alla vista della giovane e minuta guerriera, e le espressioni di timore o perplessità hanno in certi casi ceduto il posto a saluti e perfino sorrisi. La gente non la vede esattamente come una di loro, ma si sente al sicuro sapendo che una Claymore bazzica per le strade, presumibilmente fungendo da spaventa-Yoma. 
E' quindi con una certa perplessità che Rolf, l'oste della taverna scelta da Triela come centro informazioni, le porge una lettera ancora sigillata dalla ceralacca nera al suo arrivo.
E' arrivata ieri sera, con un tipo piuttosto inquietante. Cercava te, e non mi è servito fare domande. Se n'è già andato, ma....
L'uomo spiega, vagamente infastidito dal comportamento di quello che la ragazza può presumere essere un accolito. Il contenuto della missiva non fa molta più luce sulla storia:
Triela,
sei stata promossa al rango numero trentanove, ma prima di cambiare zona dobbiamo chiederti di indagare riguardo una serie di misteriosi oggetti ritrovati dalle tue compagne in varie città del Centro, nonché in diverse carovane di nomadi a Est. Tutti gli oggetti in questione emanavano Yoki, eppure nessuna ha incontrato Yoma che abbiano ammesso di averli posseduti. Le nostre informazioni si fermano qui: è compito tuo scoprire di più e poi tornare immediatamente al Quartier Generale per fare rapporto. Buona fortuna.

Duran.
In breve, la guerriera dovrà partire pressoché dal nulla per arrivare a... qualcosa. Non un inizio promettente, ma forse Triela sarà contenta di potersi fermare ancora un po' in quella città che ormai stava diventandole familiare.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
08-04-2018, 11:56 AM
Messaggio: #2
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Pensato
Parlato
Parlato di altri


Quella mattina, Triela si incamminò come suo solito verso la cittadina di Lido. Ricambiò gli sporadici saluti dei passanti, che sembravano ormai aver familiarizzato con la sua presenza. Non che le importasse essere benvoluta, sia chiaro, ma d'altro canto non disdegnava nemmeno quel trattamento. In fondo, non aveva motivo di odiare quegli umani, e un semplice gesto di cortesia non le costava nulla. Di certo non ci era affezionata, l'unica cosa importante per lei in quei luoghi era la piccola conca in cui abitava, ma in fondo era una ragazza molto adattabile e non avrebbe faticato a trovare un posto altrettanto accogliente nemmeno in altre terre.

Dopo svariati minuti di cammino, raggiunse la taverna di Rolf. Erano ormai passate settimane da quando Triela aveva designato l'edificio come suo personale posta, ma ancora non era giunta alcuna notizia dall'Organizzazione. Rimase quindi alquanto sorpresa quando l'oste le presentò la prima, e probabilmente ultima, lettera.

E' arrivata ieri sera, con un tipo piuttosto inquietante. Cercava te, e non mi è servito fare domande. Se n'è già andato, ma....

Grazie, signor Rolf. Potrebbe darmi anche un bicchiere di latte caldo, per cortesia?
Disse la guerriera chinando appena la testa in sengo di gratitudine.

Non attese oltre. Si sedette al bancone e spiegò la lettera presa dalle mani dell'uomo, avvicinandola alla luce di una candela. Poggiò come suo solito denaro e cospicua mancia sul banco ed iniziò a leggere. Nel mentre, quando e se fosse stata pronta, avrebbe sorseggiato la bevanda richiesta.

Numero 39? Sono stata promossa? Immagino che la mia scorsa missione sia stata ritenuta un successo, allora.
La cosa le lasciava non poco l'amaro in bocca, ma continuò nondimeno a leggere.
Una serie di oggetti pregni di yoki, nelle terre del centro e in quelle dell'est? Dunque, considerando che hanno incaricato me, che sto sul confine, di indagare sulla faccenda, immagino che non siano sicuri nemmeno della terra di provenienza della merce. Effettivamente Lido è un crocevia, perciò le possibilità che quella roba passi di qui è abbastanza alta. Tuttavia, le probabilità che l'origine siano le terre dell'est è scarsa, sia perché là lo yoki è stato rilevato in carovane nomadi, sia perché è comunque troppo vicino a Staph. Nessuno sarebbe così stupido da giocare con lo yoki lì attorno. Probabilmente dovrei concentrarmi più sui carichi provenienti dal centroterra che su quelli esterni. Ma per il momento...

Signor Rolf, ha per caso informazioni riguardo dei traffichi di merci provenienti dalle terre del centro e dirette verso est? Magari qualcuno che commerci con i mercanti nomadi del deserto. Altrimenti, se potesse farmi il favore di indicarmi qualcuno che possa avere queste informazioni, le sarei molto grata.
Concluse la ragazza lanciando un fugace sguardo fuori dalla finestra per stimare la posizione del sole.

