Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Lune vs. Andrea II [Allenamento]
07-10-2014, 09:20 PM
Messaggio: #1
Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Brera guidò in silenzio le due Guerriere fino all'arena, per poi fermarsi al centro dell'area sabbiosa.

Ricordatevi di prendere le claymore senza filo dalle rastrelliere. mormorò Iniziate quando volete.




Turnazione:

Hotenshi
Majin
Master
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
08-10-2014, 12:45 PM
Messaggio: #2
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Narrato/pensato
Parlato


Quasi quasi mi sento felice. Ha accettato. Tutto come previsto. Questa volta la sfascio. E c'è Brera a fare da... be', a guardare, quindi mi conosce. Buono.
Potrei anche combattere senza.
Gli faccio notare, dando un'occhiata cattiva a Lune. Una spada è sprecata contro una codarda come lei. Ma voglio farle del male, quindi faccio spallucce e vado a prendermela. Non aspetto oltre: l'ho già fatto abbastanza. Carico direttamente Lune appena abbiamo tutte e due la spada - se non gliela lascio prendere che divertimento c'è? - e provo un colpo dall'alto e un po' a destra, a DUE mani. Se non la sfondo con questo, non la sfondo con niente: o schiva o muore.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Perfetto.
Stato psicologico: Soddisfatta che Lune abbia accettato, vuole farle del male, e tanto. Decide perciò di prendere la spada da allenamento e attacca senza preavviso (ma lasciando che Lune si armi a sua volta).
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
08-10-2014, 04:02 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 08-10-2014 05:27 PM da Majin.)
Messaggio: #3
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Citazione:Narrato.
Pensato.
«Parlato».

Lune si mosse lentamente verso la rastrelliera pensando a come iniziare il combattimento. Andrea si era dimostrata un'avversaria irruente e il suo modo di fare arrogante e rancoroso suggerì alla bionda guerriera del Nord che non avrebbe avuto molto tempo per riflettere.

Non appena si fu armata ebbe la conferma delle proprie ipotesi quando la lenta ma massiccia avversaria la caricò con un discendente, diretto verso la sinistra di Lune. Quest'ultima ne percepì tutta la violenza: la spada scendeva, troncando in due spallaccio, clavicola e petto. Non l'avrebbe nemmeno tagliata, l'avrebbe abrasa. Decise, in quei brevi ma intensi istanti, di non voler morire durante una seduta di allenamento; non solo, voleva sconfiggere la sua avversaria in un unico attacco.

Se combatti per uccidere significa che sei pronta ad accettare la morte. Non avrò pietà contro di te.

Nemmeno lei diede preavviso, sprigionò talmente tanto yoki da raggiungere il proprio limite, e sfruttando il suo aspetto inalterato confidò che Andrea ci avrebbe messo almeno qualche istante a rendersi conto del repentino e inatteso cambiamento nella sua avversaria. Ma in fondo lo scopo di Quicksilver era quello: effetto sorpresa. Qualche istante sarebbe stato troppo poco. E questa volta l'arbitro, non potendo notare quanto yoki avesse sprigionato, non avrebbe avuto modo di capire, ma soprattutto di interrompere, la giovane claymore. 

Lune avrebbe saltellato di lato, sulla propria destra, cercando quindi di mettere più spazio possibile fra lei e il discendente della propria avversaria ma restando all'interno della sua guardia; avrebbe cercato di predire cosa sarebbe successo: il discendente sarebbe sceso senza incontrare resistenza, Lune avrebbe ruotato leggermente, tenendo la spada verso l'esterno e parallela a quella di Andrea per poi sollevarla e sbatterla con decisione sulla lama dell'avversaria, un unico movimento per sbilanciarla ulteriormente verso il basso sfruttando la sua stessa, notevole forza; a quel punto sarebbe avanzata con la spada ormai sopra quella dell'avversaria, un fendente che avrebbe volato sopra le grosse braccia ormai distese verso il basso, dritto alla sua gola; però non voleva certamente ucciderla, si sarebbe accontentata di fermare il colpo con la punta della propria lama contro la sua pelle; al massimo le avrebbe fatto un livido, o forse l'avrebbe stordita, ma sentì di avere abbastanza confidenza e controllo da non fare danni aggiuntivi. Per sicurezza anche lei avrebbe impugnato l'elsa con entrambe le mani, questo perché non voleva sottovalutare la forza dell'avversaria ma anche per riuscire a frenare il proprio stesso colpo nel punto esatto in cui aveva deciso di fermarlo.

