Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Questa discussione è chiusa  
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rosso Malpelo [Hankegami]
21-03-2011, 11:35 PM
Messaggio: #1
Rosso Malpelo [Hankegami]
Rosso Malpelo
Isolazione totale.


Prima un’eccitante escursione fra le lande desolate dell’Est; poi una tenera passeggiata in compagnia per le Terre dell’Ovest e, adesso, ti attende un bel viaggio fra le terre più ambite del continente: le Terre Centrali.
Ogni buona persona, specialmente una ragazzina sognatrice di sedici anni, adorerebbe fare un viaggio esplorando così tanti posti verdi ed allegri!

Purtroppo, non è il tuo caso visto che muoverti e separarti da un insieme di pagine, il tuo libro, e muovere le gambe per svolgere compiti rischiosi di cui non ti interessa nulla è, effettivamente, una scocciatura e questa nuova escursione non è certo da meno.

Ma d’altra parte che potevi fare? Gli ordini son pur sempre degli obblighi e sei costretta ad ubbidire con la sola consolazione che appena finisci, potrai ritornare al tuo amato libro.
Van Eyck non ti ha detto nulla di speciale, sai solo che devi marciare fino ad un villaggio disperso di cui si sa poco o nulla ed uccidere uno yoma; dovresti ormai essere vicina e, dall’ambiente circostante che hai veduto, dovresti intuire il fatto che questo posto sarà disperso fra gli alberi e che sarà difficile da trovare.
Ad aggravare la situazione è anche il tempo, a te avverso: è notte, e conseguentemente la visibilità è ridotta, e come se non bastasse si è da poco alzata una fitta nebbia.


Dovrai trovare la strada, in un modo o nell’altro.



Turnazione:
Hankegami
Master


Condizioni Metereologiche:

Notte; frequenti banchi di nebbia - Difficoltà visive.
22-03-2011, 06:46 PM
Messaggio: #2
Rosso Malpelo [Hankegami]
Citazione:"parlato"
pensato
Mettendo di volta in volta un passo davanti all'altro per continuare ad andare avanti, Divina proseguiva svogliata per una stradina di terra battuta dispersa tra la boscaglia campagnola: mai che la lasciassero in pace, mai che la smettessero di farla girare come una trottola.
L'uomo in nero - la numero 30 credeva fosse un altro rispetto a quello che le aveva preso il libro (almeno le pareva più basso), ma non ne era sicura (quei tuzi erano tutti uguali, come le ragazze laggiù) e comunque non le interessava - le aveva indicato sulla cartina un punto inutile in una zona inutile e perdipiù lontana: se voleva tornare indietro, doveva ammazzare uno Yoma laggiù.

Ma dican, che volean dileggiare! Prima rapiscon lo libro mio caro, e potea non le lo lascian amare!!

Che andassero loro a lavorare, piuttosto!
Offesa, Divina alzò il suo sguardo malinconico per controllare se stava andando nella giusta direzione... ma vide solo un cielo scuro e nebbioso.

... Ma ov'è ito, lo Sole diurno?

Ci mise un attimo per capirlo, ma alla fine comprese: cammina e cammina, s'era fatta sera. A Divina la situazione non piacque affatto.

... Per Dio, anche gli astri, ora, se deverton a darme noia?!

Se lei aveva bisogno di luce, che stesse su ancora un pò, il Sole! Ma chi si credeva di essere?
Divina attese qualche attimo ferma, forse in attesa che la stella per eccellenza rispuntasse: inutile; alla fine, quindi, dovette posare lo sguardo a terra.

Ah, marrano! Ed or, che faccio? Ispero almen d'esser giunta a quello loco certe casso!1

Riprendendo a camminare, Divina prese quindi a guardarsi intorno alla ricerca d'un villaggio nei paraggi.


Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Arrabbiata con Van Eyck ed il Sole tramontato, prende a cercare il villaggio perchè non può far altro a quel punto
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)

___________

Di queste case
Non è rimasto
Che qualche
Brandello di muro
Di tanti
Che mi corrispondevano
Non è rimasto
Neppure tanto
Ma nel cuore
Nessuna croce manca
E’ il mio cuore
Il paese più straziato
Trova tutti i messaggi di questo utente
22-03-2011, 10:04 PM
Messaggio: #3
Rosso Malpelo [Hankegami]
Non hai idea da quanto il giorno abbia lasciato spazio all’imbrunire della sera; è certo, però, che da quando te ne sei accorta sia passato un certo lasso di tempo che, ad essere gentili, non si può definire di breve durata. A questo punto, la noia di camminare, dovrebbe averti già accolta e quel che è peggio è che fra i nebbioni e fra la notte non distingui la strada da percorrere a quella fuorviante.

