Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
QUI Per Il Quarantunesimo Capitolo Della Nuova Stagione!
10-11-2019, 12:09 PM
Messaggio: #1
QUI Per Il Quarantunesimo Capitolo Della Nuova Stagione!
CLAYMORE EPISODIO 41 - TROVARE LA FORZA Pt.3


Flashback della battaglia di Pieta. Miria chiama tutte le guerriere, in un momento di pausa in attesa della seconda ondata di Risvegliati.


MIRIA:
(fa vedere loro la pillola per lo Yoki)
Come sapete questa pillola è in
grado di inibire lo Yoki...tuttavia
la nostra forza sarebbe molto ridotta
e non riusciremmo a sfuggire ai Risvegliati...
inoltre credo che non basti nemmeno per tutte.
(la mette sul tavolo e la taglia in due)
Questa sarà l'ultima arma a nostra
disposizione...la useremo solo in caso
estremo...ingerendone solo metà ci
darà la forza sufficente a combattere, ma
saremo fuori dalla percezione dei Risvegliati.
Non so cosa potrebbe succedere, ma...
UNDINE:
Non facciamola troppo lunga,
"comandante", questa è l'unica
soluzione, no? Allora faremo come dici.
(sorriso provocatorio)
Quelle della mia squadra prendano la loro.
CLAIRE:
(guarda Jean)
JEAN:
(guarda Claire e annuisce. Entrambe
vanno a prendere la loro)
HELEN:
(guardando la pillola)
Beh, speriamo che funzioni.


Una volta che Miria è rimasta sola; Flora entra nella stanza.


MIRIA:
Io non so...se funzionerà...
(stringe i pugni sul tavolo)
FLORA:
Quando siamo arrivate qui sapevamo
di non avere alcuna scelta, ora ne
abbiamo una, magari estrema, ma l'abbiamo...è
meglio di essere condannate a morte senza
fare niente. Non so se riusciremo a
salvarci tutte, ma...chiunque si salverà
dovrà sopravvivere fino alla fine, anche
per tutte le altre.
(sorride, porgendole la mano)
MIRIA:
(gliela stringe)
Sì!


Miria, ad occhi chiusi, ricorda quell'avvenimento intanto che le guerriere attaccano, lei compresa. L'attacco combinato delle guerriere che colpiscono i piedi di Cassandra ed Helen che, insieme ad Octavia, attacca il corpo principale, ha effetto. Intanto il gruppo di Divora-Abisso che gli altri Risvegliati stavano combattendo, si ritira; un gruppo va verso Ovest ed una va verso Est. Cassandra torna umana e cade a terra ripensando al proprio passato. Una volta "toccato" il suolo inizia a sgretolarsi. Le guerriere le vanno vicino.


