Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
TEST Soldi Sporchi [Lasombra]
23-09-2019, 01:53 PM
Messaggio: #21
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
Edmund si ritrova ad annuire di riflesso quando la novizia menziona i suoi figli, a cui forse mancherà quella donna che a quanto pare non amava nessuno. In ogni caso, l'uomo risponde alle successive domande con lo stesso distacco con cui sono state poste.
E' passata una settimana... ma il sindaco ha insistito perché il funerale fosse dopo l'arrivo della Claymore.
Un'occhiata ad Arman che non contiene molta approvazione dopo, Edmund prosegue.
Vediamo... Gregory, mio fratello. Jonas, il vicino. Rupert, quello della casa in angolo... ah, e anche Sara, sua moglie. Poi... poi c'era anche Tim, mi pare. Sta un po' più lontano, ma siamo amici fin da bambini.  Mi pare siano tutti.
Chiaramente l'uomo non ha troppo interesse ad essere esauriente, ma sta provando a dare qualche informazione. Una volta che Eleonora ringrazia e si congeda, Edmund non si fa ripetere l'invito implicito a chiudere la porta.
Be', tutto sommato è andata meglio del previsto....
Commenta Arman con un sospiro, per poi annuire alla richiesta.
Certo.
Il sindaco ripercorre la strada fatta precedentemente al contrario, sbucando nuovamente nella piazza principale, poi si infila in un altro vicolo che però segue quasi completamente dritto a esclusione di una rapida svolta a sinistra per poi tornare a destra. Quando l'ultima casa è ormai dietro di loro, appare invece un edificio più grande, il magazzino di cui parlava Edmund. Leggermente isolato dal resto del villaggio, effettivamente appare come un buon posto dove "appartarsi"... ma non è quello a richiamare l'attenzione di Eleonora: Yoki. Una traccia, flebile ma inconfondibile, viene dalla direzione del magazzino. Arman, che naturalmente non ha notato nulla del genere, continua a camminare mentre spiega a grandi linee il perché del posizionamento della costruzione.
In realtà, questo è uno dei primissimi edifici del villaggio... tuttavia era stato eretto qui prima che ci fosse un vero e proprio piano per l'abitato. Alla fine Vest è cresciuto in una posizione un po' più favorevole, ma questo magazzino è sempre stato comodo per ampliare la periferia, e quindi nessuno l'ha voluto spostare....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
24-09-2019, 12:42 AM
Messaggio: #22
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
narrato
pensato
parlato
//parlato d'altri//
 
//E' passata una settimana... ma il sindaco ha insistito perché il funerale fosse dopo l'arrivo della Claymore. //

Sposta l'attenzione dall'uomo alla porta al sindaco cercando di cogliere uno sguardo che possa essere d'intesa per avere una risposta a quella domanda non detta. Le possibilità vagliate dalla guerriera sono due, o per attendere la fine della vicenda o nell'eventualità che la novizia volesse visionare il cadavere anche se quell'idea per ora non gli era venuta ad essere sinceri, l'uomo alla porta torna a parlare elencando gli uomini e donne che hanno accompagnato Edmund nella ricerca.

// Vediamo... Gregory, mio fratello. Jonas, il vicino. Rupert, quello della casa in angolo... ah, e anche Sara, sua moglie. Poi... poi c'era anche Tim, mi pare. Sta un po' più lontano, ma siamo amici fin da bambini.  Mi pare siano tutti.//


Annuisce alle parole dell'uomo che non perde tempo per chiudere la porta e passa le iridi argentee verso Arman e lo scruta qualche istante annuendo

si tutto sommato si, dopo il giro al magazzino potreste portarmi presso le abitazioni delle persone elencate da Edmund? Non serve disturbarli mi basta passare vicino alla casa


domanda al sindaco che nel frattempo ha acconsentito alla richiesta di accompagnarla verso il magazzino dov'è avvenuto il fatto. Quindi si ritrova a ripercorrere la strada all'indietro ritrovandosi nella piazza alla quale la guerriera dedica un altro sguardo attento poi si concentra verso un vicolo seguendo Arman ma nulla, a qualsiasi angolo che gira su cui concentra la sua percezione si ritrova a sentire nulla.
Hanno da poco passato l'ultima casa trovandosi in una zona spoglia di case con solo il magazzino a torreggiare di fronte a lei. Poi viene colta un brivido sulla schiena quando avverte lo yoki, sppur in modo flebile  e lo sguardo si punta sulla struttura di fronte a se, ma non solo...la testa ruota a destra e sinistra cercando, nel frattempo ferma il passo quasi di colpo.  

che stupida! dovevo immaginarlo che avrei potuto trovarlo qui!! d'altronde chi si sarebbe avvicinato alla struttura dove è stato compiuto il fatto, qui sarebbe stato indisturbato fino a che non fosse uscito ancora a caccia


Serra i denti in un moto di agitazione.

Arman


Dice solo in tono serio, mentre il braccio sinistro si stende per porgergli lentamente il sacco con le catene

Vorrei poter visionare il magazzino da sola, è una struttura lontana dalle case e se fossi io lo yoma mi nasconderei li, potete lasciare il sacco vicino all'ultima casa che abbiamo passato?


Chiede tranquillamente indicando la casa ultima che hanno sorpassato.  anche se sta facendo di tutto per non far trasparire la lieve agitazione che l'ha colta; la mancina, ora libera,  va a portare dietro all'orecchio puntuto una ciocca di capelli , nemmeno ha sentito le parole sul magazzino, o meglio le ha sentite ma non vi ha dato il peso che meritavano dato che ora è vicina al suo obiettivo.
 
torna pure indietro...se non c'è niente qui, torno io da te


Quindi attenderà che l'uomo si allontani prima di voltarsi verso il magazzino,  cercando di capire se la fonte dello yoki viene da dentro o attorno di esso, valutando il da farsi. E scrutando bene la zona cercando di percepire la posizione del mostro.


