Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Questa discussione è chiusa  
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
02-11-2010, 01:01 PM
Messaggio: #1
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Mortui non mordent
I Morti... non mordono?

Dicevano che non sarebbe poi stato così lungo il soggiorno all'Organizzazione, che presto o tardi tutte saremmo state chiamate.

A differenza dei giorni passati, quest'oggi la tempesta di sabbia che sconvolge queste terre sembra non voler placare la sua corsa, investendo ogni cosa sul suo cammino. L'uomo in nero vi ha fatte chiamare e riunire dinnanzi all'entrata di una buia caverna; tenendosi la bandana con la mano destra, volge lo sguardo all'oscurità della grotta. Le sue vesti svolazzano violentemente per colpa della tempesta, che porta con sè repentinamente la calda sabbia del deserto in cui siete immerse, distaccate dal resto del mondo.

"Negli ultimi mesi abbiamo inviato alcune novizie in questa grotta, ma nessuna ha mai fatto ritorno. Scoprite cosa sta succedendo e portatemi una delle loro spade come prova del vostro successo."
Brutalmente vi fa cenno con la mano sinistra di entrare, senza badare nemmeno alle vostre condizioni: il vostro equipaggiamento è inesistente, possedete solamente la vostra fida lama e degli straccetti che potete considerare una divisa d'allenamento, dal colore grigiastro.

"Ah, avete tempo tre giorni per tornare. Se non dovessi più rivedervi, non sarà poi una così grave perdita."

Dicendo ciò, si allontana serio con passo pesante, fino a che la sua figura non svanisce tra le dune. È l'ora di entrare in azione, come procederete? Potete scegliere se entrare subito all'interno della grotta oppure organizzarvi tra di voi, nei pressi dell'ingresso.

Partecipanti:
<style type="text/css">.style1 { color: rgb(255, 255, 255); font-weight: bold; }</style>
<style type="text/css">.style1 { color: rgb(255, 255, 255); font-weight: bold; }</style><style type="text/css">.style1 { color: rgb(255, 255, 255); font-weight: bold; }</style>
<table width="350" cellpadding="4" cellspacing="2"><tbody><tr><td>
</td><td width="120" bgcolor="#990000">
GAIA
</td><td width="120" bgcolor="#990000">
EURIDICE
</td></tr><tr><td bgcolor="#e6e6e6">[Immagine: sword.png]
Livello
</td> <td width="120">
E
</td><td width="120">
D
</td></tr><tr><td bgcolor="#e6e6e6">[Immagine: sword.png]
Agilità
</td><td width="120">
D+
</td><td width="120">
D+
</td></tr><tr><td bgcolor="#e6e6e6">[Immagine: sword.png]
Forza
</td><td width="120">
E+
</td><td width="120">
D+
</td></tr><tr><td bgcolor="#e6e6e6">[Immagine: sword.png]
Spirito
</td><td width="120">
E
</td><td width="120">
D
</td></tr><tr><td bgcolor="#e6e6e6">[Immagine: sword.png]
Percezione
</td><td width="120">
E
</td><td width="120">
D+
</td></tr><tr><td bgcolor="#e6e6e6">[Immagine: sword.png]
Comando
</td><td width="120">
E
</td><td width="120">
E
</td> </tr></tbody></table>
Turnazione:
Vick
Sephiroth
Master
02-11-2010, 05:23 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-02-2014 06:31 PM da Kelsier.)
Messaggio: #2
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
parlato pensato

Forte vento e sabbia. Non poteva esserci connubio peggiore per i lunghi capelli di Gaia. Se ne sta retta ad ascoltare distrattamente l'uomo in nero, con i suoi lunghi capelli in balia del forte vento, aspettando con impazienza che se ne vada, dopo averle ovviamente delucidate sulla loro missione. E' la sua prima missione, ma per il momento aspetta solo di poter entrare al "sicuro" nella grotta, per poter scambiare qualche parola con la sua compagna.

"Negli ultimi mesi abbiamo inviato alcune novizie in questa grotta, ma nessuna ha mai fatto ritorno. Scoprite cosa sta succedendo e portatemi una delle loro spade come prova del vostro successo."

Ah ecco...Fortuna che io sono un'esperta eh. Non importa, completerò questa missione, la mia prima missione, cosi magari decideranno di darmi dei vestiti migliori!

Poi l'uomo in nero fa segno con la mano di entrare, un gesto improvviso, senza curarsi delle condizioni dell'equipaggiamento, quasi inesistente, delle due guerriere.

