Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Questa discussione è chiusa  
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
02-08-2016, 06:31 PM
Messaggio: #1
Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Un Fulmine a ciel sereno
Ovvero un incontro inaspettato

Narrato/pensato
Parlato


Certo che è una bella rottura di coglioni farsi DI NUOVO tutta la strada fino al Nord da quella schifo di isoletta in cui mi è toccato ammazzare uno Yoma solo. Dico, ma almeno potevano lasciare che ne facessi secco qualcuno di più, con tutto che mi sono spostata così tanto. E invece niente, quella tapperottola di Divina ha dimostrato che in fondo il suo numero non era lì solo per bellezza e praticamente si è arrangiata. Che in pratica significa che potevano lasciarmi dove stavo a far fuori altri Yoma. Ma vabbe'. Lamentandomi non risolverò proprio un accidente, quindi lasciamo perdere. Nel frattempo sono pure arrivata tipo a metà strada, ormai sono finita nelle Terre dell'Est perché mi è toccato fare un giro largo per non passare dentro una montagna. Non che non avrei potuto farlo, eh, solo che primo mi sono rotta le balle di attraversare dei buchi e secondo dovevo farmelo io, il buco, che ci mettevo di più che a fare il giro. Comunque, Terre dell'Est. Sto passeggiando tranquillamente, facendomi i cazzi miei, quando vedo in lontananza una figura bianca. Toh, guarda, ho beccato per caso un'altra guerriera. Sarà quella della zona che si fa una passeggiata. Ancora non la vedo bene, ma lei probabilmente mi avrà notato siccome sono grossa. Così alzo una mano e tiro un urlo.
Ehi! 
Non che mi interessi troppo socializzare, ma mi annoio a morte e una chiacchierata non farà male. Sempre che la tizia non se la dia a gambe appena mi vede. Cosa che non escludo, ma spero che un minimo di maniere ce le abbia. 

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: Ancora frustrata dalla missione poco produttiva e dalla scarpinata che le tocca farsi. Annoiata al punto da tentare di avviare una conversazione con la prima guerriera che capita.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
03-08-2016, 11:21 AM
Messaggio: #2
RE: Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Parlato Pensato

Un'altra giornata da non ricordare. Non da dimenticare, non ancora perlomeno, ma di certo non da ricordare, nel modo più assoluto. Afa, sabbia, panorama assolutamente noioso; forse il posto peggiore al mondo. Non che ci fosse qualcuno ad osservare la scena, ma l'unica cosa che frenava Gaia dal camminare ingobbita, con la lingua fuori dalla sua bella bocca, era il semplice mantenere un'apparenza degna; certo non era la temperatura il problema, le bastava poco per controllare la propria interna, quanto più la noia. Giornata da non ricordare, quindi.

O forse no?

La bella guerriera piumata percepì una leggerissima fonte di Yoki davanti a sé, ma non sembrava minacciosa. Concentrò il suo sguardo per mettere meglio a fuoco la figura che ora vedeva in lontananza, quindi i suoi occhi quasi si spalancarono per la sorpresa; che fosse Andrea quella? La stazza corrispondeva, senza ombra di dubbio. Poi la divisa era quella da guerriera, pure lo Yoki non mentiva. La tizia parve vederla a sua volta, perché sembrò salutarla. Ma erano due braccia, quelle?!

Gaia fece spallucce e sbuffò. Perché farsi tutte quelle domande, quando sarebbe bastato andare a vedere più da vicino?

Scattò verso la presunta compagna, fino a trovarsi a pochi metri da lei. Quella doveva essere Andrea. Ma due braccia? Gaia sorrise sorniona e decise di prendere parola per prima.

Assomigli a qualcuna che conosco. Ma questa persona aveva una cosa in meno. Quindi o ricordo davvero male io, oppure sei la sua gemella, cosa che mi porta ad provare davvero tanta pena per la povera donna che chissà attraverso quale inferno è dovuta passare per mettervi al mondo. O c'è una terza opzione?

Gaia portava ancora la treccia che si fece quando sconfisse Andrea in duello, infatti portò istintivamente una mano ad accarezzare quella ciocca di capelli. Quella era davvero Andrea?

~ Continua...

