Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
TRAMA Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
28-07-2019, 06:06 PM
Messaggio: #81
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
[Immagine: yp10m.jpg]
[-Pensato-] [Parlato] [Parlato da altri]

Ancora una volta, il trucchetto messo in atto da Seayne sortì l’effetto sperato, apparentemente costringendo buona parte delle guardie a concentrare la sua attenzione all’esterno della fortezza…

-Bene! Ma sto rimanendo a corto di idee. Dove saranno finite le altre? Saranno già entrate? E, se lo sono, perché non è scattato un altro allarme? Oppure è scattato mentre ero lontana? -

Troppe domande e nessun modo di conoscere le risposte

-E se provassi a sgusciare dentro da una delle crepe nelle mura? Una volta dentro, se mi scoprono, potrei accecarli tutti con Polaris alla massima potenza e poi filarmela dentro, chiudendomi la porta alle spalle!-

Tuttavia c’erano anche altri aspetti da considerare

-Però… io non conosco la struttura interna della fortezza, il vantaggio sarebbe dalla parte del nemico e se venissi sorpresa in un corridoio, dubito che potrei schivare frecce o dardi di balestra nonostante la mia velocità. Se prendessi questa decisione potrei non avere possibilità di tornare indietro. Meglio attendere ancora un po’…-

Mentre rimuginava su questa possibilità, Seayne cercava di inventarsi un altro diversivo.
Interruppe il trucco dello “specchietto per le allodole” e, cercando di rimanere al riparo, iniziò a risalire la collina cercando di portarsi in un punto più elevato rispetto alla fortezza.
Quel che la guerriera albina cercava, cercando di sfruttare i ricordi di una bambina cresciuta tra le montagne, era se ci fosse stato un punto ove il terreno fosse instabile.
L’intenzione della Numero 11 era quella di provocare una piccola frana che andasse a schiantarsi contro il muro di cinta della fortezza, in modo tale da non annoiare i nemici, non fare loro del male e mantenendo nel contempo lontani i loro sguardi da quel che sperava stesse accadendo dall’altro lato della fortezza.

Ma, per riuscirci, doveva prima trovare il terreno adatto, senza rinunciare a sondare la base avversaria qualora una delle minacce più pericolose contenute là dentro le fosse stata mandata contro…


Citazione:Yoki Utilizzato: 0% - Punti Limite: 1/35
Stato Fisico: Ottimale.
Stato Psicologico: Frustrata dalla mancanza di notizie delle compagne. Concentra sul suo compito.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Attiva in direzione della base nemica).

I am the one, the only one! I am the god of kingdom come! Gimme the prize!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
31-07-2019, 04:48 PM
Messaggio: #82
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
Seayne comincia a stufarsi di fare da esca, e rimugina la possibilità di passare all'offensiva. Prima però, la guerriera albina vuole mettere in atto un ultimo diversivo, o quantomeno provarci, e pertanto si dirige furtiva verso il fianco della collina con l'intento di arrampicarsi su di esso fino ad una quota che la ponga più in alto delle mura del castello diroccato. Da lì, tenterebbe di mettere in atto un ulteriore stratagemma. Sfortunatamente, il fianco della collina nell'area limitrofa alla fortezza è fatto di solida roccia, e sembra dunque assai improbabile che Seayne possa riuscire a frantumarla per provocare una frana. Inoltre, nonostante sia possibile scalare la parete in alcuni punti, tale azione lascerebbe la guerriera albina totalmente esposta (non essendoci alberi a coprirla), e dunque facile bersaglio degli arcieri nemici. Per farla breve, Seayne si trova costretta a constatare l'infattibilità della sua idea, e quindi a rinunciare. Che farà ora la guerriera albina? Tenterà l'assalto alla fortezza (con tutti i rischi che ciò comporta) o continuerà a temporeggiare? 

*****

Nel frattempo, davanti all'ingresso secondario sull'altro lato della collina, il resto delle guerriere discute sul da farsi, mentre Andrea, dopo una pennichella lampo, sente che le sue forze stanno lentamente tornando [Penalità ai parametri fisici si riduce a -6]. Forse sdraiarsi un paio di minuti è servito, o forse l'effetto della sostanza che le hanno inoculato è solo temporaneo ed ora ha iniziato ad esaurirsi. Comunque, questo la mette nelle condizioni di riunirsi al resto della squadra, se lo desidera. Oppure, può riposarsi ancora un po' e lasciare il comando della missione a Sasha. 


Turnazione Invariata.