"Ah, avete tempo tre giorni per tornare. Se non dovessi più rivedervi, non sarà poi una così grave perdita."

Ah ecco...Quasi quasi torno tra quattro giorni solo per fargli un dispetto. Ah ma giusto...c'è pure la mia compagna.

Appena l'uomo in nero si allontana, Gaia spicca una piccola corsa appena all'interno della caverna, per mettersi al riparo dalla tempesta di sabbia. Mentre comincia a darsi delle pacche sugli stracci che la vestivano per togliersi più sabbia possibile di dosso, con un sorriso fa segno alla sua compagna di entrare al sicuro, mentre ora che può, la guarda attentamente, studiandola. Alta all'incirca come lei, fisicamente non è molto diversa da Gaia, forse appena appena più massiccia.

Ummm...Chissà come dovrò comportarmi con lei per avere la sua fiducia. Spero non sia una piagnucolona, ne ho già conosciute troppe. Fisicamente siamo simili, anche se io sono molto più bella, specie per i miei capelli. Spero anche che non sia una palla al piede ma che sappia cavarsela un minimo, anche se non sarà mai al livello della sottoscritta. Ah, i miei poveri capelli.

Coraggio entra anche tu! le disse con un sorriso, che funzionava quasi sempre presentiamoci come si deve, al riparo da questa fastidiosa tormenta...

Detto questo, Gaia aspetta che la sua compagna entri.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Perfetto
Stato psicologico: Preoccupata per lo stato dei suoi capelli.

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
02-11-2010, 07:04 PM
Messaggio: #3
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Citazione:Parlato Pensato Parlato da altri


Decisamente troppo caos.
La tempesta di sabbia che imperversava su quel luogo non dava cenno di volersi fermare, mettendo a disagio Euridice e, a quanto sembrava, anche la sua compagna.
Persino il loro accompagnatore dovette tenersi la bandana per non farla volare via.. tutto fuorchè un buon inizio.

Il misterioso uomo in nero scortò le due neo guerriere fino all'entrata di una misteriosa grotta buia.. molto probabilmente, la loro prima vera missione stava per iniziare.

"Negli ultimi mesi abbiamo inviato alcune novizie in questa grotta, ma nessuna ha mai fatto ritorno. Scoprite cosa sta succedendo e portatemi una delle loro spade come prova del vostro successo."

Come volevasi dimostrare, se le missioni dell'organizzazione non avevano un che di misterioso e pericoloso, non potevano definirsi tali.
Probabilmente l'intenzione dell'uomo in nero era quella di mettere in guardia le due novizie.. oppure voleva semplicemente spaventarle per puro divertimento?

"Ah, avete tempo tre giorni per tornare. Se non dovessi più rivedervi, non sarà poi una così grave perdita."

Detto ciò, egli fece cenno con la mano sinistra di entrare nella grotta, per poi allontanarsi.

[COLOR="Blue"]Mi sembra di essere stata trattata come un giocattolo usato. All'inizio bello ed interessante, poi noioso ed inutile.
Mah.. l'unico modo per dimostrare il nostro valore è quello di tornare all'organizzazione con la testa ancora sulle spalle.[/COLOR]

Dopo l'allontanamento dell'uomo in nero, la compagna di Euridice corse immediatamente dentro la grotta, probabilmente per ripararsi dalla tempesta di sabbia, facendo cenno anche alla novizia di raggiungerla.
Alzando le spalle, Euridice la raggiunse.

[COLOR="red"]Presentiamoci come si deve, al riparo da questa fastidiosa tormenta...
[/COLOR]
Mi chiamo Euridice, vengo dalle terre del sud.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Incuriosita dalla missione
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki
03-11-2010, 12:52 PM
Messaggio: #4
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Entrando nella grotta riuscite a ripararvi dall'aggressiva tempesta. L'ambiente circostante appare piuttosto buio e faticate a percepire qualsiasi cosa, qualsiasi rumore, perchè coperto da quello del vento forte che spinge sulle pareti della cavità. Faticate a sentirvi perfettamente tra di voi, percui le parole pronunciate, si perdono nell'aria.

Se scrutate attentamente, dinnanzi ai vostri occhi due cunicoli si diramano per le vie profonde, illuminati da piccole fiaccole che tremano ad ogni spirar di vento. Se vi spostate dinnanzi a questo bivio, distante da voi una ventina di metri, forse riuscirete a parlare e a decidere sul da farsi.