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
03-08-2016, 02:22 PM
Messaggio: #3
RE: Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Narrato/pensato
Parlato


Ehi, aspetta un attimo. Quella è... eh sì! Prima che ho tempo di fare due passi mi è praticamente sotto, tanto che devo frenare per non passarle sopra. E da questa distanza non posso non riconoscerla: per puro culo ho trovato Gaia! Finalmente una buona notizia, ci voleva proprio. C'ha pure ancora la sua brava treccia. E non le manca certo la sua lingua appuntita, dato che si mette subito a punzecchiarmi. Per tutta risposta io mi faccio una risata.
Fai male a provare pena per mia madre. Di pulci ne ha messe al mondo fin troppe, ma ti assicuro che se avevo una gemella non ci sarebbe riuscita. Forse era meglio. Comunque, di Andrea ce n'è una sola. Questo è un regalino degli Uomini in Nero... credo che volevano farmi sembrare un po' più normale. Non che cambi tanto, un braccio o due....
Intanto le sventolo davanti la mano sinistra, tanto per far capire che non è solo per bellezza ma so anche usarla. 
Be', basta parlare di me o della mia gemella che non c'è. Tu che ci fai qui? Come te la passi?
Eh sì, sono curiosa. E' da un pezzo che non ci parlo, con Gaia, e non so quando mi ricapiterà un'occasione simile. Quindi ho una ragione in più per chiacchierare, come se la semplice noia non mi bastasse. Almeno ora so per certo che lei non mi pianterà a metà discorso... un altro punto a favore.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: Piacevolmente sorpresa nel vedere che la guerriera è nientemeno che Gaia. Bendisposta a conversare con lei, dato che è un'occasione rara.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
04-08-2016, 11:17 AM
Messaggio: #4
RE: Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Parlato Pensato

Era Andrea. Ora non poteva esserci alcun dubbio a riguardo.

Gli Uomini in Nero quindi le hanno... regalato un braccio? Incredibile. Possono riuscire a fare cose del genere, quando dovrebbe essere impossibile per una Guerriera d'attacco... Segnato.

Ogni informazione sarebbe potuta essere utile in futuro, quindi perché non tenere a mente anche cose del genere?

Il sorriso di Gaia comunque si allargò, mentre si avvicinava alla Guerriera sua amica. Le diede una pacca sulla muscolosa spalla destra, quindi si rilassò. Andrea non era cambiata per niente.

Questa è la zona assegnata alla numero 5 dell'Organizzazione, quindi mi trovo qui per loro ordine. E prima che tu lo chieda, sì, è estremamente noioso.

Sbuffò leggermente a quelle parole.

Tu, invece? Suppongo sia di passaggio, poiché non dovrebbero esserci Yoma o Risvegliate nei dintorni. Stai ritornando a Staph, giusto?

C'era anche la possibilità che una Guerriera fosse stata mandata per ucciderla, ma lo reputava improbabile... Almeno, per il momento.

~ Continua...

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
04-08-2016, 08:16 PM
Messaggio: #5
RE: Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Narrato/pensato
Parlato


Dopo una pacca sulla spalla, Gaia mi spiega perché sta lì. E' la zona della numero cinque... quindi la sua, suppongo. Diamine, mi sta lasciando indietro. E' un numero bello basso, il cinque... comunque non se la passa molto meglio di me, quanto a noia. Rido. Eh, sì, quello è il problema più grosso, al momento. Alla domanda che fa subito dopo annuisco.
Sì, mi è toccato andare fino alle Terre del Sud per una missione... e poi praticamente non ho fatto un cazzo. In realtà dovrei andare al Nord adesso... credo. Mi sono fatta una casa, e siccome non mi davano niente da fare ho anche guadagnato qualche soldo per conto mio. A proposito, mica c'è una locanda da queste parti? Una birra non mi farebbe male.
Mi guardo intorno, come se c'è un villaggio qua vicino. Manco a pensarci, temo, ma oh, non si sa mai. Magari però Gaia che la zona la conosce sa dove trovare un posto. Va benissimo anche una bettola, basta che si beve. 
Forse però, a pensarci, un giro a Staph lo faccio... c'ho un problema che magari mi danno una mano a risolvere.
Eh lo so che sono vaga, ma a dirla tutta non sono tanto sicura manco io di come metterla giù e poi non voglio rompere troppo a Gaia. Insomma, ci ritroviamo dopo... cosa? Mesi? E sto a parlarle delle mie grane? Che amica rompicoglioni. Vabbe', se mi sta ad ascoltare bene sennò chi se ne frega. Io spero che mi trova una birra, intanto. 

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: Felice di aver ritrovato Gaia, si gode la conversazione; assetata, cerca di spostare il discorso su una bella bibita, preferibilmente alcolica; ha un pensiero vago riguardo un problema che la assilla da qualche tempo, ma non vuole spingerlo addosso all'amica quindi non approfondisce.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
05-08-2016, 01:37 AM
Messaggio: #6
RE: Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Parlato Pensato

Gaia sollevò un sopracciglio quando Andrea le confidò di avere addirittura una propria "casetta", oltre che dei soldi da parte.