Citazione:
Nota del Master: Non ho scritto che Juliet si procura balestra e dardi perché, anche se Sasha era d'accordo, bisogna vedere se poi Juliet lo fa davvero o se invece cambia idea.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
02-08-2019, 07:58 PM
Messaggio: #83
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
Narrato/pensato
Parlato


Ebbasta!
Porca miseria, neanche il tempo di star ferma un attimo, ho, che quelle chiacchierone si mettono a blaterare chissà che piani idioti. Calma, cazzo. Ho capito che non sono io quella intelligente, che servo solo a buttar giù porte e sfondare crani, ma anche se non lo sembra, sono ferita, ricordate? Ferita, e AVVELENATA, CAZZO. Datemi un momento, stronze. Mi sto già sentendo meglio.
Va bene, va bene, mi alzo. Porca puttana, dovete proprio fare tutto 'sto casino?
Che rottura. Giuro che se peggioro adesso poi sto a dormire quanto serve... e poi le meno, tutte quante.
Per come mi sento adesso, cioè uno schifo, una di voialtre forse può buttar giù la porta meglio di me.
E non aggiungo "troie" solo perché riposarmi un attimo mi ha anche fatto passare un MINIMO di incazzatura. Diciamo più di quanta ne ho ripresa ad ascoltare 'ste bastarde.
Credo che il veleno sta andando via, però. Se mi date un attimo, invece che continuare a scassare le palle, magari potrei anche aiutare sul serio. Credetemi, ho una gran voglia di menare qualche pugno a quel bastardo che s'è inventato 'sta robaccia.
Vero, vero e verissimo. Stiamo a vedere cosa decidono di fare, in pratica ho detto che io mi riposo ancora un po', e loro se vogliono andare avanti vanno avanti. Tanto per chiarire, mi siedo per terra e provo a concentrarmi, chissà che non riesco a buttar fuori 'sto schifo ora che ha cominciato ad andarsene.

Citazione:Yoki utilizzato: 0% (bloccato)
Stato fisico: Ferita media al torace (dardo nel seno destro), ferita superficiale alle gambe (dardo nella coscia destra), avvelenamento doppio in calo (-6 a Forza e Agilità).
Stato psicologico: Vagamente più calma, abbastanza da spiegare la situazione alle compagne. Ovviamente l'unica cosa che ha capito di quello che hanno detto è che le stanno dando fastidio mentre vorrebbe riposarsi. Ora intende lasciare che si arrangino, anche se lascia loro la scelta se aspettare che si riprenda del tutto.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-08-2019, 08:23 PM
Messaggio: #84
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
Citazione:Narrato
"Parlato"
"Pensato"
"Sussurrato"
"Detto da altri"

Attendendo che Andrea recuperasse almeno in parte le forze, le guerriere discussero alcuni dettagli prima di andare avanti. Crystal chiese delucidazioni sugli effetti del veleno, a cui rispose Sasha.
"Beh, se vuoi conoscere gli effetti precisi, dovrai domandarlo ad Andrea.... quando sarà in vena di risponderti. Per quello che posso dedurre da ciò che ho visto, più che un generico veleno deve trattarsi di una qualche sostanza studiata appositamente per indebolire le creature che hanno in sé una parte Yoma, siano esse Chimere o... guerriere. Si capisce dal fatto che Andrea non è riuscita a neutralizzare la sostanza. Se fosse stato un comune veleno sarebbe dovuta riuscirci. Immagino che i mercenari se ne servano per tenere a bada le creature che vengono create qui, senza però ucciderle."
Beh, almeno non era letale. Questa era una nota positiva.
In seguito, la proposta di Juliet di raccogliere alcune munizioni avvelenate da usare contro il nemico fu accolta positivamente dalle compagne. "Sai una cosa? Potrebbe non essere una cattiva idea. Dovrai procurarti una balestra e almeno un sacca per le munizioni da uno dei balestrieri. Quella che ho raccolto io mi serve da riportare all'Organizzazione."
Juliet l'avrebbe fatto in ogni caso, con o senza approvazione, ma era bello saper d'essere sulla stessa lunghezza d'onda. "Mi metto all'opera."
La guerriera non avrebbe perso tempo e avrebbe setacciato il campo in cerca di una balestra e almeno una sacca con abbastanza munizioni per il "viaggio".
Non nascondeva di avere una certa voglia di usare quella roba. Non le capitava spesso di usare la balestra, e voleva perfezionare un po' la sua mira parzialmente arrugginita dal tempo. In fondo, rimaneva sempre una cacciatrice.
Sasha propose di aspettare che Andrea si riprendesse per qualche altro minuto, altrimenti avrebbero dovuto lasciarla lì. A Juliet l'idea di abbandonare una compagna non andava molto bene, e per fortuna alla fine Andrea si tirò su - non senza qualche imprecazione. Juliet la guardò, facendo attenzione a come si muoveva per capire in che condizioni fosse.
"Va bene, va bene, mi alzo. Porca puttana, dovete proprio fare tutto 'sto casino? Per come mi sento adesso, cioè uno schifo, una di voialtre forse può buttar giù la porta meglio di me. Credo che il veleno sta andando via, però. Se mi date un attimo, invece che continuare a scassare le palle, magari potrei anche aiutare sul serio. Credetemi, ho una gran voglia di menare qualche pugno a quel bastardo che s'è inventato 'sta robaccia."
"Diamole un attimo", propose la guerriera.


Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Botta all'addome (Ferita Media)
Stato Psicologico: Calma; entusiasta di usare la balestra; preoccupata per Andrea
Punti limite: 4,5/30
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)
Tecniche utilizzate: Nessuna
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
11-08-2019, 12:39 PM
Messaggio: #85
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



Chiedere ad Andrea! Sì, certo, come se avesse desiderato un altro pugno!
Bella idea, Sasha.
Andrea pareva già abbastanza incazzata e il loro parlarle così vicino non l'aiutava. Come darle torto, aveva ragione.

-Allontaniamoci, lasciamola riprendere- parlò a voce bassa spostandosi, poi si sarebbe rivolta a Sasha, e Juliet nel caso non stesse già cercando frecce :-Non credo sia saggio dividerci ulteriormente. So che il tempo stringe, ma dobbiamo cercare di attendere Andrea il più possibile. Se tentassi di raggiungere Seayne per informarla? Se venisse colpita da una di quelle frecce, da sola com'è, si ritroverebbe in grossi guai. Se in più noi attaccassimo su quel fronte, voi sareste avvantaggiate, lo saremmo tutte-

Se doveva essere sincera, fremeva dall'idea di entrare, ma l'incolumità di Seayne la preoccupava di più e, ad aumentare i suoi pensieri, erano il tempo che stavano perdendo, tutto tempo che andava a beneficio dei nemici, indisturbati nel potersi organizzare. L'avrebbero pagata cara.
Se Sasha, ed eventualmente Juliet, si sarebbero dimostrate d'accordo col suo piano di raggiungere Seayne, sarebbe corsa verso la compagna velocemente, tornando indietro seguendo la strada fatta e poi facendosi aiutare dalla percezione.




Citazione:Yoki utilizzato: 0% - Punti limite: 2/30
Stato fisico: ottimo
Stato psicologico: preoccupata per Seayne
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki (eventualmente attiva su Seayne), Lettura dello yoki (passiva)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-08-2019, 10:53 PM
Messaggio: #86
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
- Prima dici che non è saggio dividerci ulteriormente, e un attimo dopo proponi di allontanarti per andare a cercare Seayne... Mi sembra che tu abbia le idee un po' confuse. - Replica Sasha, con una punta di sarcasmo nella voce, al suggerimento di Crystal. In effetti, le parole della numero sedici sembrano un po' contraddittorie. - Secondo me è meglio se resti qui. Andrea sembra si stia riprendendo, anche se il suo umore rimane pessimo, quindi attenderemo ancora qualche minuto e poi entreremo. Della porta posso occuparmene io. Non sarà ai livelli di Andrea, ma anche la mia forza non è da sottovalutare. - Aggiunge poi la guerriere nera, parlando più seriamente. Per quanto la riguarda non c'è molto altro da dire. E' arrivato il momento di passare all'azione, che di tempo ne è già stato perso fin troppo. 


Citazione:
Stato Fisico: Illesa.
Stato Psicologico: Calma e concentrata. Visto che Andrea si sta riprendendo ha deciso di prolungare l'attesa di qualche altro minuto, ma è decisa a procedere con la missione quanto prima.
Yoki: 0%

Abilità in uso: Percezione dello Yoki (Passiva)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
16-08-2019, 04:27 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 16-08-2019 06:28 PM da Nardo.)
Messaggio: #87
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
[Immagine: yp10m.jpg]
[-Pensato-] [Parlato] [Parlato da altri]

Purtroppo l’idea di Seayne non era praticabile a causa del terreno, troppo solido anche solo per pensare di provocare uno smottamento e che avrebbe lasciato in alcuni tratti troppo esposta la guerriera albina al tiro di eventuali arceri.
La Numero 11 si fermò a riflettere in un punto – sperava – riparato dai tiri nemici

