Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
QUEST Alba di Sangue [Nemas]
30-06-2019, 01:35 PM
Messaggio: #121
RE: Alba di Sangue [Nemas]
Colto completamente alla sprovvista, Gab finì lungo disteso per terra, un bernoccolo considerevole sulla nuca e probabilmente una lieve contusione. Niente di grave, ma il bandito era fuori combattimento e lo sarebbe stato per almeno un'ora. Pur essendosi trattenuta, Rebecca gli aveva rifilato una bella serie di botte, e l'aveva ridotto in condizione di non nuocere a nessuno per un bel po'. Legarlo a quel punto diventò solo questione di tempo, dato che lui non era in grado di reagire. Tuttavia, la guerriera ora aveva da fare i conti con "Grande" Jo: come l'avrebbe gestito? L'omone si era chiaramente meritato il suo soprannome di "Stupido", ma fidarsi troppo di questa sua caratteristica poteva essere pericoloso. Certo, era pur sempre solo un umano, ma la ragazza doveva riconoscere che era forte, e finora le era andata quasi troppo bene. Insomma, non poteva prenderlo sottogamba: le serviva un piano.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
10-07-2019, 11:41 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 10-07-2019 11:43 AM da Nemas.)
Messaggio: #122
RE: Alba di Sangue [Nemas]
E così anche Gab era sistemato. Un bel pugno in testa, mentre era di spalle, ed eccolo sistemato anche lui come Sam.
Tutto era filato liscio, e la guerriera si sentiva soddisfatta di tutto ciò. Dopo un tale spreco di tempo finalmente, aveva ottenuto dei risultati. Dopo essersi assicurata che Gab e Sam fossero ben legati, Rebecca si li ispezionò affinché non avessero un coltello nascosto, rischiando così di liberarsi e sopratutto che le corde fossero ben strette.
Guardando verso il punto dove Jo era appena uscito, la guerriera cominciò a pensare.
Stupido Jo ora era l'unico problema rimasto. Ma cosa bisognava fare a tale riguardo?
Nonostante fosse infantile, era chiara la sua forza, benché solo quella di un essere umano. Il problema principale per Rebecca era che doveva catturarlo vivo. E con i guanti. Gli umani non si potevano uccidere. Se avesse potuto usare la sua spada, l'avrebbe già utilizzata per portare la testa di Gab, Sam e Jo ai genitori di Clarissa senza alcuna difficoltà. Rebecca aveva il forte presentimento che se lo avesse preso sotto gamba avrebbe potuto trovarsi di fronte a grossi problemi. In definitiva le occorreva un piano.
Riflettendoci un attimo, una strategia semplice da fare; era di prendere Jo alle spalle. Usando un più di forza col proprio yoki, Rebecca avrebbe potuto contrastare la sua forza e la sua grossa mole. Così lo avrebbe potuto buttare a terra e usare infine le catene per bloccarlo. Sì. Questa come strategia poteva andare più che bene.
Però prima doveva vedere la sua esatta posizione.
Osservando per alcuni momenti Gab e Sam, Rebecca, lentamente si avvicinò al punto in cui era uscito Jo.
Avrebbe sporto leggermente la testa cercando di restare nascosta il più possibile, doveva vedere di nascosto, dove si trovava Jo.



Yoki: 0%

Fisico: ottimo.
Psiche: Rebecca escogita un piano per catturare Jo, ultimo dei tre banditi rimasti.
Punti limite: 1/31
Abilità: percezione yoki passiva.

[Immagine: 6s3o44u1imrz.jpg]



