Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Questa discussione è chiusa  
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rebecca vs Aracne [Allenamento]
12-08-2015, 04:44 PM
Messaggio: #1
Star Rebecca vs Aracne [Allenamento]
Citazione:Fascia Oraria: Primo mattino.
Tempo e Condizioni: Cielo limpido e clima gradevole.
Combattenti: Rebecca - Aracne.
Elementi particolari Arena: Nessuno.

Una volta che Duncan si è sistemato sugli spalti, a distanza di sicurezza, tutto è pronto per dare il via al combattimento. Cosa che l'uomo in nero fa senza indugiare troppo: - Potete cominciare. - Ordina. 


Turnazione:
- Rebecca
- Aracne
Trova tutti i messaggi di questo utente
13-08-2015, 12:34 PM
Messaggio: #2
RE: Rebecca vs Aracne [Allenamento]
-Parlato-



Rebecca si era come congelata.
Quando aveva inviato una richiesta di combattere, aveva sperato che arrivasse a una guerriera più oh meno del suo livello.
Mai aveva creduto che sarebbe giunta proprio Lei!
Quando era comparsa nel corridoio insieme a Duncan, stentò a crederci!

-Aracne???!!!- la voce di Rebecca era spaccata dal terrore.

Ben poche erano le guerriere, che vivevano abbastanza per vedere una delle prime cinque. Col passare del tempo venivano perfino considerate una leggenda!
Ora davanti a Rebecca la leggenda aveva preso vita.

Aracne la numero quattro.

Era piuttosto bassa rispetto a Rebecca, e il suo aspetto non era così terrificante. Ma la numero trentotto, percepiva una potenza terrificante e spaventosa provenire da lei.
Aveva davanti a se un autentico mostro.
In un primo momento, una metà del cervello di Rebecca pensò subito a buttare la spada e arrendersi, ma l'altra metà le diceva che un'occasione così non l'avrebbe più avuta.
Vedere da vicino il potere che possiede una delle prime cinque.
Un allenamento al quanto insolito...

-Quale onore! Aracne numero quattro!- Benché cercasse di avere una voce tranquilla non ci riuscì.
Rivoli di sudore freddo le colavano sulla faccia.


Duncan si mise seduto su uno degli spalti, e disse semplicemente che potevano cominciare.


Dato che era inutile trattenersi, Rebecca, decide di fare sul serio fin da subito.
Per Aracne sicuramente non sarebbe cambiato nulla, ma lei doleva vedere con i propri occhi.
La numero trentotto senti le vene sul suo volto pulsare orribilmente.
Piegando le ginocchia infine scattò.
Fiondandosi direttamente su Aracne, cercò di fare una finta, per poi scattare di lato a sinistra, saettando la spada partendo dal basso verso l'alto.



Yoki:20%

Fisico: ottimo, vene pulsanti intorno al volto leggermente deformato. Iridi dorate.

Psiche: Terrorizzata nel avere davanti una delle prime cinque e non sa come comportarsi. Reebcca decide comunque di agire per vedere con i propri occhi, quanto Aracne possa essere forte.

Abilità: Percezione yoki attiva concentrata su Rebecca.

[Immagine: 33ubrbq.jpg]

Tenendola nella sua mano, lei lo guarda con occhi rossi pieni di comprensione.
I loro occhi si trasmettono qualcosa di silenzioso, che solo loro sanno.

