Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Questa discussione è chiusa  
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
20-02-2012, 04:16 PM
Messaggio: #1
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
[SIZE="4"]Nascosto nel Buio[/SIZE]
[SIZE="4"]Are you ready?[/SIZE]


OBIETTIVI SBLOCCABILI
<div style="padding: 5px; border: 1px solid #fafafa; width:250px;"><img src="http://www.claymorefan.org/website/imgs/gdr/obiettiviout/icon_obiettivo.png" alt="Obiettivo Segreto [25PE]" width="80" height="80" /> <img src="http://www.claymorefan.org/website/imgs/gdr/obiettiviout/icon_obiettivo.png" alt="Obiettivo Segreto [50PE]" width="80" height="80" /> <img src="http://www.claymorefan.org/website/imgs/gdr/obiettiviout/icon_obiettivo.png" alt="Obiettivo Segreto [75PE]" width="80" height="80" /></div>

Siete state convocate da Cort nel suo studio. Poche, semplici parole, scritte su un biglietto che alcune guardie hanno recapitato presso la vostra piccola stanza:

"Sei stata assegnata ad una nuova missione. Recati da Cort per i dettagli."

Cosa stavate facendo prima di ricevere la convocazione? Qual'era il vostro stato d'animo? Cosa è successo dal vostro ultimo incarico? Avete diritto ad un post a testa per un'introduzione del vostro personaggio in questa missione; descrivete la vostra reazione quando ricevete la lettera e recatevi senza indugio nello studio di Cort.


Turnazione:
Xyz10
Nemas
Narratore
21-02-2012, 03:41 PM
Messaggio: #2
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
Citazione:Narrato
~ Parlato
¬ Pensato

Noia.
Non sapeva dire quanti giorni erano passati dal suo ritorno a Staph, però di sicuro era rimasta fin troppo tempo con le mani in mano. Più che altro non sapeva che diavolo fare, in quei periodi di “libertà” tra un incarico e l’altro, e di rimanere tutto il tempo in quell’angusta cella – non la si poteva veramente definire stanza – non ne voleva nemmeno sapere: perciò si ritrovava spesso a girovagare senza meta tra i corridoi dell’Organizzazione. In fondo era la sua casa, ormai, quindi aveva tutto il diritto di sapere come fosse fatta; e, magari, avrebbe fatto notare la sua presenza a qualche Uomo In Nero, il che avrebbe posto fine a quei giorni inutili.
Il problema giungeva quando si stancava pure di gironzolare: allora si dirigeva in uno dei tanti cortili di Staph e cercava di allenarsi, per quanto poteva. Proprio quando stava pensando di fare un giro all’arena esterna, tanto per cambiare routine, aveva trovato un piccolo pezzo di carta vicino al suo letto. In poche parole, conteneva una convocazione per una nuova missione.
Non attese oltre: raccolta la propria spada e infilata l’armatura, Syhlvia si diresse verso lo studio di tale Cort, un nuovo, misterioso superiore.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%.
Stato Fisico: Illesa.
Stato Psicologico: Impaziente.
23-02-2012, 12:51 AM
Messaggio: #3
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
Un nuovo incarico!
Ambrosia era seccata!
Aveva appena iniziato a riscaldarsi con Clade per provare finalmente in quali abilità sarebbe eccelsa ed ecco che ricominciavano i guai.
il messaggio diceva semplicemente che una nuova missione le era stata assegnata insieme ad una compagna.
Doveva recarsi nello studio di questo nuovo uomo in nero che le avrebbe dato l'incarico da portare a termine.
Cosa avrebbe deciso di fare con la missione, l'avrebbe fatto dopo aver sentito in che cosa consisteva.
Appena finita di prepararsi si diresse con Fobos al suo fianco verso lo studio di Cort.

yoki: 0%
fisico:ottimo
psiche: seccata per essere stata interrotta durante l'allenamento.
23-02-2012, 01:55 PM
Messaggio: #4
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
Lo studio dell'uomo in nero è una piccola stanza disordinata. Appena entrate, immerso in una penombra rischiarata dal tenue lume di una candela, vedete una forma muscolosa, grossa e calva dietro ad una scrivania di legno antico, sulla quale sono presenti oggetti di diverso tipo, sparsi in modo apparentemente insensato.

«Finalmente, vermi. Siete arrivate. Non amo le attese, e non amo chi mi fa spazientire.»

Parla in modo gelido, la voce roca ma potente. Alza lo sguardo e i suoi occhi celesti sono penetranti e carichi di una forza singolare, capace di scrutare nell'intimo.

«Ambrosia, Syhlvia. Ho letto i vostri ultimi rapporti. Siete delle incapaci.»

Le apostrofò così, senza mezzi termini, senza nemmeno dare spiegazioni, facendo suonare ancora più ingiuste le sue accuse.

«Ma l'Organizzazione ha deciso che potete avere un'altra possibilità per dimostrarvi degne della nuova vita che vi ha offerto. Ascoltatemi bene, perché non mi ripeterò.»