Citazione:Yoki utilizzato: 0% 
Stato fisico: Sano
Stato psicologico: Abbastanza tranquilla durante la fase finale della conversazione con Edmund, successivamente all'avvertire la presenza dello yoma assai più agitata anche se cerca di non darlo a vedere ad Arman.
Abilità in Uso: Percezione dello Yoki (Passiva).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-09-2019, 01:26 PM
Messaggio: #23
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
Naturalmente, ma non posso promettere la loro disponibilità a parlare....
Pensando che Eleonora voglia interrogare le persone che hanno fatto parte del gruppo di ricerca, Arman ignora quello che considera un inciso cortese nella richiesta della novizia, ma comunque preferisce portarla prima al magazzino. Una volta lì, l'uomo intuisce abbastanza facilmente che c'è qualcosa che non va, e non si fa ripetere di stare indietro quando la ragazza gli consiglia caldamente addirittura di tornarsene a casa. Annuendo, il sindaco decide che è meglio lasciarla lavorare e si ritira, lasciando il sacco con le catene dove stabilito. Nel frattempo Eleonora comincia a muoversi cautamente verso l'edificio, cercando di individuare con maggiore precisione la fonte di quello Yoki. Impresa non proprio facile, data la sua scarsa esperienza, ma che con una buona dose di pazienza finalmente dà i suoi frutti: la traccia proviene dall'interno, anche se a giudicare dalla struttura del magazzino sembrerebbe appena all'entrata. Difficile valutare la posizione con precisione, ma ciò che coglie l'attenzione della novizia è l'intensità dell'aura: è talmente fioca che solo l'averla percepita si potrebbe considerare un successo in sé e per sé. Perfino le altre novizie emanano più Yoki di così... possibile che uno Yoma sia così debole?

Citazione:Mi permetto di suggerire che la Percezione dello Yoki ha anche una modalità attiva, che puoi sfruttare per concentrarti su un'area, persona o cosa specifica. Siccome sembri descrivere un utilizzo attivo della Percezione, ma nel box riassuntivo è segnata come passiva, ho pensato che potesse esserti sfuggito. In ogni caso, io farò riferimento al box riassuntivo e la considererò passiva per ora.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
28-09-2019, 01:52 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 28-09-2019 01:52 PM da Lasombra.)
Messaggio: #24
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
 
narrato
pensato
parlato
//parlato d'altri//

 
Osserva da oltre la spalla destra il sindaco che si allontana e sospira appena, torna lentamente a fissare il magazzino, ora la spada da appoggiata pigra sulla spalla passa ad essere tenuta da ambo le mani, con l’impugnatura all’altezza dell’addome, comincia ad avanzare lentamente concentrandosi ora maggiormente per percepire lo yoki con più precisione, stabilire l’esatta posizione. Aggrotta la fronte quando avverte quello Yoki così debole e fioco.
 
ma che?.....che succede?


Con questo pensiero che risuona nella sua testa cerca di prendere il lato della struttura valutandone lo stato, osservando se via siano ingressi secondari o finestre, punti dove potrebbe fuggire lo yoma, o lei nel caso, quindi decide di fare il giro dello stabile quanto più rapidamente possibile cercando si non fare eccessivo rumore e sempre tenendo sott’occhio la fonte dello yoki su cui adesso mantiene una concentrazione maggiore.
Se non vi saranno ingressi secondari quali porte la novizia si posizionerà di fronte alla porta, osservandola intensamente
 

Citazione:Yoki utilizzato: 0% 
Stato fisico: Sano
Stato psicologico: Agitata, l’aver trovato la preda le fa battere il cuore più forte, sente il peso della
missione affidatole, ma la natura così anomala di quello Yoki la sta lasciando
piuttosto perplessa

Abilità in Uso: Percezione dello Yoki Attiva, si sta concentrando sulla fonte che ha avvertito dentro lo stabile per stabilirne quantità ed esatta posizione, o se si sta muovendo
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
30-09-2019, 01:26 PM
Messaggio: #25
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
Cautamente, Eleonora fa un giro completo del magazzino mantenendo la sua Percezione fissa sulla fonte di Yoki, cercando di ottenere una visione più chiara della situazione. Effettivamente c'è una porta secondaria sul retro, anche se è piccola e non pensata per un carro. L'edificio però è privo di finestre, probabilmente perché reputate non necessarie al suo scopo. Che la novizia voglia piazzarsi di fronte alla porta principale o a quella sul retro, una cosa è diventata certa nel frattempo: lo Yoki è estremamente debole e immobile, e per giunta sembra provenire dal pavimento appena oltre il portone. Che le risulti, nessuno Yoma può avere uno Yoki così flebile....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
30-09-2019, 11:10 PM
Messaggio: #26
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
narrato
pensato
parlato
//parlato d'altri//

 
Conclude il giro di perlustrazione ritrovandosi a dover scegliere tra due soluzioni: entrare dalla porta principale e trovarsi la fonte di quello Yoki a poca distanza oppure entrare dal retro ed avere un po’ di distanza tra se e il possibile nemico. Decide quindi per la seconda opzione, quella dell'ingresso sul retro; ed è verso quella porta. Nel frattempo la sua percezione sullo yoki dell'entità all'interno del magazzino rende nervosa la novizia.
 
ma che diavolo succede? Cosìè questo yoki così debole, nessuno yoma potrebbe averlo, che sia stato ferito? forse per questo non ha più attaccato
 