Un' adolescente diventerà il nuovo dio del pianeta terra!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-07-2019, 10:38 PM
Messaggio: #123
RE: Alba di Sangue [Nemas]
La cautela di Rebecca venne premiata quando trovò non uno, ma ben tre coltelli nascosti tra gli abiti sia di Gab sia di Sam. Del resto doveva aspettarsi che dei pochi di buono come loro se ne andassero in giro ben equipaggiati per affrontare qualsiasi situazione... o quasi. Certamente non erano stati all'altezza di una guerriera, ma d'altra parte ciò si poteva dire della maggior parte degli umani. In definitiva ora la ragazza aveva praticamente completato la sua missione... con la non insignificante eccezione di Jo. Il bambinone, evidentemente abituato a seguire gli ordini e ancora compiaciuto del nuovo nomignolo affibbiatogli da Rebecca, stava fischiettando felicemente fuori dalla porta, fornendo un bersaglio abbastanza facile. Catene ce n'erano a sufficienza per la sua mole imponente... il problema era arrivargli alle spalle, dato che per comodità lui si era appoggiato contro il muro del capannone. 
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
29-07-2019, 02:25 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 29-07-2019 02:31 AM da Nemas.)
Messaggio: #124
RE: Alba di Sangue [Nemas]
-Parlato-



Era una fortuna che Rebecca avesse deciso di ispezionare Sam e
Gab. Aveva trovato tre pugnali in ciascuno di loro. Più che sufficienti perché potessero tagliare le corde e infine scappare. Ora si poteva dire che Rebecca avesse completato totalmente la sua missione. I colpevoli di quella ragazza morta erano stati presi. Be quasi.

Il solo rimasto era il più arduo: Stupido Jo. Sporgendo la testa,
Rebecca lo trovò intento a fischiettare appoggiato alla parete del capanno. Un problema coglierlo di sorpresa.
Forse non per molto.

La sua stazza dava problemi a Rebecca, credendo che avrebbe faticato a gestirlo.

Allora. meglio fare sul serio.

Rebecca lasciò scorrere il suo yoki per tutto il corpo, sentendo una nuova forza rinvigorirla. I muscoli del corpo si stavano contraendo e gonfiando. Le vene di tutto il corpo pulsavano. Era il momento di agire.

Allontanandosi dall'apertura, Rebecca appiccicò alla parete.



-Jo! Grande Jo! Aiutami a sollevare forziere pieno di soldi-

 Come stratagemma sarebbe dovuto andare più che bene? Rebecca voleva che Jo rientrasse credendo che lei avesse bisogno di aiuto per prendere un forziere. Non appena fosse passato dall'entrata dando le spalle alla guerriera, lei con la gamba gli avrebbe fatto lo sgambetto per farlo cadere pesantemente a terra. Usando la sua nuova forza lo avrebbe immobilizzato per poi infine legarlo con tutte le catene a disposizione. Rebecca avrebbe fatto comunque attenzione a dosare la sua forza per evitare di rompere molto probabilmente le ossa a Jo.



Yoki: 40%


Punti limite: 2.5



Fisico: iridi dorate. Gonfiamento muscolare di tutto il corpo

Psiche: riflessiva. escogita un piano per tentare di catturare Jo.

Abilità: percezione yoki passiva.

[Immagine: 6s3o44u1imrz.jpg]



Un' adolescente diventerà il nuovo dio del pianeta terra!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
31-07-2019, 11:53 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 31-07-2019 11:54 PM da Narratore.)
Messaggio: #125
RE: Alba di Sangue [Nemas]
Senza lasciarsi intimorire dalle dimensioni di Jo, Rebecca escogitò rapidamente un piano per coglierlo alla sprovvista e metterlo fuori combattimento in tutta tranquillità. L'omone, abituato a essere chiamato in causa quando si trattava di sollevare oggetti pesanti, non si fece domande al sentire che la guerriera non era in grado di arrangiarsi, e immediatamente abbandonò la sua postazione per andare ad aiutarla... solo per finire a terra pochi secondi dopo, centrato in pieno da uno sgambetto ben piazzato. Prima che potesse rendersi conto di cosa esattamente stesse succedendo, era in catene e incapace di liberarsi, per quanto ci provasse. Ora Rebecca poteva veramente dirsi soddisfatta: tutti e tre i banditi erano in mano sua, rimaneva soltanto da informare chi di competenza.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
04-08-2019, 06:33 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 06-08-2019 02:09 PM da Nemas.)
Messaggio: #126
RE: Alba di Sangue [Nemas]
-Parlato-