Turnazione:
Vick
Sephiroth
Master
03-11-2010, 07:18 PM
Messaggio: #5
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
parlato pensato

Finalmente al sicuro dalla tempesta di sabbia, Gaia vide la sua compagna venire verso di lei con calma e la vide muovere le labbra come per dire qualcosa; non riuscì a capire praticamente nulla per via del maledetto frastuono provocato dal forte vento e immaginò che nemmeno le sue parole fossero state udite.

Dannazione! Tante difficoltà solo per dirsi i propri nomi!

Girandosi verso l'interno della grotta e guardando per qualche secondo con attenzione, Gaia nota che a circa una ventina di metri ci sono due cunicoli, entrambi illuminati da fiaccole.

Um...Forse davanti a quel bivio possiamo riuscire a scambiare un paio di parole senza dover urlare...e la cosa si fa interessante, siamo già di fronte ad una scelta. E chissà chi ha messo lì quelle fiaccole? Mah, poco mi importa...

Gaia si gira dunque verso la sua compagna e le fa segno, con un sorriso, di seguirla ancora una volta; poi si avvia verso i cunicoli, questa volta concentrandosi nel percepire qualunque cosa possa esserci da quella parte. Mentre cammina dà pure un'occhiata al suolo, cercando di vedere se sono visibili tracce o segni lasciati dalle sue compagne...o altro.

Non saprei dire se sia un caso o se sia destino, ma questo bivio rende le cose molto più divertenti per me. Credo che possa venire fuori qualcosa di parecchio interessante, se la mia compagna non decide di fare la guastafeste.

Gaia comincia a riprovare quella bellissima sensazione che non provava da anni, quella sensazione che la faceva sentire viva, quasi al massimo della felicità. La frenesia della caccia stava per saltare fuori, dopo essere stata trattenuta a stento per cosi tanto tempo.

Finalmente...si ricomincia!

Arrivata in corrispondenza del bivio, ferma il proprio passo e si gira con calma ad aspettare la propria compagna.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Perfetto
Stato psicologico: Ad ogni passo verso l'interno, la naturale tensione si trasforma sempre di più in uno stato di pura eccitazione, la frenesia della caccia.
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
04-11-2010, 01:46 AM
Messaggio: #6
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Citazione:Parlato Pensato Parlato da altri

Se all'esterno c'era troppo caos, all'interno c'era troppo buio. In entrambi i casi, la situazione era nettamente a sfavore delle due esaminande.

Euridice, abituata alla luce del sole che l'aveva accompagnata durante il suo arrivo alla grotta, dovette fregarsi gli occhi con le mani, per abituarsi a quella tremenda oscurità.

Osservando il comportamento della sua compagna, capì che c'era qualcosa che non andava: nonostante Euridice le avesse risposto, ella si girò e, senza rispondere, corse addentrandosi sempre di più nell'oscurità, facendosi inghiottire dal buio.

Euridice arricciò le sottili sopracciglia.

[COLOR="blue"]Ha un comportamento decisamente strano.
[/COLOR]
La compagna, dopo essersi fermata, fece nuovamente cenno ad Euridice di avvicinarsi a lei, sempre con quello strano sorriso dipinto sul volto.
Euridice non capiva. Quello della sua compagna sembrava il comportamento di una pazza o per lo meno, di una che con la testa ci stava poco.. eppure, Euridice era convinta di essersi fatta capire.

Sospirò; Avvicinandosi nuovamente alla sua compagna, la novizia iniziò ad osservare attentamente la grotta: le pareti, la profondità di quest'ultima e anche le piccole fiaccole che, attaccate alle pareti, illuminavano come più potevano la via che le due guerriere dovevano percorrere.

[COLOR="blue"]Che strano posto. Più che la tempesta di sabbia e il fatto che nessuna guerriera è tornata viva da questo posto, la cosa che mette più a disagio è proprio questa oscurità.
Non mi sorprenderei se, da un momento all'altro, una di noi finisse inghiottita da questo buio infernale.[/COLOR]

[COLOR="Purple"]Il mio nome è Euridice, vengo dalle terre del sud.
[/COLOR]
Si potè udire una piccola nota di seccatura nel tono di Euridice, non era una a cui piaceva ripetere le cose più volte, non se le circostanze lo ritenevano necessario.

Aspettandosi una risposta dalla propria compagna, attese immobile fissando l'unica cosa che sovrastava l'area circostante: il buio.

Fredda e distaccata, questa era Euridice.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Incuriosita dalla compagna
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)
04-11-2010, 12:59 PM
Messaggio: #7
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Spostandovi verso l'entrata di quei cunicoli, Euridice riesce a farsi sentire. Il tremolio delle fiaccole illumina in modo poco uniforme l'area circostante, conferendole un'aria sinistra, più di quanto già non lo sia.