Scuote il capo appena cercando di fare ordine mentale rivedendo gli eventi accaduti dal suo arrivo al villaggio fino al momento in cui è arrivata di fronte alla struttura che sta circumnavigando, l'unica cosa che le suona male è quell'uscita di Arman nei confronti della povera Emma, e in generale quella poca empatia nei confronti di quella donna. Ed il misterioso vagabondo? Prima un disperato poi un possibile amante. Eleonora soffia aria dalle narici nel metabolizzare nella sua testa quei pensieri fino al momento in cui arriva di fronte alla porta del retro, d'apprima si avvicina ed appoggia l'orecchio ad essa cercando di cogliere eventuali rumori che provengono dall'interno, chiude gli occhi un attimo per concentrarsi meglio, senza mai perdere però la concentrazione della propria percezione su quella fonte di yoki.
Una volta che ha ascoltato dentro si pone sul lato della porta vicino alla maniglia, appoggiata al muro con la spalla, allunga una mano lentamente e saggia la serratura sperando che possa scattare, se si apre la farà scattare e la aprirà lasciando qualche istante prima di sporgersi oltre lo stipite ed osservare all'interno in tutte le direzioni, anche in alto, proprio per studiare l'ambiente. Poi lo sguardo cadrà verso la flebile fonte dello Yoki.




Yoki utilizzato: 0% 

Stato fisico: Sano

Stato psicologico: Tesa, si trova di fronte ad una situazione che non riesce a definire con precisione, non si aspettava lo Yoki debole e tutto questo le fa riaccedere sospetti sul fatto che in quel villaggio qualcosa non torni. 
[font=Tahoma, sans-serif, Arial, Helvetica]Abilità in Uso: Percezione dello Yoki Attiva sulla fonte dello yoki 
[/font]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
03-10-2019, 02:32 PM
Messaggio: #27
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
Mentre valuta la situazione nella sua testa, Eleonora comunque decide di proseguire l'indagine: d'altra parte è arrivata fin qui, finalmente ha una traccia, non è certo il momento di lasciarsi intimorire. Dopo aver lentamente aperto la porta sul retro, la novizia mette il naso all'interno per esaminare la stanza: ci vuole qualche attimo perché i suoi occhi si abituino alla semioscurità, ma non c'è comunque molto di interessante da vedere. Il magazzino non ha muri interni, è quindi composto da un'unica grande stanza ancora piena fino a circa un terzo di casse, barili e altri contenitori probabilmente pieni e pronti all'uso. Una catasta di legname è appoggiata contro il muro alla sinistra di Eleonora, affiancata da una simile collezione di pietre, probabilmente materiali da costruzione inutilizzati. Nel complesso, l'edificio è sicuramente ancora in funzione, solo che non viene visitato spesso. Un'occhiata al soffitto, tanto per sicurezza, rivela soltanto che è tenuto su da assi di sostegno che danno un minimo di profondità a quella stanza altrimenti piuttosto monotona. Ciò che coglie veramente l'attenzione di Eleonora, però, è lo Yoki: ancora fioco, sembra provenire da dietro una delle tante casse... anzi, avvicinandosi la novizia scoprirà che la traccia proviene da più casse, ciascuna aperta in modo meno che professionale. Tuttavia, non sembrerebbe che sia stato preso nulla dal loro interno: per la maggior parte gli utensili e oggetti casalinghi paiono essere stati scossi e spostati ma sono ancora tutti presenti... e la gran parte emana un'aura così fioca che non sarebbe percettibile se non ce ne fossero così tanti insieme. La novizia ha trovato la fonte dello Yoki... ma cosa significa?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
06-10-2019, 02:00 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 06-10-2019 02:04 PM da Lasombra.)
Messaggio: #28
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
narrato
pensato
parlato
//parlato d'altri//

 
la novizia mette la testa dentro per qualche istante, poi anche il corpo segue l’ingresso e si appoggia alla parete adiacente guardandosi attorno lasciando che le iridi siano spazio alla pupilla rubando spazio all’argento, si dedica del tempo per guardarsi attorno muovendo prima gli occhi e poi seguendo con il capo se serve, poi alza lo sguardo ed osserva il soffitto, resta li ferma per un po’ per assicurarsi effettivamente di essere sola che non vi sia niente tra lei e la zona dove proviene lo yoki, lo sguardo si porta verso le casse convinta che sia deitro di esse che vi sia la fonte dello Yoki, serra la presa sull’arma, abbassa un po’ il baricentro piegando le ginocchia pronta allo scatto, il cuore lentamente sale un po’ di frequenza in funzione dell’adrenalina che lentamente comincia a salire in corpo. Poi la sorpresa, dietro le casse nulla.


ma cos….!?  
 
Sussurra a voce bassa guardandosi nuovamente attorno fino a posare lo sguardo su quelle casse aperte alla meglio peggio e dirigendosi verso di esse per esaminarle, prende un oggetto in mano e lo guarda a lungo, emette una traccia cosi flebile che non avrebbe potuto sentirla. Lascia in malo modo l’oggetto dentro la cassa e controlla le altre, poi abbassa lo sguardo, se il pavimento è terra forse qualche traccia c’è o se il pavimento è in assi e c’è sufficiente polvere forse qualcosa si nota….
 
era troppo debole ed immobile per essere lo yoma, ma allora dove si trova… ?


