Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Questa discussione è chiusa  
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
QUEST La festa del raccolto [Majin]
23-11-2014, 07:56 PM
Messaggio: #1
La festa del raccolto [Majin]
La festa del raccolto

Quest'anno ancora più movimentata!



Terre dell'Ovest, una bella mattina di sole. Lune si sta adattando alla sua nuova ubicazione, lontana da Staph e da Camillah, e il paesaggio probabilmente aiuta, con le sue ampie foreste di conifere e il cielo terso dove si scorge appena una nube chiara ogni tanto. Poco prima è passato un accolito, la prima "faccia nota" - per quanto coperta da un foulard nero - da alcuni giorni. Naturalmente, aveva un messaggio per lei. Per qualche oscuro motivo, scritto anziché verbale.

Citazione:Lune, carissima. Mi hanno comunicato che sei stata assegnata al villaggio di Thierry. Normalmente ti farei le mie congratulazioni per la pensione anticipata, ma purtroppo si da il caso che abbiamo ricevuto proprio di recente notizie allarmanti da quella zona. Dovresti dare un'occhiata al borgo, assicurarti che sia tutto... tranquillo. Confido che non sarà un problema. Dovrai pur guadagnarti la pagnotta, no?
Duran.

Dato il tono, probabilmente il servitore di Ufizu aveva avuto libertà di esprimersi come meglio gli aggradava. In ogni caso, non c'era tempo da perdere: Lune aveva le sue indicazioni, ora doveva "guadagnarsi la pagnotta".

Citazione:Puoi descrivere come hai passato questi giorni - pochi - nelle Terre dell'Ovest e l'incontro con l'accolito, oltre alle sensazioni di Lune soprattutto leggendo il biglietto. Arriva fino all'ingresso di Thierry a fine post, da lì interverrà Narratore. Ufizu è disponibile via MP per qualsiasi dubbio. 
Trova tutti i messaggi di questo utente
09-12-2014, 07:54 PM
Messaggio: #2
RE: La festa del raccolto [Majin]
Legenda
Citazione:Narrato. «Parlato.» Pensato.

Erano stati giorni lenti ma non monotoni.
Giorni pieni di riflessioni sul significato della vita e dell'esistenza.
Della "sua" vita ed esistenza.

I boschi l'avevano accolta con i loro silenzi e spazi stretti e angusti, larghi e spaziosi, sentieri fatti dall'abbraccio di cespugli e dalle carezze della brezza che saltuariamente soffiava fra le amorevoli conifere.

Aveva dormito all'addiaccio, ogni notte. 
Ed era stata bene. Il vento fresco della notte era giunto a sussurrarle parole gentili e l'allegro scoppiettare di un fuoco a darle calore quando le serviva.

Dopo lo scontro con i demoni era stata lasciata in pace. 
Per il momento, almeno. Per il momento...
Fino a che la pace non era stata interrotta. Aveva messo mano all'elsa della spada non appena sentito il rumore dei passi, lasciandola solo dopo aver riconosciuto la familiare figura in nero di un seguace della lontana fortezza del deserto orientale.

Ci fu uno scambio silenzioso: Lune gli diede uno sguardo e lui le diede una lettera che conteneva ordini, ovviamente. Lune li lesse con scrupolosa attenzione.

Salutò l'uomo con un cenno del capo, breve ma rispettoso. Gli era dovuto.

Raccolse rapidamente le sue cose e lasciò la piccola radura.
Non la lasciarono invece i suoi numerosi pensieri, quelli sulle implicazioni dei toni della missiva... ma soprattutto quelli che, come un maligno bisbiglio, le ricordavano che Camillah non c'era.

Camillah non c'era.

Meglio. Doveva crescere, Lune. Doveva diventare più forte. Lo aveva promesso. Per sé stessa e anche per Camillah. Doveva imparare a cavarsela da sola. Era il suo battesimo del fuoco, un nuovo test. Il cerchio ormai si era chiuso. Un nuovo inizio, una nuova missione. Questa volta, per la prima volta, non per compiacere una lontana Organizzazione... ma per sé stessa e per la sua migliore amica.

Filari arborei da entrambe le parti la scortarono fra ombre e luci finanche all'esterno del bosco. E infine, i tetti di legno colorato di case piccole e basse.