Vi da qualche secondo di pausa per permettervi di trovare una certa concentrazione, prima di iniziare il briefing vero e proprio.

«Durenor è una piccola città del Centro, non molto distante dal confine con le Terre Orientali, a una settimana circa di viaggio. Bene, alcuni omicidi avvenuti di recente hanno spinto le autorità a richiedere i nostri servizi. Sembra infatti che si tratti di uno yoma, perciò il vostro incarico consiste nel trovarlo ed eliminarlo. Arrivate in città, contattate le autorità locali e ricordatele del contratto e delle nostre procedure. A fine missione - se resterete in vita tanto a lungo - avvisateli e ritornate. Mandaremo qualcuno a ritirare i soldi. E' tutto.»

Dopo qualche istante, nel quale regna il silenzio, sbotta:

«Siete ancora qui, razza di schifezze? Stiamo perdendo tempo, muovetevi!»


Citazione:Descrivete il vostro viaggio fino a Durenor. Post semplice, ma non banale, mi raccomando. Al mio prossimo turno vi descriverò del vostro arrivo in città.

Citazione:@TIPS: Nemas, il cartiglio finale è più carino se accompagnato con un TAG QUOTE, per differenziarlo dal resto del testo. Inserire un Quote richiede pochi secondi e rende il tuo post più ordinato. Ti consiglio (impongo) di usarlo, esattamente come ha fatto Xyz10. ^^



Turnazione:
Nemas
Xyz10
Trova tutti i messaggi di questo utente
28-02-2012, 05:54 PM
Messaggio: #5
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
-parlato-
"pensato"


Con Fobos al suo fianco, Ambrosia camminava indisturbata verso Durenor, ripensando alle informazioni della missione.
Per ottenere il perdono dell'organizzazione, Ambrosia doveva portare a termine questo incarico assieme a Syhlvia.
Ambrosia considerò comunque che non era colpa sua se non era stata messa al corrente del fatto dell'esistenza dei risveglaiti.
Si augurò vivamente che in questa missione il nemico fosse uno yoma normale.
Non seppe ricordare bene da quanto tempo era in viaggio, si augurò di arrivare al più presto.


"due guerriere per affrontare uno yoma.." pensò. "speriamo di non avere problemi durante il tragitto"

volendo sapere di più con chi avrebbe dovuto fare copia si rivolse Syhlvia chiedendo:

-quanta esperienza hai sul campo? per una missione del genere?-

Yoki:0%
Fisico: ottimo
Psiche: pronta per combattere.
Abilità: Percezione yoki (attiva)
28-02-2012, 11:08 PM
Messaggio: #6
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
Citazione:Narrato
~ Parlato
¬ Pensato

Rimase basita per un attimo, prima di cogliere realmente le parole dell’Uomo In Nero.

¬ Coooosa?! Un’incapace? Io?

Conosceva quell’uomo da circa venti secondi, e già non lo sopportava. Classificarla così, senza nemmeno sapere assolutamente nulla di lei, senza nemmeno averla mai vista combattere; no, non poteva accettarlo. Non aveva nessun diritto di dirlo, considerato che aveva soltanto letto l’ultimo rapporto fornito. Che poi, l’ultima missione l’aveva svolta in modo impeccabile, tant’è che si era meritata una bella promozione. Chi era costui per andare contro ad un giudizio dei saggi dell’Organizzazione? Eppure, nonostante la ragazzina pensasse a tutto ciò, non riusciva a non irritarsi per quelle dure e ingiustificate accuse.
La compagna invece sembrò non dare alcun segno di disaccordo. Sì, la compagna. Questa volta pareva che avrebbe fatto coppia con un’altra Guerriera: una cosa che non le era mai accaduta da Graduata. Non la conosceva, comunque, e ad un primo sguardo non aveva nulla di particolare, se non..

¬ Un cane? Ma che diavolo..?

Di nuovo alzò le sopracciglia, stupita. L’altra Guerriera aveva con sé un cane. Non ne capiva l’utilità, ma forse era solo un modo per alleviare la sua solitudine. Decise che prima o poi gliel’avrebbe chiesto: era una cosa curiosa, per una Cacciatrice di mostri.
Lo sgradevole uomo la distrasse dall’analisi della futura compagna, illustrando loro ciò per cui erano state chiamate o, stando alle sue parole, la loro unica possibilità di redenzione: una caccia ad uno Yoma che terrorizzava un villaggio, da qualche parte nelle Terre Centrali. Una settimana di viaggio.
Qualche secondo di silenzio, poi il burbero Cort le sbatté fuori dal suo ufficio, additandole come ‘schifezze’. Obbedì, tentando di non esternare la sua irritazione. Era comunque un superiore, non è che potesse ribellarsi.

[...]