Non è ancora tardi, ma devo sbrigarmi a raccogliere le informazioni. Se non trovo nulla ora, dovrò tornare qui domattina. Dubito che girare per la città di notte sia una mossa saggia, oltre ad avere guai con le guardie potrei persino allertare più del necessario chiunque ci sia dietro a questa storia.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimo
Stato Psicologico: Felice che sia arrivata una lettera e di potersi mettere al lavoro, ma preoccupata per l'orario.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-04-2018, 08:22 PM
Messaggio: #3
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Rolf fu svelto a portarle il latte richiesto, scaldato alla temperatura che aveva imparato essere la preferita della ragazzina. Certo, non si erano conosciuti a lungo, ma rientrava nel suo lavoro memorizzare i gusti dei clienti, soprattutto di quelli che pagavano una semplice bevanda analcolica con un intero Bera. Alla domanda, si grattò la corta barba che gli adornava il mento con fare pensoso, cercando di ragionare sulla migliore risposta da dare.
Be', questo posto è pieno di gente del genere. Voglio dire, chi non spacca legna qui gestisce un qualche negozio, perciò non c'è certo scarsità di mercanti che commercino con l'Est. Alcuni hanno addirittura scambi con la vostra base. 
Dopo una breve pausa a effetto, decise di proseguire.
Tuttavia, se vuoi qualcuno che commerci specificamente coi nomadi del deserto ho tre nomi per te: Grenda la tessitrice, Willem il falegname e Oliver il fabbro. Loro tre sono quelli che hanno più rapporti con le carovane, perché sono riusciti quasi a monopolizzare i rispettivi beni: Grenda vende abiti e coperte del blu acceso che ai nomadi piace tanto, Willem è specializzato nel costruire pezzi di ricambio per i carri e Oliver è un ottimo armaiolo che sa anche montare i migliori ferri di cavallo. Fossi in te, comincerei da uno di loro: certo, non sono gli unici con cui i nomadi commerciano, ma c'è una buona probabilità che ne sappiano più di me: quella gente non viene spesso nelle taverne.
Solo a quel punto all'oste venne in mente di chiedere:
Perché tanto interesse nei nomadi, così all'improvviso? Ha a che fare con quella lettera?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-04-2018, 10:45 PM
Messaggio: #4
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Grenda la tessitrice, Willem il falegname e Oliver il fabbro. I nomi si adattano bene alle loro mansioni, a quanto pare. Di loro tre, mi sento di poter accantonare i due uomini per ora. Più che commerciare beni, sembrano vendere servizi o parti di ricambio, perciò trovo difficile pensare che queste possano spargersi granché per le terre. Inoltre le materie prime che utilizzano sono relativamente autoctone, oppure trattate. Voglio dire, dubito che le tracce di yoki possano resistere alla fusione e lavorazione dei metalli. Non se sono sicura, certo, ma tra i tre quella che potrebbe avere più a che fare con questa faccenda è la tessitrice. Inoltre, nel caso in cui non fosse lei stessa uno yoma, se acquistasse tessuti creati dai mostri e ci fabbricasse vestiti le tracce rimarrebbero. Persino il colorante blu di cui parla Rolf potrebbe essere il fattore incriminante. Beh, forse sto correndo troppo con l'immaginazione, ma in ogni caso sarà meglio iniziare le ricerche da lei.

La voce dell'uomo interruppe il divagare della giovane guerriera.

Perché tanto interesse nei nomadi, così all'improvviso? Ha a che fare con quella lettera?

Ma i cazzi tuoi mai?
Merda, che faccio ora? Potrei mentirgli ma... è anche vero che, per quanto ne so, potrebbe aver letto la lettera e averla risigillata. Oppure l'accolito che ha portato la lettera potrebbe avergli in realtà già spiegato ogni cosa. Inoltre, a quanto ho potuto constatare lui è sicuramente un umano, se mi tengo sul vago potrei persino ricevere un aiuto inaspettato. In fondo, a nessuno piacerebbe avere roba fatta dagli yoma nella propria città.

Triela si sporse sul bancone, facendo segno all'oste di avvicinarsi.