-Che altro posso fare? Non ho più idee e da quel che vedo o le altre non hanno ancora attaccato oppure il loro assalto non sembra preoccupare troppo i nostri avversari, almeno per ora…-

A preoccupare ulteriormente la guerriera albina era il fatto che gli yoki che riusciva a percepire fino a quel momento – i più forti, in teoria – non si erano ancora mossi.
Ma c’era un'altra cosa che aveva fino a quel momento impedito a Seayne di partire all’assalto della fortezza avversaria: una cosa accadutale tanto tempo fa…

-Non voglio… non voglio trovarmi di nuovo circondata da umani che mi picchiano senza pietà, mentre io non posso alzare un dito contro di loro, pena la morte!-

Il ricordo di quanto accadutole nel villaggio di Trem e lei era solo la Numero 44, quando le guardie di Rabona l’avevano massacrata di botte nonostante lei fosse ferita gravemente e si fosse arresa a loro, era ancora ben vivo nella sua mente.
Per alcuni minuti la Numero 11 esitò, in preda all’angoscia finché, forse accidentalmente, la sua mano destra si posò sul seme più grande della mala che portava al collo: il Gano del Maestro. E, come se il vecchio Tahzay fosse stato al suo fianco, nella sua mente alla guerriera albina parve di sentire le sue parole che le citavano una conclusione alla quale Seayne era giunta al termine di una delle sue meditazioni:

Un guerriero sa che alcuni momenti si ripetono.
Spesso si ritrova davanti a problemi e situazioni che ha già affrontato. Allora si sente depresso e pensa di essere incapace di progredire nella vita, giacché i momenti difficili si sono ripresentati.
”Questo l’ho già passato!” si lamenta con il suo cuore.
”E’ vero, l’hai vissuto…” risponde il cuore ”… ma non l’hai mai superato!”
Il guerriero allora comprende che il ripetersi delle esperienze ha un’unica finalità: insegnargli quello che non vuole apprendere! (*)


Seayne spalancò gli occhi, mentre provava un po' di vergogna per aver esitato davanti a quella situazione e sentì il suo spirito guerriero ridestarsi in lei

-Adesso basta giocare! Ho aspettato abbastanza! Se le altre sono entrate andrò loro incontro e se non lo sono o hanno bisogno di una mano, cercherò di raggiungerle! E se Andrea avrà qualcosa da dire… Beh, affari suoi!-

Ritrovata la sua determinazione, la mente di Seayne si rimise al lavoro per formulare un nuovo piano: prima di tutto si tolse la mantellina, dalla quale strappò un pezzo del quale provò a fare un sacchetto nel quale voleva raccogliere alcuni sassi, cercando poi di utilizzare il resto come un cappuccio per raccogliere e contenere i suoi lunghi capelli, per poi rotolarsi sulla terra e foglie possibilmente umide per provare a trasformare la sua candida tuta in una uniforme mimetica, senza dimenticare di sporcarsi anche la faccia e di provare a rendere opaca la sua armatura.
Completata questa prima fase, il passo successivo sarebbe stato quello di ripetere il giochino dello “specchietto per le allodole” per provare ad attirare gli sguardi della fortezza lontano dalla cinta muraria e lontano dal raggio massimo dei loro archi e/o balestre.
Se il trucco avesse funzionato ancora una volta Seayne, cercando di utilizzare quando possibile la sua abilità di imboscarsi, avrebbe provato a mettere in atto la prima parte del suo piano: avrebbe provato a raggiungere il più velocemente e silenziosamente possibile il punto nel quale la copertura garantitale dalla boscaglia era più vicina alle mura della fortezza, per poi cercare di individuare una crepa ampia a sufficienza per permetterle di introdursi all’interno. Quando e se l’avesse individuata, avrebbe provato ad attendere un momento nel quale le guardie sulle mura fossero state distratte per tentare di raggiungere con uno scatto le mura esterne e, se ci fosse riuscita senza esser vista, provare a raggiungere la fenditura camminando radente al muro facendo sempre attenzione a non esser vista e pronta a tentare la fuga verso il bosco se fosse stata individuata.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0% - Punti Limite: 1/35
Stato Fisico: Ottimale.
Stato Psicologico: Prima turbata all’idea di trovarsi da sola contro tante guardie umane. Riprende poi coraggio e si concentra nuovamente sul suo compito..
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Attiva in direzione della base nemica) – Genio dello Stealth (Da utilizzare nelle pause di attesa tra una mossa e la successiva).
(*): Citazione - Manuale del Guerriero della Luce.