Thierry.


Citazione:Yoki utilizzato: 0% 
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Pensierosa.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (passiva). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
11-12-2014, 08:19 PM
Messaggio: #3
RE: La festa del raccolto [Majin]
Quel che accolse Lune non fu un villaggio pacifico e tranquillo, ma un caos di gente da tutte le parti. Gli edifici, decorati e ben tenuti, ma non altissimi, quasi sparivano nell'ammasso di folla che si radunava per le strade, composta da persone delle più svariate età, dimensioni e inclinazioni. A stento si potevano riconoscere quelli che dovevano essere gli organizzatori di... qualsiasi cosa stesse succedendo: gli abiti verdi e bianchi, sgargianti anche nell'atmosfera multicolore, insieme a piume d'uccello e talvolta una bandiera sventolata per attirare l'attenzione, permettevano di individuare circa un organizzatore ogni trenta persone... per quel che poteva vedere lei. La sua espressione doveva risultare parecchio smarrita, lì impalata all'ingresso del villaggio, due o trecento metri oltre l'inizio della ressa: una ragazza bassa ma prosperosa, sulla ventina a giudicare dagli occhi azzurri brillanti e dalla faccia infantile, si fece largo tra i corpi per accoglierla.
Benvenuta! 
Berciò nella sua direzione sventolando le trecce dorate e un cestino di pane appena sfornato.
Benvenuta a Thierry! Sei qui per la festa o solo di passaggio? Io sono Marta, puoi chiedere a me se ti serve qualcosa!
Il tono era allegro e spensierato, sincero. Da come parlava, o non aveva capito che era una guerriera oppure non le importava: la trattava come un'ospite qualsiasi. Come avrebbe reagito Lune a questa accoglienza?
Trova tutti i messaggi di questo utente
12-12-2014, 09:36 PM
Messaggio: #4
RE: La festa del raccolto [Majin]
Legenda
Citazione:Narrato. «Parlato.» Pensato.

Venne accolta da un sorriso e un sorriso Lune restituì, cortese:

«Ciao Marta, è un piacere conoscerti. Io sono...» e mentre parlava si chiese, la sua solita paranoia, se avesse senso nascondere il proprio nome. Il fatto che un senso non lo vedesse in quel preciso momento non stava a significare che non esistesse, o che non ci fossero occasioni di pericolo, specialmente se l'avevano mandata a investigare. Inoltre a ben altre accoglienze era abituata la donna del nord, e a ben altri sguardi. «Ildegarda, ma mi chiamano tutti Ilda.»

Squadrò la ragazza ma senza farle pesare la propria curiosità - o era un bisogno urgente di iniziare la propria indagine da una qualche parte? - quando, infine, aggiunse: «Sono qui per la festa, ovviamente, per cos'altro?»

Sorrise ancora e si finse progressivamente sempre più entusiasta: «Vorrei saperne di più, ne ho solo sentito parlare ma sembra che sarà qualcosa di davvero eccezionale! Sono arrivata in tempo? Spero di sì!»

Mentre parlava attivò la propria Percezione e la diresse prima verso Marta e solo successivamente in direzione di tutta quella folla. Se ci fosse stato qualcosa di anomalo fra i presenti Lune era sicura che l'avrebbe scoperto.


