Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Questa discussione è chiusa  
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
TRAMA The Experiment [Victoria]
20-05-2016, 03:39 PM
Messaggio: #1
The Experiment [Victoria]
The Experiment
Gone Wrong

Dopo il suo ritorno dalla fallimentare missione nelle terre dell'est, Crystal è rimasta confinata nella sua stanzetta del dormitorio delle guerriere per tre giorni e tre notti. Sdraiata sul suo letto a fissare le ragnatele sul soffitto di pietra, ha avuto molto tempo per riflettere sulla sua situazione, mentre attendeva di ricevere una punizione che sembrava non dover arrivare mai. Finalmente, all'alba del quarto giorno, accade qualcosa. - Alzati e seguimi, il Maestro Sicket ha chiesto di vederti. - le dice un accolito venuto a prenderla. L'Uomo attende che la guerriera sia pronta a seguirlo, dopodiché la conduce in profondità all'interno di quel vero e proprio labirinto che sono i sotterranei della fortezza di Staph, un luogo nel quale Crystal non aveva più messo piede dopo il suo test iniziale.

Dopo essere scesi di diversi livelli ed aver camminato per alcuni minuti, l'accolito infine si ferma di fronte ad un massiccio portale di metallo arrugginito, e, dopo aver detto alla guerriera di attendere nella stanza che si trova al di là di esso, si allontana senza aggiungere altro.

Rimasta da sola Crystal apre il portale, che stride rumorosamente sui cardini anch'essi arrugginiti, ed fa il suo ingresso in quello che è il laboratorio dell'Organizzazione, trovandosi in un ambiente che farebbe venire i brividi anche a uno Yoma. Nella sala quadrata parzialmente illuminata dalla luce delle fiaccole appese alle pareti c'è di tutto: librerie piene di testi polverosi e pergamene arrotolate, scaffali che reggono contenitori al cui interno si trovano vari tipi di campioni organici (alcuni apparentemente umani, altri decisamente no), altri scaffali con sopra fiale e alambicchi che contengono chissà quali sostanze chimiche, un tavolo con sopra strumenti chirurgici, una scrivania piena di fogli di carta buttati alla rinfusa pieni di appunti scritti a mano con una grafia a tratti leggibile e a tratti no, e diversi arnesi dalle forme bizzarre e dagli utilizzi sconosciuti ai più buttati dove capita. Infine, in posizione centrale, tre grossi e robusti tavoli operatori sporchi di sangue raffermo che danno l'idea di non essere mai stati puliti. Su uno di essi, messo in posizione verticale tramite l'utilizzo di una manovella, si trova una guerriera con i polsi e le caviglie saldamente legati per impedirle di muoversi. La ragazza, che indossa ancora l'armatura sopra l'uniforme dell'Organizzazione, ha lo sguardo perso a fissare un punto nel vuoto e non sembra fare caso a Crystal. Se non fosse per lo yoki emanato dal suo corpo, potrebbe quasi essere scambiata per un cadavere...

A parte lei però, non sembra esserci nessun altro nel laboratorio.


Turnazione:
- Crystal
- Master
Trova tutti i messaggi di questo utente
20-05-2016, 11:31 PM
Messaggio: #2
RE: The Experiment [Victoria]
Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



1… 2… 3… 4… 5… 6… il tempo passava e passava, eppure tutto era sempre uguale. Notte e giorno. Stesso posto, stesse facce che occasionalmente passavano davanti alla celletta.
In essa Crystal, adagiata sulla branda, si era persa nei meandri della propria mente.
Ripercorreva gli ultimi avvenimenti, rimembrava i volti di Shirley e Mina, si chiedeva che ne era stato di Sif.
E intanto aspettava.
Aspettava la propria punizione.
Dopo il secondo giorno aveva smesso di chiedersi cosa ne sarebbe stato di lei.
Ne passò un altro e infine, all'alba del quarto, un accolito si fermò davanti alla sua cella.
Crystal voltò il viso adagiato sul letto verso di lui.