Quindi, ricapitolando: scatto laterale per mettersi in salvo, aprire la guardia dell'avversaria con un colpo di spada, avanzare e colpire ancora. Lune ebbe solo un istante per formulare quel piano ma quel pochissimo tempo le bastò, forte di una lunga esperienza di combattimenti. 

Un'unica sequenza, una vittoria immediata. Lune puntò tutta sé stessa in quell'unica intenzione. Vincere ad ogni costo. Per l'Organizzazione, per Camillah, per sé stessa. Ce l'avrebbe fatta.


Citazione:Yoki utilizzato: 80% 
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Concentrata.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (passiva). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
10-10-2014, 11:29 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 10-10-2014 11:30 PM da Narratore.)
Messaggio: #4
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Tutto fu deciso dalla franca spontaneità di Andrea e dal Quicksilver di Lune.
La numero 9, infatti, potendo attingere enormi quantità di Yoki senza sforzo, ebbe un incremento notevole delle sue capacità atletiche, e non le fu difficile schivare il discendente della numero 13; dopodiché, con una apprezzabile capacità di coordinazione si ricompose e fece sbattere la sua claymore contro quella dell'avversaria.
Andrea in realtà resistette senza problemi all'urto: si trovò strattonata verso il basso, ma tutto ciò che successe fu farla curvare un pO'. Non perse nemmeno la presa sulla sua spada.
Ma tanto bastava.
Continuando il suo piano, Lune si affrettò a sollevare la sua claymore per puntare al collo di Andrea, esposto.
E glielo colpì in pieno [FERITA MEDIA].
La numero 13, capace giusto di comprendere cosa fosse successo, sentì la gola serrarsi, e per la mancanza d'aria più che per il contraccolpo arretrò di un passo: non sentiva più aria, faceva fatica a respirare.
Eppure, rimase in piedi.

Punto per Lune. mormorò Brera con un'insospettabile punta di divertimento nella voce Ma non mi pare si possa dire un attacco risolutivo... Andrea?


Già: ora toccava alla nerboruta Guerriera decidere che fare, dopo un simile avvio.



Turnazione invariata


Citazione:Suggerimento Dato che ci sono 5 turni per combattere, se iniziate subito le danze dovete scrivere [Turno 1]. Per favore ricordatevi al prossimo turno di scrivere [Turno 2].
Citazione:@Hotenshi: La Ferita è MEDIA non per l'entità del danno, ma perché ha occluso e leso le vie respiratorie. Andrea avrà per questo un malus di stamina la cui applicazione sarà a discrezione del Master.
Citazione:STATO DEI PUNTI LIMITE
Andrea 0/35
Lune 4/40
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-10-2014, 01:03 PM
Messaggio: #5
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Andrea, secondo turno


Narrato/pensato
Parlato


Kh.
Quella troia mi ha colpito. E' stata veloce, e per giunta l'ho sentito. Niente male, devo ammetterlo. Ma mi dà comunque ai nervi. Manco a dirlo, Brera che fa lo stronzo non migliora la situazione.
Scherzi?
Dico dopo aver recuperato un attimo il fiato. Non aspetto nemmeno che mi risponda: lascio la spada con la sinistra e miro alla faccia di Lune, cercando di afferrarla. In realtà so che si sposterà, ma vorrei prenderle il braccio, se non altro. Con la destra, intanto, sposto semplicemente la spada strisciandola per terra, verso sinistra: voglio romperle una gamba, e anche con poca rincorsa se la prendo le faccio male. E' davvero utile avere due braccia.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Ferita media alla gola, vie respiratorie momentaneamente bloccate; per il resto illesa.
Stato psicologico: Non proprio stupita ma irritata dall'essere stata colpita da Lune, cosa che peggiora col commento caustico di Brera. Decisa a dimostrare che si è trattato di un "caso".
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-10-2014, 01:46 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-10-2014 02:10 PM da Majin.)
Messaggio: #6
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Citazione:Narrato.
Pensato.
«Parlato».