Durenor era una delle prime città dopo il confine con le Terre dell’Est, per cui le due Guerriere – e il cane – dovettero attraversare le lande desolate di Staph, camminando giorni e giorni tra il nulla più assoluto. Un paesaggio davvero emozionante.
Man mano che si avvicinavano al confine, però, le dune e la sabbia lasciavano spazio alle pianure e all’erba, rendendo l’ambiente quantomeno più “umano” e vivibile. Fu forse questo dettaglio a stimolare nella compagna – il cui nome, se ricordava bene gli insulti di Cort, era Ambrosia – un inizio di conversazione. Le chiese semplicemente quanta esperienza di combattimento aveva.

~ Questa è la mia terza missione da Graduata. Attualmente sono la Numero 29. Tu?

Pose una certa enfasi su quell’avverbio: non intendeva rimanere in quella posizione ancora per molto. Doveva dimostrare all’Uomo in Nero che si sbagliava sul suo conto.

~ Che intendi comunque con “una missione del genere”? A me sembra una normalissima caccia.

Le ultime parole famose? Mah.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%.
Stato Fisico: Illesa.
Stato Psicologico: <ul><li> Durante il colloquio con Cort: Irritata, ma obbligata a subire le sue accuse senza poter replicare.
<li> Attuale: Tranquilla.</ul>
29-02-2012, 05:29 AM
Messaggio: #7
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
Il viaggio procede tranquillo, finché non vi mettete a chiacchierare. Sono due parole, certo, ma pur sempre l'inizio di una conversazione! Anzi, non volendo interrompere suddetta conversazione, io, umile Narratore, vi concedo un altro po' di tempo, in modo che possiate fare un altro scambio di battute.

Nel frattempo il cielo sopra di voi si fa scuro: un improvviso vento da meridione, foriero di brutti nuvoloni, è il primo assaggio di una vera e propria tempesta. Poche gocce, inizialmente, poi un forte scrosciare; una pioggia martellante e fastidiosa che riduce ad un fiume di fango la strada che state percorrendo verso Ovest.


Turnazione invariata.


Citazione:@Tips: Nemas, non potresti usare le lettere maiuscole all'inizio delle frasi? Sarebbe carino, anzi, sarebbe proprio il caso. Un Master che legga un post del genere potrebbe pensare che non te lo sei nemmeno riletto per vedere se avevi fatto qualche errore! Non dico di colorarlo tutto per bene come fa il tuo compagno di squadra, però almeno la grammatica rispettiamola, per favore! E se il Master ti chiede cortesemente di sistemarti la formattazione del testo, non ignorarlo, per favore. ^^ Altrimenti finisce tutto in sede finale di valutazione, e io penso che tu voglia avere il risultato finale migliore possibile... giusto? Se hai dei dubbi manda pure un messaggio privato a Cort e discutine con lui... altrimenti sistemati meglio i post da adesso in poi... per favore.
Trova tutti i messaggi di questo utente
29-02-2012, 01:10 PM
Messaggio: #8
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
-Parlato-



-29 hai detto?-
Domandò Ambrosia con una certa sorpresa. Se ricordava ancora bene la graduatoria di Clade, Syhlvia si trovava di un paio di livelli al di sotto di lei.
Quindi anche lei doveva essere dotata di una forza più che siperiore rispetto alla sua?
E aveva svolto meno missioni rispetto a lei, quindi doveva avere qualcosa di speciale.

-Questa per me è la quarta missione! Sono al momento la numero 39- chissa per quanto ancora. Ambrosia fremeva dalla voglia di amazzare gli yoma. Ne aveva bisogno, doveva accumulare più forza se voleva diventare la migliore. Soprattutto ora che sapeva che esistevano i risvegliati.
Se come aveva detto quell'uomo in nero, solo alle più esperte veniva riferito dell'esistenza di quei mostri, allora le migliori affrontavano nella maggior parte delle missioni mostri di quel genere. Che potere superiore avevano le migliori?
Al momento Ambrosia non doveva darci peso, aveva bisogno di tempo, bisognava procedere con calma. Essere avventati avrebbe solo compromesso la propia vita.

-Per rispondere alla tua domanda, hai mai combattuto contro qualcosa di ben più grosso, feroce e potente di uno yoma?- domandò a Syhlvia.
Se non sapeva dell'esistenza dei risvegliaiti avrebbe fatto meglio a dirglielo, forse sarebbe servito a salvargli la vita.

In quel momento Ambrosia notò che il tempo era peggiorato drasticamente, le nuvole si erano accumulate diventando scure.
Improvvisamente una raffica di vento brutale investì Ambrosia, seguita da una pioggia violenta e incessante.
il terreno si fece fangoso dando difficolta a muoversi normalmente.

-Maledizione! Ora sara una vera impresa proseguire- disse irritata.

Yoki:0%
Fisico: Ottimo
Psiche: Desiderosa di amazzare yoma, Irritata dalla pioggia.
Abilità: Percezione dello yoki (attiva, cerchio di percezione intorno ad Ambrosia)
29-02-2012, 10:00 PM
Messaggio: #9
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
Citazione:Narrato
¬ Pensato
~ Parlato

La compagna era la Numero 39: ciò voleva dire che quella con il Numero più basso era Syhlvia, e dunque tecnicamente lei doveva essere la caposquadra. Che in realtà non ce ne fosse affatto bisogno, essendo soltanto in coppia, sembrava non importare.
Ambrosia le pose un’altra domanda strana, forse ancora di più di quella a cui aveva appena risposto.