-Alzati e seguimi, il Maestro Sicket ha chiesto di vederti-

Senza un sospiro, una parola o un battito di ciglia in più la giovane si preparò e lo seguì mantenendosi sempre a una distanza di almeno un metro e mezzo da lui.
Quando scesero nei sotterranei un brivido le percorse la spina dorsale.
Era da molto ormai che non vi andava e non le mancava. Quella sensazione di quasi disgusto tuttavia ebbe l'effetto di risvegliarla dallo stato catatonico in cui era finita e i suoi occhi si fecero più attenti, gli altri sensi più attivi.
Giunsero innanzi a un robusto portale arrugginito e lì fu lasciata sola con l'ordine di entrare.
Premette sul freddo metallo con la destra e un acuto stridio la salutò.
Fece qualche passo guardandosi attorno.
Non aveva mai visto nulla del genere, o meglio, sapeva quanto potesse essere effettivamente tetra la fortezza, ma quel posto le dava una sensazione di disagio a partire dal basso collo fino all'inguine.
Qualcosa però l'attirò più di tutto e la giovane si avvicinò ad essa: un'altra guerriera stava saldamente legata a un tavolo operatorio alzato in posizione verticale.
La scrutò meglio, quello sguardo era molto, molto familiare.

-Sei una di loro?- chiese retorica a bassa voce.

Al momento comunque, a parte loro "due", pareva non esservi nessun altro, dunque avrebbe atteso il palesarsi di qualcuno, il Maestro Sicket probabilmente, chiunque egli fosse. La cosa ad ogni modo non la crucciava.
Quella guerriera stava risvegliando in lei sentimenti di tristezza, rabbia, compassione provati nelle Terre del Sud e Crystal si stava lasciando trascinare dai ricordi, ripercorrendo ogni momento della missione…

Povera Anna…




Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: ottimo
Stato psicologico: persa nei propri pensieri per la maggior parte del tempo
Abilità utilizzate: percezione dello yoki e lettura dello yoki (passive)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
22-05-2016, 04:10 PM
Messaggio: #3
RE: The Experiment [Victoria]
Come la numero 26 si aspettava, la guerriera non risponde alla sua domanda e continua a rimanere assolutamente immobile e a non dare alcun segno apparente di vita. A Crystal non rimane così che attendere in silenzio che si faccia vivo l'uomo in nero che l'ha fatta venire in questo luogo a dir poco inquietante. 

Per qualche minuto non arriva nessuno, ma poi, attraverso il portale rimasto aperto, si ode una risata sinistra echeggiare nel corridoio di pietra. - Kekekekeke... - Pochi secondi ancora, ed il bizzarro autore della suddetta risata, con indosso il suo camice bianco dai bordi strappati e macchiati di sangue, fa il suo ingresso nel laboratorio in un modo altrettanto bizzarro... 


Turnazione:
- Sicket
- Crystal
Trova tutti i messaggi di questo utente
22-05-2016, 04:53 PM
Messaggio: #4
RE: The Experiment [Victoria]
Fa il suo ingresso nel laboratorio a passo di danza, eseguendo una serie di tre piroette in senso orario, seguite subito dopo da altre tre in senso antiorario. Poi esegue anche una capriola in avanti che per poco non lo porta a sbattere la testa contro il bordo della sua scrivania, e quindi conclude il suo numero con un inchino rivolto allo scaffale dei reperti. Infine, non contento, si applaude da solo. - Huehehehehe. - Come forse si è capito, oggi è parecchio su di giri. Del resto, come potrebbe non esserlo? Gli hanno appena consegnato due giocattoli nuovi di zecca su cui poter eseguire i suoi adorati esperimenti, tra l'altro proprio i due giocattoli che aveva chiesto, e questo lo rende felice come un bambino il giorno del suo compleanno. 

Ansioso di mettersi all'opera, lo scienziato pazzo il dottore si volta verso i tavoli operatori, e solo allora si accorge della presenza di Crystal. Dopo averla osservata per qualche secondo con occhi spiritati, Sicket si aggiusta gli occhiali sul naso e finalmente le rivolge la parola. - Kekekekekeke..... Benvenuta. Tu devi essere... huehehe... Crystal, giusto? Io.... kekeke... mi chiamo Sicket... kekeke... e questo è il mio regno... huehehe... - Le dice il dottore. - Vedo che hai già... kekekeke.... fatto conoscenza con... huehehehe... la nostra amica, sì? Kekeke... Ti ho fatta chiamare appunto perché... kekeke... mi hanno detto che... huehehe... tu hai già avuto a che fare con... kekeke... con queste... queste... queste... - Com'era che si chiamavano? Non se lo ricorda più, che cosa irritante! Lo scienziato si sforza di ricordare, mentre inclina la testa di lato prima a destra, poi a sinistra, poi in avanti, poi all'indietro. Infine, l'illuminazione, salutata dandosi una pacca sulla fronte - ... Dimenticate! Si, si è così che abbiamo deciso di chiamarle... huehehehe... Che nome adorabile... kekeke. - Commenta, annuendo convintamente. A quel punto Sicket osserva di nuovo Crystal con uno sguardo interrogativo. Che ci fa quella guerriera nel suo laboratorio? Ah no, aspetta, l'ha chiamata lui. Deve fargli da assistente per l'esperimento del giorno. - E dunque... sì, huehehehe... mi serve un aiutino... kekeke... per il mio lavoro... kekekekeke. - Conclude il dottore, restando poi in attesa della reazione di Crystal. Chissà se la numero 26 è riuscita a seguire il discorso del pazzoide... 
Trova tutti i messaggi di questo utente
22-05-2016, 07:39 PM
Messaggio: #5
RE: The Experiment [Victoria]
Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