Serra le labbra mentre rilassa le ginocchia riportandole diritte. Si guarda attorno e si avvicina al portone opposto alla porta dalla quale è entrata…se v’è uno spazio tra le due ante lo userà per guardare fuori da esso e vedere se c’è qualcuno fuori dal magazzino. Cerca di fare ordine mentale quindi torna sull’ interno del magazzino, lo esplora attentamente cercando di cogliere ogni particolare o elemento che possa ricondurla a qualcosa: tracce di ogni tipo che siano impronte o anche tracce di sangue, qualsiasi cosa che possa darle delle risposte. Una volta esplorato attentamente il magazzino comincerà a prendere passo verso la porta dalla quale è entrata, e vi uscirà cautamente guardandosi attorno cercando con sguardo e percezione sempre attiva al massimo qualsiasi cosa.
Lentamente comincerà a percorrere uno dei due lati del magazzino per andare a recuperare il sacco delle catene


Citazione:
Yoki utilizzato: 0% 
Stato fisico: Sano
Stato psicologico: Perplessa, non si aspettava di non trovare nulla, ora confusa anche dal fatto che non sa dove cercare.

Abilità in Uso: Percezione dello Yoki Attiva su ogni punto e luogo dove ha posato l’attenzione visiva, praticamente tutto il magazzino
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-10-2019, 02:41 PM
Messaggio: #29
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
Confusa dal ritrovamento inaspettato, Eleonora si assicura che non ci sia nessuno all'esterno - compito non difficile grazie a una fessura abbastanza larga tra le ante del portone principale - prima di mettersi in cerca di qualsiasi indizio utile all'interno della struttura. Dopo aver fatto un giro completo dell'edificio due volte, la novizia è costretta ad ammettere che no, non ci sono Yoma lì, soltanto le casse. Tuttavia, a un'analisi più attenta, esse rivelano informazioni che potrebbero esserle utili: per prima cosa, la ragazza nota che sono state aperte con poca cura e gli oggetti all'interno sono stati rimescolati... ma non solo una volta. In effetti, a giudicare da come sono disposti ora, è probabile che chiunque abbia rovistato tra quegli utensili l'abbia fatto almeno due o tre volte. Per di più, Eleonora scopre che alcuni degli oggetti sono chiazzati di sangue, e osservando il terreno circostante individua alcune macchie che prima non aveva notato, insieme a quelle che potrebbero essere impronte di piedi. Il problema è che nessuno di questi indizi è molto chiaro: per quanto potrebbero essere valide prove, è fin troppo ovvio che il colpevole sia tornato sul luogo del delitto per contaminare la scena, riducendo quindi sensibilmente l'utilità di quelle tracce. Nel complesso, la novizia può sicuramente tirare le somme delle sue scoperte, ma non ha un percorso diretto verso il suo bersaglio. Stabilito di aver finito lì, decide dunque di uscire dal magazzino e dirigersi verso il villaggio per recuperare il sacco con le catene. Il tutto si risolve senza incidenti, quindi ora la ragazza è di nuovo in possesso del suo equipaggiamento e forse ha una pista da seguire....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
14-10-2019, 02:36 PM
Messaggio: #30
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
narrato
pensato
parlato
//parlato d'altri//



Ha girato due volta l’intero edificio e quando finisce il secondo giro appoggia la spada e si piega sulle ginocchia, fuori non c’è nessuno qui non c’è nessuno, la guerriera ora per la prima volta si sente molto a disagio, aveva pensato ad una missione piuttosto lineare anche se non aveva idea di come rendere inerme lo Yoma, ma qui il problema è un altro; non c’è uno Yoma, ha già girato parte del villaggio senza trovare nulla, ora è sola in un magazzino che contiene tracce di uno yoma che ha rovistato nelle casse?
Si alza e comincia a studiare il terreno notando dopo un po’ un paio di tracce che però le danno solo l’idea che qualcuno sia effettivamente stato qui qualche giorno prima a giudicare anche dal sangue rappreso che potrebbe avere qualche giorno
 
sangue umano….oggetti che puzzano di yoma…ma che diavolo  
 
Serra la mascella in un moto di stizza mentre si guarda attorno le va a recuperare la sua spada, prendendo lentamente l’uscita e guardandosi attorno se per caso nota qualcosa, se non ricorda male è proprio dietro a quel magazzino che i sue sono stati trovati, qualche segno qualche macchia ci sarà, qualche segno di colluttazione, ricorda in cuor suo quando lo Yoma rovinò sulla sua cuginetta e ricorda quello zampillo di sangue che le inondò il volto, adocchia attentamente, tracce ce ne saranno anche troppe forse, ma la sua percezione potrebbe dirgli qualcosa.
Infine ritornerà sui suoi passi lentamente qualunque sia l’esito della ricerca sul retro del magazzino. Arriccia il naso e comincia a formarsi una teoria nella sua mente quindi non appena recupera le catene ri rigetta dentro il dedalo di vicoli intenta a raggiungere la casa di Edmund come punto di partenza e poi andare verso quella che gli ha indicato, quella di Rupert concentrandosi attentamente ora su ogni casa cui passa vicino, se c’è uno yoma è nascosto tra la popolazione, altrimenti è già lontano da quel paese…