Finalmente i tre balordi erano stati sistemati! Era costato parecchio tempo a Rebecca, ma finalmente ce l'aveva fatta!
Sinceramente in cuo suo, aveva fatto qualcosa che di solito una dagli occhi d'argento non farebbe. In fondo occuparsi degli umani non era un suo problema. Ma aveva deciso di proseguire l'indagine, perchè si era convinta inizialmente che poteva trattarsi di una risvegliata. Possedeva una percezione estremamente potente è vero. Ma Rebecca, era sicura, che poteva benissimo esistere qualcuno che fosse in grado di celare la sua presenza senza lasciare la minima traccia di yoki. Questa missione non aveva ricontrato nessun essere non umano. Da una parte la guerriera era seccata, ma dall'altra trovò che aveva svolto una nuova esperienza che gli sarebbe potuto essere utile per il fututo. Ma capì subito che i suoi superiori non sarebbero stati affatto contenti. Sarebbe tornata a mani vuote. Senza testa di yoma e senza l'adeguata ricompensa. Per loro, lei aveva sprecato solo tempo. A questo pensiero Rebecca, sbuffò spazientita. Avrebbe potuto dire ai suoi superiori di avere perso così tanto tempo, perchè credeva che in città ci fosse stato un essere che era in grado di celare la sua presenza alla perfezione. Ma sicuramente gli uomini in nero non avrebbero voluto sentire scuse. Sucessivamente Rebecca scoprì, di essere sollevata che non ci fosse stata una risvegliata in quella città. Se davvero ci fosse davvero stata, avrebbe tagliato la corda al più presto per fare rapporto e tornare con dei rinforzi.
Ora era il momento di concludere la faccenda. Osservando legati e imbavagliati, Sam, Gab e Jo, Rebecca si domandò a chi bisognava rivolgersi. Poteva tornare dal sindaco e riferire la conclusione della missione. La cosa più ovvia da fare. Ma aveva promesso ai genitori di Clarisse di tornare con i colpevoli. Il punto però era che non voleva permettere che si facessero la propria giustizia personale. Anche se per quanto la cosa fosse loro personale, preferiva che fosse tutta la cittadina insieme a decidere il verdetto.

Rebecca si avvicinò ai tre uomini imbavagliati a terra. Non aveva mai provato a trasportare tre uomini legati insieme. Chissà se ci sarebbe riuscita?
Allungando le braccia, Rebecca, cercò di caricarsi Gab e Sam su una spalla tenendoli con un braccio, Stupido Jo infine sull'altra.
Era il momento di verificare, quanto forza aveva nella suo corpo senza l'utilizzo dello yoki. Nessuna persona sarebbe stata in grado di sollevare tre persone insieme. Senza contare la grossa stazza di Jo. Era il momento di vedere lei come guerriera cosa poteva fare caricandoseli in spalla.


-Bene! Sam, Gab, Jo! Si và a fare un saluto a dei vostri amici-

l'obiettivo era ora di andare a casa dei genitori di Clarisse.


Yoki: 0%


Punti limite: 2.5/31


Fisico: ottimo


Psiche: sodisfatta, finalmente Rebecca, ha concluso la missione. E' convinta che verrà pesantemente rimproverata dai suoi superiori per avere perso tempo, senza avere trovato yoma, e poter riscuotere la ricompensa.

Abilità: percezione yoki passiva.

[Immagine: 6s3o44u1imrz.jpg]