~ Più grosso, più feroce e più potente di uno Yoma?

Non che dovesse pensarci per rispondere, ma rifletté per qualche secondo su quale poteva essere la creatura di cui parlava.

~ Uhm.. No. Anche se.. c’è stata una volta in cui ho avvertito uno Yoki enorme, ma non ho mai potuto accertarmi di cosa fosse. È stato durante il Test, e Hayez ci aveva detto che solo una vera Guerriera poteva sapere cosa fosse quell’essere.

Fece due più due, e capì che era molto probabile che si trattasse della stessa creatura.

~ Tu ne sai qualcosa, non è così?

Quasi casualmente Syhlvia buttò lo sguardo verso il cielo, e si accorse che alcune nuvole nere decisamente minacciose si stavano addensando. Infatti, nel giro di qualche minuto iniziò a gocciolare, e poco dopo a piovere seriamente, infangando la strada sulla quale camminavano.
Ambrosia imprecò, e francamente anche lei iniziava ad infastidirsi.

~ Anzi, più importante. Che facciamo, cerchiamo un riparo?

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%.
Stato Fisico: Illesa.
Stato Psicologico: Leggermente infastidita.
02-03-2012, 03:46 PM
Messaggio: #10
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
State ancora parlando quando finalmente, occultata dalla fitta pioggia, iniziate a intravedere la cittadina di Durenor; un'ombra scura che si staglia contro l'orizzonte, avvolta dalle cupe nuvole, immersa nel fragore della tempesta.

Allungate il passo e giungete ad un muro di cinta piuttosto alto; un doppio portone, chiuso, vi sbarra la strada. Dopo esservi identificate, alcune sospettose e poco amichevoli guardie si convincono a farvi passare. Ed eccovi arrivate.

Le strade sono deserte - com'è normale, dato il cattivo tempo - e non vi è difficile percorrere la via principale fino alla casa del sindaco, il vostro cliente. La riconoscete subito, perché è l'abitazione più grande e importante, ma soprattutto per la targhetta di bronzo affissa al muro: Municipio. Entrate e venite accolte da un giovane paggio, di appena dodici anni, con un viso tondo e dolce e un caschetto biondo a fungo:

«Mie signore...»

Sembra un po' spaventato; sicuramente non è la prima volta che riceve gli ospiti per conto dell'autorità locale, però non ha mai visto delle donne in armatura, coperte con mantelli pesanti come i vostri, con gli occhi argentati e dagli sguardi così particolari. Cerca di non darlo a vedere, abbozza invece un sorriso forzato.

«... Posso esservi di aiuto?»


Turnazione:
Xyz10
Nemas
Trova tutti i messaggi di questo utente
03-03-2012, 07:31 PM
Messaggio: #11
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
Citazione:Narrato
¬ Pensato
~ Parlato

Non fece nemmeno in tempo a sentire la risposta di Ambrosia, che gli occhi d’argento di Syhlvia intravidero, neanche tanto in lontananza, la sagoma di quella che sembrava una cittadina: era sicuramente Durenor.

~ Lascia perdere la mia domanda. Mi risponderai più tardi, in privato. Ormai siamo arrivati in città, qualche umano potrebbe sentirti e fraintendere.

Non era nemmeno sicura di quale fosse la risposta della compagna, ma qualsiasi fosse, era una cosa grossa: ne era praticamente certa. Poteva anche sbagliarsi, è vero, però era meglio non rischiare. Non voleva che trapelassero certe informazioni: potevano magari allarmare inutilmente uomini che, con tutto quel che era loro successo, probabilmente erano già sulla via della disperazione. No, non doveva accadere. Non in una missione di cui aveva responsabilità.

Giunsero presto ai piedi delle mura difensive: il portone d’accesso alla città era chiuso, e due guardie sbarravano loro la strada. Malfidenti, chiesero alle due ragazze di identificarsi.

~ Siamo due Guerriere dell’Organizzazione. Abbiamo ricevuto una richiesta d’aiuto da questa città.

Dopo alcuni secondi di silenzio, le due sentinelle si convinsero a permettere alle due di entrare: la città era desolata, complice anche la tempesta. Camminarono lungo la via principale ancora per qualche minuto, in direzione del palazzo più grande e più bello della zona. Non potevano sbagliarsi, c’era pure una targhetta con scritto “Municipio” a testimoniarlo, perciò entrarono, e subito un ragazzino venne loro incontro: era poco più che un bambino, ma a pensarci bene non doveva avere molti meno anni di quelli che mostrava Syhlvia.
Chiese, in un modo decisamente troppo cortese – con tanto di sorrisino abbozzato e chiamandole addirittura “Mie signore” - in che modo potesse aiutarle. Non che le dispiacesse essere trattata con tale riguardo, anzi. Solitamente l’accoglienza degli umani era tutt’altro che gentile e rispettosa.