Citazione:Yoki utilizzato: 0% 
Stato fisico: Sano
Stato psicologico:Confusa, completamente confusa da quello che ha in mano ora, sospetta che non vi sia lo yoma al momento in paese ma vuole accertarsene 
Abilità in Uso: Percezione dello Yoki (Passiva) dentro il magazzino. Poi la mantiene Attiva quando studia il retro del magazzino (luogo del delitto) e quando raggiunge nuovamente casa di Edmund e successivamente di Rupert (la casa in angolo citata da Edmund) il resto si concentra anche sull'abitato attorno a se 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-10-2019, 05:46 PM
Messaggio: #31
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
Prima di lasciarsi alle spalle il magazzino, Eleonora decide di fare un giro dell'esterno per individuare il luogo di ritrovamento dei cadaveri, e come previsto non è troppo difficile: a un occhio attento non sfuggono infatti le macchie di sangue ormai rappreso sul terreno, ma stranamente non vi sono particolari segni di lotta né chiazze sul muro. Un breve controllo conferma la presenza di una vaga scia che porta verso l'interno, ormai quasi completamente cancellata dal tempo e probabilmente anche dal colpevole. Una volta accertatasi anche di questo particolare, la novizia torna sui suoi passi e si dirige verso casa di Edmund, tenendo la sua Percezione ben allerta stavolta anche se sta considerando l'idea che lo Yoma si sia già spostato: è un bene, perché quando arriva alla svolta nel percorso quasi completamente lineare che dalla piazza principale porta al magazzino, un barlume di Yoki appare al limite del suo raggio d'azione. A occhio e croce, dev'essere in una zona dell'abitato che non ha ancora visitato, il che se non altro la rassicurerà sull'efficacia della sua Percezione... d'altra parte, però, potrebbe trattarsi nuovamente di qualcosa di diverso da un vero e proprio Yoma, dato che è a malapena riuscita a individuarlo.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-10-2019, 02:51 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 18-10-2019 01:59 PM da Lasombra.)
Messaggio: #32
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
narrato
pensato
parlato
//parlato d'altri//
 
Non ci mette effettivamente molto a trovare il luogo dell’omicidio, appoggia un attimo la sacca ed impianta la spada abbassandosi sulle ginocchia per sfiorare con le dita le macchie di sangue oramai rappreso, cerca schizzi o segni che facciano capire o presupporre uno scontro violento ma nulla…si rialza in piedi e segue una scia a malapena visibile che ritorna dentro il magazzino, cancellata forse dal colpevole
 
uno Yoma non cancella le tracce…almeno quelli che conosco io
 
Le storie tremende sugli yoma ed i loro attacchi infestano i suoi ricordi da molto tempo, da prima che decidesse di diventare un’arma contro di essi, serra le labbra scuotendo il capo mentre torna lentamente a recuperare la sua roba. Si guarda ancora attorno per qualche istante poi riprende il cammino, spada sulla mano destra ed appoggiata con il piatto alla spalla e la mano sinistra tiene il sacco di catene che tintinnano al ritmo del suo passo, lo sguardo che scruta il terreno avanti a se circa tre metri più avanti.
 
continuo a non capire, ci chiamano per uno Yoma e lo yoma sembra non esserci, solo tracce lasciate da chi forse….una vittima? Una terza vittima fuggita…? No….cosa cercava dentro quelle casse la vittima? Armi? No…no no….non ha senso tutto questo, due vittime…un esterno al villaggio ed una donna mal vista da quasi tutti..forse volevano liberarsi di lei ma…..
 
Interrompe quella scia di pensieri quando qualcosa pizzica il suo senso percettivo dello Yoki, interrompe anche il passo e guarda in quella direzione
 
ma cosa…?? Un'altra traccia…debole, molto debole
 
Il battito cardiaco è aumentato tanto da sentirlo in gola, rimane immobile con lo sguardo diretto verso quella fievole fonte di Yoki, appena percettibile quasi stupendosi di averla sentita, il piede destro avanza sul sinistro e poi cosi via riprende a camminare con fare più svelto, ora tutta la percezione e l’attenzione è rivolta su quella fonte al limite del suo raggio. La presa sulla spada si fa più decisa, qual’ora ve ne fosse il bisogno, cerca di raggiungere quella zona scegliendo vicoli o strade non troppo stretti per non trovarsi in svantaggio vista la dimensione dell’arma che porta con se. A questo punto la novizia spera vivamente di trovare quanto meno una risposta a questo mistero, che sia sotto forma di uno Yoma o altro.




Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Sano
Stato psicologico: Confusa, tutto sembra portare ad una piste che non vede in mezzo uno Yoma, ha come la sensazione di essere depistata continamente. Con la comparsa del secondo yoki per un attimo ha un barlume di speranza di trovare la soluzione a questo mistero, ma la natura fioca della fonte le mette in testa la preoccupazione che potrebbe trovarsi di fronte ad una situazione simile a quella del magazzino. 
Abilità in uso: Percezione dello Yoki attiva sulla fonte che ha appena trovato. 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
20-10-2019, 12:33 AM
Messaggio: #33
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
Trovare una via diretta verso la fonte di Yoki si rivela piuttosto complicato, ma per fortuna di Eleonora sembra che qualunque cosa sia a emanare l'aura non abbia intenzione di muoversi. Nella foga di raggiungere quella traccia, la novizia perde completamente il senso dell'orientamento e finisce col vagare a caso per diverso tempo, ma infine si ritrova nelle vicinanze dello Yoki... uno Yoki che, man mano che si avvicinava, è diventato sempre più chiaro e forte, diversamente dal precedente. Tuttavia, la ragazza sente che c'è qualcosa di simile... come un odore affine, ma è come se mancasse qualcosa. Una sensazione strana, che comunque la accompagna fino alla porta di una casa come tante altre. Lo Yoki proviene dall'interno, ne è certa.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
22-10-2019, 02:43 PM
Messaggio: #34
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
narrato
pensato
parlato
//parlato d'altri//
 
La novizia si lancia in quel dedalo di vicoli stretti, uno uguale all’altro se non per qualche segno di riferimento che però si fatica a tenere a mente dato che subito dopo si ritrova uno simile che le mette solo confusione, l’unica costante è quella traccia ancora lontana di Yoki che non vuole saperne di muoversi, da un lato si è una fortuna perché funge come il nord per i marinai, sempre li. Ma d’altro canto però insinua sempre più dubbi sul fatto che stia per cadere in una replica della precedente esperienza al magazzino. Il che le inietta nella testa una sorta di fretta che si trasferisce alle gambe che cominciano a marciare più velocemente, svolta due volte a destra…una a sinistra.

no!, ci sono gia stata qui….