Un' adolescente diventerà il nuovo dio del pianeta terra!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-08-2019, 05:49 PM
Messaggio: #127
RE: Alba di Sangue [Nemas]
Dopo una breve pausa di riflessione sull'esito di questa insolita missione, Rebecca decise di mettersi alla prova e trasportare tutti e tre i briganti contemporaneamente. Ben presto scoprì che, nonostante la forza immane di una guerriera fosse ben oltre la media umana, e lei stessa fosse relativamente potente rispetto alle sue compagne di simile rango, rimaneva una sfida sollevare tre corpi a peso morto, caricarseli sulle spalle e portarseli a spasso per mezza città. Pur avendo i mezzi fisici per farlo, Rebecca aveva mancato di considerare i mezzi tecnici... come ad esempio le dimensioni delle proprie spalle in confronto a quelle dei tre balordi, o lo sbilanciamento derivante dal portarne due su una spalla e uno sull'altra. In ogni caso, anche se con notevoli difficoltà, alla fine la guerriera riuscì a caricarsi Sam, Gab e Jo sul groppone e li scaricò sgraziatamente alla porta di casa dei genitori di Clara.
Che ca...?
Di certo non poteva fare una colpa ai due per essersi presi un bello spavento al sentire rumore di passi metallici e poi un tonfo assordante - anzi tre. Quando però scoprirono di cosa si trattava, i genitori di Clara furono positivamente sorpresi.
Sam Mezzamano? E... e quello è Gab il Nero?
Sguardi stupiti e una breve conversazione sottovoce più tardi, si rivolsero a Rebecca.
Queste persone... sono stati loro? Avevo ragione, allora. Altro che Yoma, questa è soltanto feccia!
La donna mollò un calcio piuttosto brutale al brigante più vicino prima che il marito potesse fermarla. Toccò poi a lui prendere la parola.
Hai mantenuto la promessa... ci hai portato i colpevoli. Sarò franco, non me lo sarei mai aspettato. Ma vedendoli adesso... be', so che mi sono sbagliato. Potrei - dovrei forse - sospettare che tu abbia soltanto preso i primi poco di buono a portata, ma... sento di potermi fidare. Sarà che questi non sono certo pesci piccoli.
Sua moglie annuì con decisione, lanciando un'occhiata a Sam prima di tornare a parlare con la guerriera.
Questi tre sono ben noti, purtroppo, e so che girano intorno al negozio dove andava Clara. Sono sicura che siano stati loro. Ora, però... il sindaco ci crederà?
L'uomo fece spallucce, cercando di sembrare positivo ma con scarsi risultati.
Se non li mette in galera per quel che hanno fatto a Clara, almeno dovrà farlo per... tutto il resto. In ogni caso, non credo che alla nostra amica interessino questi dettagli legali.
L'"amica" in questione era proprio Rebecca, che a questo punto poteva considerare la sua missione finalmente compiuta. Certo, c'era sempre l'opzione di provare a convincere Giles della colpevolezza dei tre balordi, ma come aveva fatto notare il padre di Clara, un motivo per metterli dietro le sbarre non mancava di sicuro, e lei non era certo un avvocato.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
20-08-2019, 12:24 PM
Messaggio: #128
RE: Alba di Sangue [Nemas]
-Parlato-


Parlato altri

Trasportare in spalla, Gab, Jo e Sam, si era rilevato più difficile del previsto. Non era comunque la mancanza di forza che diede difficoltà a Rebecca, ma la tecnica di trasporto. Ma ormai aveva svolto la sua missione e non era più il caso di perdere tempo ormai.
Seppur con difficoltà, Rebecca, trasportò il trio dei balordi, a casa dei genitori di Clarisse. Raggiunta la metà li scarico maldestramente davanti alla porta di casa.
I genitori di Clara uscirono per capire da dove proveniva quello strano rumore e per poco non si spaventarono.


Sam Mezzamano? E... e quello è Gab il Nero?


Rebecca si limità ad annuire.


-Esatto proprio loro. Non dimenticatevi Grande Jo però- disse infine indicando lomone più grosso.

Queste persone... sono stati loro? Avevo ragione, allora. Altro che Yoma, questa è soltanto feccia!

-Si....non c'è stato nessuno yoma alla fine. Si è trattato di una messa in scena per intascare dei soldi. Lo facevano per non destare sospetti. Far credere che uno yoma fosse in mezzo alla gente permette ai banditi di agire più indisturbati. Comunque il cervello del gruppo è Sam Mezzamano, lui ha dato l'ordine a Gab e Jo di uccidere Clarisse. Oh meglio forse solo Gab lo ha fatto? Vista la mentalità da bambinone di Jo?- Quel grosso bambinone nonostante tutto forse meritava una pena più leggera di Sam e Gab. Qundi Rebecca cercò di chiarire alcuni particolari della vicenda. Se venivano condannati a morte, e questo era sicuro, almeno Jo doveva essere risparmiato.