2° turno di combattimento.


Come volevasi dimostrare. 

Perché nessuno capisce mai le mie intenzioni? Possibile che sia l'unica a usare un po' la testa? Se fosse stato un combattimento reale non ci sarebbero stati punti o punteggi! 

Ma Brera era un superiore e la sua decisione non si poteva discutere. Un punto. Va bene. Era ancora molto vicina ad Andrea e forse poteva approfittare delle grandi dimensioni dell'altra, considerando quanto fosse piccola lei al confronto, una Davide contro il suo Golia. Quando la nerboruta guerriera cercò di afferrarla Lune notò con la coda dell'occhio il movimento dell'altro braccio.

Ha le braccia lunghe, se indietreggio potrebbe prendermi comunque. Se scappo verso destra le basterà ruotare solo un altro po' per colpirmi. Se avanzo finirò fra le sue braccia e dopo non avrei il tempo di spostarmi ancora. Non ho molta scelta. Sinistra.

Furono pensieri della durata di un istante. Lune prese la sua decisione: non sarebbe più fuggita. Avrebbe incalzato l'avversaria anche a costo di rischiare di restarle incollata per tutto il combattimento. In fondo, se un nemico può contare su un ottimo allungo non può sfruttare al massimo il proprio vantaggio se gli resti troppo vicino, no? La spada puntava ancora verso Andrea; Lune cercò di anticipare l'avversaria abbassando l'impugnatura della propria claymore verso il bacino e lasciandosi scivolare verso il basso con un repentino scatto; voleva abbassarsi fino quasi a sedersi sui propri talloni, scartando subito dopo verso sinistra con una potente e agile spinta per passare sotto il braccio dell'avversaria, inclinando la spada se necessario: poteva riuscirci solamente a causa della enorme disparità di taglia fra loro. Se la sua azione evasiva fosse andata a buon fine, Lune si sarebbe ritrovata alla destra di Andrea e con una veloce contromossa avrebbe cercato di ruotare la spada verso l'esterno e poi verso la testa dell'altra, cercando di colpirla poco sopra la nuca; ancora una volta il tentativo era di incapacitare senza uccidere, ma dato che si era rivelata un osso davvero duro Lune avrebbe osato un po' più di forza nel suo nuovo attacco: l'obiettivo era di stordirla una volta per tutte.

Ricapitolando: schivata verso sinistra anticipando le lunghe braccia di Andrea e contrattacco poco sopra la nuca.


Citazione:Yoki utilizzato: 80% 
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Concentrata.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (passiva). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-10-2014, 12:38 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-10-2014 10:15 PM da Hankegami.)
Messaggio: #7
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Andrea sfruttò con efficacia il fatto di possedere due braccia ora, e pur non ottenendo in realtà quanto prefissato - afferrare la numero 9 -, di fatto la sua avversaria durante il suo disimpegno si trovò non solo da dover stare più in basso del braccio sinistro, ma anche di stare più in alto di quello destro.
Lune però aveva Quicksilver e una notevole velocità ora, ed inoltre era una Guerriera dalle ottime reazioni; per di più, data la posizione, il braccio destro di Andrea non poteva mettersi troppo di traverso nel varco.
Insomma, la numero 9 riuscì nel suo intento: si tuffò oltre, a lato della sua avversaria, per poi fare una capriola nella sabbia e distendersi su un fianco per ritrovarsi infine in piedi a guardare la numero 13.