Trova tutti i messaggi di questo utente
13-08-2015, 11:14 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 13-08-2015 11:28 PM da Aracne.)
Messaggio: #3
RE: Rebecca vs Aracne [Allenamento]
Primo turno per Aracne


Duncan... Duncan... Duncan... Duncan... Duncino... Duncino... Duncino... Duncuccio... Duncuccio... Duncuccio... Dunci... Dunci... Dunci... Ehm... Eeeeee... Dunciurello?
Niente da fare, per quanto ci provi la piccola guerriera non riesce proprio ad attirare l'attenzione del misterioso uomo incappucciato! E lei che voleva così tanto chiedergli che faccia nascondesse sotto quel cappuccio da seguirlo da quando l'aveva visto nei corridoi - circa tre minuti prima - fino ad ora! Poi, all'improvviso, Duncan si ferma. E lei, come da copione, gli va platealmente a sbattere addosso, avendolo pedinato a meno di due centimetri di distanza per tutto il tempo. 
Ahia! Duncinello, che fai? Hai deciso di mostrarmi la tua faccina? Eh?
Ma no, ancora una volta le sue speranze sono vanificate: ha solo individuato una guerriera che aspetta in arena e vuole farla sfidare proprio ad Aracne! 
EEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEH??!?!?
Lo strepito probabilmente sarà giunto alle orecchie di ogni singolo Uomo in Nero, novizia, guerriera, accolito e animale nel Quartier Generale, ma a lei non interessano certo simili dettagli. Mette un broncio epocale e inizia a pestare i piedi a terra come una bambina viziata a cui sia appena stato negato un favore.
Io non voglio sfidare quella là. Voglio vedere la tua faccia, Dunciccia.
Poi, mentre incrocia le braccia per sottolineare la sua indignazione, ecco l'illuminazione. La sinistra cerca di sbattere sulla fronte per far capire l'idea geniale, ma è ostacolata dalla sua gemella e finisce per dare una pacca sulla spalla a quella dannata rompiscatole. Poco male, il piano è in moto.
Ecco! Se la batto mi mostri la tua facciolina, capito? Sì? Perfetto.
Non ha ricevuto risposta, in realtà, e nemmeno le interessa. Sposta gli occhi su Rebecca, anzi, su ogni parte di lei alternativamente, freneticamente, senza sosta. Nel frattempo saltella, come se facesse riscaldamento. In realtà è solo una sorta di tic: le sue gambe semplicemente non vogliono saperne di star ferme.
Ma le avete tutte così grandi?
E' infine il commento, tagliente e innocente al tempo stesso. Segue un'alzata di spalle.
Non importa, ora ti stendo così posso vedere il faccione di Duncirone. Sì.
L'altra intanto la saluta in modo strambo, suscitando una risatina.
Sei strana. Magari te la taglio, la lingua. Hihihihi. Posso, Duncivaldo?
Con questo, scatta a recuperare un'arma. Insomma, non pretenderanno che si batta disarmata, no? Torna immediatamente alla posizione di partenza e aspetta. Be', quasi. Aspetta quel tanto che le permette il suo cervello iperattivo, cioè meno di due secondi. Dopodiché semplicemente corre. Corre verso Rebecca, la spada tenuta a due mani orizzontale all'altezza del proprio seno... se esistesse. Considerazioni maliziose a parte, dovrebbe essere abbastanza alta da centrare l'avversaria allo stomaco, se tutto va come previsto. Magari farle fare una bella capriola. Sì, una capriola sarebbe divertente. Niente Yoki. Per ora. Non servirà mica, contro una così, no?
Trova tutti i messaggi di questo utente
14-08-2015, 02:38 PM
Messaggio: #4
RE: Rebecca vs Aracne [Allenamento]
Nonostante trovarsi di fronte ad Aracne la terrorizzi, Rebecca decide di provare comunque ad attaccare, se non altro per misurare di persona il divario che esiste tra lei e la numero 4 in graduatoria. La numero 38 scatta allora verso Aracne con l'intento di provare ad ingannarla con una finta, ma non fa che pochi metri in quanto la numero 4 la anticipa piombandole addosso con incredibile rapidità, centrandola allo stomaco con la spada da allenamento che brandisce a due mani parallela al terreno. L'Impatto è molto violento, e nonostante Aracne sia uno scricciolo è Rebecca, colta in contropiede, ad avere la peggio, finendo per ruzzolare all'indietro di un paio di metri e ritrovandosi poi seduta per terra e con un gran mal di pancia [ferita contundente (botta): Media]. Non ha avuto neanche il tempo di provare ad eseguire la sua finta. 