Il terreno vicino alle due entrate sembra farsi più umido, ma pare non ci siano segni di battaglia. Per due novizie è difficile poter percipere qualcosa, a parte i vostri yoki. Cosa farete? Proseguite assieme, o vi dividete per perlustrare entrambe le strade?

Citazione:Risultati della percezione
Percepite chiaramente i vostri yoki. Sembra non esserci alcuna forza diabolica nelle vicinanze.
Turnazione:
Vick
Sephiroth
Master
04-11-2010, 03:42 PM
Messaggio: #8
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
parlato pensato

E cosi, il nome tanto atteso è Euridice...nome che non mi...dice nulla. uh uh uh.

Poi, non percependo nulla di strano provenire dai cunicoli, si rivolge alla sua compagna con un sorriso.

Ma che bel nome. Molto piacere, il mio nome è Gaia. Ascolta, avrei un'idea...Cosa ne dici di dividerci qui? In questo modo abbiamo più possibilità di trovare tracce delle nostre compagne.

Mentre diceva quelle cose, il pensiero di Gaia era un pò differente in realtà...

Dividiamoci, cosi vediamo chi di noi due trova prima quello per cui siamo venute! Non perderò certo contro una come questa qui eh! E se per caso ci fossero complicazioni...be, solo più divertimento!

Poi Gaia guarda per qualche secondo verso i due cunicoli, pensando a quale scegliere. Opta per la destra, senza nessun motivo; se è destino che incontri qualcosa, succederà.

Io vorrei andare a destra; ti accontenti della sinistra o vorresti fare a cambio?

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Perfetto
Stato psicologico: Una leggerissima agitazione.

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
04-11-2010, 06:04 PM
Messaggio: #9
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Citazione:Parlato Pensato Parlato da altri

Molto piacere, il mio nome è Gaia. Ascolta, avrei un'idea...Cosa ne dici di dividerci qui? In questo modo abbiamo più possibilità di trovare tracce delle nostre compagne.

Euridice e Gaia. A prima vista due personalità completamente differenti, avrebbero dovuto imparare a collaborare e a convivere insieme per tutta la durata della missione.

... O almeno, era quello che Euridice pensava avrebbero dovuto fare, perchè proprio dinnanzi alle due esaminande si aprirono due cunicoli. La domanda da porsi ora era una sola: continuare assieme scegliendo una delle due vie, oppure dividersi andando nelle direzioni opposte?

Senza neanche avere il tempo di aprire bocca, Gaia propose alla compagna di dividersi.

[COLOR="red"]Io vorrei andare a destra; ti accontenti della sinistra o vorresti fare a cambio?
[/COLOR]
[COLOR="Purple"]Sono d'accordo. Proseguendo per vie differenti avremo un maggior numero di possibilità di trovare qualche traccia delle guerriere scomparse in questa grotta.

Per quanto riguarda la direzione, non ha alcuna importanza. Se tu andrai a destra, io proseguirò a sinistra. [/COLOR]

[COLOR="Blue"]Preferisco agire da sola che in coppia.. almeno nessuna di noi due dovrà badare alla compagna.
[/COLOR]
Ora l'importante non era ne la direzione, ne la compagnia.. l'unica cosa che interessava ad Euridice era il portare a termine la propria missione per dimostrare il proprio valore. Non le piaceva il fatto di essere stata trattata come spazzatura.

[COLOR="Purple"]Spero di rivederti. Nel caso in cui non ti rivedessi, userò l'immaginazione.
[/COLOR]
Disse Euridice, mentre imboccava il cunicolo a sinistra.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Concentrata sulla missione
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki
04-11-2010, 11:25 PM
Messaggio: #10
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Euridice si incammina, sicura di sè, noncurante del fitto buio che pervade l'intero cunicolo. Se la vostra intenzione è quella di proseguire sfidando il buio più cupo fate pure, ma senza contare sulla vostra vista, l'impresa potrebbe essere più dura del previsto, nonostante dimostriate di essere così sicure.

Potete proseguire, lasciandovi alle spalle l'impetuosa tormenta, perdendovi nell'oscurità, oppure trovare un modo per attraversare le umide e fragili cavità in modo più agevole, magari... illuminando la via.
05-11-2010, 01:35 AM
Messaggio: #11
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
parlato pensato

Gaia guarda la sua compagna partire verso il cunicolo di sinistra, divertita dal fatto che sia andata avanti cosi velocemente, senza pensare a prendere una delle fiaccole per illuminarsi la via.