CASSANDRA:
(guardando Cynthia, ripensa alla
ragazzina del proprio passato)
Tu...le somigli molto...
CYNTHIA:
(si inginocchia e le prende la mano)
...
CASSANDRA:
(vede lei in Cynthia)
...
CYNTHIA:
Ora puoi riposare...
CASSANDRA:
(si sgretola del tutto)
...Grazie...
HELEN:
Non ho capito molto, ma...
sembrava felice, giusto?
DENEVE:
A quanto pare, questa guerriera era
amica di qualcuno che somigliava a
Cynthia...oppure era una della famiglia...
CYNTHIA:
(si alza)
...
MIRIA:
In tutto il tempo, l'unica che
non ha mai preso di mira è stata
Cynthia e spesso la guardava...oppure
non la vedeva proprio...anche
se non era del tutto in se.
Nel momento in cui era impeganta a
divorare Octavia non si è curata di altro,
probabilmente è così che ha annientato
Roxanne.
OCTAVIA:
(tornata normale)
E così mi avete usato per batterla...
siete davvero delle brutte persone, sapete?
DENEVE:
Non potevamo certo farci divorare
noi...dopotutto voi siete più forti, no?
HAGEN:
(tornata normale)
Touchè.
Non è un caso se siamo venute qui.
Voi siete le guerriere che hanno saputo
combattere contro l'Organizzazione, a
questo punto si può dire: avete vinto.
HELEN:
Perchè suona così male?
DENEVE:
Perchè ci sono ancora gli Abissali...
HELEN:
Accidenti, a questo non avevo pensato!
HAGEN:
Mh, in realtà ne è rimasto
solo uno, anche se...
CLAIRE:
(pensa)
Priscilla...
MIRIA:
Voi siete venute qui solamente per
guardarci distruggere l'Organizzazione?
Trovo strano il fatto che un gruppo
fornito come il vostro non l'abbia
attaccata prima, dato che volevate
tanto vederla distrutta...
HAGEN:
Quando noi abbiamo "disertato", per
così dire, non sapevamo che l'Organizzazione
sarebbe diventata tanto potente e tantomeno
che avrebbe avuto al suo fianco tante guerriere.
Voi siete state le prime a salvarvi contro
un Abissale...e le prime a decidere di
combattere fino alla fine, siete persino riuscite
ad allearvi con le guerriere, a far cambiare
loro idea, avete sfidato il mondo e siete
sopravvissute. Non potevamo certo
perderci la battaglia finale.
Ma l'Organizzazione...non abbiamo mai
pensato di distruggerla, come non
avremo mai creduto di vederla distrutta.
MIRIA:
(guardando Hagen)
Ragazze, voi tornate a Rabona, un
gruppo di Divora Abisso si è diretto lì.
DENEVE:
E tu cosa farai, Miria?
MIRIA:
Mi assicuro che non vogliano
altro da noi. E poi abbiamo un'altra
missione, giusto Claire?
CLAIRE:
(stringe i pugni)
Sì.
HELEN:
Non perdiamo tempo, allora!


Le guerriere, eccetto Miria, se ne vanno, correndo verso Rabona. Miria, invece, resta lì.
HAGEN:
Un vero capitano che sa caricarsi
il peso delle volontà altrui sulle
proprie spalle...mi ricordi qualcuno.
Ad ogni modo è solo questione di
tempo, quelle ragazze non sono stupide...appena
se ne accorgeranno, non ti lasceranno
da sola. Ormai siete una squadra.
MIRIA:
(mette via la spada e passa oltre loro)
...
(se ne va verso Est)
URANUS:
Se non sbaglio, in quella direzione
vi è la sede dell'Organizzazione...
HAGEN:
Già...e quella è la guerriera
che porrà fine alla sua era.
URANUS:
Sì, ma rimane comunque Quella...
HAGEN:
Tempo al tempo, Uranus.
OCTAVIA:
(se ne va verso Ovest)


Le guerriere, intanto, stanno correndo verso Rabona.


DENEVE:
(si ferma)
...
HELEN:
Ehi, Deneve, che ti prende?
DENEVE:
Credo sia chiaro a tutte ciò che
Miria ha intenzione di fare...
CLAIRE:
In questo momento si sta
dirigendo verso l'Organizzazione, anzi...
a giudicare da quanto è passato, direi che
probabilmente una veloce come lei è
già arrivata.
HELEN:
Eh? Aspettate...dite che è tornata là?!
TABITHA:
E' comprensibile, del resto ha sempre
puntato a quello e siamo già riuscite
ad "impedirglielo" una volta...
DENEVE:
(guardando Yuma, Cynthia e Tabitha)
Voi tre tornate a Rabona, ci saranno
molte guerriere ferite che hanno bisogno
del vostro aiuto. Io ed Helen andremo da
Miria...
TABITHA:
L'ultima volta non sono riuscita a
darle quel pugno...quando la
incontrate sapete cosa fare.
CLAIRE:
...
DENEVE:
(guarda Claire)
Visto com'è finita l'ultima volta vedi
di stare attenta.
CLAIRE:
(annuisce)
...
HELEN:
(si avvicina a Claire)
Se muori...non te lo perdono, Claire.
CLAIRE:
Sta tranquilla.


Il gruppo si divide: Claire va verso Nord; Cynthia, Yuma e Tabitha si dirigono verso Rabona; Helen e Deneve tornano indietro.


HELEN:
(correndo)
Sicura che riusciremo ad arrivare
in tempo?
DENEVE:
(correndo)
Ormai è una guerriera forte.
HELEN:
Di questo non dubito, ma a volte
mi somiglia e questo mi preoccupa.
DENEVE:
Così sai cosa provo io ogni volta.
HELEN:
Ehehehe...