Duncan, dagli spalti, osserva senza fare commenti. E' ovvio che una numero 38 sia in enorme difficoltà nel doversi misurare con la numero 4. Non potrebbe essere altrimenti. L'Uomo in nero è curioso però: Rebecca vorrà continuare il duello, o ne ha già avuto abbastanza? E l'imprevedibile Aracne, che intenzioni avrà? 



Turnzione Invertita:
- Aracne
- Rebecca
- Master
Trova tutti i messaggi di questo utente
14-08-2015, 08:11 PM
Messaggio: #5
RE: Rebecca vs Aracne [Allenamento]
Secondo turno per Aracne

Rebecca viene presa in pieno e rotola per terra, finendo seduta qualche metro più in là. Aracne, un po' spiazzata dal risultato - prevedibile? - del suo attacco, rimane immobile per un paio di secondi, prima che la sua mentalità torni a farsi sentire.
Uh... beeeeeello! Ora lo faccio anche io!
E con questo si esibisce in una serie di capriole all'indietro, ritrovandosi infine seduta con la spada tra le mani e un sorriso stampato in volto. Evidentemente ha preso il ruzzolone dell'avversaria come un gioco, ma improvvisamente scatta in piedi, ricordando una cosa!
Ehi! Ma ho già vinto? Che noia... Dunciarliero, ora devi farmi vedere la tua faccicciccina. 
E si gira verso l'Uomo in Nero, ignorando completamente la povera Rebecca. Ovviamente non è assolutamente in grado di attendere la replica ferma e zitta, quindi inizia a saltellare sul posto, poi avvicinandosi a Duncan e girandogli intorno, senza minimamente badare al fatto che si trovi sugli spalti.
Fai vedere. Dai. Su. Forza. Avaaaanti... per favore... fammi vedere. Mostra. Su. Dai. Dunciallegro, coraggio! Cosa sarà mai? Eh? Eh? L'ho sconfitta. Fammi vedere. Vuoi che la stenda proprio per terra? Sì? No? Forse? Va bene. Aspetta qua. Torno subito. Poi mi fai vedere, però, sì? Capito? Bene. Ciao.
A ogni interruzione la piccola guerriera cambia posizione, cercando di trovare un'angolazione adatta a spiare sotto il cappuccio. Alla fine, senza essere giunta a capo di alcunché, torna a fronteggiare Rebecca, un lieve sorriso in faccia, la spada puntata e la testa sollevata. Vorrebbe sembrare un'eroina delle leggende o qualcosa del genere, ma data la sua figura esile con le trecce scompigliate pare solo una ragazzina con un bastone troppo grande. Con la differenza che quella è una spada vera, e il suo braccio non trema vistosamente al solo tenerla alzata.
Forza, su, alzati. Devo metterti a dormire. Così Duncamico mi mostrerà la sua facciolina. Sì, sì.
L'illusione creatasi, qualunque fosse, viene disintegrata dal discorso, che probabilmente ha senso solo per lei. E ovviamente dal fatto che ora è Rebecca a sorbirsi il continuo punzecchiamento della numero quattro, che, impaziente, le gira intorno urlandole nelle orecchie nell'assurda speranza che questo l'aiuti a rialzarsi più in fretta.
Dai. Dai. In piedi. Forza. Su. Alzati. Cammina. Corri. Vola! VOLA! No, uh... non sai volare, vero? O sì? AH! Sai volare? Vola! No? Basta che ti metti su, allora. Dai. Avanti. Non ho tutto il giorno. Voglio vedere quel faccione ciccione. Stai già dormendo? Perché dormi seduta? Sei strana. Hihihi. 
Solo nel caso la sua avversaria riesca a rimettersi in piedi la lascerà in pace, allontanandosi un po' per preparare un attacco.
Allora.
Inizia a pianificare, misurando l'arena a grandi passi con la spada su una spalla.
Ora tu stai ferma lì!
Esclama rivolta a Rebecca, piroettando per avere il corpo nella sua direzione e allungando in avanti la mano libera spalancata.
Io mi avvicino....
La mano mima una camminata, anche se probabilmente la piccoletta intende correre.
Ti do una bottarella con questa....
La mano schiaffeggia l'aria, mentre Aracne mostra la spada come se Rebecca non sapesse di cosa si tratta.
Tu cadi per terra....
La mano si rovescia sul dorso e si finge morta, finché la claymore non le si abbatte sopra con l'ultima frase.
E io vedo la faccinella di Duncibigio. Bel piano, vero?
Chiunque supponga che la piccoletta si aspetti una risposta non la conosce: detto fatto, il piano geniale è già in corso d'opera. Chissà se andrà davvero a finire come previsto....
Trova tutti i messaggi di questo utente
15-08-2015, 04:40 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 15-08-2015 04:41 PM da Nemas.)
Messaggio: #6
RE: Rebecca vs Aracne [Allenamento]
-Parlato-