-Kekekekeke…-

Crystal si voltò velocemente facendo ondeggiare la mantellina e in breve il possessore di quella risatina lugubre si palesò nel labirinto in modo piuttosto bizzarro con una serie di piroette, capriole e inchini.
A spettacolo concluso - uno spettacolo solo per sé, dal momento che non si accorse di lei fin quando non la vide -, la giovane fu tentata dall'applaudire, ma considerata la sua precaria posizione decise di accantonare il desiderio.

-Kekekekekeke..... Benvenuta. Tu devi essere... huehehe... Crystal, giusto? Io.... kekeke... mi chiamo Sicket... kekeke... e questo è il mio regno... huehehe… Vedo che hai già... kekekeke.... fatto conoscenza con... huehehehe... la nostra amica, sì? Kekeke... Ti ho fatta chiamare appunto perché... kekeke... mi hanno detto che... huehehe... tu hai già avuto a che fare con... kekeke... con queste... queste... queste…- si bloccò, ma solo nelle parole, alla ricerca di un qualche termine, inclinando nel frattempo il capo in modo bizzarro.
Certo che all'Organizzazione si era riunita ogni sorta di individui…
-Dimenticate!- esordì infine :-Si, si è così che abbiamo deciso di chiamarle... huehehehe... Che nome adorabile... kekeke. E dunque... sì, huehehehe... mi serve un aiutino... kekeke... per il mio lavoro… kekekekeke- concluse non prima di aver fatto un'altra, strana pausa.

Dimenticate. Dunque è questo il nome che hanno loro attribuito, pensò lanciando una mezza occhiata alla non morta dietro di sé.
Riportò l'attenzione sul dottore, improvvisamente incuriosita sull'aiuto che avrebbe dovuto fornirgli.

-Ebbene sono qua ai suoi servigi, mi dica di cosa necessita e io provvederò-




Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: ottimo
Stato psicologico: incuriosita dal Maestro Sicket e dal proprio ruolo nella vicenda
Abilità utilizzate: percezione dello yoki e lettura dello yoki (passive)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
24-05-2016, 04:56 PM
Messaggio: #6
RE: The Experiment [Victoria]
- Eccellente...kekekeke. - Commenta Sicket, soddisfatto per la risposta di Crystal, battendo le mani non si sa bene se alla ragazza oppure a sè stesso. A quel punto, il dottore corre alla sua scrivania e da un ampio cassetto tira fuori quello che sembra uno strumento musicale, una specie di corno per l'esattezza, che subito mostra orgoglioso a Crystal come se fosse un suo trofeo. - Ta-daaan! Huehehehe... Bellissimo, non è vero? Kekekeke.... Un regalo di Gaia... huehehehe... la numero 5... kekeke... Lo ha trovato in un villaggio del sud... huehehehe... insieme a lei... kekekeke... - Spiega lo scienziato, indicando con l'indice della mano destra la guerriera legata al tavolo operatorio. Così, giusto nel caso Crystal avesse avuto qualche dubbio.

- Voglio scoprire... kekeke... come funziona questo strumento... huehehehe... in che modo riesce... kekeke... a comandare le dimenticate... huehehehe. E tu mi devi aiutare... kekeke... ad associare le note... huehehehe... ai vari comandi.... kekeke. Semplice, no? Huehehehe. - Spiega poi il dottore. Tutto chiaro? Sì, no, forse... Non importa. Sicket non si prende la briga di aspettare una risposta della numero 26, ma, dopo aver appoggiato momentaneamente il corno sulla scrivania, corre al tavolo operatorio dove sostituisce uno alla volta i lacci di cuoio che tenevano saldamente bloccati polsi e caviglie della guerriera con delle catene. Che la tengono comunque legata al tavolo operatorio, ma essendo un po' più lunghe le concedono una minima libertà di movimento. - Tutto pronto.... huehehehe... iniziamo... kekekeke. - Afferma il dottore, il quale allora recupera lo strumento dalla scrivania e, senza ulteriori indugi, suona una singola nota.