Che resti fra noi.
Disse a bassa voce.
Pare che giri della merce che in qualche modo è stata a contatto con degli yoma. Non credo provenga da questa città, ovviamente, ma essendo uno snodo importante potrei trovare chi la commercia... probabilmente qualcuno incosapevole della cosa, sia chiaro... beh, forse riuscirò a risalire agli yoma e stanarli. Beh, nulla di preoccupante comunque. Quindi... Potrebbe indicarmi la strada per Grenda?
Chiese Triela, rimanendo sempre sporta sul bancone. Certo, a quell'ora la locanda era sempre praticamente vuota, ma non si sa mai.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimo
Stato Psicologico: Infastidita dalla curiosità dell'uomo, ma decide di far leva sulla paura degli yoma sperando in un aiuto extra.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-04-2018, 06:28 PM
Messaggio: #5
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Rolf rabbrividì piuttosto chiaramente alla menzione di Yoma a piede libero nella sua città, ma per fortuna di Triela la locanda era completamente deserta: le sue preferenze d'orario non corrispondevano a quelle della clientela, e in fondo era esattamente quel che la guerriera voleva. Dopo aver ascoltato la spiegazione, l'oste fu svelto a recuperare una mappa della città e a puntare il dito sulla zona centrale.
I negozi principali sono concentrati attorno alla piazza. Credo che anche tu ci sia passata almeno un paio di volte, non è lontana. Grenda ha un edificio piuttosto grande a Ovest della piazza, l'insegna si vede da lontano: è un ago insieme a una matassa di filo. Non puoi mancarla.
Pareva piuttosto semplice: ora non restava che mettere in pratica le istruzioni...
Signorina... buona fortuna.
Aggiunse l'uomo con un sorriso preoccupato: un po' ci teneva a quella piccola Claymore, in fondo.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-04-2018, 08:44 PM
Messaggio: #6
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Grazie.
Rispose la ragazza con un cenno del capo.
Probabilmente sarà una ricerca lunga, però. Se le informazioni mi porteranno lontano da qui, potrei non tornare per qualche giorno. Quindi, arrivederci signor Rolf.
Concluse la guerriera abbozzando un sorriso.

Uscendo prese la lettera dell'organizzazione, la ripiegò accuratamente e l'infilò in uno stivale. Poi attraversò la porta, usciendo di nuovo alla luce del sole.

La piazza centrale la conosco, se non sbaglio anche l'armeria che ho visitato i primi giorni era da quelle parti, o per lo meno sono passata di lì per arrivarci. L'edificio di Grenda non lo ricordo nello specifico ma... beh, immagino sia il momento di visitarlo.

L'idea di Triela era quella di arrivare nei pressi del negozio e, possibilmente senza dare nell'occhio, girarci tutt'attorno per studiare la situazione. In particolare, oltre a scandagliare con la sua percezione l'interno in cerca di eventuali yoma, voleva controllare la posizione di finestre e uscite secondarie, la composizione strutturale dell''edificio e i materiali con cui era costruito, oltre ovviamente a valutarne le dimensioni ed eventuali fabbricati attigui. Informazioni su un'eventuale rete fognaria le avrebbero altresì fatto comodo, ma una ricerca di quel tipo avrebbe richiesto ben altri tempi. Si sarebbe quindi accontentata di notare dei tombini lungo le strade attorno, giusto per sapere se scartare o no quella possibilità di fuga.
In ogni caso, se non vi fossero state tracce di yoki, sarebbe entrata.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimo
Stato Psicologico: Concentrata sul raccogliere informazioni per formulare una strategia.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Attiva verso la casa). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-04-2018, 08:06 PM
Messaggio: #7
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Per quanto la locanda di Rolf, che salutò la guerriera con un cenno del capo, fosse deserta, la piazza centrale era tutt'altro che abbandonata: Triela si ritrovò a dover scansare decine di persone, ciascuna talmente indaffarata da non fare caso alla Claymore di passaggio. L'area circolare era circondata da negozi, ma ottenere un edificio sul margine della piazza non era l'unico modo di assicurarsi uno spazio: bancarelle spuntavano ovunque come funghi, ragazzini tentavano disperatamente di attirare l'attenzione di qualche potenziale cliente e qualche ambulante vendeva la propria merce direttamente in piedi, estraendola da una cassa o borsa che portava a tracolla. Era... era il caos. Non si poteva nemmeno definire un mercato, perché era andato ben oltre ciò che normalmente si sarebbe potuto chiamare tale. Ciò nonostante, la ragazza riuscì ad individuare non solo l'armeria di Oliver, ma anche il negozio di Grenda: una costruzione imponente, a tre piani, di cui il primo in solida pietra mentre gli altri due erano in legno. L'edificio curvava dolcemente insieme alla piazza e si allungava su di essa tramite una tettoia che proteggeva le bancarelle esterne dai raggi del sole del tardo pomeriggio. L'insegna, come descritta dall'oste, oscillava languidamente dal terzo piano, perfettamente visibile anche attraverso il delirio. Fattasi strada fino ad avvicinarsi, Triela poté esaminare più da vicino la costruzione, anche se la mezza dozzina di ragazze che gestivano le bancarelle si videro sfuggire i clienti con l'arrivo della guerriera. Dopo alcuni momenti di incertezza, sufficienti perché Triela stabilisse che non c'erano tracce di Yoki nelle immediate vicinanze, una di loro prese coraggio e le si avvicinò.
Scusa!
Urlò per farsi sentire sopra il trambusto della città.
Sei qui per comprare qualcosa? Mi spiace ma stai spaventando i clienti... per favore, vieni con me!
E si avviò verso una porta che non doveva essere l'entrata principale, visto come si trovava lontana dalle bancarelle e sul lato corto dell'edificio. Naturalmente, si fermò per controllare che la guerriera la seguisse, dimostrando scarsa pazienza e minore fiducia: in fondo, Triela non faceva bene agli affari....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-04-2018, 04:37 PM
Messaggio: #8
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Triela riflettè brevemente sul da farsi.