Turnazione invariata


Citazione:Suggerimento @Majin:
Citazione:una Davide contro il suo Golia
Vorrei farti presente che difficilmente nel Continente leggono la Bibbia.

Citazione:STATO DEI PUNTI LIMITE
Andrea 0/35
Lune 8/40
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-10-2014, 08:18 AM
Messaggio: #8
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Andrea, terzo turno


Narrato/pensato
Parlato


Tch. Mi è sfuggita. Ci ero andata vicina, stavolta. Se non a colpirla, almeno a tenerla ferma. Non importa, non ho tempo da perdere a riflettere. Mi giro verso destra, aprendo il braccio all'esterno in un colpo molto largo. Più che colpirla, voglio capire dov'è, quindi tengo gli occhi bene aperti. Se si muove per evitarlo, probabilmente andrà dalla parte dove è partito. Cioè in basso a sinistra. E siccome tornare indietro non lo posso fare abbastanza velocemente, torna di nuovo davvero utile avere DUE braccia: con la sinistra posso, dopo aver capito che vuole fare, reagire con un bel cazzottone o con una presa prima che arrivi a colpirmi. O anche dopo, l'importante è stenderla. 

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Ferita media alla gola, per il resto illesa.
Stato psicologico: Frustrata dal colpo mancato, ma intenzionata a non lasciarsi sconfiggere tanto facilmente. Decisamente soddisfatta del fatto di poter contare su due braccia.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-10-2014, 03:25 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-10-2014 10:58 PM da Majin.)
Messaggio: #9
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Citazione:Narrato.
Pensato.
«Parlato».

3° turno di combattimento.


Andrea si riprese prima del previsto e iniziò a roteare la spada verso Lune in un vero e proprio contro-fendente. 

Saltare la spada? Anticiparne la traiettoria? 

Non voleva ritornare sul fronte, non dopo aver finalmente ottenuto una posizione di vantaggio, ma parare un attacco della grossa Andrea o rimanere nella sua traiettoria era troppo pericoloso, Lune si ricordava cosa era successo l'ultima volta che ci aveva provato. Il fendente iniziava la sua corsa da una posizione bassa ed era impossibile passarci nuovamente sotto; se invece avesse saltato la spada sarebbe poi stata vulnerabile ad un secondo attacco e già Andrea aveva dimostrato di aver capito che per ottenere un vantaggio doveva limitarle i movimenti, non a caso aveva cercato di afferrarla!

Fuggire? No, non voglio fuggire! La devo incalzare. Lei è il nemico. Stalle addosso Lune, non darle tregua!

La guerriera avrebbe indietreggiato con due o tre scatti fulminei - indietro e a sinistra in modo da anticipare la lama di Andrea - e avrebbe mantenuto la propria claymore inclinata verso il basso, verso la propria destra; quando la lama nemica fosse passata di fronte a lei, allora avrebbe caricato un ascendente e l'avrebbe colpita con tutte le sue forze per accompagnarla verso l'esterno, per poi scattare nuovamente verso Andrea, spingere il proprio baricentro in avanti ed effettuare un affondo verso la sua gola, per colpirla nello stesso punto di prima ma questa volta con il taglio della punta. Niente che non potesse rigenerare, dopo. Avrebbe scelto un affondo proprio per sfruttare tutta la lunghezza della propria arma, restando fuori dalla portata del secondo braccio di Andrea, troppo pericoloso per non considerarlo. E dopo aver colpito e affondato, se l'azione fosse andata a buon fine, avrebbe scattato verso la sinistra di Andrea, in modo da allontanarsi da un altro possibile contrattacco, con la spada o con la mano libera.

Ricapitolando: avrebbe tentato di mettersi fuori dalla portata dell'attacco di Andrea, avrebbe cercato di aprirgli ulteriormente la guardia, avrebbe fatto uno scatto in avanti e un lungo affondo, distendo completamente le braccia, poi avrebbe richiamato la propria spada a sé per poi scartare verso la propria destra (la sinistra di Andrea) per difendersi meglio da un eventuale contrattacco e per restare fuori dalla portata dell'altra mano.