Al suono del corno, la guerriera si desta istantaneamente dal suo torpore, e prova subito a voltarsi verso sinistra. Non riuscendo a completare il movimento per via delle catene, prova allora a farlo verso destra. Non riuscendoci nemmeno questa volta, riprova a sinistra, e poi di nuovo a destra, e poi di nuovo a sinistra, e così via. - Eureka! Kekekeke.... Funziona! Huehehehe... - Esclama Sicket, estasiato. E' così contento che si mette a saltellare sulla gamba destra... per poi passare alla sinistra, per poi alternare tra le due. Finalmente, diversi saltelli più tardi, rivolge lo sguardo verso Crystal...


Turnazione:
- Narratore
- Crystal
 
Trova tutti i messaggi di questo utente
24-05-2016, 04:59 PM
Messaggio: #7
RE: The Experiment [Victoria]
Crystal riconosce la nota emessa dallo strumento. E' una di quelle che aveva avuto occasione di udire nel villaggio di Shaemoor. Per la precisione, è la prima che ha sentito, quella che è risuonata nella piazza del villaggio quando le dimenticate (ormai si può chiamarle così) avevano inzialmente tentato di ritirarsi...
Trova tutti i messaggi di questo utente
26-05-2016, 07:21 PM
Messaggio: #8
RE: The Experiment [Victoria]
Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



Dopo aver applaudito alla risposta di Crystal, o a se stesso, non era ben chiaro, il dottore estrasse da un cassetto della scrivania un corno :-Ta-daaan!- esultò tutto orgoglioso :-Huehehehe... Bellissimo, non è vero? Kekekeke.... Un regalo di Gaia... huehehehe... la numero 5... kekeke... Lo ha trovato in un villaggio del sud... huehehehe... insieme a lei... kekekeke...-

Gaia, la numero 5? Forse aveva già sentito pronunciare quel nome quando era una novizia, o forse no, sta di fatto che, dopo la loro spedizione, l'Organizzazione aveva deciso di fare le cose in grande se avevano inviato una cifra singola.

-Voglio scoprire... kekeke... come funziona questo strumento... huehehehe... in che modo riesce... kekeke... a comandare le dimenticate... huehehehe. E tu mi devi aiutare... kekeke... ad associare le note... huehehehe... ai vari comandi.... kekeke. Semplice, no? Huehehehe-

-Afferrato- annuì Crystal seguendo anche i suoi successivi movimenti, osservandolo con attenzione e con più attenzione quando legò gli arti della dimenticata con delle catene per darle più movimento.

-Tutto pronto.... huehehehe... iniziamo... kekekeke- disse un attimo prima di riprendere in mano il corno e suonare una singola nota.

Crystal allargò appena gli occhi riconoscendo quel suono e nel notare come la dimenticata si era destata e aveva cominciato a voltarsi a sinistra e destra.

Oh...

Com'era triste.
Un tempo quella ragazza era viva e ora il suo corpo era stato disturbato dal suo sonno eterno per farne di esso un fantoccio.
Utilizzate in vita come schiave e ancora usate dopo la morte senza possibilità d'appello.
Avrebbero mai avuto il riposo? Dopo tanta sofferenza in vita, non è ciò che si meritavano nella morte. Almeno la morte, almeno essa, doveva appartenerli e invece a lei, come ad altre che vagavano per il continente, era stata negata.
Strinse forte i pugni.
Quei maledetti! Chi era stato a concepire ed eseguire un piano così disgustoso? Meritava di subire lo stesso fato a cui aveva condannato le sue compagne.

Troppo in ritardo si accorse che il Maestro si era voltato verso di lei, in attesa e Crystal, non appena se ne accorse, reagì da bravo soldato :-Ho già udito questo suono e quella particolare nota. Appena le incontrammo a Shaemoor parevano intorpidite, perse in un sonno profondo, nemmeno avevano fatto caso alla nostra presenza, ma è stato quando qualcuno ha suonato il corno- continuò indicando l'oggetto fra le mani di Sicket :-Che si sono date alla fuga. Durante l'inseguimento, poi, un'altra nota, differente, ha riempito l'aria e senza indugio ci hanno attaccate e da lì non hanno più smesso-




Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: ottimo
Stato psicologico: turbata per le dimenticate
Abilità utilizzate: percezione dello yoki e lettura dello yoki (passive)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
28-05-2016, 05:13 PM
Messaggio: #9
RE: The Experiment [Victoria]
- Capisco... Huehehehe... Quindi questo deve essere il segnale per la ritirata... Kekekeke... interessante... - Commenta Sicket, avvicinandosi alla scrivania per appuntare l'informazione su di un foglio di carta. 