Non sembrano esserci tracce di yoki, almeno dall'esterno, quindi la presenzaa di yoma è poco probabile. Tuttavia gli oggetti potrebbero emanare una quantità minima yoki, e quindi essere impossibili da individuare se non da molto vicino. Inoltre, stare qua fuori e spaventare i clienti è sicuramente il miglior modo di farmi notare. Meglio seguire la ragazza.

A passo svelto, la guerriera s'infilò all'interno dell'edificio, seguendo diligentemente la commessa.

Buongiorno. Scusate se ho spaventato i vostri clienti, non era mia intenzione. In realtà, Ero venuta per visionare dei tessuti. Come vedete, la mia divisa è stata riparata con materiali non molto adeguati. Per questo sto cercando qualcosa che possa essere più adatto. Se potessi controllare rapidamente qualche campione della vostra offerta, dovrei riuscire a scegliere ed andarmene rapidamente, in modo da minimizzare i problemi.

Concluse Triela, abbozzando un sorriso verso la ragazza che le aveva permesso di entrare.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimo
Stato Psicologico: Cerca un modo di visionare la merce per poterla scandagliare con la percezione.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
16-04-2018, 08:14 PM
Messaggio: #9
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Una volta chiusa la porticina di servizio dietro a Triela, la commessa si fece meno spiccia e più disponibile a soddisfare i bisogni della sua cliente. Le mostrò perfino un sorriso mentre ascoltava la richiesta e annuiva, esaminando l'uniforme rattoppata. Era chiaro che stesse valutando il lavoro eseguito, e anche che non ne fosse esattamente soddisfatta. 
Capisco. Non posso dire di aver visto molte Claymore, ma la tua uniforme è messa davvero male. Aspetta qui, vado a prendere qualche ritaglio... bianco? Suppongo sia l'ideale, ma dimmi se ti servono altri colori.
Non le diede in realtà il tempo di farlo, perché un attimo dopo era uscita dalla stanzetta che fungeva da atrio. Poco più tardi tornò, portando con sé una discreta scelta di tessuti bianchi: perfino Triela poteva notare a colpo d'occhio che il criterio di scelta era stato molto semplicemente il prezzo; la ragazza evidentemente conosceva le disponibilità dell'Organizzazione, forse aveva sentito voci dalla taverna di Rolf o forse sperava semplicemente di fare un buon affare. Fatto sta che avesse preso solo i tessuti più costosi, e si mise a tesserne le lodi davanti alla guerriera... che però, a questo punto, già sapeva che non le sarebbero interessati: nessuno emanava la benché minima traccia di Yoki, e da quella distanza Triela non poteva sbagliarsi.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-04-2018, 10:35 PM
Messaggio: #10
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Triela represse una smorfia di stizza per lo sguardo di disapprovazione rivoltole dalla ragazza.

Beh scusami tanto se non è perfetto. Provaci tu a cucire con dei fottuti aghi di pino. D'altronde io di lavoro uccido mostri, mica rattoppo vesti no?

Abbozzò un sorriso di rimando, e poi assunse un'espressione lievemente imbarazzata mentre ascoltava le descrizioni dei tessuti e osservava con rispetto l'effettiva qualità della merce.

Ahm, ecco... in realtà, mi piacerebbe vedere anche i vari colori. Sa... ci danno sempre solo una divisa bianca, perciò ora che ne ho l'occasione mi piacerebbe provare qualcosa di diverso... s-se non è un problema, ovviamente. Ho sentito dire che avete questo splendido blu e... so che non si addice a una guerriera come me, ma speravo davvero di poter indossare qualcosa di così bello...

Poi, assunse per un istante un'espressione un po' triste.

Almeno per un po', finché non me lo faranno cambiare.