La madre di Clarisse tirò un calcio piuttosto brutale al brigante più vicino prima che il marito potesse fermarla. Poi all fine prese la parola:

Hai mantenuto la promessa... ci hai portato i colpevoli. Sarò franco, non me lo sarei mai aspettato. Ma vedendoli adesso... be', so che mi sono sbagliato. Potrei - dovrei forse - sospettare che tu abbia soltanto preso i primi poco di buono a portata, ma... sento di potermi fidare. Sarà che questi non sono certo pesci piccoli.

-E' vero! Sam ha una vera banda di balordi a cui da ordini nella zona malfamata per gestire i suoi loschi affari, ma è stato lui a dare l'ordine di uccidere Clarisse! Dopo che i suoi accoliti svolgono tale compito, Sam decide di sbarazzarsene, sembra che li veda come problema dopo?-

La madre di Clarisse riuscì infine a riprendere la parola:


Questi tre sono ben noti, purtroppo, e so che girano intorno al negozio dove andava Clara. Sono sicura che siano stati loro. Ora, però... il sindaco ci crederà?


L'uomo fece spallucce, cercando di sembrare positivo ma con scarsi risultati.

Se non li mette in galera per quel che hanno fatto a Clara, almeno dovrà farlo per... tutto il resto. In ogni caso, non credo che alla nostra amica interessino questi dettagli legali.

Rebecca capì subito che stava parlando di lei.

-Hai ragione...- ammise Rebecca. -Queste cose non mi riguardano. Io sono una strega dagli occhi d'argento. Ci presentiamo solo per cacciare gli yoma e prendere le loro teste. Devo dire però che ho imparato delle nuove esperienze. Questa è stata una missione differente dalle altre- era fatta dunque. Ora doveva solo andarsene per fare rapporto al suo capo. Che sicuramente non sarebbe stato contento.  Poi a Rebecca, ascoltando il discorso dei genitori di Clarisse, venne in mente Gilas. Forse era il caso di dirglielo.

-Potete parlare con Gilas. Se riuscite a convincerlo potrà sicuramente dichiarare la colpevolezza di Sam?-




Era davvero tutto finito oppure c'era qualcosa ancora che doveva fare?





Yoki: 0%


Fisico: ottimo


Psiche: riflessiva. Rebecca può rilassarsi per avere finalmente concluso la sua missione. Prova irritazione perchè è sicura che quando farà rapporto, il suo capo la rimpovererà duramente per avere perso tempo e per non avere intascato niente. Decide infine di dire ai genitori di Clarisse, di Gilas.


Punti limite: 2.5/31


Abilià: percezione yoki passiva

[Immagine: 6s3o44u1imrz.jpg]



Un' adolescente diventerà il nuovo dio del pianeta terra!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
20-08-2019, 04:11 PM
Messaggio: #129
RE: Alba di Sangue [Nemas]
Eppure sei rimasta e hai catturato questi farabutti. Ti dobbiamo dei sinceri ringraziamenti.
Rispose il padre di Clara alla dichiarazione vagamente accusatoria di Rebecca riguardo i compiti di una guerriera. Sua moglie invece si concentrò sul commento successivo.
Sì, andremo a parlare con il sindaco immediatamente. Possiamo chiederti di stare qui e assicurarti che questi tre non si muovano? So che ormai vuoi solo andartene, e ti capisco, ma non vorrei mai che tutto questo lavoro andasse in fumo.
La coppia andò a consultarsi con il sindaco, e tornò non molto tempo dopo con alcune guardie cittadine e Giles stesso, accompagnato da Jon, suo nipote e il ragazzo che aveva chiamato Rebecca in aiuto della città. Dopo aver dato una rapida occhiata alla situazione, il sindaco tirò un lungo sospiro e ordinò che Sam, Gab e Jo fossero incarcerati.
Sarò sincero: è un sollievo che non si trattasse di Yoma.
Borbottò una volta che i tre furono allontanati dalle guardie.
So che non è esattamente ciò per cui sei stata ingaggiata, ma ti ringrazio comunque per aver risolto questa situazione. Se posso ricompensarti, lo farò ben volentieri, a nome di tutti i miei concittadini che hai aiutato.
Giles sembrava sinceramente colpito, anche se comprensibilmente nervoso. D'altra parte, Sam e i suoi compari erano una componente importante delle bande di briganti che vivevano in periferia, ed era difficile dire cosa sarebbe successo ora che erano in prigione. Tuttavia, queste preoccupazioni non erano di competenza di Rebecca: la sua missione era compiuta, e che accettasse o meno l'offerta del sindaco ora non le rimaneva altro che fare rapporto.