Oh bene. Allora io vado da questa parte. Beata te che ci vedi al buio! Io avrò bisogno di una di queste!

Ho ho ho.

Poi, con un sorriso sarcastico, sfila una delle fiaccole e si accinge ad andare avanti, nel cunicolo di destra. Stringendo la fiaccola con la mano sinistra, procede con passo fermo e calmo, guardandosi intorno per scorgere qualsiasi cosa possa essere utile per capire se la direzione è quella giusta. Il passaggio non è larghissimo e c'è parecchia umidità; le pareti sembrano friabili al tatto.
La sensazione che Gaia aveva provato appena qualche minuto prima, torna a farsi viva con violenza dentro di lei. Il cuore aumenta il ritmo dei suoi battiti, l'adrenalina comincia a scorrere in lei; una sensazione non provata da moltissimo tempo finalmente si sta facendo strada in lei; e lo trova bellissimo.

Um... posso utilizzare la friabilità di queste pareti per segnare la strada che faccio; in questo modo, in caso di altri bivi saprei la strada del ritorno con sicurezza. Non che ne abbia bisogno in realtà! In ogni caso... Finalmente si comincia!

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Perfetto
Stato Psicologico: Concentrata sull'ambiente circostante con tutti i sensi tesi al massimo, con un pizzico di adrenalina, in progressivo aumento.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
05-11-2010, 03:45 AM
Messaggio: #12
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Citazione:Parlato Pensato

Girandosi verso sinistra, Euridice fece per imboccare la via che l'avrebbe condotta sempre più in profondità, quand'ecco che s'accorse che l'oscurità iniziava a farsi sempre più fitta.

[COLOR="Purple"]Non sono mica così sciocca.
[/COLOR]

Accorgendosene, la novizia fece qualche passo indietro, prese una delle torce che illuminavano l'entrata e la portò con se, per non essere completamente inghiottita nel buio. Del resto, era ancora in tempo a retrocedere di un paio di metri.
Seppur conscia delle proprie capacità, seppur il tornare sui propri passi non faceva parte del proprio carattere, il buio era sempre un nemico imprevedibile e insidioso.. ed Euridice ne era consapevole.

[COLOR="Blue"]L'umidità si fa sempre più sentire.
Certo che un luogo migliore l'avrebbero potuto trovare.. se non ci mandano tutte incontro al massacro, non sono contenti.[/COLOR]

Pensò Euridice, provando rabbia nei confronti dell'organizzazione che più di una volta aveva mandato delle guerriere nel loro stesso luogo.. eppure, il non aver più rivisto il viso di nessuna di loro non era, evidentemente, abbastanza soddisfacente.

Il cuore e la mente della giovane si riempirono di soli sentimenti negativi: rabbia, amarezza, scontentezza.
Sapeva che non era quello il momento di pensare ad altro, ma le riusciva difficile non farlo.

[COLOR="blue"]E' ora di finirla con le perdite inutili di tempo, è meglio se affretto il passo. Da adesso in poi, la caccia è aperta!
Vediamo se..
[/COLOR]

Concentrandosi al massimo delle proprie possibilità, l'esaminanda cercò di aguzzare al massimo l'unico senso che riteneva aver sviluppato con maggior intensità rispetto agli altri: l'olfatto.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Inondata da sentimenti negativi, tenta di concentrarsi sulla missione
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki
05-11-2010, 02:07 PM
Messaggio: #13
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Tensione e concentrazione sono ai massimi livelli. Tutto sembra troppo calmo per essere il luogo della morte delle vostre compagne; l'unica cosa che interrompe l'inverosimile silenzio, sono i vostri passi e di tanto in tanto, qualche gocciolina che cade ritmicamente dal soffitto, finendo in piccole pozzanghere sparse un po' ovunque. Il terreno sotto ai vostri piedi non è particolarmente agevole: il terriccio, man mano che proseguite si fa sempre più umido, divenendo vero e proprio fango, che di certo non vi facilita gli spostamenti.

Addentrandovi negli angusti e stretti cunicoli, potete chiaramente percepire una sensazione di oppressione, mentre l'aria si fa sempre più viziata e pesante. Euridice, grazie alla sua particolarità, sente distintamente odore di sangue, misto ad un altro odore atroce e sgradevole, mai sentito prima. Se Euridice vuole dar fiducia ai suoi sensi, può proseguire imboccando la strada di destra, visto che si ritrova dinnanzi l'ennesimo bivio, che a poco a poco prende forma sotto la luce flebile della sua torcia.