Concluse con voce affranta, ad un volume basso ma, casualmente, sufficientemente alto da farsi sentire dalla commessa. Provò a guardare la commessa con sguardo speranzoso.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimo
Stato Psicologico: Cerca di fingersi un po' ingenua e interessata a fare qualcosa da "ragazza normale".
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
18-04-2018, 08:37 PM
Messaggio: #11
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
L'espressione della ragazza si addolcì al vedere quella giovane guerriera guardarla con speranza, e subito annuì.
Un momento.
Si scusò, correndo a mettere da parte i tessuti bianchi per tornare poco dopo con una scelta di broccato blu di alta qualità: un colore veramente splendido, non c'è che dire. La commessa cominciò subito a far notare alla piccola e inesperta Claymore come il tessuto catturasse la luce che filtrava dalle finestre.
Senz'altro avrai notato le carovane di nomadi del deserto che vestono abiti di questo colore. Se viaggi tra la sabbia, questo è l'ideale perché offre un'ottima protezione dai granelli volanti e al tempo stesso è leggero, quindi non soffrirai il caldo! Prova, toccalo pure. Senti com'è sottile, eppure resistente?
Ciò che più interessava a Triela, però, era che nessuno di quei magnifici ritagli emanava... un momento! Uno sì. Era una traccia incredibilmente flebile, ma concentrandosi la guerriera scoprì che non era solamente la sua immaginazione: era Yoki. Eppure, era talmente minimo che non poteva che essere passato tra le mani di uno Yoma per un istante....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
21-04-2018, 09:18 PM
Messaggio: #12
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Triela osservò con attenzione il tessuto color blu acceso che sembrava emanare yoki.

Bingo. Però è strano, di tutti i tessuti solo questo sembra essere infetto. Le possibilità sono due: o tra i tessitori c'è uno yoma, oppure chi produce il colorante per questa particolare tonalità è il colpevole. A giudicare da quanto è flebile la traccia, potrebbe essere passato molto tempo da quando lo yoma ne è venuto a contatto. Oppure il mostro in questione è un semplice mercante che lo ha avuto per le mani solo qualche istante. Se invece ho ragione e il fattore chiave è il colore... beh, probabilmente è stato diluito durante il trattamento del tessuto, e questo spiegherebbe perché l'odore è così lieve. Sicuramente il modo migliore per scoprirlo sarà vedere altri campioni di questa trama, e provare a fare qualche domanda mentre parlo dell'acquisto.

Uhm, sembra davvero perfetto per i viaggi nel deserto, e mi capita spesso di passare da quelle parti. Inoltre... beh, è davvero uno  splendido tessuto.
Disse Triela sorridendo alla commessa.
Questa tonalità, in particolare...
Continuò la ragazza indicando  il ritaglio che emanava yoki.
Sarebbe magnifico se aveste un mantello con cappuccio per viaggiare nel deserto, magari abbasanza largo da poter coprire anche la mia spada senza doverla fissare all'esterno. E il colore... mi ricorda un po' casa... uhm, se posso chiedere, come viene realizzata la colorazione? Usate qualche pianta particolare?

Chiese infine con sguardo curioso.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimo
Stato Psicologico: Pensa ad un piano per ricavare informazioni senza doversi scoprire. In qualche modo orgogliosa di aver trovato subito una pista apparentemente giusta.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
23-04-2018, 07:10 PM
Messaggio: #13
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
La commessa annuì vivacemente, evidentemente in pieno accordo con Triela nell'apprezzamento del tessuto. 
Sono certa che sia l'ideale per viaggiare in luoghi sabbiosi. Tutti i nostri clienti nomadi ne sono soddisfatti... e pensare che sono stati loro ad insegnarci come produrre questa tinta!
Che fosse un altro indizio sul fatto che la guerriera si trovasse sulla pista giusta? Sicuramente fu un ottimo modo di introdurre la sua domanda.
Il colore viene estratto da un particolare fiore che cresce nel deserto dell'Est. Sì, so che può sembrare strano, ma le oasi ne sono ricche e perciò non è nemmeno così costoso! Naturalmente poi deve essere trattato, ma le sue proprietà aiutano a rendere il tessuto resistente e a filtrare anche i granelli di sabbia. Certo, non è perfetto, ma sicuramente meglio di una sciarpa di lana!
Con un risolino, la ragazza si concentrò sulla richiesta di un mantello, picchiettandosi un dito sul mento.
I nomadi non usano spesso interi mantelli... abbiamo avuto ben poche richieste al riguardo, e tutte da parte di gente locale che voleva avventurarsi nel deserto. Sono certa che ne abbiamo ancora un paio in magazzino, ma potrebbe essere necessario modificarli... senza offesa, ma sono stati pensati per qualcuno con un fisico più imponente. E nessuna claymore da trasportare....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
25-04-2018, 10:16 PM
Messaggio: #14
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Capisco. Beh, riguardo a queste modifiche, crede che sia possibile realizzarle in giornata? In teoria mi basterebbe che fosse un po' più largo del normale in modo da coprire anche la spada, nulla di eccessivamente complicato. Tuttavia... ecco, la vita di una guerriera non è molto sicura. Non me la sento di commissionare un lavoro così costoso quando potrei morire e non tornare a prenderlo, facendovi sprecare tempo e denaro. Per questo, se fosse possibile realizzare le modifiche subito... altrimenti temo di essere costretta a cercare qualcosa in altri tessuti, anche se preferirei quello...