All’improvviso, ma neanche più di tanto, qualche alberello ti ostacola la strada: è strano, che sulla via di terra battuta, vi sia cresciuto un albero. E purtroppo non è neanche l’unico!
Ahimé, ti sei proprio persa!
Presto il terreno, reso soffice dall’erbetta, diventa molle ed impastato: non solo ti sei persa ma sei finita anche in una palude puzzolente!
Eppure, qualcosa, si fa notare fra gli spessi banchi di nebbia: è una luce, fioca, ma è pur sempre una luce.



Puoi continuare a vagare per il pantano priva di una meta, oppure sperare che quella luce sia il villaggio che tu cerchi.
23-03-2011, 05:13 PM
Messaggio: #4
Rosso Malpelo [Hankegami]
Citazione:"parlato"
pensato
Il clangore metallico contro il legno fece aggrottare le sopracciglia a Divina: chi l'aveva colpita?
La Guerriera si guardò intorno, distogliendo lo sguardo dal panorama nebbioso, e vide un grosso albero davanti a sè: che ci faceva lì?

... Pur te, a tagliarme la strada?

Screanzato.
Ignorandolo, Divina lo scartò di lato... quasi per finire addosso ad un altro albero; indispettita, la piccola Claymore si guardò intorno: era pieno d'alberi.

... Ma cos'è, di Bet l'ostil boscaglia ch'inimica avanza contra mura?1

Qualunque cosa fosse, era ben decisa a darle fastidio. Come se non fosse lei la protagonista!
Decisa a proseguire, Divina tirò dritta fra quegli alberi, finchè il rumore dei suoi piedi non fu più solido e sordo ma acuto e molliccio; dato che ciò non le era d'ostacolo, Divina lo ignorò, proseguendo per la palude come se niente fosse.
Ad un certo punto, una luce tra le nebbia catturò la sua attenzione; nel vederla, la Guerriera avrebbe voluto come stirare i muscoli facciali, ma come al solito non lo fece.

... Ah, civico lumine de' lanterna! Iusta narratione, è or che prenda!

Affatto dubbiosa che quella luce potesse non essere del villaggio di cui era in cerca, Divina marciò nella direzione del fioco bagliore con passo deciso.


Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Offesa dagli alberi che le sbarrano il passo ma neanche accortasi poi della palude, si rallegra nel vedere una luce in lontananza
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)