Intando Gaia procede con passo lento per la buia via, tentando di lasciare traccia del suo passaggio, ma come? Mentre cerca una soluzione, raggiunge un piccolo spiazzo, che pone la guerrierea dinnanzi ad un'altra biforcazione. Dei rumori provenire da destra, attirano la tua attenzione. Sembrano essere dei passi. Se vuoi scoprire cosa si cela dietro al fragile muro, segui i rumori, altrimenti prosegui verso sinistra.

I rumori della tempesta sono ormai un ricordo, il buio vi ha completamente avvolto ed ora, siete sole contro l'oscurità.


Citazione:Euridice - Malus

L'odore troppo forte impegna il tuo olfatto, distraendoti. Gli altri sensi sono più lenti e meno reattivi.
06-11-2010, 12:06 AM
Messaggio: #14
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
parlato pensato

Usando la friabilità delle pareti a proprio vantaggio, Gaia comincia a staccarne dei pezzi, all'occorrenza aiutandosi con la spada. Mentre fa ciò, sente dei rumori che somigliano a dei passi, provenire dal tunnel di destra.

Ma cosa...?! Va bene, allora andiamo da quella parte. Anche se non vorrei che quel tunnel fosse comunicante con quello della mia compagna, perchè in quel caso andrei nella sua stessa direzione o potremmo addirittura incrociarci e...Bah!!! Troppi pensieri!! Più azione, forza! A destra!

Facendo uso del materiale staccato dalla parete, Gaia fa una piccola montagnola alla destra del tunnel di destra e con la spada scava un piccolo solco all'altezza delle sue spalle, ripetendolo circa due metri più indietro.

Triplo segnale, in questo modo si va sul sicuro, in caso di problemi.

Poi, con passo lento e silenzioso, si incammina verso destra controllando ogni tanto se per terra vi siano delle tracce di qualche tipo.

Certo che questo terreno non è un granché... e con questa dannata umidità i miei capelli chissà in che condizioni saranno quando uscirò di qui. Maledetta grotta!

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Perfetto
Stato Psicologico: Concentrata sull'ambiente circostante con tutti i sensi tesi al massimo, con un pizzico di adrenalina, in progressivo aumento. Un pò preoccupata dal terreno e dei suoi capelli.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
06-11-2010, 12:25 AM
Messaggio: #15
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Citazione:Parlato Pensato

In quella grotta c'era qualcosa che non andava per il verso giusto. L'uomo in nero che accompagnò Euridice descrisse quel luogo come un posto estremamente pericoloso, tant'è vero che nessuna delle compagne della novizia avevano mai fatto ritorno. Allora com'era possibile tutta quella calma e tranquillità?

.. La calma prima della tempesta, pensava Euridice.

Utilizzando la sua particolare abilità, Euridice percepì diversi odori, ma solo due catturarono la sua attenzione: il fortissimo odore di sangue e un altro terribile odore, mai avvertito prima.

Sul volto di Euridice si potè notare un'espressione alquanto disgustata mentre si tappava il naso con la mano sinistra, il tutto seguito da lievi colpi di tosse.

[COLOR="blue"]
Non è il forte odore di sangue a provocarmi questo senso di nausea, ma è l'altro odore. Che schifo, non pensavo potessero esistere simili odori.. e di sicuro l'odore di sangue non aiuta.
Di questo passo, finirò per dar più importanza a questi odori piuttosto che alla mia pelle.. devo darmi una svegliata.
[/COLOR]
Difficile, comunque, cercare di distrarsi.. quell'odore avrebbe messo a disagio persino un topo abituato a vivere nelle fogne, e quella grotta era forse peggio delle fogne stesse, visto il disgustoso fango che ricoprì i piedi di Euridice, rendendone più difficile il cammino.

Tuttavia, seppur con il cuore in gola e con il senso di nausea, la ragazza continuò il suo viaggio addentrandosi sempre più in profondità fra i meandri della grotta fino a raggiungere un secondo bivio, lievemente illuminato dal fuoco della propria fiaccola.

Curiosamente, gli odori provenivano dal cunicolo di destra, e la forte curiosità della novizia le impose di proseguire per quel tratto di strada.