Disse Triela con espressione affranta. Poi, assumendo un'espressione più rilassata continuò.

A proposito, se riesce a farlo subito, potrei osservare? Come vede le mie abilità nel cucire potrebbero solo che giovarne.
Disse scherzosamente la ragazza indicando ancora una volta le toppe sul suo vestito.
E potrei accompagnarla in magazzino, se vuole la mia compagnia. Parlavamo del fiore giusto? Dicevi che lo comprate dal deserto? E poi lo trattate voi?
Concluse con una leggera scrollata di spalle.

E ora vediamo. La pista del colorante, ovvero il fiore, sembrerebbe essere corretta. Però potrebbe benissimo essere un caso e lo yoki dipendere da quel particolare ritaglio. Se, come spero, mi porterà con lei nel magazzino per modificare l'abito, avrò occasione di osservare anche gli altri campioni ed esserne sicura. Poi dovrei anche andare all'accampamento dei nomadi... Beh, vediamo come va per ora. Se non cavo un ragno dal buco, dovrò scoprirmi con questa ragazza per farmi dire da chi di preciso hanno acquistato il colorante o il fiore e chi tratta la tintura.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimo
Stato Psicologico: Pensierosa sulle mosse future, cerca di approfondire le informazioni.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-04-2018, 04:35 PM
Messaggio: #15
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
La commessa dovette pensarci per un attimo, ma infine annuì.
Le modifiche possono essere eseguite in giornata, ma non sono sicura se sarebbe opportuno che tu resti a osservare... al di là della lezione in tessitura, temo che ci vorrà qualche ora, e suppongo tu abbia altro da fare....
Sembrava onestamente interessata a non sprecare il tempo della guerriera, più che ad allontanarla. Sentendosi forse un po' in colpa per come poteva suonare quel rifiuto, aggiunse subito:
Puoi comunque accompagnarmi in magazzino per scegliere quale mantello ti piace di più. Certo, sono tutti molto simili, ma... perché no?
La ragazza iniziò a fare strada verso l'area dove venivano conservati i prodotti non esposti, e nel frattempo rispose alle domande riguardo il colorante.
Il fiore dev'essere acquistato dai nomadi: qui non cresce, e loro sono i migliori nel trovarlo. Abbiamo però pensato che imparare il processo di creazione della tintura fosse più conveniente rispetto al comprare direttamente il prodotto finito... sembra che stia funzionando, ma bisognerà vedere se le vendite continuano ad essere così buone. La signora è certa che sia stato un affare.
Poco dopo, le due furono nel magazzino: un'ampia sala piena zeppa di abiti, mantelli, cinture, ma anche tovaglie e tende. L'assortimento era talmente vasto che perfino la commessa ci mise un po' a trovare ciò che cercava.
Ecco, abbiamo tre mantelli che dovrebbero fare al caso tuo....
Triela poté subito constatare che i capi erano quasi identici tra loro: forma, dimensione, colore, Yoki emanato... sì, tutti e tre avevano una fioca aura, più intensa di quella che aveva Percepito prima ma ancora troppo debole per essere stata più di un tocco momentaneo.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
29-04-2018, 04:06 PM
Messaggio: #16
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Puoi comunque accompagnarmi in magazzino per scegliere quale mantello ti piace di più. Certo, sono tutti molto simili, ma... perché no?

Certo, perché no.
Disse Triela, seguendo diligentemente la ragazza.
Potrei insistere e dire che non ho nulla di meglio da fare, ma per il momento già il fatto che mi stia portando in magazzino è ottimo. Inoltre presumo sarà un posto isolato perciò, se necessario, potrei parlare con la commessa della mia missione per convincerla a collaborare.

Il fiore dev'essere acquistato dai nomadi: qui non cresce, e loro sono i migliori nel trovarlo. Abbiamo però pensato che imparare il processo di creazione della tintura fosse più conveniente rispetto al comprare direttamente il prodotto finito... sembra che stia funzionando, ma bisognerà vedere se le vendite continuano ad essere così buone. La signora è certa che sia stato un affare.

Il fatto che il fiore provenga dalle terre dell'est potrebbe indicare che forse tra chi lo coltiva vi sia uno yoma ma... A quanto mi pare di capire, non è da molto tempo che hanno iniziato a produrre il colorante qui. Il traffico di merci contaminate dovrebbe essere cosa relatviamente recente, almeno da quanto posso intuire dalla lettera. Direi che il tempismo combacia...

Ecco, abbiamo tre mantelli che dovrebbero fare al caso tuo....

E sì, a giudicare dal fatto che tutti e tre questi mantelli emanano yoki, direi che la pista del fiore è quella giusta. A questo punto...