I am the one, the only one! I am the god of kingdom come! Gimme the prize!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
21-08-2019, 04:54 PM
Messaggio: #88
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
Il tentativo di Seayne di crearsi una sorta di uniforme mimetica non va a buon fine. Il terreno su cui si rotola è abbastanza asciutto da far sì che le foglie con le quali sperava di mimetizzarsi non le rimangano attaccate addosso, perciò tutto quello che ottiene è di sporcarsi il volto e l'uniforme di terra. Il successivo tentativo di infiltrazione invece riscuote maggiore successo. Replicando il trucco già messo in atto in precedenza la guerriera albina riesce ad attirare lo sguardo dei mercenari verso un punto l'interno della foresta mentre lei, muovendosi furtiva, approfitta del momento di distrazione degli arcieri per raggiungere un varco nelle mura dal quale si può accedere all'interno dell'accampamento. Non ci sono mercenari nelle immediate vicinanze, ma Seayne deve muoversi in fretta: trovandosi allo scoperto ha infatti solo pochi secondi di tempo per decidere la sua prossima mossa prima che gli arcieri sulle mura si accorgano di lei.... 

*****

Nel frattempo, sull'altro lato della collina, il resto del gruppo ha deciso di attendere ancora qualche minuto per dar modo ad Andrea di recuperare. La cosa sembra funzionare, dato che la nerboruta guerriera continua ad sentirsi meglio [Penalità ai parametri fisici scende a -4], però adesso devono davvero pensare a darsi una mossa. Il tempo scorre e la progettata infiltrazione nella base nemica è ancora solo un progetto.


Turnazione Invariata.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-08-2019, 09:03 PM
Messaggio: #89
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
Citazione:Perdonate il ritardo, mi sono sentito poco bene negli ultimi giorni.

Narrato/pensato
Parlato


E va bene, mi hanno lasciata riposare. Grazie tante, eh, se non vi urlavo dietro non ci pensavate nemmeno. Comunque, mi ci vorrà ancora un po' per riprendermi del tutto, ma guardacaso non ce l'abbiamo tutto 'sto tempo. Quanto siamo state qua? ... Troppo. Dannato veleno e dannato quello schifoso balestriere. Basta, dobbiamo darci una mossa.
Non sono ancora guarita, ma non abbiamo tempo da perdere. Andiamo avanti.
Non è una proposta: è un ordine. Oh, sì, facciamo la caposquadra sul serio, per una volta. C'era una porta da buttar giù, o sbaglio? Ci penso io. Spero. Con 'sta schifezza che mi hanno messo addosso, non posso neanche usare lo Yoki, sembra... brutta storia, ma forse sono abbastanza messa bene da non avere problemi con una cazzo di porta. Vedremo, al massimo mi faccio dare una mano... o una spalla, in questo caso.

Citazione:Yoki utilizzato: 0% (bloccato)
Stato fisico: Ferita media al torace (dardo nel seno destro), ferita superficiale alle gambe (dardo nella coscia destra), avvelenamento (-4 a Forza e Agilità).
Stato psicologico: Ancora decisamente innervosita dal suo stato fisico, si rende conto però di non poter aspettare di riprendersi completamente e ordina di avanzare.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
29-08-2019, 08:15 PM
Messaggio: #90
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
Citazione:Narrato
"Parlato"
"Pensato"
"Sussurrato"
"Detto da altri"