Pensato

Nel momento in cui Rebecca scattò verso Aracne per eseguire la sua finta, la piccola numero 4 la anticipa seduta stante.
Mostrando una velocità impensabile, si fiondo contro Rebecca colpendola alla pancia con la spada.
Un urto violento, scaravento via la numero 38. Mentre il terreno sotto di lei spariva, per Rebecca il tempo nella sua mente sembrava essere rallentato:

E' così quindi! Questa è la forza di una delle prime cinque?? Impensabile!? 

Il colpo di Aracne fu così violento da far volare via Rebecca facendola ruzzolare di alcuni metri.
Ritrovandosi a sedere, Rebecca si avvolge con le mani lo stomaco, tossendo per il dolore.
Un altro punto che Rebecca aveva scoperto; era che Aracne era completamente svitata.
Non ci voleva molto per capirlo, il discorso che aveva fatto era già sufficiente.
Cercando di tirarsi su, Rebecca cercò di pensare a una nuova strategia.
Provare a riattaccarla era inutile, era il caso ora di provare a scappare da lei.
Rebecca rilascio il proprio yoki fino al limite del suo controllo.
Il suo volto cominciò a deformarsi, la bocca si irti di zanne, il corpo pulsava gonfiandosi  in modo grottesco.

Orribile! Cercherò di farlo il meno possibile!

-Prova  a prendermi prima!-

Girandosi di scatto, la numero trentotto corse più veloce che poté per distanziare Aracne.
La strategia di Rebecca, consisteva per vedere se la sua velocità attuale, le permetteva di tenere testa a quella di Aracne eseguendo poi degli scatti ad angolo per schivare l'avversaria.



Yoki:40%

Fisico:  ferita contundente alla pancia (botta): Media
Iridi dorate. Gonfiamento muscolare di tutto il corpo, viso deformato irto di zanne.

Psiche: Rebecca ha un assaggio del divario enorme che c'è tra lei e Aracne. Per quanto la numero 4 sia potente, è intenzionata a capire se c'è qualcosa con cui le può tenere testa.


Abilità: Percezione yoki passiva.

[Immagine: 33ubrbq.jpg]

Tenendola nella sua mano, lei lo guarda con occhi rossi pieni di comprensione.
I loro occhi si trasmettono qualcosa di silenzioso, che solo loro sanno.