Citazione:Il tuo prossimo post sarà quello conclusivo: includi qualsiasi richiesta tu voglia fare al sindaco Giles e il rapporto che farai all'Organizzazione. In caso di necessità sono sempre disponibile via MP. Grazie.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
21-08-2019, 10:32 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 21-08-2019 10:34 PM da Nemas.)
Messaggio: #130
RE: Alba di Sangue [Nemas]
-Parlato-

Parlato altri

Pensato



Eppure sei rimasta e hai catturato questi farabutti. Ti dobbiamo dei sinceri ringraziamenti.

I complimenti sinceri delle persone che venivano aiutate dalle streghe dagli occhi d'argento, era una delle cose che erano più difficili da assimilare per Rebecca. Queste cose a volte le davano la sensazione che fosse ancora umana. Che avesse ancora qualcosa della persona che era prima. Ma era impossibile! Quella vita era finita. Non c'era più. Oppure si sbagliava? C'era qualcosa? Dei frammenti?

Mako

Si! Era lui! L'unico frammento di quella sua vecchia vita! E che non avrebbe mai lasciato andare.

-Forse...si! Qualcosa c'è- ma lo disse più verso i riguardi di se stessa.

Sì, andremo a parlare con il sindaco immediatamente. Possiamo chiederti di stare qui e assicurarti che questi tre non si muovano? So che ormai vuoi solo andartene, e ti capisco, ma non vorrei mai che tutto questo lavoro andasse in fumo.

-Si vebe! Infatti non voglio che tutto la fatica che ho fatto vada in fumo?-

Rebecca rimase in attesa, mentre i genitori di Clarisse andarono a consultarsi dal sindaco. E tornarono poco dopo insieme a lui con alcune guardie; accompagnato da Jon, suo nipote e il ragazzo che aveva chiamato Rebecca in aiuto della città. Il sindaco diede una rapida occhiata al trio degli uomini imbavagliati e ordinò che Sam, Gab e Jo fossero incarcerati.
Rebecca però aveva almeno una cosa da ridire:

-Jo è complice vero! Ma è un bambinone! Collega poco le cose, forse può essere utile per altri scopi?- Forse nel giusto modo, sarebbe potuto essere un perfetto aiutante per Rebcca? Forse!

Sarò sincero: è un sollievo che non si trattasse di Yoma.
So che non è esattamente ciò per cui sei stata ingaggiata, ma ti ringrazio comunque per aver risolto questa situazione. Se posso ricompensarti, lo farò ben volentieri, a nome di tutti i miei concittadini che hai aiutato.

Questa affermazione fece riflettere molto Rebecca: il villaggio non doveva pagare niente. Non c'erano Yoma quindi niente sacco dei Bera per i suoi superiori. Dunque...che si poteva fare?
I suoi superiori non avrebbero tollerato una tale mancanza di tempo per restare a mani vuote, forse? Allora cosa si poteva fare?
Poteva dire che ci aveva messo così tanto perchè temeva che potesse trattarsi di una risvegliata che sapeva celare perfettamente la sua percezione? Questa era la scusa valida che pensava di dirgli.
Ma forse l'aiuto del sindaco poteva essere utile alla sua causa?

-Non c'erano yoma alla fine. Quindi non dovrete pagare nulla. Però una richiesta c'è l'avrei sindaco. Date il più possibile assistenza ai miei superiori se si dovessero presentare.  Prestategli aiuto per qualsiasi cosa: informazioni, sulla città, luoghi, aiuto per affari privati in futuro. Di ogni genere insomma, se ce ne sarà l'occorrenza? In questo modo, potreste essere agevolati, nel caso la prossima volta, potesse comparire davvero uno yoma. Anche se ovviamente vi aguro che non succeda mai?-

Forse, se il sindaco offriva piena disponibilità all'organizzazione, Rebecca avrebbe potuto evitare almeno il peggio?