Juliet terminò la sua "raccolta delle margherite" con soddisfazione e raggiunse le altre col bottino.
Al momento i problemi, a parte quelli ovvi tipo il nemico o la porta da abbattere, erano il fatto che Seayne fosse ancora lì fuori e che Andrea non si fosse ancora ripresa del tutto.
Crystal aveva una proposta. "Non credo sia saggio dividerci ulteriormente. So che il tempo stringe, ma dobbiamo cercare di attendere Andrea il più possibile. Se tentassi di raggiungere Seayne per informarla? Se venisse colpita da una di quelle frecce, da sola com'è, si ritroverebbe in grossi guai. Se in più noi attaccassimo su quel fronte, voi sareste avvantaggiate, lo saremmo tutte"
Tuttavia, Sasha non approvò. "Prima dici che non è saggio dividerci ulteriormente, e un attimo dopo proponi di allontanarti per andare a cercare Seayne... Mi sembra che tu abbia le idee un po' confuse. Secondo me è meglio se resti qui. Andrea sembra si stia riprendendo, anche se il suo umore rimane pessimo, quindi attenderemo ancora qualche minuto e poi entreremo. Della porta posso occuparmene io. Non sarà ai livelli di Andrea, ma anche la mia forza non è da sottovalutare."
"Cosa facciamo se Seayne non torna?" chiese Juliet, una punta di preoccupazione nella voce. Non dubitava che Seayne fosse in grado di cavarsela da sola, molto più di quanto avrebbe potuto fare lei al posto suo, e immaginava che se il caso l'avesse voluto, la compagna sarebbe stata più agile nelle schivate rispetto ad Andrea, però... non si sa mai.
La sua domanda fu abbastanza retorica, in quanto riuscì ad immaginare la risposta che Sasha le avrebbe dato un attimo dopo che le parole le uscirono di bocca.
Nel frattempo, Andrea riuscì a riposare un altro po' e si rialzò. "Non sono ancora guarita, ma non abbiamo tempo da perdere. Andiamo avanti."
Juliet la osservò con attenzione, cercando di capire dai movimenti in che stato fosse realmente. L'avrebbe capito presto in ogni caso.
"La porta è tutta tua", le avrebbe detto indicandogliela scherzosamente con un cenno esagerato della mano. Magari sfondare qualcosa l'avrebbe messa di buon umore, dopo l'arrabbiatura di prima per le "prede rubate" e l'avvelenamento.


Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato Fisico: Botta all'addome (Ferita Media)
Stato Psicologico: Preoccupata per Seayne e Andrea; calma
Punti limite: 4,5/30
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva)
Tecniche utilizzate: Nessuna
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-09-2019, 09:40 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-09-2019 09:46 PM da Victoria.)
Messaggio: #91
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]

Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



-Prima dici che non è saggio dividerci ulteriormente, e un attimo dopo proponi di allontanarti per andare a cercare Seayne... Mi sembra che tu abbia le idee un po' confuse- Crystal guardò incredula la Numero 13 e, quando realizzò, le uscì una risatina che soffocò immediatamente.
-Scusami Sasha, ma quella confusa mi sembri tu. Non so come li faccia tu i conti, ma se io andassi da Sasha rimarremmo divise in due gruppi, diversamente dai tre che risulterebbero se lasciassimo qui Andrea- e la piantò lì, stanca di quell'assurda conversazione, mettendosi davanti all'entrata del tunnel a braccia conserte.

-Cosa facciamo se Seayne non torna?- domandò Juliet.

Crystal scrollò le spalle con espressione scura in volto :-Non lo so, non lo so...-

La vera caposquadra, nel frattempo, si era alzata e pareva decisa a continuare la missione e a svolgere il suo ruolo.
-Non sono ancora guarita, ma non abbiamo tempo da perdere. Andiamo avanti-

La guerriera sfoderò la Claymore e si accodò al gruppo che sarebbe entrato. La sua preoccupazione andava, certamente, a ciò che avrebbero trovato oltre la porta - nemici ormai pronti a riceverle -, ma ancor più a Seayne, la compagna di cui Sasha pareva non curarsi, solo Juliet pareva preoccupata come lei. Che Andrea e Sasha avessero fiducia in lei? Crystal - volendo pensarla così, perché non voleva credere che non interessasse nulla della sorte della compagna - avrebbe voluto essere più sicura, ma decise che avrebbe dovuto imporsi di aver anch'ella fiducia, se voleva rimanere concentrata e sopravvivere, e soprattutto attenta a non beccarsi uno di quei pericolosi dardi.




Citazione:Yoki utilizzato: 0% - Punti limite: 2/30
Stato fisico: ottimo
Stato psicologico: preoccupata per Seayne, ma decide di rimanere concentrata per la propria incolumità
Abilità utilizzate: Percezione dello yoki e Lettura dello yoki (passive)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-09-2019, 11:00 PM
Messaggio: #92
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
Sasha non risponde alle parole di Crystal. Tanto la sua opinione l'ha già espressa, e non ritiene utile prolungare ulteriormente quella conversazione. Tanto più che la stessa Crystal non sembra intenzionata ad aggiungere altro. Quindi, dato che Andrea sembra essersi finalmente ripresa abbastanza da poter proseguire con la missione, è finalmente arrivato il momento di procedere. La guerriera nera si limita dunque a seguire in silenzio la Caposquadra, tenendosi pronta a qualsiasi evenienza.