Ascolti...
Disse a bassa voce assumendo un'espressione leggermente preoccupata.
Potrei sapere chi si occupa della produzione della tintura? E potrei controllare il luogo?
Vede... tutti e tre questi capi di vestiario sembrano emanare una debole traccia di yoki. Nulla di preoccupante, intendiamoci, è molto flebile e totalmente innocua. Molto probabilmente tra qualcuno dei mercanti, o persino tra uno dei coltivatori del fiore si nasconde uno yoma ma... Non si è mai troppo sicuri, no? Se potessi controllare l'attrezzatura fugherei ogni dubbio. Naturalmente, devo chiederle di non dirlo a nessuno di non strettamente necessario, provocare allarmismo inutile non è mai una buona idea.
Beh, alla fine sono io che sono sempre troppo paranoica, ma non mi sentirei tranquilla se non controllassi.
Fece una piccola pausa e un sorriso rassicurante.
Comunque, le vesti mi paiono tutte molto simili, quindi scelga pure lei la più semplice da adattare.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimo
Stato Psicologico: Decide di scoprirsi, ormai certa di essere sulla pista giusta.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
30-04-2018, 08:19 PM
Messaggio: #17
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
La commessa fu chiaramente presa alla sprovvista dall'annuncio, tanto che a momenti si lasciò sfuggire i mantelli. Dopo il primo attimo di sorpresa e paura, però, cominciò a rilassarsi e annuire, riflettendo su come aiutare la guerriera.
La signora si occupa personalmente di buona parte del processo, anche se non è l'unica. Onestamente, io sono solo una delle commesse più giovani, il mio lavoro è sorridere e invitare i clienti a provare la nostra merce....
La cosa contrastava un po' con le informazioni che era riuscita a dare a Triela finora, ma la ragazza fu rapida a correggersi.
Insomma, sono qui da qualche anno, non è che non sappia nulla. Però diciamo che se volessi qualcosa di concreto dovresti chiedere alla proprietaria. Grenda.
Si rese conto di non averla mai chiamata per nome, così lo aggiunse tanto per chiarezza: doveva essere abituata a chiamarla "la signora" o simili. 
Posso portarti da lei, ma è molto occupata e non so se potrà riceverti.
L'espressione che rivolse alla guerriera era di scusa, con un sottofondo di incapacità di aiutarla: evidentemente, se la padrona era impegnata lei non aveva modo di disturbarla.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
02-05-2018, 10:41 PM
Messaggio: #18
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Dunque è questa Grenda che si occupa della tintura, o per lo meno è quella che ne sa più di tutti sulla produzione. Beh, un po' me l'aspettavo. Direi che la cosa migliore sia incontrarla...

Triela si strinse nelle spalle.

Certo, se non è troppo disturbo le sarei grata se potesse annunciarmi in qualche maniera. Ad ogni modo, devo comunque attendere che lei mi completi il vestito perciò... beh, non sarà un problema per me aspettare che la signora Grenda ottemperi prima ai suoi impegni.
Disse sorridendo la guerriera.
In realtà non avrei comunque molto altro da fare in città quindi... prego, mi faccia pure strada.
Fece una breve pausa fingendo di riflettere.
Ah, scusi, non vorrei crearle problemi signorina... se le è stato detto di non disturbare la padrona, sarà sufficiente che mi conduca alla sua stanza. Attenderò all'esterno che la signora termini i suoi affari ed esca da sè.
Concluse la guerriera, muovendo le mandi in un gesto rassicurante.