- Kekeke... Proviamone un'altra... huehehe. - Aggiunge poi il dottore, procedendo quindi a suonare una nota diversa. Reagendo al suono del corno, la dimenticata cessa immediatamente i suoi (vani) tentativi di voltarsi per rimanere assolutamente immobile come lo era all'inizio dell'esperimento. - Beh... Kekeke... Direi che questa non ha bisogno di spiegazioni... huehehehe... è palesemente l'ordine di fermarsi... kekekeke. - Commenta lo scienziato, annotando anche questa informazione sul foglio di carta. 

Quindi, Sicket procede col suonare una terza nota, alla quale la dimenticata risponde tentando di scagliarsi contro Crystal, ovviamente senza però riuscirci a causa delle catene che la bloccano. - Kekekeke... Presumo che questa sia... huehehehe... la nota cui facevi riferimento prima? Kekekeke. - Domanda il dottore a Crystal. Giusto per conferma, dato che lo scopo di questa particolare nota appare piuttosto evidente. 

E in effetti, la numero 26 ricorda che questa è proprio la nota di cui parlava prima, quella che aveva udito a Shaemoor, quando le dimenticate avevano improvvisamente attaccato lei e le sue compagne...


Turnazione:
- Crystal
- Sicket
Trova tutti i messaggi di questo utente
29-05-2016, 08:35 PM
Messaggio: #10
RE: The Experiment [Victoria]
Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



Dopo essersi appuntato alcune informazioni su un foglio riguardo la prima nota suonata, Sicket procedette in un nuovo tentativo e la dimenticata questa volta cessò i suoi movimenti.

Sembra che siano riusciti davvero a creare delle marionette perfette, potrebbero fare concorrenza a Minerva, se non fosse che hanno un risveglio sicuro se non vien loro mozzata la testa. Ora capisco perché Sicket sia così interessato, pensò lanciando un'occhiata all'uomo.

Appuntata anche la seconda informazione, procedette soffiando ancora nel corno, col risultato che la dimenticata fece per avventarsi su Crystal, impedita però dalle catene non poté raggiungerla.

-Esatto- confermò.

Dal canto suo, la guerriera rimase immobile a osservare la non morta, salvo poi voltarsi verso il dottore :-E adesso?-




Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: ottimo
Stato psicologico: calma
Abilità utilizzate: percezione dello yoki e lettura dello yoki (passive)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
30-05-2016, 10:58 AM
Messaggio: #11
RE: The Experiment [Victoria]
- Interessante... kekekeke... Mi chiedo come abbiano fatto a "programmarle" in questo modo... huehehehe... Non vedo l'ora di scoprirlo... kekekeke.... - Commenta Sicket, fregandosi avidamente le mani in anticipazione. 

Poi ad un tratto si ferma, portandosi la mano destra al mento. - Uhm... Finora abbiamo visto... huehehe... semplici comandi associati a semplici note... kekekeke... Ma mi domando... kekekeke... E' possibile impartire anche istruzioni più complesse? Huehehe... - Si chiede il dottore, ricominciando a fare quella cosa con la testa che aveva fatto in precedenza: prima la piega a destra, poi a sinistra, poi in avanti, poi all'indietro. Quindi ricomincia da capo. Infine, un'altra illuminazione, salutata anch'essa dandosi una pacca sulla fronte. - Oh! - Senza pensarci due volte, lo scienziato riprende in mano il corno e, a caso, suona una combinazione di tre note. L'Effetto, come sempre, è immediato: La guerriera incatenata al tavolo, che stava ancora tentando inutilmente di aggredire Crystal, si ferma di colpo, dopodiché i suoi occhi diventano dorati. Ha appena rilasciato il suo yoki.

- Kekekekeke... Funziona!... Kekekeke... Sono un genio!... Huehehehe.... Eh? - La risata trionfante di Sicket si interrompe però improvvisamente, quando il dottore si rende conto che il livello di yoki della sua cavia continua ad aumentare in modo incontrollato...