___________

Di queste case
Non è rimasto
Che qualche
Brandello di muro
Di tanti
Che mi corrispondevano
Non è rimasto
Neppure tanto
Ma nel cuore
Nessuna croce manca
E’ il mio cuore
Il paese più straziato
Trova tutti i messaggi di questo utente
25-03-2011, 05:58 PM
Messaggio: #5
Rosso Malpelo [Hankegami]
E così, la piccola ragazzina, ha dunque deciso di correre dietro la luce speranzosa, anzi decisa, di trovare in essa il famigerato villaggio.<?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" /><oTongue></oTongue>
Ma quanto è vana la speranza umana? <oTongue></oTongue>
Ciò a cui Divina corre in contro altro non è che una luce qualsiasi, di una qualsiasi lanterna appoggiata sopra di un tronco d’albero segato ormai da tempo. <oTongue></oTongue>
Anzi! Tanta è la determinazione della piccola Guerriera che sia la direzione giusta, tale da non farla accorgere del pantano, che ben presto l’acquitrino giunge alle ginocchia di Divina.<oTongue></oTongue>
<oTongue></oTongue>
Se non altro, la luce della lanterna, dirada un po’ quella fastidiosa nebbia donando agli occhi della Claymore un più ampio campo visivo facendo vedere senza mezzi termini l’acqua sporca, il tronco, gli spessi alberi e… Una bambina, sicuramente più piccola di Divina, immersa anch’essa nell’acqua.
Anzi, questa pare proprio divertirsi ad essere lì in mezzo perché sembra calpestare l’acqua ridendo di gran gusto.<oTongue></oTongue>
Certo: ci sarebbe da chiedersi perché a quest’ora della notte una bambina stia giocando all’interno di un posto tanto malsano, eppure lei sembra divertirsi tanto.<oTongue></oTongue>
<oTongue></oTongue>
Non appena la bambina scorge Divina sembra impazzire di gioia: inizia ad agitare la manina in segno di saluto e con tono psicopatico urla: « Ehi ciao! Ciao amica mia! » contenta come non mai si china, intenta a prendere qualcosa, e ti corre incontro con qualcosa di nero e flaccido fra le mani. Appena ti è abbastanza vicina, ti dice: « Vuoi comprare delle sanguisughe? Appena pescate! Sono perfette, guarda! » Ciò detto ti fa esaminare le sanguisughe in questione: schifose al punto giusto; si stanno evidentemente dimenando e, alcune, non stanno perdendo tempo con il ‘mordere’ la mano della bimba.
Nel frattempo, la ragazzina, girandosi a destra e sinistra, ti dice a tono basso (quasi fosse un segreto): « Sono ottime per i salassi… Lo dice il medico! Ti faccio prezzo speciale se vuoi. » <oTongue></oTongue>
Cosa farai, Divina, con questa ragazzina?<oTongue></oTongue>
26-03-2011, 05:47 PM
Messaggio: #6
Rosso Malpelo [Hankegami]
Citazione:"parlato"
pensato
Divina, continuando ad ignorare il livello dell'acqua fetida che aumentava via via che avanzava, raggiunse presto la fonte della luce, una semplice lanterna posta su il tronco tagliato d'un albero.
Nell'accorgersene, Divina aggrottò le sopracciglia, seccata.

Ah, sordido lume! Perchè me tradìa in tal guisa, e così m'illudesti? Ahimè, or com'io retroverò la via?

Il fatto che si fosse comunque persa non contava, ovviamente: lei doveva giungere al villaggio, e ci sarebbe giunta.
Sulle prime, la Guerriera era tanto presa a tener il broncio alla lanterna che non s'accorse della bambina che la salutò e s'avvicinò: perchè interessarsi ad un inutile elemento del paesaggio?
Solo quando la piccola le ficcò davanti agli occhi le sanguisughe - che Divina osservò nutrirsi della mano della bimba con un certo interesse - non potè più ignorarla.

...Uh? Parean como poppanti al seno...

Si ricordava di averne viste, di donne con bimbi al seno. Non dove viveva con il libro, però. Strano, perchè le pareva d'essere sempre vissuta lì.
Comunque fosse, Divina alzò lo sguardo per vedere se la mano-poppa apparteneva ad una donna, ma ne rimase delusa: era piccola, una bambina. Inutile, insomma.

... Certe semper abunda gente cassa. Ma su, deb'io cercar laboreo loco, non curarme d'inutile comparsa.

Ecco, come fare? Inutili esseri: la disturbavano e neanche avevano la decenza d'essere facilmente raggiungibili, o all'occorrenza diventarlo!
Ragionando, si ricordò che le persone, per quanto inutili, potevano parlare: quindi quella bambina poteva rispondere alle sue domande - il fatto che finora avesse parlato non era un indizio sufficiente, per Divina -; deciso quindi di fare un tentativo, la piccola Guerriera aprì bocca guardando la raccoglitrice di sanguisughe.

"Ov'è locata, la villa ch'io cerco?"

Perchè naturalmente non esistevano altri villaggi al mondo. Almeno finchè non avesse finito la missione, poi sarebbe potuto tornare nel nulla da cui era giunto.



Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Dapprima offesa dalla lanterna, nel vedere la mano della bambina ha ricordi d'infanzia; compreso poi che la piccola potrebbe aiutarla, torna alla consueta apatia
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)

___________

Di queste case
Non è rimasto
Che qualche
Brandello di muro
Di tanti
Che mi corrispondevano
Non è rimasto
Neppure tanto
Ma nel cuore
Nessuna croce manca
E’ il mio cuore
Il paese più straziato
Trova tutti i messaggi di questo utente
28-03-2011, 06:12 PM
Messaggio: #7
Rosso Malpelo [Hankegami]
La bambina, scontenta, lascia andare le sanguisughe dalle mani; è visibilmente offesa dal fatto che tu abbia deciso di non comprarle e quindi non vede più l'utilità nel tenerle.
Fatica un po' a togliersele dalle mani, visto che alcune avevano già iniziato il loro lavoro, ma finito il difficile compito trotta tutta contenta sino alla lanterna per poi tornare indietro, da te.
Ora che ha la luce sotto il mento puoi notare il suo aspetto: capelli rossi, tagliati e somiglianti a della paglia, naso schiacciato e gote disseminate da tanti piccoli puntini rossi: le lentiggini.

Ora ti sorride, sembra contenta, e come se avesse dimenticato il torto che le hai inflitto prima esclama: « Oh Giorgina, come fai a dimenticarti di cose così semplici? Vieni, che io ti accompagno! » Entusiasta di prende per il braccio e camminando con andatura buffa fa per tirarti con lei verso ciò che, presumibilmente, è il villaggio che stavi poco prima cercando.
29-03-2011, 03:39 PM
Messaggio: #8
Rosso Malpelo [Hankegami]
Citazione:"parlato"
pensato

Naturalmente, dopo averla fatta attendere un pò per fare chissà cosa con le mani - qualcosa d'inutile, ad ogni modo -, la bambina andò a prendere la lanterna e disse a Divina che l'avrebbe accompagnata. In realtà disse pure altro, ma la Guerriera sapeva bene che ogni cosa che non le interessasse era superflua, quindi inutile prestarci attenzione.

Bene: irò laggiù, infine. Certe narration non fe' lena, ma che menata bona fine sia lenisce sì omne pena.

Insomma, tutto bene quel che finiva bene.
Soddisfatta, Divina seguì di buon grado la sua piccola guida dai capelli rossi.



Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Soddisfatta che la bambina la conduca al villaggio senza far storie
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)

___________

Di queste case
Non è rimasto
Che qualche
Brandello di muro
Di tanti
Che mi corrispondevano
Non è rimasto
Neppure tanto
Ma nel cuore
Nessuna croce manca
E’ il mio cuore
Il paese più straziato
Trova tutti i messaggi di questo utente
30-03-2011, 05:04 PM
Messaggio: #9
Rosso Malpelo [Hankegami]
Certo, la bambina ha detto che ti avrebbe portata al villaggio ma chi ha mai detto che ti avrebbe portata al giuso villaggio? Dopotutto, quella ragazzina, ha vistosamente qualche rotella fuori posto ma fra due pazze che vuoi che accada?

Saltellando, spingendoti e tuffandosi nel fango ogni qualvolta ne sentisse il bisogno la bambina, di cui non sai il nome, ti porta per un tortuoso tratto di via deviando spesso dentro il fitto bosco per poi ritornare sulla stessa strada scusandosi con te più volte asserendo che « Così è molto più divertente! »
Di fatto cambia così tante volte direzione che la, ormai lontana, palude potrebbe essere ovunque e la fitta nebbia non aiuta certo il tuo senso dell’orientamento.
La verità è che se tu volessi tornare indietro non potresti: nebbia e repentini cambi di percorso non aiutano i viaggiatori.

Ad ogni modo alla fine, dalla nebbia, emergono delle pareti in legno: è chiaramente il villaggio.
La bambina ti si para davanti e, urlando, dice: « Ta-daaaaan! Contenta? Contenta?! »

Non ci sono tracce di vita, la nebbia ricopre l’intero villaggio e solo qualche lanterna tenta di far luce nella notte. Cosa fari ora?
02-04-2011, 02:59 PM
Messaggio: #10
Rosso Malpelo [Hankegami]
Citazione:"parlato"
pensato

Divina seguì la bambina senza dire nulla: non badò affatto ai suoi schizzi nel fango - nulla d'interessante -, e non badò troppo nemmeno ai continui cambi di direzione: erano tediosi - oltre che inutili, certo -, ma finchè l'avrebbero portata da qualche parte andavano bene.

Devertimento, ludo, abulismo... omne cosa, pur de non laborare. Narrar però è cavalier mio servo: costringarà a lei de' me portare.