Citazione:Yoki utilizzato: 80% 
Stato fisico: Ottimale.
Stato psicologico: Concentrata.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (passiva). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-10-2014, 11:14 PM
Messaggio: #10
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
In realtà Lune con la capriola seguita al tuffo si era già distanziata di qualche metro, ma forse sovrastimando l'allungo dell'avversaria balzò ripetutamente indietro per scongiurare il temuto impatto.
Uscitane così - ovviamente - incolume, la numero 9 si decise allora a riavvicinarsi per tentare un affondo.
Ma, così facendo, aiutò con lo scarto di distanza da percorrere a compensare la relativa lentezza dei movimenti di Andrea.
Fu così che, quando Lune entrò nella sua guardia, la numero 13 stava già sferrando un pugno.
Acciaio non affilato contro ossa.
E, data la differenza di forza fisica, vinsero nettamente le ossa.
Fu un attimo: Lune si sentì strappare dalle mani la claymore per il violento impatto subito di piatto, e la spada finì per volare alla sua sinistra, circa 45 gradi alle sue spalle, per fermarsi contro il muretto dell'arena.
A circa 30 metri dalla numero 9.
Lune si trovava ora a un metro scarso da Andrea, senza arma e con le mani doloranti.
La situazione s'era evoluta forse nel modo peggiore possibile.


Turnazione invariata
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-10-2014, 11:33 PM
Messaggio: #11
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Andrea, quarto turno


Narrato/pensato
Parlato


Heh. Non ho ben capito cos'è successo, ma deve avere sbagliato qualcosa. Comunque l'ho presa, o meglio, ho preso la spada: direi che è volata parecchio lontana. Bene. E ora Lune è molto, molto vicina, invece. Meglio. E la mia spada è ancora nella mia mano destra, alta e pronta a tornare indietro. Perfetto. Non perdo tempo con frasi stronze o altro: so che devo massacrarla prima che mi sfugga di nuovo. Faccio tornare indietro la spada, mirando con l'elsa alla sua spalla o giù di lì: l'importante è beccarla e stenderla. Siccome so che è veloce, dopo quel movimento allungherò la spada in avanti, per colpirla se si allontana. E poi, non dimentichiamoci che ho DUE braccia: la sinistra partirà poco dopo la destra, andando a cercare di prenderla per una gamba e buttarla a terra. Oppure mollarle un cazzottone nella pancia, credo. Non importa. Se proprio va male, già che ci sono potrei anche buttarmi addosso a Lune con tutto il corpo e tentare di abbracciarla e spiaccicarla. Insomma, spero proprio di riuscire a bloccarla, stavolta.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Ferita media alla gola, per il resto illesa.
Stato psicologico: Leggermente confusa ma soddisfatta dal successo della sua tattica, non intende lasciarsi sfuggire Lune e quindi si inventa una serie di movimenti consecutivi per bloccarla in ogni modo.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-10-2014, 01:01 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 15-10-2014 01:02 AM da Majin.)
Messaggio: #12
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Citazione:Narrato.
Pensato.
«Parlato».

4° turno di combattimento.


Affrontare la grande Andrea senza spada era davvero un'impresa. Una Lune del passato forse si sarebbe arresa, vista la nuova piega che la battaglia aveva preso, ma non la Lune attuale.

E' un allenamento, solo un allenamento... ma se fosse una vera battaglia il nemico mi darebbe modo di recuperare la spada? Devo essere in grado di combattere in ogni situazione. Devo imparare a tirar fuori il ragno da ogni dannato buco.

Andrea mosse entrambe le braccia e Lune non voleva star ferma per farsi colpire. Cosa avrebbe fatto l'avversaria? Cosa avrebbe pensato? Forse era scontato pensare che Lune sarebbe indietreggiata, non avendo più la propria arma. Forse sì, soprattutto dato che un corpo a corpo era una mossa suicida, lo era, sì, contro Andrea.