Miria, intanto, è arrivata ed entra all'Organizzazione. Dopo essere entrata fa alcune rampe di scale ed arriva in una specie di cantina.


MIRIA:
E così...questa è l'ultima arma
dell'Organizzazione...
RIMUTO:
(da dietro)
Inutilizzabile, purtroppo...
MIRIA:
(si volta)
Ci sono molte cose di cui
vorrei che mi parlassi...ma ho
una certa fretta.
RIMUTO:
Quando io e Dae trovammo questi
ne rimanemmo impressionati...li
chiamiamo "Risvegliati Originali"...
Dae voleva sperimantare, così decise
di prendere due ragazze di un paese di
Mucha...il risultato fu buono, ma
solo a metà. Successivamente cercammo
creazioni sempre più forti, ma...questi due
rilasciarono il quintuplo delle lance che
voi avete visto...quelle lance infettarono
gli abitanti di queste terre, e così...
MIRIA:
...e così avete creato le "guerriere
Claymore", voi offrivate protezione dagli
Yoma in cambio di denaro.
RIMUTO:
La generazione numero 0 fu la prima, le
guerriere derivavano direttamente da ciò
che vedi, non da comuni Yoma...per questo
sono riuscite ad arrivare fino a qui e sempre
per questo motivo successivamente si è deciso di
utilizzare semplicemente gli Yoma.
Erano diventate un pericolo per tutti, ma noi
avevamo un'arma...un'arma che risiedeva nella sorella
maggiore della numero 1 di allora, solo che
avremmo dovuto aspettare anni prima che
quell'arma si completasse del tutto.
MIRIA:
Parli di Raffaella...
RIMUTO:
Esatto, lei doveva essere la nostra
difesa, ma le cose andarono diversamente
a causa dell'Abissale del Sud e della stessa donna
che l'aveva messa al mondo. Pensavamo che Luisella
stesse facendo ciò che le avevamo ordinato, ma...
quella donna non agisce se non per interesse personale.
Il nostro errore fu quello di fidarsi troppo
dell'altra donna, anche se era solo un essere umano...
MIRIA:
Il vostro errore...è stato quello di considerarci
burattini da usare e gettare via quando non
fanno più comodo...
(sguaina la spada)
RIMUTO:
Tuttavia...anche uccidendo me e distruggendo
tutto questo, non risolverai nulla...
questa è solo una parte di ciò che
abbiamo costruito in tutti questi
anni. Gli "Yoma" che abbiamo
utilizzato per creare le guerriere non
sono altro che parti di queste creature, sono
in parte umani ed ora sono divenuti
parte di questo mondo.
Non c'è modo di fermarli, ci abbiamo
già provato, ma a nulla è servito il
nostro impegno...considerato ciò che
avete fatto per arrivare fino a qui.
MIRIA:
Avete solo utilizzato i nostri
corpi per rimediare ai vostri errori.
Penseremo noi agli Yoma, o a qualunque
altro mostro si imbatta sul nostro cammino,
ma lo faremo a modo nostro.
RIMUTO:
Gli umani non si fideranno mai di
voi, siete anche voi mostri ai loro occhi.
Ci sarà sempre qualcuno che vi si
opporrà, potrebbero essere anche
vostre compagne. Siete troppo
diverse per convivere con chiunque.
Questo cerchio non finirà mai...fino
ad ora gli umani sono rimasti tranquilli
perchè ci siamo stati noi a garantire, una
volta scomparsi noi, loro si troveranno
immersi nella più completa disperazione.
MIRIA:
Ci sono diversi tipi di disperazione.
(sguaina la spada)
Questo è per Hilda e per tutte le
guerriere morte a causa vostra.
(lo attacca)