Turnazione:
- Narratore
- Sicket
- Crystal
Trova tutti i messaggi di questo utente
30-05-2016, 11:23 AM
Messaggio: #12
RE: The Experiment [Victoria]
Accade tutto in pochi secondi. Lo yoki della guerriera prima aumenta vertiginosamente ed in modo incontrollato, e poi "esplode" annunciandone il risveglio. Una scena che a Crystal risulterà familiare, dato che ha già assistito a qualcosa del genere nel villaggio di Shaemoor.

[Immagine: 286z6fp.jpg]

La cavia di Sicket sembra prima lievitare, espandendosi e spezzando le catene che la tenevano imprigionata, e quindi afflosciarsi. Per poi successivamente assumere la forma più ripugnante che Crystal abbia mai visto. Anzi, forse parlare di "forma" non è il modo corretto per riferirsi a quella massa gelatinosa piena di bocche e di occhi che spuntano ovunque... La creatura sembra infatti non possedere una forma stabile ed essere in continuo mutamento. Inoltre, la percezione della numero 26 la avvisa che lo yoki della risvegliata è superiore al suo...
Trova tutti i messaggi di questo utente
30-05-2016, 11:44 AM
Messaggio: #13
RE: The Experiment [Victoria]
- Eh?...EH?... EEEEEEEEEEEEHH??!! - Esclama il dottore, mettendosi le mani nei capelli, quando realizza di avere un orribile mostro a piede libero nel suo laboratorio. - Emergenza! ... Emergenza! ... Cavia in libertà! - Grida lo scienziato correndo su e giù come un indemoniato. Che grossolano errore di calcolo! Quale increscioso imprevisto! Ma soprattutto, che bella gatta da pelare! Il problema va risolto. Subito. Di corsa. Immediatamente! Ma come fare? Come... come...

A quel punto, l'ovvia soluzione. - Ehm... Pensaci tu, ok? Kekeke... - Dice Sicket, rivolgendosi a Crystal, prima di correre a ripararsi dietro una libreria. - Ma sbrigati, prima che faccia danni! - Aggiunge poi, dal suo riparo.

Nel frattempo, forse reagendo ai movimenti del dottore, la risvegliata attacca il bersagio a lei più vicino, che guarda caso si rivela essere Crystal, allungando un paio delle sue lingue.... tentacoli... un po' tutt'e due, con le quali tenta di afferrare la numero 26 alle braccia...
Trova tutti i messaggi di questo utente
30-05-2016, 06:02 PM
Messaggio: #14
RE: The Experiment [Victoria]
Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



Crystal incrociò le braccia al petto e poggiò la maggior parte del peso sulla gamba destra, facendo sporgere il fianco verso quel lato, e con poco interesse, ma rimanendo sempre vigile sulla dimenticata, lasciò che il dottore ricominciasse coi suoi tic, finché non compose una melodia col corno e qualcosa accadde: gli occhi della dimenticata cambiarono colore.

Le braccia di Crystal improvvisamente si sciolsero, notando un preoccupante particolare prima del dottore.

Qualcosa non va...

-Kekekekeke... Funziona!... Kekekeke... Sono un genio!... Huehehehe.... Eh?-

E qualcosa non andava per davvero, perché lo yoki della non morta non si fermò semplicemente a un 10%, ma continuò ad aumentare, aumentare vertiginosamente...

-Dannazione- sussurrò la guerriera a denti stretti, afferrando con forza la sua Shirley e sguainandola con impeto, un attimo prima che l'aura bestiale esplodesse proclamando un nuovo risveglio.
Ciò che ne nacque, era la cosa più orripilante e disgustosa che la giovane avesse mai visto. Una massa informe punteggiata di occhi, bocche e lingue ovunque.
Un particolare interessante era la natura di quel tessuto molliccio: per quella sua caratteristica corpo ed elementi variavano continuamente.
Avrebbe dovuto tenerne conto, come avrebbe dovuto tener conto che lo yoki della risvegliata superava il suo.
Vero era che anche le risvegliate di Shaemoor erano più forti di lei e comunque erano state battute, tra l'altro con successo, ma allora aveva delle compagne.
Lì era sola.

E mentre faceva velocemente le sue considerazioni, il Maestro Sicket aveva cominciato a correre come un pazzo - quale era - per il laboratorio, finché non raggiunse una soluzione, una soluzione chiamata Crystal! Ovviamente.

-Ehm... Pensaci tu, ok? Kekeke...- disse un secondo prima di scappare dietro una libreria, dalla quale poi aggiunse :-Ma sbrigati, prima che faccia danni!-

La guerriera ebbe appena il tempo di sbuffare per la scocciatura creatasi e la richiesta del dottore, che la risvegliata reagì per prima rivolgendo le sue attenzioni su Crystal e allungando un paio di estremità verso di lei, verso le sue braccia, probabilmente col tentativo di intrappolarla e poi portarla a sé per farne un buon spuntino.