Trova tutti i messaggi di questo utente
17-08-2015, 10:03 AM
Messaggio: #7
RE: Rebecca vs Aracne [Allenamento]
"Prova a prendermi prima!" ha detto Rebecca, come se per Aracne acchiapparla fosse qualcosa di più che una mera formalità. La determinazione a non arrendersi della numero 38 è ammirevole, ma sembra proprio che la ragazza non abbia ancora compreso del tutto l'abissale differenza che c'è tra lei e la numero 4. Aracne infatti, pur partendo in ritardo per essere rimasta ferma per qualche secondo ad osservare Rebecca con disappunto (in quanto la ragazza non ha seguito il suo piano che prevedeva restasse ferma a fare da bersaglio immobile) ci mette un attimo a materializzarsi alla spalle della guerriera in fuga, del tutto incurante dei tentativi di Rebecca di seminarla con dei cambi repentini di direzione che non sembrano avere alcun effetto su di Aracne. Agli occhi della numero 4 infatti Rebecca appare così lenta (nonostante l'altra si stia davvero impegnando dando fondo alle sue energie) da risultare persino noiosa. 

La numero 4 ha così gioco facile nell'atterrare Rebecca con un colpo di spada alla schiena, mollandogliene subito dopo un'altro quando è a terra per chiudere la partita, come da programma [Ferita contundente (botta): Media]. - Basta così, ho visto abbastanza. - Interviene a quel punto l'uomo in nero - La vincitrice è Aracne. - Dichiara Duncan con un tono ufficiale. C'erano forse dei dubbi? Come se la numero 38 avesse avuto davvero qualche speranza di battere la numero 4! Duncan lo sapeva benissimo anche prima di iniziare, e infatti glie la aveva mandata contro solo per distrarre la pestifera Aracne. Ma Rebecca non era durata molto come diversivo, e perciò era diventato inutile continuare in quel pestaggio a senso unico. 

A quel punto, Duncan si alza e se ne va dileguandosi oltre una porticina laterale, subito inseguito da Aracne che ancora non ha desistito dal suo proposito di vedere in volto "Duncinello", lasciando sola la dolorante Rebecca, che allora non può far altro che ritornare mestamente al dormitorio per riposarsi.


Rebecca ha diritto ad un ultimo post conclusivo.
Trova tutti i messaggi di questo utente
17-08-2015, 05:03 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 17-08-2015 05:03 PM da Nemas.)
Messaggio: #8
RE: Rebecca vs Aracne [Allenamento]
Pensato


Per alcuni secondi Rebecca pensò di essere riuscita a equivalere in qualcosa con Aracne.
Ma la sua felicità durò poco.
Aracne le si materializzò all'istante alle sue spalle colpendola alla schiena, facendo crollare a terra la numero trentotto per poi finirla con un secondo colpo, immobilizzandola a terra.
Duncan, disse semplicemente che lo scontro era finito.
L'uomo in nero si allontanò seguito infine da Aracne.
Rimasta sola, Rebecca, si tirò su a fatica.
Dolorante e pestata, si mise a sedere abbassando gradualmente  il suo yoki.
Aveva scoperto infine il divario che c'era tra una guerriera normale con una fuoriclasse.
Ora sapeva che se avesse avuto la fortuna, oh più che altro la sfortuna, di incontrare una delle prime in graduatoria, soprattutto Aracne, sarebbe dovuta scappare e nascondersi.

Stare alla dovuto distanza dalle prime cinque sul campo di battaglia


Mettendosi in piedi, Rebecca usci dall'arena per cercare un posto tranquillo per riposarsi, preparandosi per la prossima missione.


Yoki:0%

Psiche: non è delusa per avere perso, Rebecca sapeva dall'inizio, che avrebbe perso. E' comunque sodisfatta dello scontro per avere scoperto il grande divario con una delle prime cinque.

Fisico: ferita contundente alla pancia e alla schiena (botta): Media

Abilità: percezione yoki passiva

[Immagine: 33ubrbq.jpg]

Tenendola nella sua mano, lei lo guarda con occhi rossi pieni di comprensione.
I loro occhi si trasmettono qualcosa di silenzioso, che solo loro sanno.

Trova tutti i messaggi di questo utente
17-08-2015, 06:00 PM
Messaggio: #9
RE: Rebecca vs Aracne [Allenamento]
Sessione di Allenamento Terminata.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Questa discussione è chiusa  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)