Certa di questo fatto, Divina celò la sua insofferenza per le continue giravolte nella palude. La sua preserveranza, alla fine, parve essere premiata: alla fine di quell'interminabile vagare, la bambina la portò presso quello che era inequivocabilmente un villaggio.

Ah... notte, pacifica e silente! Torma amorfa nè inutil gente me vien incontro: campo è aperto affinchè dimonio io renda morto.

Già, il silenzioso villaggio era quanto più potesse desiderare: lei, lo Yoma e nessun altro. Come altre volte, le venne quasi da stirare i muscoli facciali, ma non lo fece.
Senza guardare nè dir nulla alla bambina - s'era probabilmente dimenticata di lei -, Divina avanzò verso il villaggio, sperando di poter percepire lo Yoma quanto prima.



Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Celatamente insofferente per il lungo viaggio nella palude, una volta raggiunto il villaggio si rallegra e s'aspetta di sentire lo Yoki dello Yoma
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)

___________

Di queste case
Non è rimasto
Che qualche
Brandello di muro
Di tanti
Che mi corrispondevano
Non è rimasto
Neppure tanto
Ma nel cuore
Nessuna croce manca
E’ il mio cuore
Il paese più straziato
Trova tutti i messaggi di questo utente
03-04-2011, 12:32 AM
Messaggio: #11
Rosso Malpelo [Hankegami]
Cammina e cammina non fai altro che incontrare casettine in legno, spente e senza alcuna traccia di vita.
La nebbia, chiaramente, non aiuta le tue ricerce e per di più la tua Percezione ancora non percepisce un bel niente!
Cammina e cammina giungi, infine, nella piazzetta: al centro vi è un piccolo pozzo di pietra, le case son sempre in legno e non vi sembra essere altro.

Per quanto riguarda la bambina, nonostante tu te ne sia andata senza dirle niente, per tutto l'arco del tragitto non sembra averti seguita, fino a quando...
....Non ti piomba addosso, facendoti cadere in terra.

Con il suo visino dolce così vicino al tuo, sorride ed ammicca; si alza un poco e, sbattendoti praticamente in faccia delle rape, ti dice: « Mandragole! Vuoi delle mandragole? Sono buone e ti renderanno fertile! »
Sembra non abbia intenzione di lasciarti in pace. Ma ci sarà pure una sua utilita, se continua a seguirti!
Come reagirai?
04-04-2011, 05:40 PM
Messaggio: #12
Rosso Malpelo [Hankegami]
Citazione:"parlato"
pensato

Divina iniziò a camminare tranquilla, convinta che presto avrebbe percepito lo Yoma. Notevole fu perciò la sua delusione quando, andata avanti per chissà quanti minuti, non Percepì mai un bel nulla.

Curioso, isto scherzo de' Destino... Ispero sole che mostro non volea, puere, iocare a nascondino!

Mai che nessuno seguisse la Narrazione: ma che ci stavano a fare lì?
Divina se ne stava lì, davanti al pozzo che nemmeno guardava, a rimuginare queste cose... quando qualcosa la spinse per terra.
Interdetta, la piccola Guerriera si voltò per trovarsi davanti quell'inutile bimbetta coi capelli rossi che blaterava qualcosa d'insulso.
Ma non era ancora scomparsa, come ogni comparsa che si rispettasse? Divina concluse che gli esseri inutili erano quasi sempre pure fastidiosi - non che fosse una novità.
Alzandosi - ed ognorando bellamente le rape -, la piccola Claymore si voltò e proseguì a camminare verso l'altra estremità del villaggio: aveva un lavoro da fare, e le seccature bastava ignorarle perchè scomparissero.
Giusto?



Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Seccata dal non percepire alcuno Yoki, e dalla bambina
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)

___________

Di queste case
Non è rimasto
Che qualche
Brandello di muro
Di tanti
Che mi corrispondevano
Non è rimasto
Neppure tanto
Ma nel cuore
Nessuna croce manca
E’ il mio cuore
Il paese più straziato
Trova tutti i messaggi di questo utente
05-04-2011, 04:42 PM
Messaggio: #13
Rosso Malpelo [Hankegami]
Niente di più sbagliato!