Incredibile. Gli Uomini di Staph si stanno davvero rammollendo oppure è lei ad avere diritto ad un trattamento speciale, per qualche motivo?

Ascoltò comunque il resto delle parole della grossa guerriera, sentendo aumentare la propria curiosità a riguardo del problema dell'amica, siccome questa non specificò quale fosse il suo problema. Quindi la bella guerriera piumata sospirò leggermente e si sedette elegantemente a terra.

Ad Ovest di qui troverai Cezanne, l'unico buco accettabile in questo posto dimenticato. Io non ho proprio voglia di andare là, ma hai stuzzicato la mia curiosità. Quale problema ti affligge? Non abbiamo mai davvero avuto tempo per parlare da sole e ora siamo davvero sole, senza anima viva per qualche kilometro, almeno. Ti va?

Gaia lo sperava. Casualmente le era capitata davanti la sua più probabile alleata per il futuro, come non farne il massimo uso?


~ Continua...

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
05-08-2016, 05:13 PM
Messaggio: #7
RE: Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Narrato/pensato
Parlato


Gaia si siede per terra. Va bene, lo faccio pure io. Non ho ben capito perché, ma oh, diciamo pure che sono stanca perché è da giorni che cammino. Anche se non è proprio vero. Alla fine sembra che non c'è una locanda nei dintorni, come temevo. Peccato, avevo un po' sete. Fa lo stesso. In compenso a Gaia interessa il mio problema. Be', forse è solo curiosa. Ma tutto sommato va bene lo stesso. Se agli Uomini in Nero dovrò parlarne perché mi tocca, a lei voglio dirlo perché mi va. 
Il punto è che io sono forte. Molto forte. E va benissimo, per carità, ho sempre voluto essere forte. Ma sono anche lenta. In una lotta, questo finisce sempre per farmi prendere un sacco di artigli da tutte le parti prima che arrivo allo Yoma, e poi quando finalmente posso combattere come si deve appena lo colpisco quello schiatta. Devo dire che la cosa comincia a darmi fastidio. Se quei bastardi mi davano un'altra di quelle Risvegliate era un conto, ma con quelli piccoli e stronzi finisce sempre così... volevo vedere se riuscivo a risolvere almeno una delle due cose. Cioè, se in qualche modo posso non farmi riempire di buchi... o magari se posso allungare un po' il combattimento. Sembra strano, detto da me, eh? E' vero. A me piace un sacco essere forte. Ma mi piace anche avere avversari che non crepano al primo colpo. Non mi diverto abbastanza, insomma, capisci? E ovviamente venire bucherellata non è divertente neanche quello. Non è che mi aspetto che hai idee o suggerimenti, è una roba mia. Però mi fa bene parlarne. Grazie.
Be', ecco, ho sputato il rospo. Ora vediamo come la prende Gaia. Io per me dico che il problema si risolve da solo se mi danno un nemico forte come me, ma questo è pensiero fin troppo positivo, soprattutto considerate le ultime missioni. Quindi ho abbastanza deciso che devo darmi da fare io a trovare un'altra soluzione. Solo che ci sto ancora pensando, in pratica. Magari un'idea me la trova lei, chissà.

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: Un po' delusa dall'assenza di birra; si confessa a Gaia abbastanza volentieri, dato che è l'unica su cui veramente può contare per un suggerimento.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
07-08-2016, 11:43 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 07-08-2016 11:45 AM da Vick_Svarta_Blixten.)
Messaggio: #8
RE: Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Parlato Pensato

Andrea non si lasciò pregare e spiegò a Gaia quale fosse il suo problema, senza risparmiarsi.

Mmh.

Gaia ci pensò su qualche istante, prima di rispondere. Lei non aveva mai avuto questo tipo di problema, quasi l'opposto a dirla tutta, quindi non le sarebbe stato facile dare un aiuto utile.

Quando ci siamo affrontate l'ultima volta... Sei riuscita a far sfoggio di una forza fisica fuori da ogni scala, più del tuo solito. Usasti in modo particolare il tuo Yoki, giusto? Ricordo perfettamente come si ingrossò il tuo braccio quella volta. Perché quindi, non usare questo tuo ottimo controllo per aumentare, più che la tua già enorme potenza distruttiva, la tua mobilità o velocità? In questo modo, avresti più possibilità di schivare ciò che ti viene scatenato contro e soprattutto arriveresti decisamente in minor tempo dal tuo avversario... cogliendolo anche di sorpresa, se riuscissi nel tuo intento.