~ Siamo qui per vedere il sindaco. Potresti portarci da lui?

Disse con voce calma, tentando in qualche modo di ricambiare la sua gentilezza.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%.
Stato Fisico: Illesa.
Stato Psicologico: Le piace essere trattata con rispetto, perciò ricambia con gentilezza.
04-03-2012, 10:15 PM
Messaggio: #12
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]

-Parlato-

"pensato"


Alcune luci si stagliano in lontananza. Durenor era in vista.

-Finalmente ci siamo!- disse Ambrosia soddisfatta. -Daccordo ti spiegherò dopo quello che volevo dirti- Aveva ragione Syhlvia. Meglio non farsi sentire da orecchie umane indiscrete.
Giunte davanti alla città, Ambrosia osservò il muro che l'avvolgeva.

"Ninete male per essere una città che si protegge!" pensò con una certa ammirazzione. "Il bersaglio si deve essere mimetizzato per essere entraro qui dentro" pensò infine.

Il portone si aprì mostrando finalmente l'interno della città. Come volevasi dimostrare, le strade erano deserte per il cattivo tempo.
Proseguendo per la via principale, l'obiettivo ora, era di trovare il sindaco.
La cosa non fu difficile. Il municipio era l'edificio più grande di tutti.

-Bene, entriamo!- disse infine.

appena varcate le porte, un' ragazzino di circa 12 anni si fece avanti, accogliendo Ambrosia e la sua compagna.

«Mie signore...» dal tono che aveva, Ambrosia considerò che il ragazzino doveva essere spaventato. Forse era la prima volta che sentiva parlare delle Claymore?
Se non sapeva chi erano, glielo avrebbe spiegato in poi.

«... Posso esservi di aiuto?»
E Syhlvia spiegò infine che dovevano vedere il sindaco.


-Ci avete mandato una richiesta di caccia- disse Ambrosia in tono tranquillo con Fobos al suo finaco. Meglio non spaventare ulteriormente il ragazzino.

-E il sindaco deve darci la situazone attuale-
disse infine Ambrosia



Yoki:0%
Fisico: ottimo. bagnata dalla pioggia.
Psiche: si sente a propio agio dentro al municipio.
Abilita: Percezione yoki (attiva)
07-03-2012, 02:32 PM
Messaggio: #13
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
«Richiesta di caccia.»

Il ragazzino ripete meccanicamente, impallidendo lievemente ma riprendendosi subito. Sorride ancora - sempre in modo forzato - e vi invita a seguirlo. Superata la sala d'attesa, una porta ampia e spaziosa, un corridoio arredato in modo lussuoso e una porticina, eccovi infine nello studio del sindaco: uno spazio piccolo ma accogliente, con un caminetto scoppiettante, un tavolino di legno pieno di suppellettili, fogli e fermacarte, una seggiola con scranno e il sindaco stesso, occupato a scrivere su una pergamena. Vedendovi scatta in piedi e per poco non gli cade tutto dalle mani.

«Signor... sindaco... sono giunti degli ospiti che la cercano... per la caccia...?»

«Sì, sì, le Claymore che avevo fatto chiamare...»

Fa un sospiro e manda via il ragazzino con un cenno; il piccolo non ci pensa due volte prima di sparire, sussurrando un saluto a labbra strette e allontanandosi con passo celere.

«Prego, accomodatevi...»

Ma non ci sono altre sedie sulle quali accomodarsi. Il sindaco si corregge:

«Ah... ehm... fa nulla, resteremo tutti in piedi... scusatemi, ora vi illustrerò...»

«Signor sindaco!!!»


Una guardia irrompe trafelata nella stanza, facendo sobbalzare tutti. Anche lui si spaventa ritrovandosi due guerriere d'innanzi a lui.

«...eh?!»

Bofonchia qualcosa, prima di riprendere:

«Un altro omicidio, signore! In uno dei vicoli che portano alla strada principale. Deve essere stato ucciso stanotte.»

Il sindaco sospira.

«Ci risiamo... la mia città verrà presto distrutta da questi maledetti mostri. Claymore, la situazione è grave, giorno dopo giorno perdiamo qualcuno dei nostri cittadini... la gente ha paura, cerca di vivere in modo normale e di non pensare alle atrocità che si compiono così frequentemente... ma nell'intimità delle loro case piangono e tremano di paura! Siamo maledetti! Dovete assolutamente liberarci da questa sventura!»

La guardia interviene:

«Claymore... dunque siete voi? Dovreste... se mi permettete... dovreste controllare il luogo dov'è morta l'ultima vittima... a meno che non abbiate un altro sistema per indagare...»