La bambina non s'arrende, vuole parlare e giocare con te e così farà. Vedendoti allontanare, la piccola, decide di rialzarsi in piedi con uno scatto; buttate vie le rape, che voleva spacciare come mandragole, torna ad assillarti parlando di gusci e di conchiglie.
« Sono belle, sono buone, sono carine e ci fai le collane. Ma tu non sei qui per le collane? Vuoi le collane? Le vuoi? O i bracciali... Posso darti una mano, basta che mi dici che vuoi fare! Allora, come mai sei qui? »

Nel frattempo ha deciso di saltellare attorno a te, forse vuole prenderti per sfinimento.
06-04-2011, 03:41 PM
Messaggio: #14
Rosso Malpelo [Hankegami]
Citazione:"parlato"
pensato

Divina quasi non credette ai suoi occhi, quando la bambina prese a girarle intorno blaterando chissà che: ma per quale benedetta ragione le occultava la vista e disturbava l'udito?
Non era semplicemente inutile: era dannosa.

Volentier le darìa de' lama filo. Ma non poteo: è umana... i' credo.

E lei non poteva uccidere gli umani, lo sapeva.
Scocciata, Divina si guardò attorno per cercare una via d'uscita dalla situazione... e vide il pozzo.
Magari, avrebbe potuto buttarla dentro. Ma sarebbe sopravvissuta? Non voleva che gli uomini in nero dessero altri problemi al suo libro.
Quindi volle accertarsene.
E si rivolse alla bimba dai capelli rossi.

"...S'intro pozzo te meno, mori?"



Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Scocciata dalla bambina, non l'ascolta affatto ma anzi spera di trovare un modo per togliersela di torno
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)

___________

Di queste case
Non è rimasto
Che qualche
Brandello di muro
Di tanti
Che mi corrispondevano
Non è rimasto
Neppure tanto
Ma nel cuore
Nessuna croce manca
E’ il mio cuore
Il paese più straziato
Trova tutti i messaggi di questo utente
08-04-2011, 05:13 PM
Messaggio: #15
Rosso Malpelo [Hankegami]
La bambina ti guarda, sconcertata. Forse non ha capito la domanda che lei hai posto!

Passa una decina di secondi, nel più totale imbarazzo, a fissarti; alla fine, invece, decide che è il caso di agire.
Correndo come una pazza verso il pozzo si lancia verso di esso; la nebbia ti ricopre in parte la visuale ma puoi vederla in parte sospesa sopra il vuoto.
Non si è gettata, ancora, e torna indietro tutta contenta con passo felice.

« Sì! Sì! Sì! Io perisco! Ahahahahaah! »
Sembra colta da un attacco di ilarietà incontrollato ma, dopo qualche secondo, si riprende: « Beh, io ti ho risposto! Ora rispondimi tu: perché sei qua? »
11-04-2011, 12:33 PM
Messaggio: #16
Rosso Malpelo [Hankegami]
Citazione:"parlato"
pensato

Divina aspettò spazientita che la bambina le rispondesse qualcosa; dato che rimase ferma per troppo tempo, la piccola Guerriera stava per abbandonarla... quando finalmente la piccola si mosse, correndo verso il pozzo.

... Che, infine, decisa se sia de respectar auctorità mia?

Cioè, che si fosse buttata da sola nel pozzo?
Ma Divina non ebbe neanche il tempo di rallegrarsene, che capelli rossi tornò ridendo: non s'era buttata, no. E pareva pure che sarebbe morta, se buttata dentro il pozzo.

... Ahimè, deluder in tal guisa!

Mai una volta che le comparse facessero le comparse! Pure il pozzo, come si permetteva d'ammazzare quando non gli era richiesto dalla Narrazione?
La bambina, però, sembrava non voler neppure limitarsi di ronzarle intorno: di nuovo, le chiese perchè si trovava lì.
Come se già non lo sapesse.

Ah, non menare me pel naso! Certe te Narration intessè conscia de' trama e tuo ruolo!

A meno che... la Trama non richiedesse risposta.
Divina riflettè un attimo sulla questione.

Morte... cosa non è accetta. Carceri... ov'io ivi trovo? Ahimè, Fato volme costretta, pro Trama sequir, a tono?

Non le andava molto - era la protagonista! Perchè farla penare così? -, ma effettivamente non trovava altre soluzioni per sbarazzarsi di quella creatura inutile.
Quindi le rispose.