Verbia a denti stretti quando, trovandosi in un quadrivio nota su una casa un angolo sbeccato, scuote il capo e si guarda attorno puntando la fonte dello yoki quindi cercando di rallentare un po’ il passo cerca di muoversi per vicoli ed affini trovandosi a non sapere nemmeno lei più dov’è. La cosa buona però…o forse no è che lo yoki man mano che si avvicina aumenta di intensità, il che la riporta ad accelerare un pochino il passo fino a trovarsi in un punto dove lo yoki è al massimo della vicinanza, prende un vicolo…e lo sente allontanarsi quindi torna sui suoi passoi andando così a sbattere di fronte ad una casa che pare essere l’epicentro di quella fonte.

è qui…

Si concede il tempo per un giro attorno alla casa per verificare che non vi siano ingressi o vie di fuga secondarie, la concentrazione è sempre puntata sulla fonte di yoki che man mano le fa storcere il naso, e per un attimo ferma il passo quando si trova su un lato della casa prossima a tornare di fronte alla porta
 
ma cosa?.....c’è qualcosa di strano…sembra simile alle sensazioni del magazzino ma qualcosa manca…ma cosa
 
Resta li qualche decina di secondi profondamente concentrata sullo yoki e sulla sua natura prima di riprendere ad avanzare più o meno arricchita di nuove informazioni.
Si ritrova dunque di fronte alla porta, lascia poco lontano da li il sacco con le catene, a circa un paio dimetri di lato della porta, si guarda attorno attentamente cercando di capire se è sola o meno e poi avanza verso la porta, la mano destra sorregge la lama. Si appoggia con la spalla sinistra al punto di muro su cui si agganciano i cardini ed allunga la mano verso la maniglia della porta saggiando se essa sia chiusa a chiave o aperta. Se così fosse la farebbe scattare ed aprirebbe cosi la porta, la punta della lama sarebbe rapidamente rivolta verso l’interno pronta a fermare eventuali cariche, il peso è maggiormente sul piede sinistro e la gamba destra arretrata leggermente con solo la punta del piede a fare da appoggio attivo…pronta a spingere in caso. Non entrerebbe fino a che non avesse abituato la vista in primis ma anche saggiato se dall’interno arrivano rumori ed odori particolari.



Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: sano 
Stato Psicologico: innervosita dalla serie di vicoli che l'hanno fatta perdere, successivamente insospettita da quelle sensazioni ed odori che la traccia di Yoki emana, ed infine di fronte alla fronte sente l'adrenalina salire, convinta oramai di aver trovato la creatura. 
Abilità in uso: percezione dello Yoki attiva sulla fonte all'interno della casa 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
24-10-2019, 06:28 PM
Messaggio: #35
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
Non è facile fare un giro completo dell'abitazione, data la sua vicinanza alle altre che la circondano, ma alla fine Eleonora riesce a farsi un'idea abbastanza chiara della situazione: la casa ha un singolo piano e una sola porta, ma ci sono finestre sia sulla facciata che sul retro, tutte abbastanza grandi per costituire una possibile via di fuga, mentre ovviamente mancano aperture sui lati dove non sarebbero comunque molto d'aiuto. Difficile invece dire con esattezza cosa manchi a quella fonte di Yoki: sicuramente non la potenza, ma probabilmente la Percezione della novizia non è ancora affinata a sufficienza da capire quale sia il problema. Dopo un controllo ai dintorni per assicurarsi che non ci sia gente in strada, Eleonora comincia a progettare un'entrata molto cauta, e appoggiandosi alla porta per saggiarne la resistenza - sembrerebbe aperta - si ferma un attimo ad ascoltare eventuali rumori provenienti dall'interno. Sente in effetti qualcosa, pare una conversazione in toni moderati, forse c'è anche qualcosa da mangiare sul fuoco a giudicare dall'odore di spezie. Sicuramente non il genere di situazione che fa pensare alla presenza di uno Yoma, eppure il suo sesto senso continua a indicarle quella forte presenza proprio in quella casa....
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-10-2019, 03:37 PM
Messaggio: #36
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
narrato
pensato
parlato
//parlato d'altri//

 
perde più del tempo necessario per fare il giro della casa, muovendosi lentamente ed appiattendosi per poter passare su quei vicoli angusti che si snodano tra abitazione ed abitazione tenendosi bassa quando passava vicino alle finestre anche solo per non proiettare possibili ombre dentro di esse. Passa dietro la casa e la osserva, ha un solo piano ma la presenza di molte finestre potrebbe rendere difficile una possibile cattura, lo yoma potrebbe uscire rapidamente. Si, l’intensità di quello Yoki non le lascia molti dubbi anche se però continua a mancare qualcosa, un tassello che la novizia forse per mancanza di esperienza o sensibilità non riesce a trovare quella mancanza in quella fonte di Yoki che almeno adesso è ben definita e potente.
Chiuso il giro della casa la novizia si appoggia alla porta e fa scattare lentamente la serratura, è aperta….annuisce lentamente come segno di assenso e per fortuna anche, l’idea di dover entrare sfondando la porta non la eccitava di certo. Fatto sta che prima di aprire sente attraverso la lignea porta qualcuno che sta parlando, aggrotta la fronte e serra le labbra arrivata a quel punto fa scattare la maniglia quanto più lentamente può e poi apre la porta rimanendo appoggiata con la spalla allo stipite corrispondente ai cardini, la punta della lama si insinua subito pronta a infilzare un eventuale yoma che entra, ma sentendo varie voci è anche pronta ad abbassarla prontamente se serve. Non appena apre l’odore di spezie pizzica le narici della Claymore facendo apparire un espressione di stupore e parecchia confusione nella faccia di lei. Ferma la porta quel tanto che le permette di passare lei comoda con la spada e si insinua dentro. Lei avanza passando come posizione dallo stipite dove stava a quello opposto, e ora aspettando un attimo per abituarsi al cambio di luce ma soprattutto la sua percezione va verso la fonte dello Yoki, le gambe ora si flettono appena e assume una posa pronta ad uno scontro. Le orecchie tese a capire dove siano le persone che parlano, se le riconosce e cosa si stanno dicendo.
Per un attimo ha come una brutta sensazione…come quella di un animale in trappola, quindi con un colpetto della spalla apre un po’ di più la porta per prepararsi una via di fuga e cerca di rammentare quali finestre, viste da fuori siano quella migliori per un eventuale sua di fuga.
 