Intuiva che gli uomini in nero avessero le mani in pasta un pò dapertutto, forse l'aiuto di una città poteva permettergli di svolgere meglio i loro loschi affari? Quali fossero a Rebecca comunque non importava.

-Be è il momento di salutarci!- Rebecca si rivolse infine ai genitori di Clarisse. -Genitori di Clarisse? Possiate andare avanti e poter ricominciare-

infine si rivolse al sindaco -Sindaco? Questa è la mia richiesta. Spero trattiate bene le mie altre compagne, se ce ne sarà bisogno?-

Finiti i convenevoli Rebecca usci infine dal villaggio. Non appena si fosse trovata davanti il suo superiore per sapere il risultato gli avrebbe risposto.

-La missione è andata avanti molto! Ho appena iniziato a sfruttare la mia percezione, ma prima di questo compito, ho avuto a che fare per la prima volta, con una risvegliata. Ora che sò di tali esseri, sono stata presa dal panico. Non percepì nulla quando arrivai in questa cittadina. Credevo che potesse trattarsi di una risvegliata che poteva  celare perfettamente la sua presenza? Non potevo urlare ovviamente a tutta la gente di scappare, sarebbe scoppiato il panico! Ho deciso quindi di continuare le indagini nella speranza di trovarla per fare immediatamente rapporto a voi e tornare con un gruppo di guerriere scelte. Ma alla fine si è scoperto che i cadaveri delle persone rinvenute, erano falsi. Non erano stati uccisi da degli yoma, ma da dei banditi che li hanno poi lavorati in modo meticoloso, facendo credere che fosse stata opera di uno yoma. I banditi sono stati presi. Nonostante tutto però, il sindaco, vuole ripagare per l'aiuto dato, ed è disponibile a offrire piena assistenza in qualunque modo possibile all'organizzazione se lo volesse?-

Una missione delicata e particolare. Una bella fortuna forse? Quale sarebbe stata la prossima missione si chiese Rebecca? Pensando a Mako, Rebecca sperò di avere un pò di riposo. Toccando il ciondolo delle dee gemelle, intonò una preghiera a lui nella speranza che stesse bene?

Yoki: 0%

Punti limite: 2.5/31

Fisico: ottimo

Psiche: Rebecca sà che non avendo riscosso il denaro patuito, dara fastidio all'organizzazione. Sopratutto per avere perso così tanto tempo. Cerca di sfruttare la disponibilità del sindaco nell'aiutare l'organizzazione. Forse questo sarebbe servito?
Finita la missione, Rebecca spera di avere un giorno di riposo per poi dirigersi verso il prossimo obiettivo.

Abilità: percezione yoki passiva.

[Immagine: 6s3o44u1imrz.jpg]



Un' adolescente diventerà il nuovo dio del pianeta terra!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
22-08-2019, 02:59 PM
Messaggio: #131
RE: Alba di Sangue [Nemas]
Il sindaco è ben contento di non dover pagare nulla, e promette di assistere l'Organizzazione il più possibile in futuro, se ce ne sarà bisogno. Ottenuto ciò, Rebecca saluta e torna al suo posto, dove trova un accolito a cui fare rapporto. L'uomo non commenta, ed è difficile dire se sia contento o meno, ma la guerriera ha l'impressione che non sia la fine del mondo: pur avendo essenzialmente perso tempo, non è colpevole di aver infranto alcuna legge, quindi c'è poco da temere se non l'irritazione di qualche superiore. In ogni caso, ci vorrà un po' di tempo prima che il suo rapporto giunga all'Organizzazione e le venga assegnato un nuovo incarico: Rebecca può contare su una breve pausa di riflessione e preparazione.

MISSIONE CONCLUSA CON SUCCESSO


A breve riceverai la tua valutazione. Provvedi intanto a inserire il capitolo relativo a questa missione nella tua scheda. Finché non ti sarà assegnata un'altra quest, puoi scrivere a me per qualsiasi domanda. Grazie.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)