Citazione:Stato Fisico: Illesa.
Stato Psicologico: Calma e concentrata. Visto che Andrea si sta riprendendo ha deciso di prolungare l'attesa di qualche altro minuto, ma è decisa a procedere con la missione quanto prima.
Yoki: 0%
Abilità in uso: Percezione dello Yoki (Passiva)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-09-2019, 11:41 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 16-09-2019 01:54 PM da Nardo.)
Messaggio: #93
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
[-Pensato-] [Parlato] [Parlato da altri]

Il tentativo di mimetizzarsi da parte di Seayne conseguì dei risultati a dir poco discutibili ma la guerriera albina non si soffermò a commiserarsi: oramai aveva deciso il da farsi e non si sarebbe fermata!
In compenso, il trucco dello “specchietto per le allodole” ebbe nuovamente successo e distrasse i difensori della fortezza quel che bastò per permetterle di raggiungere un varco nelle mura dal quale avrebbe potuto tentare di accedere all'interno dell'accampamento…

-Sembra che non ci siano degli avversari vicini ma non durerà: devo muovermi velocemente in modo che si accorgano di me il più tardi possibile!-

Seayne diede una rapida occhiata e poi decise la mossa successiva.
Per prima cosa la guerriera albina avrebbe liberato il suo yoki al 10% per aumentare ancora di più la sua velocità e cercare poi di fiondarsi all'interno della base, provando a superare la grata di ferro prima che gli avversari avessero tempo per reagire alla sua mossa.
Per protezione, nel caso i nemici si fossero accorti di lei, Seayne si sarebbe tenuta pronta a rilasciare anche la sua Abilità Polaris alla massima potenza per cercare di accecare quanti più arcieri possibile - ai quali avrebbe cercato di fare attenzione - prima che questi ultimi la trasformassero in un puntaspilli.
Quest’ultima azione però, pur predisposta, sarebbe stata utilizzata dalla Numero 11 solo se necessario per proteggere la sua incolumità: infatti la guerriera albina era perfettamente cosciente di non sapere cosa aspettarsi una volta all’interno e, soprattutto, di essere sola, perciò quante più risorse fosse riuscita a conservare, meglio sarebbe stato.

-Adesso si va! E che la Grande Stella del Nord mi protegga!-

Se Seayne fosse riuscita a entrare nella fortezza, avrebbe cercato di contare eventuali nemici presenti e tentato d’individuare il meccanismo di chiusura della grata.


Citazione:Yoki Utilizzato: 10% + 30% (eventuale) - Punti Limite: 2/35 – 3,5/35 (eventuale).
Stato Fisico: Ottimale. Occhi felini e dorati.
Stato Psicologico: Decisa a entrare nella fortezza.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Attiva in direzione dell’ingresso della base nemica) – Polaris a raggio massimo (Da utilizzare solo in caso di necessità).

I am the one, the only one! I am the god of kingdom come! Gimme the prize!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-09-2019, 06:23 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 17-09-2019 10:22 PM da Duncan.)
Messaggio: #94
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
Non avendo più tempo per i ripensamenti Seayne rompe gli indugi e, dopo aver rilasciato il suo yoki per aumentare ulteriormente la sua velocità, entra nell'accampamento dalla breccia nelle mura e attraversa il cortile a tutta velocità tentando di raggiungere l'ingresso della fortezza interna. Ovviamente i mercenari che presidiano la roccaforte non rimangono a guardare e si muovono immediatamente per fermarla, ma la guerriera albina ha pronta la contromisura e acceca i nemici con la luce della sua Polaris dopo essere stata sfiorata da diverse frecce, e dopo che con la coda dell'occhio ha visto alcuni mercenari che puntavano una delle baliste verso di lei. Grazie alla confusione generata dalla sua abilità speciale, il tentativo di infiltrazione di Seayne ha successo, e la guerriera si ritrova oltre l'ingresso della fortezza interna. Lì, nota che alla sua sinistra si trova un argano collegato tramite grosse funi con la pesante grata d'acciaio che dovrebbe proteggere l'ingresso che ha appena attraversato. Volendo, la guerriera albina potrebbe azionare il meccanismo per sigillare l'ingresso e impedire ai mercenari nel cortile, che presto riacquisteranno la vista, di inseguirla all'interno della fortezza. Questo però vorrebbe dire per lei anche tagliarsi la via di fuga in caso qualcosa andasse storto. Va infatti ricordato che Seayne non ha idea di cosa la aspetti all'interno del complesso. Quale sarà la sua decisione? 