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: sano
Stato psicologico: Sempre agitata per quelle sensazioni non definite che lo yoki, o meglio la fonte, le trasmette. Non appena entra e sente delle voci unite ai profumi di spezie comincia a chiedersi se questa prova non sia un qualche scherzo. Ordito da qualcuno che probabilmente potrebbe aver qualcosa contro di lei.
Abilità in Uso: percezione attiva dello Yoki sulla fonte avvertita dentro la casa.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
28-10-2019, 10:15 PM
Messaggio: #37
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
Per quanto abbia i suoi dubbi sulla situazione, Eleonora si spinge all'interno dell'abitazione senza incontrare ostacoli, e piano piano si insinua oltre la porta cercando di carpire qualche parola dalla conversazione che arriva da una stanza più in là.
... proprio nessuna idea?
Proviene una voce maschile, il tono vagamente nervoso per quanto basso e controllato.
No, mi dispiace, non so dirti nulla di quegli attrezzi. Ormai sono stati comprati qualche mese fa, dovrei controllare i registri....
A rispondere è una donna, la cui voce sembra leggermente annoiata, probabilmente infastidita dal dover parlare di quello che probabilmente è lavoro.
Devo chiederti di fare almeno un tentativo, è importante.
Senti, capisco la situazione, ma sono solo una dipendente. Non posso andare da Tim e dirgli "Ehi, Roger mi ha chiesto di fargli vedere i registri di tre mesi fa, ti dispiace"? Tanto per cominciare, dovrei spiegargli in che situazione abbiamo avuto questa conversazione....
Non c'è niente di sbagliato nel venirti a trovare, no? E se temi che venga frainteso, puoi sempre inventarti una scusa....
Non è quello il punto. In ogni caso, non è così facile....
La novizia può restare ad ascoltare ancora, ma pare che l'andazzo sia più o meno quello: l'uomo evidentemente vuole che venga eseguita una qualche ricerca su degli attrezzi, la donna non si lascia convincere facilmente, e qualsiasi cosa sia sul fuoco rischia di rimanerci troppo a lungo mentre i due sono distratti. In tutto questo, Eleonora riesce anche a intuire che una delle due persone - quale è difficile dirlo - è la fonte dello Yoki. A quanto ricorda, c'è una finestra in fondo al corridoio in cui si è appena infilata, mentre nella stanza da cui vengono le voci - presumibilmente la cucina - ce ne sono due: una sulla facciata e una sul retro.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
03-11-2019, 06:47 PM
Messaggio: #38
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
narrato
pensato
parlato
//parlato
d'altri//

 
Fa lievi passi portando prima la punta dello stivale sul terreno e poi appoggiando il tallone attenta a non compiere movimenti bruschi che facciano scoprire la sua presenza li si avvicina imboccando quel corridoio ed osservando la finestra che vi sta alla fine, le voci si vanno via via più chiare alle orecchie della guerriera che avvertendo in una delle due voci la presenza dello yoki serra maggiormente la presa su quell'arma che per un attimo si fa pesante e sente come un battito del cuore che me viene a mancare ma poi tutto torna alla normalità quando ritrova un attimo di calma, ma la vicinanza alla sua preda ormai le sta iniettando nuovamente adrenalina nelle membra.
 
// No, mi dispiace, non so dirti nulla di quegli attrezzi. Ormai sono stati comprati qualche mese fa, dovrei controllare i registri....//

 
Attrezzi? parla di quelli dentro le casse al magazzino?  


Lentamente nella mente della guerriera si materializza l'immagine di un uomo, forse di nome Roger che rovista nelle casse, che lo Yoma sia l'uomo di cui sente la voce? D'altronde le casse al magazzino erano state aperte ed è stato cercato qualcosa, ma cosa cerca uno yoma da degli attrezzi? L'espressione della guerriera spiega sicuramente la perplessità di questa situazione.
Nel mentre lei cerca di avanzare in modo silenzioso se possibile, non ha armature addosso  e questo la facilita, sfrutta i momenti in cui i due parlano e si ferma nelle pause.
Eleonora infine cerca di portarsi praticamen a ridosso della porta della cucina, controllando se sia aperta e di facile apertura o chiusa, ma cercando di non farsi notare, quindi evita di guardare dentro. 
La sua concentrazione ora è tutta per la fonte dello Yoki, deve capire esattamente chi dei due sia lo yoma e poi agire, comincia a sentire una goccia di sudore correrle dalla fronte verso la guancia. Conscia della presenza di due finestre come possibili vie di fuga valuta bene le possibili mosse da eseguire, contando che non può uccidere la creatura. Qualcosa pizzica il suo olfatto, quel cibo che lentamente sta andando a bruciarsi, esso sarà il suo diversivo, ora resta ferma immobile aspettando il momento in cui dovrà agire, cioé quando la donna probabilmente, secondo le sue congetture, andrà a salvare la pietanza dal fuoco.
Nel frattempo impegna tutta la sua mente e percezione per stabilire chi sia davvero lo yoma.