Devo sorprenderla. Fare qualcosa che non si aspetti.

E così fece. Non indietreggiò. Strinse gli occhi con sguardo determinato e ancora una volta cercò di rotolare sul fianco sinistro in modo da evitare l'attacco di Andrea e di buona misura, se possibile! Voleva lo spazio per mettere in atto un piano per distrarla. Mentre rotolava avrebbe infatti afferrato della sabbia e dopo essere finita in ginocchio si sarebbe sollevata di scatto e l'avrebbe scagliata contro gli occhi dell'avversaria. Se nel mentre lei avesse - ancora! - cercato di afferrarla, Lune avrebbe scartato ancora, cercando di restare sul fianco destro di Andrea ma un po' indietro, in modo da essere pronta nel caso avesse fatto roteare nuovamente la pesante claymore. E se avesse avuto tempo avrebbe cercato di saltare, passare il proprio braccio destro sopra il destro di Andrea e puntare con due dita ai suoi occhi, la mano a mo' di forbice, per poi darsi una spinta contro la spalla della grossa guerriera e scartare via, fuori dalla portata della sua arma.

Ricapitolando: manovra evasiva a sinistra per evitare la spada; avrebbe raccolto una manciata di sabbia e l'avrebbe lanciata contro gli occhi di Andrea, ma facendo attenzione a non farsi afferrare dall'avversaria; se l'azione fosse riuscita avrebbe, continuando il suo movimento, tentato di saltare e colpirla con due dita agli occhi, approfittando del momento di distrazione; infine avrebbe dato una spinta e si sarebbe allontanata.

In ogni caso non avrebbe mai e poi mai rischiato di farsi afferrare o limitare i movimenti. Se il suo piano non fosse stato possibile a causa delle contromosse di Andrea, Lune avrebbe rinunciato dopo la prima capriola, e sarebbe scattata invece all'indietro.





Citazione:Yoki utilizzato: 80% 
Stato fisico: Mani doloranti.
Stato psicologico: Concentrata e determinata ad andare avanti ad ogni costo.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (passiva). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-10-2014, 03:26 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 17-10-2014 03:28 PM da Narratore.)
Messaggio: #13
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Lune, trovando la propria risolutezza a dispetto della sua fama di... Guerriera fortemente difensiva, resistette alla tentazione di arretrare, e optò in tutta fretta per uno scarto di lato, rotolando sul fianco sinistro.
Con successo. Per un soffio.
In genere, infatti, a una distanza del genere e con le intenzioni della numero 13, sarebbe solo finita schiacciata dal dolce peso dell'avversaria. Furono tre fattori a salvarla: il notevole scarto di altezza tra lei e Andrea, la lentezza dell'avversaria rispetto a lei, e anche la sua scarsa capacità di coordinarsi. Infatti, sia per motivi di equilibrio che di tempismo, Andrea dovette per forza attendere la fine del suo contro-fendente per potersi lanciare in avanti, e anche così fu lì lì per agguantare la caviglia di Lune.
Ma afferrò solo sabbia.
Ironia della sorte, lo stesso fece la numero 9 una volta tornata sulle sue ginocchia. Raccolta la rena, come da strategia Lune la lanciò contro gli occhi di Andrea mentre questa si stava voltando verso di lei affrettandosi a rialzarsi, e la accecò.
Cosa che ad Andrea non piacque affatto.
La gigantesca guerriera reagì infatti con violenza, facendo come per mulinare la spada mentre l'altra mano si avvicinava agli occhi offesi*, ma... ad un certo punto prese a tossire e si accasciò.

La ferita alla gola. Quella subita a inizio incontro.

Probabilmente le era entrato qualche granello di sabbia in bocca, o le era mancato il respiro per lo sforzo.

Fatto stava che ora, per qualche istante, Andrea fu alla completa mercé di Lune. La quale di certo non si sarebbe lasciata sfuggire l'attimo... quando una voce fredda, calma e facilmente identificabile la fermò.



... Basta così.