[COLOR="blue"]
Gli odori provengono da destra.. mah, tanto vale proseguire per quel tratto.
[/COLOR]
Arrivati a quel punto, la voglia di sapere era troppa per poter permettersi un cambio di direzione, per cui la giovane si incamminò nuovamente, sperando di trovare qualche traccia delle sue vecchie compagne.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Nauseata, tenta di concentrarsi sempre di più
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki
06-11-2010, 01:21 PM
Messaggio: #16
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Prendendo la strada di destra, Euridice mette a dura prova i suoi sensi, che passo dopo passo, però, sembrano abituarsi a quell'odore acre e sgradevole che pervade il cunicolo. Mentre ti addentri ancora di più nel cuore di quell'angusta grotta, qualcosa attira la tua attenzione: un rumore alle tue spalle spalle, assieme ad una flebile traccia di yoki. Puoi tornare indietro, o proseguire velocemente, cercando uno spazio aperto per poter appostarti e prepararti allo scontro.

Intanto anche Gaia intraprende la via alla sua destra, continuando a contrassegnare la fragile roccia delle pareti al suo passaggio. Tutto si fa sempre più buio e silenzioso. Il passo attento e misurato viene però interrotto da qualcosa: non riesci a vedere attentamente, ma senti di aver urtato con il piede sinistro un qualcosa, che potrebbe essere di metallo, che rotola poco più in là, dinnanzi a te. Che sia forse un pezzo di armatura di una vecchia compagna deceduta? A seguire il rumore appena provocato, odi distintamente dei passi provenire dallo stesso cunicolo che stai percorrendo.
06-11-2010, 07:04 PM
Messaggio: #17
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
parlato pensato

Il buio diventa ben presto il protagonista del cunicolo ma Gaia non se ne accorge nemmeno. Continua a camminare, in silenzio, non accorgendosi che non si sentono nemmeno più i suoni che fino a poco fa la circondavano. Il contrassegnare le pareti diventa sempre più un gesto meccanico e, nonostante la costante attenzione le sia insita a causa della sua natura mostruosa e del suo passato, i suoi pensieri dominano la sua mente. Pensieri futili che lei stessa cerca di scacciare ma che inesorabilmente la imprigionano in una trappola da cui, a fatica, riaffiora per brevi momenti.

E se ho completamente sbagliato strada? Se andando per di qui sto solo andando incontro al nulla? Tornare indietro ora, significherebbe ammettere il mio sbaglio, cosa che potrebbe non essere, a me stessa. Basta! Devo smettere di pensarci! Non ho bisogno di tutti questi pensieri per riuscire a fare quello che voglio! E se davvero mi fossi sbagliata?

Pensieri fuorvianti, che deconcentrano l'animo della novizia. All'improvviso, urta col piede qualcosa che sembrerebbe essere di metallo e lo sente rotolare appena più in là.

Eccola! Questa è sicuramente la traccia che cercavo! Altro che preoccupazioni inutili sulla direzione presa!

E con un sorriso di soddisfazione si appresta ad andare verso la direzione in cui è rotolato il pezzo che sembra di metallo, per poterlo esaminare, quando un chiaro rumore di passi che provengono dal suo stesso cunicolo, la mettono in allerta.
Il sorriso si fa più largo, l'adrenalina ricomincia a scorrere con violenza.

Si! Finalmente! Attendiamo il nostro ospite con una sorpresina.

Con calma dunque, conficca a terra la fiaccola, in modo che illumini una certa zona; poi indietreggia, confondendosi con il buio e aspetta l'arrivo del suo ospite, con i sensi tesi al massimo, l'adrenalina che scorre violentemente in lei e pronta a scattare.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Perfetto
Stato Psicologico: Concentrata e contenta.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
06-11-2010, 07:14 PM
Messaggio: #18
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Citazione:Parlato Pensato

Continuando a camminare all'interno di quel cunicolo, i sensi di Euridice vennero messi a dura prova: l'odore cresceva sempre più d'intensità e la ragazza, avendo l'olfatto simile a quello di un felino, spesso e volentieri dovette appoggiare la mano contro la parete, per non rischiare di perdere completamente i sensi.

Quella era davvero una grande prova, ma se fosse riuscita a superarla, sarebbe stata in grado in futuro di padroneggiare sempre più questa sua particolarità.
Difatti, continuando ad attraversare il cunicolo, i sensi della giovane iniziarono ad abituarsi al tremendo odore che impregnava l'aria.

[COLOR="blue"]
Sono disgustata. Questa è la prima e ultima volta che metterò piede in un posto del genere.
Mi disgusta solo il vedere il fango sopra ai miei piedi, figurarsi questo odoraccio.
[/COLOR]
Sempre più contrariata al dover svolgere missioni in luoghi simili, Euridice, camminando, sentì un rumore provenire alle sue spalle, seguito da un lieve flusso di Yoki che sembrava accompagnare l'essere che provocò quel rumore.
Un nemico? oppure una superstite?