Citazione:Yoki utilizzato: 0%
stato fisico: sano
Stato Psicologico: Oramai prossima a quello che crede l'esodo di quella ricerca la guerriera sente l'adrenalina scorrerle nelle vene, il cuore in gola, un misto di eccitazione per la caccia ma anche paura. Il tutto però sporcato da molti dubbi che ancora non le fanno vedere chiaro in questa faccenda
Abilità in uso: Percezione dello Yoki attiva sulla fonte al fine di stabilire chi delle due persone che parlano sia lo Yoma
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
06-11-2019, 10:50 PM
Messaggio: #39
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
Citazione:Perdona il ritardo, ho avuto un contrattempo.

Facilitata dall'assenza di armatura, Eleonora riesce ad avvicinarsi furtivamente alla porta della cucina, sfruttando i momenti in cui i due parlano per evitare di farsi sentire mentre muove i pochi passi necessari. L'uscio è socchiuso, cosa che ha permesso a suoni e odori di raggiungere la novizia e che ora le consente di lanciare un'occhiata all'interno: l'uomo e la donna stanno conversando al tavolo che si trova nella direzione della facciata, mentre una pentola si scalda sul fuoco verso il centro della stanza. Come previsto, la donna si rende conto che il cibo rischia di andare in fumo e si accinge a recuperarlo prima che ciò accada, tagliando corto la discussione.
... avanti, è pronto in tavola. Mangiamo, poi forse potremo trovare una soluzione che vada bene a entrambi.
Quando si avvicina, Eleonora stabilisce che la donna non emana Yoki: a quella distanza non può sbagliarsi, quindi per esclusione dev'essere l'uomo! Pare che lui non intenda muoversi dal tavolo, probabilmente in attesa del proprio piatto, per cui starà alla novizia fare la prima mossa.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
10-11-2019, 12:15 AM
Messaggio: #40
RE: Soldi Sporchi [Lasombra]
narrato
pensato
parlato
//parlato d'altri//
 
Si susseguono degli attimi dove la guerriera studia la stanza da quello spiraglio che la porta permette, la posizione del tavolo, le dimensioni stesse della stanza, un’occhiata dubbiosa viene data a quell’arma che tra manico e lama la rendono un’arma tutt’altro che comoda in un ambiente di pochi metri quadri per giunta abbigliato e con la presenza di una donna innocente.

potrei cercare di entrare rapida e concludere tutto con un solo colpo alla testa, se l’arma mi si incastrasse? Se colpissi la donna?


Deglutisce a lungo scuotendo il capo, era preparata a tutt’altra situazione non a questa, lo Yoma al sicuro dentro una cucina con molte vie d’uscita e un ambiente per niente comodo ad una guerriera dotata di un arma a due mani.

e se entrassi e lo sospingessi verso la porta questa? Portarlo fuori e affrontarlo fuori….

Scuote rigorosamente il capo, poi la donna si alza per andare a prendere il pranzo e lei ha come un cenno a voler scattare ma qualcosa la blocca, teme che l’affrontare lo Yoma in quella situazione possa compromettere la sicurezza dell’umana.
 
Quindi chiude gli occhi e prende un respiro profondo, inverte la presa dell’arma portandola con la punta verso il basso ed allunga la mancina verso la porta bussando un paio di volte.
 
scusate?.....è….è permesso?


Sempre con la stessa mano spinge la porta e si sporge con la testa, si sforza di guardare prima la donna e poi un occhiata all’uomo, mostra la mancina libera ed è in bella vista la spada rivolta verso il basso con la punta appoggiata a terra. Unica cosa è che rimane con parte del corpo in parziale copertura con lo stipite della porta laterale, sia mai che lo yoma voglia agire, mascherando con una certa timidezza

perdonate, ho trovato la porta aperta, sentivo odore di bruciato…ma non mi ha risposto nessuno, sto cercando Tim, Arman mi ha detto che la sua casa doveva essere da queste parti ma temo di essermi persa, troppi  vicoli….

Abbozza un lieve sorriso fugace per stemperare la tensione che potrebbe essersi creata, mentre il cuore sotto il petto batte all’impazzata, tiene lo sguardo fisso sulla donna ma mantiene nel campo visivo l’uomo, pronta a reagire ad un minimo movimento anomalo dello stesso.  Solo per un attimo incrocia lo sguardo con lui e gli rivolge un cenno

Arman mi ha condotto da un tale, Edmund che mi ha dato i nomi delle persone che hanno condotto la ricerca di Emma….una di queste, Tim credo abiti da queste parti, ma potrebbe essere altrove, questo posto è un labirinto letteralmente


Spiega in aggiunta alla prima presentazione, si  mantiene vicino allo stipite della porta le basta un mezzo passo per uscire dalla linea visiva dell'uomo.

Mi chiamo Eleonora, ora tolgo il disturbo, vedo ora che state mangiando...

E' intenzionata davvero ad andarsene ed attende che la donna possa darle quell'informazione prima di girare i tacchi ed uscire.


Citazione:Stato fisico: sano
Yoki Utilizzato: 0%
Stato psicologico: agitata oltre modo, è una situazione che non si aspettava di dover affrontare. Se d'apprima per un attimo era convinta di entrare e combattere le dimensioni della stanza, la presenza della donna le hanno fatto cambiare ide. Spera di non portare lo Yoma a rivelarsi adesso.
Abilità in uso: Percezione dello Yoki ativa sull'uomo. 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)