Intanto; Helen e Deneve sono sulla strada di Miria, ma si trovano davanti una figura.
HELEN:
Che diavolo ci fa lei qui?!
DENEVE:
Non ne ho idea...
KRONOS:
...
HELEN:
(allunga il braccio con la spada
per attaccarla, ma si ferma e lo ritira)
OCTAVIA:
Oh, state tranquille...non vi
farà nulla, a meno che Luisella non
gliel'abbia ordinato, ovviamente.
(arriva da dietro Kronos)
Bene, direi che è ora di passare
all'azione, giusto Kronos?
KRONOS:
(aumenta lo Yoki e si
risveglia, forma grande)
...
DENEVE ED HELEN:
(scioccate)
HELEN:
Ehi...ehi...non era così grande
l'ultima volta che l'abbiamo affrontata...
OCTAVIA:
(si risveglia anche lei)
Da quanto tempo non vedevo
quella forma...
KRONOS:
Non c'è tempo da perdere...
(si abbassa, mettendo giù
la mano)
Sali.
DENEVE:
(sale sulla sua mano)
...
OCTAVIA:
(prende Helen e la mette sulla
propria spalla)
Bene, bene...si parte!
(entrambe le risvegliate corrono
verso l'Organizzazione)
HELEN:
(si tiene alla spalla)
Perchè ci state aiutando?
OCTAVIA:
Niente di personale, mocciose...
anche noi abbiamo un codice
d'onore e questo ci impone di rispettare
guerriere intraprendenti come voi.
DENEVE:
Oppure volete semplicemente
utilizzarci per distruggere l'Organizzazione...
OCTAVIA:
(ride)
Se avessimo voluto abbatterla avremmo
anche potuto farlo, ma una volta disertato
non abbiamo avuto quel desiderio...
probabilmente perchè, al contrario di voi, noi
non abbiamo perso nulla e non abbiamo
nemmeno creato legami così forti...
l'unica cosa che ci ha fatto "tornare insieme" è
stato proprio il fatto di poter ammirare questa battaglia.
Per quello che riguarda me...Kronos, invece,
ha tutta un'altra storia...
KRONOS:
...
HELEN:
Allora spero che lo spettacolo vi sia piaciuto!
(ridacchia)
DENEVE:
Ehi, Helen...siamo arrivati.
HELEN:
Ah...grazie del passaggio, nonne!
Potresti fare così?
(mettendo le dita a V)
OCTAVIA:
(lo fa)
...
Non esiste più il rispetto di una volta...
HELEN:
(prende le dita con le braccia e si catapulta
sul catello dell'Organizzazione)
Andiamooooooooo!
KRONOS:
(si arrampica sul castello e posa Deneve
sulle mura dove è atterrata Helen)
...
DENEVE:
Non mi sento in dovere di ringraziarti, ma
voglio che sappiate una cosa: ogni volta
che ci sarà qualcuno da fermare noi ci
saremo e saremo in prima fila.
KRONOS:
Per farlo dovrete migliorare, però...
(si stacca dalle mura e torna umana)
OCTAVIA:
(torna umana e va a mettersi su un'altura)
Non ci vediamo da tempo, ma...a giudicare
da ciò che hai fatto deve esserci la
mente di Luisella dietro tutto questo.
Una volta uscite da lì...distruggerai
questo posto...
HAGEN:
(arriva insieme a Uranus e Octavai)
Distruggeremo...
OCTAVIA:
(ride)


Helen e Deneve entrano da una porta.


HELEN:
Questo posto è immenso, dove
cavolo la troviamo Miria?
DENEVE:
Al piano di sotto, l'unico yoki che si
riesce a percepire deve essere il suo...
HELEN:
Ah, giusto...


Continuando a camminare, finalmente le guerriere si incontrano con Miria.


MIRIA:
Helen...Deneve...
HELEN:
Miria, che cavolo...!?
DENEVE:
(nota che ha un sacco in mano)
Ci racconteremo tutto strada
facendo, non c'è tempo da perdere!


Intanto che le guerriere escono; Claire ha percepito lo yoki di Priscilla e si dirige da lei. Altrove, però, un altro scontro sta per iniziare.


RAFAELA:
(arriva, impugnando la spada)
...
LUISELLA:
(guarda in alto)
Oggi il cielo è davvero limpido, un
peccato rovinarlo...
(si volta verso Rafaela, alle sue spalle)
Dunque sei ancora viva...
RAFAELA:
Sono venuta a mantenere la mia
promessa...Luisella...




CONTINUA...
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)