*****

Nel frattempo, il resto della squadra, rimessosi finalmente in moto, entra nel tunnel di accesso secondario e si ferma di fronte all'ingresso sprangato. La porta ha un'aria robusta, ma Andrea, che ormai ha quasi recuperato del tutto [Penalità ai parametri fisici ridotta a -2] non ha grossi problemi a buttarla giù con un paio di spallate ben assestate. A quel punto però la Caposquadra rischia di peggiorare ulteriormente la sua giornata quando un grosso dardo d'acciaio lungo quanto un giavellotto sfreccia ad alta velocità verso di lei e rischia di centrarla in pieno addome, limitandosi invece a colpirla di striscio al sul fianco destro [Ferita Leggera] grazie a Sasha che, accortasi del pericolo, la spinge di lato all'ultimo momento. Il dardo prosegue poi la sua traiettoria passando in mezzo tra Crystal e Juliet, fortunamente senza colpirle. 

A quanto pare i mercenari si sono organizzati per accogliere la squadra! La stanza oltre la porta che hanno appena abbattuto è divisa a metà da un fossato profondo tre metri e largo cinque, attraversabile sui due lati tramite delle passerelle. Al di là del fossato, su di una piattaforma rialzata di un metro rispetto al livello dove si trovano le guerriere, si trova la balista che ha scagliato il dardo che ha appena sfiorato le guerriere (e che sta già venendo ricaricata), insieme ad un piccolo drappello di mercenari divisi tra lancieri (a guardia delle passerelle) e arcieri pronti a far loro piovere addosso un nugolo di frecce. Almeno però non si vedono balestrieri in giro, quindi se non altro in teoria la squadra non dovrebbe temere altre sorprese al "veleno". Comunque, come reagiranno ora le guerriere? 


Turnazione Invariata.

Citazione:Nota del Master: Vi ho fatto un piccolo disegno per illustrare meglio la situazione. Non è un granché, ma accontentatevi. 

[Immagine: Stanza.png]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
oggi, 01:10 AM
Messaggio: #95
RE: Scacco al Matto [Hotenshi - Nardo - Victoria - Ophelia]
Narrato/pensato
Parlato


Be', è stato più facile del previs...
Gaah! Che cazzo...?
Ecco, lo sapevo che non dovevo parlare prima del tempo. A momenti mi faccio impalare da una specie di lancia sparata da... ma che cazzo è quella, una balestra gigante? No, eh. Ne ho avuto abbastanza, di balestre, per oggi. E per tutta la vita, anche.
Spero proprio che non sono avvelenati anche 'sti cosi....
Per loro. Spero per loro, perché sento già che mi sto incazzando come prima, e forse peggio. Il che è dire tanto, perché era da un bel pezzo che non andavo così in bestia. Vabbe', almeno per ora non sento niente di strano... a parte quel poco che è rimasto da prima, ma quello non conta. Com'è la situazione...? Un fiume in mezzo, quegli stronzi sono a guardia dei ponti, bella posizione che avete, coglioni. Un po' troppo sparpagliati, però, eh. Io a quei due scemi sulla sinistra ci passo sopra. E di corsa, anche. E siccome sono già nervosetta e ho voglia di farli cagare sotto, tiro pure fuori la spada... voglio solo usarla come scudo, eh, ma forse ci ripenso se qualcuno OSA avvelenarmi DI NUOVO. Una volta m'è bastata, dannati voi. Il prossimo che mi ficca un dardo in corpo giuro che lo ammazzo. Ma appunto, per ora farò la brava e starò attenta a metterli solo fuori combattimento. Poi spero che le altre capiscono che sto facendo e mi seguono. Sennò... be', sennò chissenefotte. Sono umani, questi. UMANI. Devo solo stare attenta a non spezzargli il collo, porca miseria. Magari li mando a farsi un tuffo. Sicuramente voglio vedere quella schifo di balestra gigante in pezzi, e se possibile voglio essere io a ridurla così. Oh, sì.

Citazione:Yoki utilizzato: 0% (bloccato)
Stato fisico: Ferita media al torace (dardo nel seno destro), ferita superficiale alle gambe (dardo nella coscia destra), ferita leggera al fianco destro, avvelenamento in calo (-2 a Forza e Agilità).
Stato psicologico: Poco contenta di essersi quasi beccata un altro dardo, stavolta più grosso, in pieno petto,  decisamente poco propensa ad andarci per il sottile e potenzialmente finire di nuovo avvelenata. Il suo piano è semplice: sfondare sul fianco più vicino e farsi strada a schiaffoni fino alla balista, per poi distruggerla.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 2 Ospite(i)