Brera si fece avanti, facendo cenno a Lune di allontanarsi da Andrea; attese dunque che la numero 13 si riprendesse, e solo allora riprese a parlare.



Direi che è inutile proseguire: non avreste avuto più tempo a disposizione comunque. Andrea era in una situazione direi critica, quindi dubito avrebbe avuto modo di rifarsi in così poco tempo.



Alzò dunque un braccio, per acquietare qualsiasi eventuale protesta, quindi si volse verso Andrea, probabilmente perché la riteneva quella con più probabili rimostranze.



Numero 13... Andrea. Riconosco che tu abbia combattuto un buon duello, ma anche la tua avversaria lo ha fatto. A parità di sforzi, tu hai avuto lo svantaggio di possedere altezza e mole considerevoli... Sì, in genere immagino sia un vantaggio, ma questa volta ti ha impedito di colpirla: ciò rende la forza di cui vai assai fiera poco efficace. Anzi, al contrario tutto questo le ha permesso di colpire te. Nulla di irrecuperabile, precisò ma ti consiglierei di lavorare su questi tuoi punti deboli.



Ritenendo di aver detto tutto all'imponente Guerriera, Brera apostrofò con la sua voce calma e fredda la sua avversaria.



Numero 9, Lune... Puoi dire di aver vinto quest'incontro, malgrado avendo perso la claymore tu abbia rischiato grosso; però sei uscita da questa situazione critica, e anzi ti è venuto in aiuto un tuo altro successo. Quindi, direi che quell'attimo di debolezza non sia da contare. fece un cenno eloquente con la mano, come per accantonare qualcosa A proposito del colpo alla gola di Andrea..Ho visto la delusione nei tuoi occhi quando ho fatto proseguire l'incontro dopo il primo scambio: con una spada vera, avresti decapitato la tua avversaria. Vero... ma se ci fosse stato un qualche imprevisto? E' sempre bene avere un piano di riserva, e per verificare le tue reali capacità decisi di farvi continuare: direi che non hai deluso le aspettative, bene o male.


A quanto pareva, Brera era un uomo abbastanza avaro di complimenti, e poco propenso a sbilanciarsi.

Con un cenno delle mani, fece capire dunque che era finita.



L'incontro è finito, dunque. Siete libere.




AVETE DIRITTO A UN POST CONCLUSIVO




Citazione:* Ho mosso Andrea dovendo concludere l'azione. Dato che mi pareva irrealistico che un personaggio tanto dinamico reagisse immobilizzandosi, ho optato per una reazione rabbiosa da animale ferito.


Citazione:STATO DEI PUNTI LIMITE
Andrea 0/35

Lune 16/40
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
18-10-2014, 12:24 PM
Messaggio: #14
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Andrea, turno conclusivo