Turnazione invariata
Trova tutti i messaggi di questo utente
09-03-2012, 05:19 PM
Messaggio: #14
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
Citazione:Narrato
¬ Pensato
~ Parlato

Il sindaco sembrava addirittura più nervoso del ragazzino che le aveva accolte. Non appena entrarono, infatti, per poco non fece cadere le pergamene sui cui stava scrivendo, e subito dopo fece una piccola gaffe, dicendo alle due Guerriere di sedersi ove, di sedie, proprio non ce n’erano. Syhlvia sinceramente non capiva se egli era in ansia per la loro presenza o era solo tormentato, come tutti presumeva, dallo Yoma che infestava la loro cittadina.
Quando iniziò a parlare, comunque, subito una guardia entrò nella stanza in fretta e furia, facendoli sobbalzare tutti e spaventandosi a sua volta. Una scena piuttosto ilare, se non fosse che ciò che aveva da dire era di tutt’altro auspicio. C’era stata un’altra vittima, uccisa probabilmente la stessa notte. Tutti tacquero un attimo, prima che il sindaco prendesse di nuovo parola, spiegando un po’ la situazione alle due.
Non che disse qualcosa di cui nuovo, anzi, era sempre la solita, drammatica storia. Però qualcosa nelle sue parole attirò l’attenzione della giovane: gli omicidi si verificavano “giorno dopo giorno”. Se non era un’iperbole, la situazione era preoccupante. Un solo Yoma solitamente non agiva così spesso.
La guardia infine consigliò loro di controllare il cadavere dell’ultima vittima: una cosa che avrebbero comunque fatto, dato che era un punto di partenza per le indagini.
Annuì.

~ Ci recheremo lì fra poco. Prima però vorrei farle qualche domanda, signor sindaco. Per esempio, potrebbe dirci quanti omicidi si sono verificati e più o meno da quanto tempo vanno avanti? Ci sarebbe di grande aiuto.

Se non altro, avrebbe permesso di stimare la pericolosità del mostro.
Le domande fondamentali le aveva già poste: se Ambrosia non aveva nient’altro da chiedere, per lei potevano anche saltare subito la parte noiosa e iniziare la caccia.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%.
Stato Fisico: Illesa.
Stato Psicologico: Le parole del sindaco la preoccupano.
10-03-2012, 11:46 AM
Messaggio: #15
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
-Parlato-
"Pensato"

Ambrosia fu sorpresa su come era teso il sindaco.
Non era il tipo di tensione che di solito ha uno per quando vede una Claymore.
Sembrava gia teso di suo il sindaco. Forse stava succedendo gia qualcosa, e gli stava per sfuggire di mano da un momennto all'altro.
Il sindaco aveva detto loro di accomodarsi, e dove poi se neanche c'erano le sedie?
Stava per parlare quando, improvvisamente, entrò una guardia sbattendo rumorosamente la porta, facendo sobbalzare tutti.

-Che cavolo succede?- disse Ambrosia con un sobbalzo per la sorpresa.

La guardia nel vederla all'inizio non proferisce parola.
Alla fine dice al sindaco che un'altro omicidio era avvenuto questa notte.


Il sindaco sospiro dicendo infine:

«Ci risiamo... la mia città verrà presto distrutta da questi maledetti mostri. Claymore, la situazione è grave, giorno dopo giorno perdiamo qualcuno dei nostri cittadini... la gente ha paura, cerca di vivere in modo normale e di non pensare alle atrocità che si compiono così frequentemente... ma nell'intimità delle loro case piangono e tremano di paura! Siamo maledetti! Dovete assolutamente liberarci da questa sventura!>>



"maledetti mostri?"
Questo sconcertò Ambrosia. Dunque allora i mostri erano più di uno, a meno che il sindaco non si stesse sbagliando e potesse trattarsi di un bullimico. Oh forse...
Ambrosia scaccio quel pensiero con forza. No. Non poteva trattarsi di uno di quelli. Soprattutto era impossibile che vivesse dentro una città.

Syhlvia domandò al sindaco le ultime informazioni essenziali per la caccia, Ambrosia rimase in silenzio in attesa pronta per cominciare.



Yoki:0%
Fisico:Ottimo
Psiche: Im attesa per cominciare la caccia. Si domanda se il nemico fosse più di uno. O se invece fosse un bullimico.. o in preda all'ansia un risvegliato.
Abilita: Percezione yoki (attiva)
10-03-2012, 02:16 PM
Messaggio: #16
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
Il sindaco osserva la prima guerriera per lunghi istanti, prima di risponderle:

«Sono state ritrovate già quindici vittime, tutte morte nell'arco delle ultime due settimane. Da quando abbiamo inoltrato questa richiesta di aiuto abbiamo avuto altri tre morti e questa è il quarto. Quindici vittime, dico, ma potrebbero esser di più... perché noi ne abbiamo trovate solo quindici ma abbiamo avuto segnalazioni di sparizioni e ci sono persone i cui corpi non sono stati più visti.»

Li chiama corpi, evidentemente è già convinto che siano morti. Certo, non è una situazione in cui essere ottimisti. Pochi minuti dopo vi trovate nel vicoletto in cui è avvenuto il fatto. La guardia che ha fatto rapporto si è offerta di condurvi sul luogo e vi sta mostrando il cadavere.