Oh, non ci pensare neanche!

Aumentò immediatamente il suo yoki al 30% modificando i tratti del volto.
Avrebbe tentato una schivata verso il lato più libero e, durante il salto, avrebbe aumentato ancora il suo yoki fino al 50% in modo da aumentare tutta la sua corporatura e, grazie ad essa, appena toccato terra avrebbe sfruttato quella forza per lanciarsi verso il punto da cui era arrivata e, con la spada tenuta obliqua verso il basso e con due mani, avrebbe tentato un fendente per amputare le lingue, o tentacoli o quello che erano.
Se, nel momento in cui fosse riuscita a schivare, si fosse accorta che la risvegliata aveva tentato altri attacchi si sarebbe limitata a schivare ancora e solo successivamente avrebbe pensato a una buona offensiva.




Citazione:Yoki utilizzato: da 0% a 30% e da 30% a 50%
Stato fisico: ottimo; corpo interamente deformato e muscolatura raddoppiata
Stato psicologico: scocciata per l'inconveniente; concentrata
Abilità utilizzate: percezione dello yoki (passiva), lettura dello yoki (attiva)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
02-06-2016, 11:04 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 02-06-2016 11:07 AM da Narratore.)
Messaggio: #15
RE: The Experiment [Victoria]
Crystal non ha problemi a schivare i due linguacoli della risvegliata e, dopo aver rilasciato abbastanza yoki da far raddoppiare la sua massa muscolare, non ha troppi problemi nemmeno a mozzarli entrambi con un poderoso fendente a due mani.

La risvegliata però non demorde e, dopo aver ritirato i moncherini nelle bocche dalle quali erano usciti, ci riprova subito usando stavolta quattro linguacoli (usciti da altre bocche) e mirando contemporaneamente ad afferrare i polsi e le caviglie di Crystal.

Quale sarà la risposta della numero 26?


Turnazione:
- Crystal
- Master
Trova tutti i messaggi di questo utente
02-06-2016, 12:10 PM
Messaggio: #16
RE: The Experiment [Victoria]
Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



Uno...

Poggiò i piedi a terra, aumentò lo yoki, e si lanciò in modo bestiale contro le protuberanze, menando un fendente che le tagliò di netto.

E due!

Diminuì lo yoki un istante prima che la risvegliata ci provasse di nuovo, questa volta con più tentativi e mirando a polsi e caviglie, ma Crystal era pronta, o almeno così si sentiva.
Sarebbe balzata verso l'alto tenendo ben alte le ginocchia e le caviglie parallele alle gambe, in modo da sviare il più possibile la probabilità di essere lì afferrata, e, nella ricaduta, avrebbe messo avanti le braccia, usando forza e gravità per avventarsi sulle nuove quattro lingue mozzandole tutte tenendo la spada orizzontale e parallela rispetto al pavimento.

Sarebbe riuscita a cavarsela anche questa volta? Ma soprattutto, come avrebbe fatto a uccidere una risvegliata senza forma, il cui punto debole era invisibile?




Citazione:Yoki utilizzato: da 30% a 50% - punti limite: 4/25
Stato fisico: ottimo; occhi dorati, vene in rilievo sul volto e denti affilati
Stato psicologico: concentrata
Abilità utilizzate: percezione dello yoki (passiva), lettura dello yoki (attiva)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
02-06-2016, 01:09 PM
Messaggio: #17
RE: The Experiment [Victoria]
Grazie alla sua abilità innata di leggere i flussi dello yoki, particolarmente efficace proprio contro i risvegliati, Crystal ancora una volta non ha difficoltà ad anticipare gli attacchi dell'avversaria, e dunque, ad evitarli. Quindi, la numero 26 procede a recidere anche questi quattro linguacoli con colpi ben assestati della sua spada.

A quel punto l'iniziativa passa nelle mani di Crystal, perché la risvegliata non tenta ulteriori attacchi, almeno per il momento...
Trova tutti i messaggi di questo utente
15-06-2016, 11:03 PM
Messaggio: #18
RE: The Experiment [Victoria]
Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



La risvegliata ritrasse le lingue e si fermò, almeno per quel che riguardava le offensive. Il gioco ora doveva essere condotto da Crystal che, beh, non aveva molte alternative se non andare per tentativi, dal momento che ancora non sapeva qual era il suo punto debole.