Citazione:Yoki utilizzato: 0% 
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Calata nel ruolo.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (attiva su Marta e poi sulla folla). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
15-12-2014, 10:00 AM
Messaggio: #5
RE: La festa del raccolto [Majin]
Ma certo!
Marta annuì con vigore, facendole cenno di avvicinarsi con la mano libera. Non emanava alcuno Yoki, e la folla alle sue spalle era troppo confusa per esserne certi ma sembrava essere altrettanto "pulita".
La tradizionale festa del raccolto di Thierry iniziò intanto a spiegare la ragazza con aria seria da maestrina, parlando come un libro si tiene ogni anno per festeggiare questa lieta occasione in cui la terra ci dà i suoi frutti migliori e i contadini possono finalmente prendersi una pausa dal lavoro di un intero anno. Abbiamo tutti i migliori prodotti stagionali, e siccome ce n'è sempre in abbondanza, li offriamo volentieri per attirare un po' di gente. Dopotutto, non li regaliamo.
Fece un occhiolino scaltro alla volta di Lune, o "Ilda" che fosse, prima di proseguire.
La festa dura una settimana, ed è appena cominciata. Quindi avrai tutto il tempo di godertela! La cosa migliore, almeno secondo la stragrande maggioranza dei visitatori, è che il prodotto in assoluto più abbondante è... la birra!
Con un ampio gesto indicò un palco rialzato, non tanto facile da notare se non se ne conosceva la posizione, su cui erano montate tre botti di notevoli dimensioni, continuamente prese d'assalto.
Hahaha, non mi sembri il tipo da ubriacarsi, ma un goccio fa sempre bene, dico io. Anche solo per assaggiare. Abbiamo diversi tipi di birra, e ogni distilleria cerca di affermarsi, quindi un apprezzamento in più può fare la differenza. Se vuoi ti accompagno fino al banco più vicino.
Lune non aveva trovato tracce di Yoki durante tutta la conversazione, quindi se c'erano Yoma erano ben nascosti o molto lontani. Che volesse o meno assaggiare la specialità della festa, la sua vaga traccia le imponeva di cercare qualcosa di sospetto... ma non escludeva di godersi un po' l'ambiente, no?
Trova tutti i messaggi di questo utente
22-12-2014, 03:38 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 22-12-2014 04:00 PM da Majin.)
Messaggio: #6
RE: La festa del raccolto [Majin]
Legenda
Citazione:Narrato. «Parlato.» Pensato.

Lune cercò di declinare con gentilezza, senza offendere la sua gentilissima guida.

«Mia buona Marta, hai proprio ragione, non sono tipa da birra! Però un assaggio potrei darlo, più tardi... per il momento vorrei dare un'occhiata in giro e vedere tutti i banchi! Vieni con me o sei indaffarata ad accogliere altri visitatori?» 

Finse di essere interessata e si guardò intorno.

«A proposito, sembra che la fiera sia un successo, guarda quanta gente! È così ogni volta? Oppure quest'anno c'è qualcosa di diverso dal solito? Cosa ne pensano gli altri partecipanti?»

Fece la curiosa, sperando così di raccogliere qualche informazione utile, ma nel frattempo si chiese come mai il suo aspetto non avesse ancora provocato in Marta o in nessun altro una qualche forma di reazione negativa. Che non fosse la prima guerriera a passare da quelle parti? O forse, semplicemente, non importava a nessuno dei suoi occhi argentati e del suo abbigliamento da combattente? Insistette nel concentrare la propria percezione sulla folla che la circondava, per sicurezza.

"Perché sono stata mandata qui? Non c'è traccia di yoma e non sento altri yoki nei paraggi. Sembra una normalissima fiera di paese. Cosa dovrei investigare, esattamente? Lune, cerca di vederci chiaro!"


Citazione:Yoki utilizzato: 0% 
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Calata nel ruolo.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (attiva sulla folla che la circonda). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
23-12-2014, 04:36 PM
Messaggio: #7
RE: La festa del raccolto [Majin]
Temo che non riuscirò a farti da guida borbottò la ragazza adocchiando altri visitatori in arrivo alle spalle di Lune ma se vuoi ti indico i posti migliori.
Stava già cominciando a elencare i negozi di frittelle e focaccine ripiene quando la guerriera fece la seconda domanda.
...e lì c'è il banco del pane... oh, sì, un grande successo! E' sempre così, ogni anno. Almeno, da che mi ricordi io. Lavoro qui da cinque anni, ed è sempre stata un'ottima occasione per spassarsela un po' dimenticando le preoccupazioni. Probabilmente è questo che spinge tanta gente a venire anche da molto lontano! Ora devi scusarmi. E' stato un piacere, goditi la festa e se hai bisogno cercami, farò il possibile!
Con questo Marta si congedò per accogliere il gruppo in arrivo, lasciando Lune da sola, senza informazioni che non fossero su dove trovare i migliori prodotti farinacei della festa. Non molto da cui cominciare, insomma... ma la zona sembrava sconfinata, e sicuramente doveva esserci qualcosa se l'avevano mandata lì a indagare, no?
Trova tutti i messaggi di questo utente
29-12-2014, 02:11 PM
Messaggio: #8
RE: La festa del raccolto [Majin]
Legenda
Citazione:Narrato. «Parlato.» Pensato.