Narrato/pensato
Parlato


Unhg. 
L'ho mancata. Di un soffio, ma l'ho mancata. Dannazione. La cosa che mi dà più sui nervi è che ci ero vicinissima. Se l'avevo mancata di molto era diverso, ma così... cerco di capire dov'è finita e come tutta risposta mi arriva della sabbia negli occhi. Che mossa di merda.
Troia!
Non lo dico con convinzione, e neanche il colpo dopo è molto convinto. Ora però devo levarmi veloce 'sta roba dagli occhi... uh? Brera ha fatto finire l'incontro? Che gli è preso? Non sono ancora a terra. E nemmeno lei. Anche se c'è finita un paio di volte e non ha la spada... tch. Mi sottovaluta, l'amico. Forse no. Ma poteva darmi almeno la possibilità di provarci. Brera mi fa un discorsetto, tutta roba che SO GIA', ma a quanto pare alla gente piace ripetermelo. Alzo le spalle e grugnisco, tipo che ho capito. Per ora sono più impegnata a pulirmi gli occhi che a fregarmene di quelle istruzioni. Ci lavorerò. Con calma. Fa un discorsetto anche a Lune, non che lo ascolto granché. Finisco di liberarmi gli occhi e la cerco. Eccola. Pianto a terra la spada e mi avvicino, spero che quello basti a far capire che non ho semplicemente deciso di fottermene degli ordini. Allungo un braccio e provo a mollarglielo su una spalla, tipo pacca.
Combatti ancora piuttosto male.
Le dico, con un ghigno.
Ma se non altro non ti sei arresa. La prossima volta dovrai farmi divertire sul serio.
Com'è quella parola... logico, no? Deve migliorare ancora, e il prossimo passo è combattere come una vera guerriera, non come un cazzo di ragazzino. Di quelli bastardi, intendo. Speriamo che lo capisce. Io prendo e me ne vado, non so bene dove, magari resterò qua e cercherò qualcun'altra. Almeno ho un po' sbollito la rabbia, dato che ha combattuto - male ma ha combattuto - fino alla fine.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Ferita media alla gola, accecata momentaneamente dalla sabbia.
Stato psicologico: Frustrata dal colpo mancato, decisamente irritata dall'accecamento e ancora non proprio amichevole nei confronti di Lune. Le critiche di Brera le arrivano come vecchie e abusate, e si limita a riceverle. Cerca di dare consigli a Lune in modo che la prossima volta possano combattere sul serio (dato che quello, per lei, non è combattere).
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
18-10-2014, 12:49 PM
Messaggio: #15
RE: Lune vs. Andrea II [Allenamento]
Citazione:Narrato.
Pensato.
«Parlato».

La vittoria contro Andrea e le parole di Brera non le diedero tanta soddisfazione. Aveva vinto per davvero? Sì, almeno  secondo Brera, ma nel corso del duello aveva dovuto constatare di non essere ancora all'altezza di ogni possibile scenario. Aveva vinto, dunque? Non si pose nemmeno il problema. Ciò che a Lune davvero importava era la vittoria contro sé stessa.

Non sono fuggita. Ho combattuto fino alla fine, con ogni mezzo disponibile.

Quando vide che l'avversaria si muoveva verso di lei sentì tutti i muscoli del proprio corpo irrigidirsi; non aveva ancora rilasciato il proprio yoki ed era pronta a reagire a qualsiasi mossa la guerriera le avrebbe rivolto, ma le sue paranoie furono dissolte da una semplice pacca sulla spalla. Cosa significava quel gesto per Andrea? Ascoltò le sue parole e annuì, unico cenno di risposta.

Combatto male? Ti avrei decapitato, se lo avessi voluto. Divertimento? Come fai a divertirti mentre la tua vita è in gioco? Razza di esaltata, la prossima volta ti metterò al tappeto prima di darti il tempo di reagire. Devi imparare quanto sia effimera la tua vita. Può finire tutto in un istante. Come è possibile vivere con tanta superficialità?

Sorrise in direzione della grossa Andrea, un'espressione che mascherava le proprie emozioni e pensieri, e che voleva mantenere le distanze.

«Grazie per la supervisione, maestro»

Disse subito dopo, rivolta all'uomo in nero. Comprese le sue motivazioni e le approvò interiormente. Era un allenamento, non un torneo, aveva fatto bene a farle continuare. L'aveva portata, suo malgrado, a confrontarsi con un vero imprevisto. Cercò con la coda dell'occhio la spada conficcata nella parete... segno vergognoso dei propri limiti. Era troppo debole. Avrebbe lavorato sulla sua forza fisica, si sarebbe allenata, non avrebbe più perso la propria spada in quel modo, come una dilettante.

Salutò con un rapido inchino e presa dalle sue silenziose promesse di miglioramento lasciò l'ampia arena. E solo quando fu lontana rilasciò il suo yoki, finalmente.


Citazione:Yoki utilizzato: 80% > 0%
Stato fisico: Mani doloranti.
Stato psicologico: Riflessiva.
Abilità usate: Percezione dello Yoki (passiva). Quicksilver (passiva).

[Immagine: Turning-the-Tides-700x393.png]

«Turning the tides.»
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)