-Maestro, vuole essere così gentile da farmi da cavia?- chiese con sarcasmo prima di aumentare lo yoki di un 10%.

Sarebbe scattata in avanti tenendo alta la guardia, di modo che se, come si aspettava, la Risvegliata avrebbe provato ad attaccarla, avrebbe reciso le sue estremità con dei fendenti obliqui oppure schivati.
Percorso parte del tragitto, avrebbe improvvisamente cambiato direzione scartando a sinistra e, nella corsa, avrebbe tentato un fendente orizzontale a un occhio, ma se la situazione si fosse fatta troppo ostica avrebbe tentato di allontanarsi con dei balzi all'indietro.




Citazione:Yoki utilizzato: da 30% a 40% - punti limite: 5,5/25
Stato fisico: ottimo; occhi dorati, vene in rilievo sul volto e denti affilati, corpo che comincia a ingrossarsi
Stato psicologico: concentrata
Abilità utilizzate: percezione dello yoki (passiva), lettura dello yoki (attiva)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
18-06-2016, 10:58 AM
Messaggio: #19
RE: The Experiment [Victoria]
- Uuh... ehm... Passo. Kekeke. - Risponde Sicket, da dietro il suo nascondiglio, alla battuta di Crystal. Nel frattempo la guerriera passa al contrattacco sfruttando l'opportunità offertale dalla risvegliata, e con un fendente orizzontale della sua spada mette fuori uso uno degli occhi del mostro.

Sfortunatamente, data la moltitudine di bulbi oculari collocati in ogni parte del suo mutevole corpo, probabilmente la risvegliata non si è nemmeno accorta di questo timido tentativo di Crystal di farle del male. Come se non bastasse, il mostro non rimane a guardare ma contrattacca a sua volta in un modo del tutto inaspettato: varie bocche si aprono di fronte alla numero 26, ma da esse stavolta non fuoriescono i soliti linguacoli, bensì una salva di.... sputi.

Già, la risvegliata sputa addosso a Crystal diverse volte, e la colpisce anche diverse volte. Alle gambe, alle braccia, sul fianco sinistro. Il problema è che la saliva della risvegliata si rivela essere molto acida, tanto che in un battibaleno si mangia il tessuto dell'uniforme e inizia a corrodere la pelle sottostante [Ferite Leggere]. I danni non sono seri, per ora, ma accidenti se quella roba brucia!

Cosa farà Crystal a questo punto?
Trova tutti i messaggi di questo utente
26-06-2016, 02:54 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 27-06-2016 11:01 PM da Victoria.)
Messaggio: #20
RE: The Experiment [Victoria]
Legenda:
narrato
parlato
pensato
parlato da altri



Cosa...

La guerriera riuscì appena a rendersi conto che qualcosa di negativo stava per accadere, che dalle bocche raccoltesi innanzi a lei uscì un liquido che la colpì alle braccia, alle gambe e ad un fianco.

Spalancò gli occhi dorati che aveva momentaneamente serrato istintivamente.
Era furente.
Quel mostro non solo era schifoso esteticamente, ma anche i suoi attacchi: le aveva appena sputato addosso!

D'accordo.

Avrebbe provato ad attaccarla su tutti i lati, correndo, saltando, schivando e attaccando tutto quello che le si sarebbe parato davanti, che fosse il corpo stesso o le lingue della risvegliata.
L'intenzione era di riuscirla a ferirla su più fronti mentre la studiava alla ricerca di un punto mortale. Aveva ferito un occhio, ma era stato ininfluente, certo non scartava comunque l'opzione che affondando la spada in uno di essi avrebbe potuto sortire un effetto più significativo, ma per il momento si sarebbe limitata a quell'attacco a 360° fatto di movimento continuo e fendenti, forse sta volta avrebbe ottenuto qualcosa di più rilevante.




Citazione:Yoki utilizzate: 40% - punti limite: 7/25
Stati fisico: ferite leggere a gambe, braccia e fianco sinistro; occhi dorati, vene in rilievo sul volto e denti affilati, corpo che comincia a ingrossarsi
Stato psicologico: inizialmente furente per l'attacco subito, ritorna concentrata per l'azione
Abilità utilizzate: percezione dello yoki (passiva), lettura dello yoki (attiva)

"ciò che feci per sopravvivere uccise la mia anima"

[Immagine: claymore_priscilla_who_surpasses_the_aby...6b5fzm.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Questa discussione è chiusa  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)