"Per occidere veneo, ovvie,
Yoma che villaggio nasconde."


Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Stressata dalla presenza sgradita ed inamovibile della bambina, risponde alla sua domanda sperando che così se ne vada
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)

___________

Di queste case
Non è rimasto
Che qualche
Brandello di muro
Di tanti
Che mi corrispondevano
Non è rimasto
Neppure tanto
Ma nel cuore
Nessuna croce manca
E’ il mio cuore
Il paese più straziato
Trova tutti i messaggi di questo utente
12-04-2011, 04:39 PM
Messaggio: #17
Rosso Malpelo [Hankegami]
La bambina non sembra avere capito molto bene tutte le tue parole ma "yoma" è qualcosa di inconfondibile, anche agli occhi e alle orecchie di una piccola pazza come lei.

Ti guarda, quasi atterrita, e lentamente ti risponde: « Yoma, yoma, yoma la bestia che porta sventura; che vien di notte e che ti tortura! » Parlando sembra scongelarsi dal terrore, ammesso che abbia davvero provato terrore, e così con aria felice ti dice: « Sai che io so dove abita la sventura, il mostro? »
14-04-2011, 09:14 PM
Messaggio: #18
Rosso Malpelo [Hankegami]
Citazione:"parlato"
pensato

Sulle prime, Divina credette d'aver fatto un atto inutile - come al solito, con gente simile, in fondo - nel degnarla d'una risposta: la bambina cominciò a blaterare insensatezze e rantolare assurdità.

Ah, è inutilità pura! Cosa è, poi, ista 'paura'?

Cioè, quel termine l'aveva trovato anche nel libro, ma non ne comprendeva davvero il significato.
Ad un certo punto, però, capelli rossi cambiò improvvisamente atteggiamento, rivelando finanche che lei sapeva dove si trovava lo Yoma. Divina non potè non alzare un sopracciglio.

... Sa ea ov' ita la fèra? E solo ora lo revela?!

Avrebbe potuto dirglielo subito, se non altro, senza farle perdere chissà quanto tempo.
Essere inutile.
Offesa, Divina mise le mani ai fianchi.

"... E allor, perchè ivi non me meni?"



Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Dapprima delusa dalla bambina, ma presto stupita ed offesa da ciò che sente dirle
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)

___________

Di queste case
Non è rimasto
Che qualche
Brandello di muro
Di tanti
Che mi corrispondevano
Non è rimasto
Neppure tanto
Ma nel cuore
Nessuna croce manca
E’ il mio cuore
Il paese più straziato
Trova tutti i messaggi di questo utente
15-04-2011, 07:03 PM
Messaggio: #19
Rosso Malpelo [Hankegami]
« Allora perché tu non me lo hai chiesto? » ti dice, con tono notevolmente offeso imitando la tua stessa postura.
Comunque sembra anche divertita, perché sorride maliziosamente. « T'aiuterò! T'ahiuterò! Tatuerò! Toterò! Peeeerò... Tu dovrai tatuare me! Totare me! ...Aiutare!»
Cosa risponderai alla bimbetta?
17-04-2011, 04:38 PM
Messaggio: #20
Rosso Malpelo [Hankegami]
Citazione:"parlato"
pensato

Divina trovò irritante l'insolente modo di porsi della bimbetta: perchè darle così tante noie?

Ahi, malnata! Sa ch'io occiderla non poteo, così contra Trama parla!

Avrebbe voluto ucciderla per la sua insolenza, ma non poteva farlo per il bene del libro; anzi, si vedeva costretta a cedere al ricatto.

"Perdoni me Dio, ch'è sovra li astri!
Ecco, chino testa a tal tirannia:
dammi quanto Diritto me promise
e dimme lo prezzo de' tua mercede."

Divina mugugnò così a mo' d'assenso, visibilmente contrariata dal compromesso.




Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Illesa
Stato Psicologico: Arrabbiata per il fatto di dover accettare il contraccambio
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)

___________

Di queste case
Non è rimasto
Che qualche
Brandello di muro
Di tanti
Che mi corrispondevano
Non è rimasto
Neppure tanto
Ma nel cuore
Nessuna croce manca
E’ il mio cuore
Il paese più straziato
Trova tutti i messaggi di questo utente
Questa discussione è chiusa  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)