«Eccolo, è un poveretto che non aveva più di venticinque anni. Guardate, è ricoperto di tagli su tutto il corpo. Deve essere morto dissanguato. Non è terribile? Il maledetto mostro lo deve aver torturato con una crudeltà indicibile per ridurlo così.»

E infatti il viso è sfregiato e i vestiti a brandelli. Sotto di lui, la strada è rossa del suo sangue, ormai secco.


Turnazione:
Xyz10
Nemas
Trova tutti i messaggi di questo utente
11-03-2012, 04:47 PM
Messaggio: #17
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
Citazione:Narrato
¬ Pensato
~ Parlato

~ Quindici?

Syhlvia rimase sconcertata. Quindici vittime nell’arco di due settimane erano un record: praticamente voleva dire una al giorno. La situazione, tuttavia, sembrava molto più grave di quello che appariva, in quanto c’erano segnalazioni di numerose altre sparizioni.
Tante uccisioni in poco tempo era sempre sinonimo della presenza di più mostri. Il problema era che, stavolta, il numero era troppo elevato e il lasso di tempo troppo ristretto: non riusciva davvero a capacitarsi di quanti Yoma ci fossero in quella città.
Per un attimo, ripensò alle parole di Ambrosia: qualcosa di più grande, più feroce e più potente di uno Yoma. Possibile?

Lasciarono presto lo studio del sindaco, perché in una situazione del genere il tempo era fondamentale, e vennero accompagnati dalla guardia cittadina sul luogo del delitto. Che poi, “delitto” era una parola davvero poco azzeccata: visto lo stato in cui era ridotto il cadavere, forse “barbarica uccisione” avrebbe calzato di più.
Il pover’uomo, infatti, era stato sfregiato ovunque, in particolare sul viso. Giaceva in un’enorme chiazza di sangue, il che faceva supporre – ipotesi che avanzò anche il soldato - che fosse morto dissanguato.
E la cosa non era assolutamente normale.

~ Ambrosia.. non credi anche tu che, in tutta questa storia, ci sia qualcosa che non va? Mi sembra tutto così strano..

A cominciare dall’assurdo numero di attacchi, arrivando poi a questo cadavere così orrendamente torturato, quando per un mostro solitamente era sufficiente divorarne le interiora.
Era anche possibile che quest’uomo, che era giovane e forte, avesse tentato di combattere con il demone; non che potesse riuscirci, intendiamoci, però almeno questa ipotesi avrebbe spiegato tutti quei tagli.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%.
Stato Fisico: Illesa.
Stato Psicologico: Sta esitando, anche se non se ne rende ancora conto.
11-03-2012, 09:40 PM
Messaggio: #18
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
In sole due settimane erano morte quindici persone, contando in più tutte quelle che erano scomparse misteriosamente.

Così tante vittime in così poco tempo.
La situazione era più grave di quel che sembrava.
Ambrosia era tesa.
Era da prima che stava cercando di percepire delle aure ostili nelle vicinanze.
Eppure ancora non aveva avvertito niente.


La guardia si propose di portarle nel luogo dell'ultimo omicidio.
Giunte davanti al corpo, Ambrosia si avvicino al cadavere.
Fobos ringhio alla vista del cadavere avvertendo che qualcosa di minaccioso lì era successo.

-Buono Fobos!-
lo tranquillizzò Ambrosia.

Il cane si rilassò un poco smettendo di ringhiare. Si avvicino alla chiazza di sangue, avvicinando il muso annusò l'odore intorno al cadavere.


Inginoccihandosi, Ambrosia esaminò il corpo nella speranza di trovare un qualche indizio.
La chiazza del sangue era estesa, il viso sfregiato, gli abiti erano fatti a pezzi.
Però... qualcosa non tornava...

«Eccolo, è un poveretto che non aveva più di venticinque anni. Guardate, è ricoperto di tagli su tutto il corpo. Deve essere morto dissanguato. Non è terribile? Il maledetto mostro lo deve aver torturato con una crudeltà indicibile per ridurlo così.»

-Morto dissanguato?- domando Ambrosia confusa alla guardia. -Ma non ha senso?-

Yoma, risveglaiti, bullimici.
Tutti questi mostri avevao in comune di avere un'appetito folle per la carne umana.
Una fame insazziabile, che non lasciava mai un corpo integro.
Allora perchè questo, oltre ad ucciderlo non era stato toccato?

Syhlvia palò ad Ambrosia mostrando il suo disappunto.

~ Ambrosia.. non credi anche tu che, in tutta questa storia, ci sia qualcosa che non va? Mi sembra tutto così strano..

Ambrosia si rimise in piedi guardandola.