Gaia sorrise, guardando Andrea negli occhi.

Quindi il mio consiglio è semplice. Sii più veloce.

Non era sicura che fosse davvero fattibile. Non era sicura che Andrea non ci avesse già pensato da sola e magari avesse già rinunciato all'idea. Però non tutte erano come lei, così sicure di riuscire; tuttavia era anche nel suo interesse che Andrea si migliorasse e se ci fosse riuscita in quel senso... Poi la guerriera rise di gusto.

Riguardo al fatto che gli avversari muoiono appena li colpisci... Questo dovrebbe farti solo piacere, no?! Pensa se tutte le nostre compagne avessero il tuo stesso "problema"!

Rise di gusto, come non le capitava da molto tempo...


~ Continua...

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
07-08-2016, 08:52 PM
Messaggio: #9
RE: Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Narrato/pensato
Parlato


Gaia ci mette un po' a rispondermi, probabile che ci ha pensato su. Alla fine mi ricorda che ho un buon controllo sul mio Yoki e conclude che devo essere più veloce. Usandolo per potenziarmi non la forza bruta, ma la velocità, appunto. Non un discorso del cazzo, anche se devo dire che alla fine potevo arrivarci anche per conto mio se era tutto qui. Però è sempre un inizio. L'ultimo commento non è proprio il massimo, e schiocco la lingua prima di accorgermene.
Tch. A me non frega niente di ammazzarli. Voglio lottarci contro. Se tutte quante hanno 'sto problema, è una noia mortale, altro che. Comunque... dici che devo essere più veloce. Va bene. Ma lo Yoki non fa che farmi diventare più grossa e anche se le mie gambe sono più forti finisce sempre che non sono granché veloce. Hmm... magari dovrei provare a lavorare su quello? 
Ora tocca a me perdermi a ragionare su come posso fare funzionare tutta 'sta cosa dell'essere più veloce. Senza pensarci ignoro Gaia e mi metto a studiare un sistema per conto mio. Ci vorrà un po', anche perché non è certo la mia specialità questa storia del pensare, ma con un po' di pazienza dovrei tirare fuori qualcosa di decente. Spero. Intanto se lei vuole la mia attenzione le toccherà lavorarci, perché sono parecchio concentrata. 

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: D'accordo con Gaia sulle opinioni che le ha dato, anche se non sulla cosa dell'uccidere con un colpo; concentrata sull'ideazione di un sistema che le permetta di essere più veloce sfruttando il suo controllo dello Yoki come suggerito dall'amica.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
10-08-2016, 11:03 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 11-08-2016 12:35 AM da Vick_Svarta_Blixten.)
Messaggio: #10
RE: Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Parlato Pensato

Andrea le rispose per le rime, probabilmente non cogliendo fino a fondo il sarcasmo dell'ultima battuta della bella guerriera piumata. Non che importasse granché, alla fine infatti le parole rilevanti avevano reso pensierosa la grossa guerriera, quindi l'intento di Gaia era riuscito. Sorrise all'indirizzo dell'amica, anche se lei non se ne accorse, quindi mise entrambe le mani dietro la nuca e si sdraiò; Andrea sembrava parecchio concentrata, quindi la numero 5 avrebbe atteso che le rivolgesse nuovamente la propria attenzione. Fortunatamente c'erano tante nuvole bianche in cielo, cosa che lo rendeva piacevole da contemplare.


~ Continua...

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
11-08-2016, 02:44 PM
Messaggio: #11
RE: Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Narrato/pensato
Parlato


Non so quanto sto a pensare a un modo decente per risolvere 'sto problema, ma alla fine ho un sacco di mezze idee e nulla di concreto. Oh, be', gli Uomini in Nero servono proprio a questo: per una volta devo dire che li troverò utili. Gaia intanto s'è sdraiata per terra, forse dorme, che ne so. Per far capire che sono di nuovo al mondo tossisco un paio di volte.
Allora, senti, ci ho pensato e credo che andrò a Staph a vedere se posso mettere in pratica questa roba. Intanto grazie del consiglio, c'avevo proprio bisogno di parlarne. Oh, e se vuoi combattere con me, io sono sempre pronta.
Anche adesso, volendo. Ma dico in arena. A questo punto ho finito con le mie grane, quindi in caso posso ascoltare le sue. Non che sembra averne. Insomma, se ha tutto il tempo di annoiarsi mentre io rifletto direi che non ha problemi grossi. Comunque vediamo che fa adesso. 