La salutò con fare amichevole. Non appena Marta si fu allontanata, il sorriso di Lune si spense. Il suo sguardo, dunque, riprese a spaziare fra bancarelle e carretti alla ricerca di qualche stranezza o incongruenza.


Non sapendo cosa cercare, la guerriera scelse di camminare lentamente fra la folla e i negozianti, tentando di mantenersi vigile e attenta nonostante le numerosissime distrazioni. Non era lì per divertirsi perciò ignorò tutto quello che le parve mondano.

"Lune, occhi aperti..."

Avrebbe continuato a perlustrare la zona con scrupolosa attenzione, sia con i suoi sensi umani che con quelli di guerriera, casomai non riscontrasse una qualche traccia da seguire.


Citazione:Yoki utilizzato: 0% 
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Attenta.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (attiva intorno a sé). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
31-12-2014, 02:23 PM
Messaggio: #9
RE: La festa del raccolto [Majin]
Lune iniziò ad aggirarsi senza una meta precisa attraverso la folla, in cerca di qualunque cosa sospetta potesse trovare. A quanto pare, molti non si accorgevano nemmeno del suo aspetto, anche se quei pochi che lo notavano si scostavano con una sorta di timore reverenziale: Marta era semplicemente strana rispetto alla gente comune, oppure le era stato detto qualcosa sul suo arrivo o sul trattare le Claymore come clienti. In ogni caso, nella maggior parte dei casi bisognava farsi largo a gomitate... Lune ne diede e ricevette, ma ad un tratto la sua Percezione sempre vigile la avvisò di qualcosa... uno Yoki! Era vicinissimo, anzi, l'aveva appena urtata sul fianco sinistro e ora si dirigeva verso una bancarella dove erano esposte focacce al miele dall'aspetto gustoso. Non c'era una sola persona fra lei e il banchetto, ovviamente, ma lo Yoki era in quella zona. Come l'avrebbe trovato? E soprattutto, come si sarebbe comportata nel mezzo di quella ressa?
Trova tutti i messaggi di questo utente
02-01-2015, 03:06 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 02-01-2015 04:24 PM da Majin.)
Messaggio: #10
RE: La festa del raccolto [Majin]
Legenda
Citazione:Narrato. «Parlato.» Pensato.

"Uno yoki? Così vicino a me?!"

Lune si sorprese nello scoprire una traccia così vicina e così all'improvviso. Il suo addestramento, infatti, le avrebbe dovuto permettere di rivelarla da una distanza ben più elevata che "al semplice tocco". 

"Tutta questa gente deve aver confuso i miei sensi. Lune, dovevi stare più attenta!"

Si voltò verso la direzione verso il quale si era allontanato l'individuo sospetto - ne sentiva ancora la presenza - e sfruttando la propria percezione si mosse in quella direzione. Voleva seguire la fonte di yoki senza ingaggiarla direttamente, fino a che non si fossero trovati in un luogo isolato... o perlomeno più isolato di quanto non fosse stato ora. Se il nemico era uno yoma, doveva di certo esserlo, avrebbe indubbiamente aspettato un'occasione favorevole per attaccare qualcuno e Lune avrebbe atteso pazientemente quel preciso momento per intervenire. Ma doveva restargli vicino il più possibile. La folla poteva rivelarsi un'ottima copertura per non insospettire il probabile nemico, almeno finché non fosse stato il caso di intervenire.

La guerriera si tenne pronta a cambiare il proprio piano di azione ad ogni eventualità.

Citazione:Yoki utilizzato: 0% 
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Attenta.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (attiva intorno a sé). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
04-01-2015, 11:59 AM
Messaggio: #11
RE: La festa del raccolto [Majin]
Lune tentò di pedinare lo Yoki sfruttando la gente come copertura, ma non aveva considerato che quella stessa folla era anche un ostacolo: dopo poco si rese infatti conto che, benché potesse individuare con abbastanza precisione la fonte dello Yoki, non era altrettanto facile raggiungerla. Inoltre non aveva ancora capito chi fosse lo Yoma, cosa che aumentava la difficoltà dovendosi basare su un solo senso, la Percezione, piuttosto che su almeno due. Ciò non toglie che riuscì a stargli dietro per diversi minuti... senza ottenere molto, dato che il mostro non pareva affatto interessato a isolarsi con un bersaglio ma piuttosto girovagava per la festa come tutti gli altri. A prescindere dai suoi motivi, questo era sicuramente un problema per Lune... avrebbe dovuto cambiare tattica?
Trova tutti i messaggi di questo utente
07-01-2015, 05:33 PM
Messaggio: #12
RE: La festa del raccolto [Majin]
Legenda
Citazione:Narrato. «Parlato.» Pensato.