Se, come sperava, la commessa l'avesse condotta da Grenda, Triela avrebbe colto l'occasione di espandere la percezione attorno a lei e, soprattutto, in direzione dell'ufficio di Grenda. Se avesse percepito dello yoki all'interno, avrebbe immediatamente fermato la ragazza facendole cenno di stare in silenzio e si sarebbe presa una pausa per riflettere sul da farsi. Forse il suo era solo un pensiero paranoico, ma non si è mai troppo sicuri con gli yoma, soprattutto quando il percepire lo yoki non è il proprio punto di forza.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimo
Stato Psicologico: Sospettosa nei confronti di Grenda
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Attiva, soprattuto verso la stanza/direzione di Grenda). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
03-05-2018, 06:29 PM
Messaggio: #19
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
La commessa si limitò ad annuire e far strada: sempre tenendosi in stanze e corridoi secondari, non frequentati dai clienti - probabilmente per evitare spiegazioni - condusse Triela a una rampa di scale che si inoltrava a fondo nell'edificio. Una volta in cima, oltrepassata una solida porta e spaventati alcuni tessitori al lavoro, le due ragazze attraversarono quello che doveva essere un laboratorio tessile sempre in funzione. Evidentemente molti capi di vestiario e simili venduti nel negozio al piano inferiore erano prodotti direttamente lì. La stanza era molto ampia, piena di fusi e arcolai operati principalmente da donne, che dopo qualche bisbiglio sorpreso e alcune occhiate sospettose alla guerriera si rimisero al lavoro. La commessa si fermò infine davanti a una porta di betulla, meno robusta ma più raffinata della precedente, con un'insegna intagliata nel legno che recitava "Privato". Dopo che ebbe bussato, una voce femminile provenne dall'interno:
Cosa c'è? Lo sapete benissimo che non dovete disturbarmi....
E' qui una... Claymore, signora. Dice che è urgente.
Una Claymore?
Ci fu una breve pausa, presumibilmente di sorpresa. Nel frattempo Triela poté concentrarsi sulla Percezione, ma non sentì assolutamente nulla. Il poco Yoki che c'era nell'edificio era su quei capi che aveva ispezionato prima, qui non ve n'era alcuna traccia.
Falla entrare.
La commessa si limitò a spingere la porta con un rapido occhiolino, poi la chiuse dietro alla guerriera e scomparve. Triela si trovò in uno studio di piccole dimensioni ma arredato con gusto: una scrivania perfettamente centrata di fronte alla porta, completa di due sedie pensate per gli ospiti; una libreria contro ciascun muro eccetto quello della porta, ognuna piena di tomi vecchi e nuovi; una pianta in vaso ad ogni angolo, tutte uguali e di piccole dimensioni; un ampio tappeto bianco a coprire gran parte del pavimento, che come tutto il resto era in betulla. La signora Grenda sedeva dietro la propria scrivania, seminascosta da pile di pergamena su cui doveva star lavorando prima di essere interrotta. Era una donna dal fisico robusto, ma era difficile dire quanto fosse alta. Sicuramente doveva aver lasciato i suoi anni migliori indietro, perché i suoi capelli castani stavano cominciando a ingrigire in modo evidente alla base. Indossava un abito bianco con un elegante ricamo attorno al collo e una mantellina beige sulle spalle, probabilmente per tenersi al caldo. Una volta che Triela fu entrata, le fece un semplice gesto di invito a sedersi, poi unì le mani a tenda e la fissò intensamente senza dire una parola: toccava all'ospite iniziare la conversazione.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
06-05-2018, 12:51 AM
Messaggio: #20
RE: Il Mercante di Lido [GioRix]
Triela seguì nuovamente la commessa, ignorando gli sguardi degli altri artigiani. L'unica cosa che le interessava era che non pareva esserci alcuna traccia di yoki lungo i corridoi. Nemmeno dalla stanza di Grenda vi erano segni di forza demoniaca, perciò evidentemente la precauzione della guerriera era stata superflua.
Ricambiò l'occhiolino della commessa con un cenno di ringraziamento, e varcò l'elegante soglia dell'ufficio. Rimasta sola con la donna, Triela si prese qualche istante per osservarla mente le si avvicinava.

Una donna piuttosto normale, mi pare. Sembra sentire il peso degli anni, ma c'era da aspettarselo se, come immagino, è riuscita a stabilire un commercio tessile di tali dimensioni. In effetti, mi sorprende sia così giovane.

Triela ebbe un attimo d'esitazione, indecisa se stare in piedi o sedersi. Alla fine, decise di sfilare con calma la spada e prendere posizione sulla sedia indicatagli, posando la claymore per lungo sulle ginocchia, in modo da non rovinare il pavimento in legno.

Buongiorno.
Disse la ragazza con tono gentile.
Perdoni il disturbo, io sono Triela, e come vedete sono una guerriera. Vorrei rubarle il meno tempo possibile, perciò sarò breve. La vostra commessa mi stava mostrando alcuni vestiti da acquistare, e casualmente ho percepito una flebile forza diabolica su di essi. Mi è stato spiegato che il colorante blu di questi particolari capi viene ottenuto da un fiore che acquistate dai nomadi del deserto, e che il trattamento della pianta viene realizzato da voi. Certo, a giudicare da quanto è lieve la traccia è probabile che ci fosse uno yoma nascosto tra i mercanti o tra i coltivatori del fiore ma... beh, col suo permesso, vorrei poter visionare l'attrezzatura che utilizzate per creare la tintura, e magari la scorta dei vostri fiori, se possibile. In fondo non si è mai troppo sicuri, e qualcuno che tratta i fiori potrebbe essere in realtà uno yoma. Inoltre, ci vorrà solo qualche minuto per fugare ogni dubbio. Ah, se potesse anche indicarmi chi le ha fornito la merce, le sarei davvero grata.

Dopo aver spiegato la situazione, Triela si mise in silenzio attendendo pazientemente la risposta della donna.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Ottimo
Stato Psicologico: Fugati i dubbi su Grenda, tenta ora di convincerla a darle accesso all'attrezzatura e al magazzino dei fiori.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Attiva, soprattuto verso la stanza/direzione di Grenda). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 0/15

[Immagine: yuE0yP]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)