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: Dopo parecchio (?) tempo speso a pensare, arriva a una conclusione che dovrà portare all'attenzione degli Uomini in Nero per rifinirla. Decide quindi di andare a Staph quanto prima, non si sa mai che si dimentichi la sua idea. Grata a Gaia per il supporto morale, pronta a ricambiare in caso la guerriera piumata abbia qualche problema suo. 
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
14-08-2016, 01:15 AM
Messaggio: #12
RE: Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Parlato Pensato


Gaia si mise seduta non appena Andrea ricominciò a parlare, anche se lo fece con calma. Ascoltò e sorrise dolcemente; all'ultima frase della grossa guerriera il suo sorriso si allargò, quindi rispose con enfasi.

Sempre disponibile! Specie se vorrai provare ciò in cui, sono sicura, riuscirai. Parlo della soluzione al tuo problema.

La numero 5 si alzò, elegantemente, si scrollò di dosso un pò di sabbia, facendo anche muovere leggermente i lunghissimi capelli, quindi si avvicinò ad Andrea, stavolta seria.

Non manca molto, Andrea. Ancora poco e andrò via dall'Organizzazione. Spero di farlo in modo spettacolare, in modo che se ne parli; non permetterò che gli Uomini in Nero mettano a tacere tutto quanto. Tuttavia, sento che il momento non è ancora propizio.

Il suo viso si addolcì, quindi fece per allontanarsi dalla sua amica, certa che Andrea non l'avrebbe delusa. Non sapeva perché si fidasse così di lei, forse perché ormai avevano incrociato le lame due volte o forse perché avevano rischiato la vita contro tre Risvegliate... Si sarebbe comunque fidata del suo istinto, come sempre. Si voltò nuovamente, sempre sorridendo all'indirizzo della grossa guerriera.

Entro qualche giorno passerò da Staph con una scusa qualunque... Se vorrai, potrai farmi vedere ciò che hai appreso. Sarò lieta di aiutarti a fare pratica.

Sembrò ricordarsi qualcosa all'improvviso, quindi sorrise e parlò, prima di andarsene.

Il nuovo braccio ti dona amica mia.


~ Fine.

[Immagine: Lightening11.gif]
Trova tutti i messaggi di questo utente
14-08-2016, 06:02 PM
Messaggio: #13
RE: Un Fulmine a ciel sereno [Hotenshi, Quest Autogestita feat. Vick_Svarta_Blixten]
Narrato/pensato
Parlato


Annuisco quando Gaia mi dice, convinta, che riuscirò a trovare una soluzione a 'sto casino. Be', io non sono così sicura, ma fa sempre bene avere qualcuno che ti da fiducia. E a proposito di fiducia, eccola che torna a parlare di andarsene dall'Organizzazione. La cosa mi era quasi sfuggita di testa nel tempo passato tra l'ultima volta che ci siamo viste e adesso, ma a dirla tutta dopo le ultime due missioni che sembravano quasi fatte apposta per farmi incazzare non aspetto altro. Quindi ghigno e le rispondo per le rime.
Quando sarà ora, fammelo sapere. Se vuoi fare un po' di casino, io sono quella che ti serve. 
Oh, sì: credo che nessuno sia più bravo di me a fare rumore. Sicuro che se ci mettiamo io e lei a spaccare roba non se lo dimenticano presto. L'idea mi piace parecchio. Non vedo l'ora. Per il momento, comunque, abbiamo un appuntamento in arena dopo che avrò provato a inventarmi qualcosa. 
Contaci. Voglio vedere cosa sa fare una numero cinque.
Per concludere, Gaia mi fa i complimenti per il braccio nuovo, e io le rispondo agitandolo come saluto. Bene, a questo punto direi di partire anch'io. Voglio arrivare a Staph prima di dimenticarmi cosa ho pensato, quindi meno tempo perdo meglio è. Tanto non è che ho altro da fare....

Citazione:Yoki utilizzato: 0%
Stato fisico: Illesa.
Stato psicologico: Galvanizzata dall'idea di scatenare un po' di baraonda con una rivolta, ma confida che Gaia sappia scegliere meglio il momento opportuno di lei. Per il momento quindi si accontenterà di un altro duello con l'amica, non prima di essere passata per la Biblioteca a sviluppare qualcosa di nuovo.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva); Trapianto (Innata, passiva).

MISSIONE AUTOGESTITA CONCLUSA

[Immagine: 2j0cw1s.jpg]


"La guerra è il tribunale del mondo: chi vince ha sempre ragione, chi perde ha sempre torto, perché lo spirito del mondo sta dalla parte del vincitore." (Hegel)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Questa discussione è chiusa  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)