-Si Syhlvia!-
Disse Ambrosia. -Qui c'è qualcosa che non mi torna, sono confusa-

Poi ad Ambrosia tornò in mente quello che le era successo al Nord.
In una missione che aveva svolto nel villaggio di Ghial, altre persone lì erano scomparse.
Il responsabile era stato un pazzo umano fissato con la sua opera d'arte.
Questo spiegava il fatto perchè non avesse avvertito yoki intorno se.
Ma comunque qui la cosa era diversa, tante morti in così poco tempo non poteva essere opera di un' umano.

Spostò lo sguardo e si rivolse alla guardia. Meglio chiarire subito questo dubbio che aveva.

-Sentite! Le altre vittime che avete ritrovato? Erano come questa? Cioè le loro interiora, erano divorate?-



Yoki:0%
Fisico: Ottimo.
Psiche: confusa su quello che sta accadendo in città.
Abilità: percezione yoki (attiva-massima estensione)
20-03-2012, 02:22 PM
Messaggio: #19
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
Citazione:Primo obiettivo sbloccato!

Analizzando il cadavere avete capito che c'era qualcosa di strano...


In effetti non sono le ferite che normalmente infliggerebbe uno yoma. Considerando che i loro artigli sono più adatti a perforare o lacerare, questi tagli sembrano invece il prodotto di un'arma da taglio, come un coltello molto affilato. La guardia, perplessa, risponde alla vostra domanda:

«Effettivamente sì... le vittime sono simili a questa. Sono deturpate... ma ora che mi ci fate pensare... no, niente segni di... interiora...»

Si ferma un attimo a riflettere.

«Anche se non le abbiamo trovate tutte. Ci sono casi di sparizioni non ancora confermate, e questo perché non troviamo ogni cadavere. Forse lo yoma mangia solo alcune vittime e si diverte a deturpare le altre!»

Ma voi sapete che questo non è comportamento da yoma. Osservando meglio il luogo del delitto, notate una traccia di sangue a svariati metri di distanza. La raggiungete e scoprite che si tratta di un impronta. Chiunque abbia ucciso quella povera vittima deve aver involontariamente lasciato una traccia. La guardia vi guarda, perplessa, ma voi la ignorate e proseguite nell'indagine e a qualche metro più in là trovate una grata sul pavimento stradale: è un tombino, un ingresso alle fogne della città. Non ci sono altre tracce di sangue, ma qualcuno ha recentemente smosso la grata e ci sono alcuni segni che lo confermano. E Fobos, avvicinandosi, abbaia un paio di volte.


Turnazione invariata.
Trova tutti i messaggi di questo utente
21-03-2012, 08:00 PM
Messaggio: #20
Nascosto nel Buio [Xyz10 e Nemas]
Citazione:Narrato
~ Pensato
¬ Parlato

Anche Ambrosia se n’era accorta: in tutta quella storia qualcosa non quadrava, ma proprio per niente. Dato lo stato in cui era ridotto il cadavere, era più logico pensare ad una disputa tra umani: il tipo di ferite, infatti, non era riconducibile agli artigli dei demoni, che piuttosto perforano, bensì a una qualsiasi arma da taglio.
La compagna espresse quello che era anche il suo dubbio, domandando alla guardia se tra tutte le quindici vittime ve ne fosse qualcuna con le interiora divorate. La risposta dell’uomo, però, fu negativa. Tutti i cadaveri erano ridotti nello stesso, identico modo, con organi interni ancora intatti. C’erano state comunque altre segnalazioni di persone scomparse; forse tra di loro rientravano le vere vittime dello Yoma.

¬ Ma che senso avrebbe? Perché uccidere così tante persone, e perché sfregiarle in questo modo?

L’uomo azzardò un’ipotesi, prima di concludere, dicendo che era possibile che il mostro si divertisse, in qualche modo, a uccidere; Syhlvia tuttavia non ne era affatto convinta. Le suonava più come una specie di copertura, un modo per sviare i sospetti e farli ricadere su un umano qualunque. Ma a che scopo mietere così tante vittime? Ne sarebbero bastate molte meno: anche perché, dopotutto, era proprio per l’alto numero di morti che le Guerriere erano state chiamate.
Non sapeva proprio cosa pensare.

Fece per raggiungere Ambrosia, che si era avvicinata al corpo per analizzarlo meglio, ma nel farlo notò una macchia rossa qualche metro più in là.

~ E quella, che diavolo..?

Superò il pover’uomo e dopo qualche secondo giunse alla chiazza sospetta, che si rivelò essere un’impronta. Sangue. L’assassino – umano o bestiale che fosse – si era lasciato dietro una traccia; alcuni metri più in là, oltretutto, c’era un tombino, la cui grata di ferro era stata forzata neanche tanto tempo prima. Era così che il mostro si era dileguato, era evidente.

La Numero 29 guardò la compagna.

~ Io scendo. Vieni con me?

Non c’era bisogno di ulteriori chiacchiere inutili. La caccia si faceva interessante, anche se entrare nelle fogne di una città non era proprio il suo più grande desiderio.

Citazione:Yoki Utilizzato: 0%.
Stato Fisico: Illesa.
Stato Psicologico: Decisa a inseguire l'assassino.
Questa discussione è chiusa  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)