Un brivido le pervase la schiena.
La ragazza si sentì gelare il sangue, non sapeva a cosa pensare: fermarsi o continuare? amici o nemici? eppure, mentre pensava, senza rendersene conto continuava a camminare come se nulla fosse, fino a che..

[COLOR="blue"]
Ci siamo.
Provocare un combattimento in questo cunicolo sarebbe come scavarsi la fossa con le proprie mani.. devo trovare un luogo più adatto.
[/COLOR]
Di scatto, la novizia allungò velocemente il passo per cercare un luogo molto più grande, per potersi preparare a ciò che l'aspettava.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Tesa e preoccupata
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)
07-11-2010, 05:53 PM
Messaggio: #19
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
Avvolta dall'oscurità, squarciata a tratti dalla tua piccola fiaccola, ti avvicini all'oggetto appena calciato: si tratta di un gambale, appartenente ad un'armatura. Guardandolo con attenzione, puoi scorgere vistose macchie di sangue umano, e altre macchie di colore violaceo, che emanano un odore nauseabondo. Percependo una flebile traccia di yoki provenire dal tuo stesso cunicolo, conficchi la fiaccola a terra; mentre indietreggi, attenta ad ogni piccolo rumore, non ti accorgi che la luce, piano piano si inclina, finendo per cadere e quindi, spegnersi. Il contatto con il terreno umido spegne per sempre la tua unica guida, complice anche un vento gelido che spira veloce nel cunicolo, proveniente probabilmente dal fondo della grotta.

I rumori si allontanano e con loro la traccia di yoki. Ora sei al buio, sola con le tue paure. Puoi cercare di proseguire nell'oscurità, dritta davanti a te, oppure aspettare lì il tuo nemico, il suo attacco, a patto che ci fosse davvero.

Euridice, intanto, percependo la forza diabolica alle sue spalle, affretta il passo. Grazie alla torcia giunge senza troppa fatica in un'area piuttosto grande che piano piano prende forma sotto la tremolante luce emanata dalla fiaccola: sicuramente più ampia dei cunicoli angusti che hai percorso fin'ora, dal soffitto alto e bucherellato, la luce riesce a filtrare, illuminando delicatamente il luogo. Appena entrata, il tuo piede pesta qualcosa di viscido, che risulta essere budella. Capisci da dove proviene quell'immondo odore: una catasta di corpi sono ammassati uno sopra l'altro proprio dinnanzi a te, emanando odore di morte. Sangue umano è sparso ovunque, ed assieme adesso scorgi macchie violacee, che brillano alla luce che filtra, tra teste mozzate e arti sparsi un po' ovunque. Riconosci che son proprio queste a puzzare così tremendamente. Mentre scruti attentamente, noti qualcosa muoversi, dietro l'enorme ammasso di corpi, che raggiunge i due metri di altezza, seguito da un rumore metallico. I tuoi sensi sono confusi dall'odore pungente, tanto da non permetterti di percepire attentamente se vi siano tracce di yoki nelle vicinanze; anche il flusso diabolico percepito prima, scompare a poco a poco.
07-11-2010, 11:16 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 01-02-2014 06:32 PM da Kelsier.)
Messaggio: #20
Mortui non mordent [Vick - Sephiroth]
parlato pensato

E ora aspettiamo qui che... ma?! No... non ci posso credere!

La fiaccola si inclina lentamente fino a toccare il suolo umido e fangoso. La fiamma si spegne inesorabilmente, per via del dannato suolo. Gaia si ritrova al buio, con un gambale di metallo sporco di sangue e la sua spada.

Oh fantastico! Questa la devo aggiungere tra le cose da non fare più. Ma... ora le cose si fanno più difficili; più divertenti!

Gaia fa qualche passo verso il muro tenendo la mano sinistra alzata, in cui tiene il gambale trovato, per sentire l'umido contatto con la superficie. Poi, si incammina verso la direzione in cui stava andando prima, con passo lento ma sicuro, concentrata su qualunque suono. Mentre avanza riesce a non pensare a nulla di futile, conscia che effettivamente la situazione, per quanto sia diventata una sfida alle sue capacità ancora più di prima, possa rivelarsi mortale, senza la giusta tensione fisica e mentale. La spada stretta nella mano destra è ferma e sicura, pronta ad essere usata; le gambe sono tese, pronte allo scatto.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Tesa
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Questa discussione è chiusa  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)