"Non posso coinvolgere tutta questa gente in un duello."

Se avesse agito in modo impulsivo avrebbe ferito qualche umano, oppure il suo bersaglio avrebbe potuto farlo. Doveva invece essere paziente, continuare a pedinarlo senza farsi scoprire e attendere il momento buono.
Una guerriera aveva una resistenza maggiore di una comune donna, poteva quindi restare in movimento per molto tempo e non soffrire troppo la fame e la sete. La fiera prima o poi sarebbe finita, no? Oppure il bersaglio avrebbe fatto un passo falso.
Lune avrebbe continuato a seguirlo usando la percezione e cercando al tempo stesso di non perderlo di vista fra le numerose persone.


Citazione:Yoki utilizzato: 0% 
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Attenta.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (attiva sul bersaglio). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
09-01-2015, 07:35 PM
Messaggio: #13
RE: La festa del raccolto [Majin]
Lune decise di continuare il pedinamento senza arrendersi, confidando in un passo falso dello Yoma. Tuttavia, se il suo ragionamento prevedeva il non coinvolgere la gente, probabilmente non era lo stesso per la creatura, che infatti non accennava ad isolarsi dal resto della folla. Ad un tratto, però, la guerriera scorse un movimento nella zona dove c'era lo Yoki: qualcuno uscì dalla massa e si diresse verso un vicolo poco frequentato, sparendovi un attimo dopo. Per quanto non potesse giurare che fosse lo Yoma, se così fosse stato sarebbe stata un'occasione d'oro: bisognava solo decidere se e come sfruttarla.
Trova tutti i messaggi di questo utente
13-01-2015, 09:23 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-01-2015 09:23 PM da Majin.)
Messaggio: #14
RE: La festa del raccolto [Majin]
Legenda
Citazione:Narrato. «Parlato.» Pensato.

Quando percepì un movimento isolato, Lune decise di agire accelerando il passo, per quanto la folla poteva permetterglielo. Acuì la propria percezione in modo tale da focalizzarla in quel punto, perché voleva essere sicura che lo yoma fosse davvero andato da quella parte. In caso di dubbio avrebbe comunque cercato di avvicinarsi a dove per ultimo aveva localizzato quella traccia, per poi cercare meglio. La sua priorità era quindi seguire il bersaglio giusto, e solo se avesse rischiato di perdere la traccia si sarebbe avvicinata al vicolo. 


Citazione:Yoki utilizzato: 0% 
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Attenta.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (attiva sul bersaglio). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
15-01-2015, 03:58 PM
Messaggio: #15
RE: La festa del raccolto [Majin]
Lune si avvicinò, cercando di capire se effettivamente lo Yoki proveniva dalla figura che aveva svoltato. Dopo una rapida ricerca, poté concludere che non si stava ingannando: era proprio così. Lo Yoma quindi si era isolato, il che era indubbiamente un vantaggio per lei... tuttavia qualcosa non quadrava. Sentiva chiaramente lo Yoki nel vicolo, eppure c'era anche una traccia meno evidente che proveniva da più avanti, in mezzo alla folla. A questo punto, che fare? Avventurarsi nella stradina in cerca della sua preda? Indagare quella traccia? Che idea si era fatta la guerriera?
Trova tutti i messaggi di questo utente
15-01-2015, 05:18 PM
Messaggio: #16
RE: La festa del raccolto [Majin]
Legenda
Citazione:Narrato. «Parlato.» Pensato.

Se davvero non si sbagliava, c'erano due tracce di yoki. Una proveniva dalla folla mentre l'altra era lì, nel vicolo, a portata di mano. Una scelta facile per la giovane guerriera, quella di seguire la pista più evidente e vicina a lei. Infatti perché preoccuparsi di una traccia lontana quando ce n'era una proprio di fronte?

"All'altra ci penserai dopo, Lune. Questa non devi perdertela."

E perciò si incamminò rapidamente verso il vicolo, alla ricerca dello yoki che si era isolato.

Citazione:Yoki utilizzato: 0% 
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Attenta.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (attiva sul vicolo). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
18-01-2015, 02:55 PM
Messaggio: #17
RE: La festa del raccolto [Majin]
Deciso di preferire la preda immediata, Lune si lanciò nel vicolo, trovandosi davanti una scena abbastanza prevedibile: un poveraccio piuttosto brillo che se la faceva letteralmente addosso dalla paura, spalle al muro contro uno Yoma sbavante sul punto di saltargli alla gola. Il mostro le dava quindi le spalle: sarebbe riuscita a sfruttare l'occasione?
Trova tutti i messaggi di questo utente
21-01-2015, 09:26 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 21-01-2015 10:01 PM da Majin.)
Messaggio: #18
RE: La festa del raccolto [Majin]
Legenda
Citazione:Narrato. «Parlato.» Pensato.

Lune fu contenta di aver seguito il proprio istinto, di fronte a lei c'era la preda faticosamente inseguita. Non che combattere le piacesse, ma nemmeno vagare fra la folla senza una meta precisa. E così non poté che rallegrarsi alla vista del nemico, cosa strana dato che non aveva mai provato piacere nel vedere uno yoma. 
Non rimaneva tempo per festeggiare, c'era infatti un uomo da salvare.
La guerriera del nord ricorse al proprio cospicuo e fulmineo potere demoniaco e si lanciò in avanti senza esitazioni.

"Un'unico colpo... se lo abbatto con un unico colpo non dovrò combatterlo..."

Sfoderò la spada e tagliò orizzontalmente con essa, mirando al collo del mostro per una decapitazione istantanea. Contava di farlo fuori così, con quell'unico attacco a sorpresa che non gli desse modo di difendersi. Se ci fosse riuscita sarebbe stata una battaglia in meno da affrontare e un umano in più a percorrere le vie di un mondo più sicuro.


Citazione:Yoki utilizzato: 0% > 80%
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Attenta.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (attiva sullo yoma). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
24-01-2015, 12:33 AM
Messaggio: #19
RE: La festa del raccolto [Majin]
Lune scattò, pregna di Yoki e pronta all'azione... che si concluse come sperato in un brevissimo istante: prima che lo Yoma potesse assalire l'ubriaco, fu a sua volta attaccato alle spalle e decapitato senza pietà. L'uomo per tutto ringraziamento se la diede a gambe levate. Da lui non proveniva Yoki, era pulito... ma Lune non aveva finito il suo compito.
Trova tutti i messaggi di questo utente
24-01-2015, 03:27 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 24-01-2015 03:27 PM da Majin.)
Messaggio: #20
RE: La festa del raccolto [Majin]
Legenda
Citazione:Narrato. «Parlato.» Pensato.

L'uomo corse via senza nemmeno ringraziarla. Storse il naso... ma in fondo cosa voleva, Lune, un ringraziamento? No, non le importava così tanto.

"..."

Le bastava aver sconfitto lo yoma in modo rapido e pulito. 
Asciugò la spada dal sangue e la ripose sulla schiena, lasciando che lo yoki, repentino come quando era stato rilasciato, ritornasse ai valori minimi. Poi fece un sospiro e per qualche motivo a lei sconosciuto restò ad ammirare il cadavere decapitato del mostro. Lo osservò a lungo. Era stata un'uccisione facile, si sentiva bene. 

"Lune, non devi ancora cantare vittoria. Non hai ancora finito la tua missione!"

Sospirò, pervasa nuovamente dal senso del dovere e da un rinnovato sentimento di urgenza. Aveva percepito un'altra traccia di yoki, in precedenza. Doveva assolutamente rimettersi in moto per intercettarla ancora. Provava il bisogno di muoversi, eppure restò per qualche secondo immobile, a osservare il cadavere.

"Cosa aspetti? Muoviti!"

Infine si voltò e dopo essere ritornata nella confusione della fiera cercò nuovamente la traccia di yoki fra la folla.


Citazione:Yoki utilizzato: 80% > 0%
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Attenta.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (attiva sulla folla). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
Questa discussione è chiusa  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)