Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

RICHIEDI IL TUO ACCOUNT PER L'ACCESSO AL SITO SU TELEGRAM
https://telegram.me/joinchat/DoS4Oj88v-PHTj3EZJe9GQ
Per installare: http://www.claymoregdr.org/Thread-Installare-Telegram
Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
CACCIA I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
26-06-2021, 02:21 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 26-06-2021 02:22 PM da WolfSoul.)
Messaggio: #241
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Narrato
Pensato

Nonostante l'attacco di Luna non era andato totalmente a segno Luna riuscì comunque ad impegnare l'avversaria abbastanza da poter permettere a Camillah di usare di nuovo la sua tecnica che tritò letteralmente le tre braccia sinistre di Yxuonei in una nube di sangue viola.

Anche Angelica era riuscita a ferire la risvegliata, tuttavia, invece di prepararsi ad un altro attacco, corse bensì in direzione di un odore molto forte che già ricopriva il campo di battaglia, odore di yoma, di yoki, proveniente da Triela.

Luna non aveva chissà quale eccezionale livello di percezione dell'aura demoniaca, nulla oltre la norma, tuttavia, poteva sentire chiaramente quel forte odore, o meglio puzza per i suoi gusti che proveniva dal profondo di ogni guerriera, l'aria tutta intorno ne era pregna, come un massacro tra mostri, ma Triela probabilmente aveva esagerato e stava andando oltre.

Dannazione Triela cosa combini?


Anche se Triela era in pericolo, la priorità, per quanto l'idea che avrebbero potuto affrontare non un risvegliata ma due, era comunque di sbarazzarsi di Yxuonei il prima possibile sfruttando questo momento di vantaggio per poi dedicarsi a Triela, inoltre se ne stava già occupando Angelica.

Tornò quindi a concentrarsi sul combattimento, Yxuonei stava cercando probabilmente una ritirata per tentare di rigenerarsi di nuovo indietreggiando con le spade in posizione di difesa rivolte verso di Luna, non avrebbe di certo mollato facilmente.

Camillah si stava lanciando di nuovo sul nemico, chissà quante altre volte avrebbe potuto sfruttare quella tecnica, sicuramente però stava dando tutta se stessa in quei attacchi e così avrebbe fatto di nuovo anche Luna.

Si sarebbe lanciata dopo la caposquadra, immaginava che Yxuonei avrebbe dovuto probabilmente spostare tutta la sua difesa o gran parte di essa sull'attacco di Camillah, così, avrebbe atteso l'ingaggio della risvegliata con la caposquadra per poi fintare un'attacco alla testa in modo da provocare una possibile difesa dell'avversaria con la coda o le braccia rimaste, a quel punto, avrebbe schivato portandosi proprio sulle tre braccia rimanenti cercando di tagliarne il più possibile e puntando ad azzerare la difesa del mostro.


Condizioni fisiche: Costole incrinate e rotte [Ferita media], occhi dorati, denti aguzzi, massa raddoppiata, vene sul volto e sul corpo.
Condizioni psicologiche: Concentrata sul suo attacco e sul nemico
Abilità in uso: Percezione dello yoki e olfatto straordinario [Passive]
Yoki in uso: 75% [26.5/32,5 PLM]

Resterò un lupo solitario finchè non troverò il branco giusto.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
04-07-2021, 06:04 PM
Messaggio: #242
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Si potrebbe dire che la scena si è… divisa in due parti!
Una più fisica, feroce e spietata e l’altra più intima e personale ma non meno estrema della precedente…




Triela
Nel tentativo di rimettere sotto controllo il tuo yoki, quasi non ti accorgi del clangore metallico prodotto dallo stivaletto di una compagna che calcia via la tua claymore e ti si avvicina: il flusso caotico dell’energia demoniaca in te è tale da richiedere tutta la tua attenzione e concentrazione senza distrazioni.
Tuttavia, forse a causa della tua… inesperienza sull’argomento, la semplice intenzione di non voler cedere al mostro che è in te non sembra essere sufficiente a fermarlo.
Ma è proprio in questo momento concitato che hai l’impressione di udire, come se fosse un eco lontano, una voce femminile che sembra ripeterti come un mantra:

Fermati… fermati… fermati…

Una voce che conosci: una delle tue compagne di caccia? La tua selvaggia amica Rael? La signora Semirhage? O qualcun’altra?
Non hai modo di saperlo a meno di non distrarti dal compito di rimanere te stessa ma, per contro, questa voce, unita alla tua concentrazione nel voler dominare il tuo corpo sembra dare qualche, sia pur debole, risultato.
Infatti per il momento, pur non migliorando la situazione nemmeno peggiora. Hai guadagnato qualche istante ma senti che non durerà: dovrai pensare a qualcosa di diverso dal pugnalare e spezzare ossa per riportare lo yoki sotto controllo prima che sia troppo tardi.

Citazione:YOKI RILASCIATO: 50%


Camillah
Vedendoti arrivare e ben conoscendo la potenza del tuo Velo di Lame, comprendendo di non avere il tempo di fuggire, Yxuonei distoglie una delle braccia armate che teneva in guardia su Luna per tentare un disperato quanto inutile tentativo di parata su di te.
Non le serve a nulla: la Risvegliata è troppo stanca, ferita e confusa per riuscire a fermarti:

NoOoOoOo…

Riesce a gridare prima che la tua furia si abbatta su di lei!
Come in un sogno, hai la sensazione di passare attraverso il corpo di Yxuonei, avvolta da una fitta nebbia violacea e, in pratica, è quello che è successo… Infatti, girandosi leggermente verso di te per parare con un braccio destro te che arrivavi dalla sua sinistra, la Risvegliata ha finito per esporre la parte umana del suo corpo alla piena potenza del tuo assalto.
La parte superiore del suo corpo, dall’ombelico in su viene totalmente distrutta dal tuo attacco! Quel che rimane di Yxuonei sono le braccia, la lunga robustissima coda e la testa che ricade al suolo con un tonfo sordo, gli occhi serpentini sbarrati e la bocca zannuta aperta in un ultimo, silenzioso grido mentre, pochi istanti dopo una pioggia di sangue viola e pezzetti di carne che dura alcuni istanti inzacchera ancora di più tanto te quanto le tue compagne.


Luna
Decidi di fare da supporto a Camillah per non dare tempo a Yxuonei di riprendersi nel caso l’attacco della Caposquadra non si rivelasse risolutivo, favorita in questo anche dal fatto che la Risvegliata apre la guardia per tentare una difesa al limite sulla vostra Numero 9.
Dando prova ancora una volta delle sue eccezionali doti di combattente, Yxuonei non rinuncia comunque a tentare un attacco o una parta su di te con l’unico braccio armato rimastole ma, al momento dell’impatto, sorprendentemente l’urto si rivela estremamente debole.
Il motivo ti appare chiaro quando rialzi lo sguardo prima di venir lordata dalla pioggia viola: la parte superiore del corpo di Yxuonei non esiste praticamente più! La Caposquadra ha fatto sfoggio di tutta la sua potenza!


Angelica
Per un istante ma solo per un istante, hai la sensazione d’avere quasi raggiunto Triela!
Sempre in quell’istante hai avuto una strana sensazione quasi come se, assieme alla tua percezione, anche il tuo yoki si fosse “proteso” verso quello della tua compagna in difficoltà.
Come detto però, quella sensazione è durata solo un istante e ti ritrovi subito dopo ad osservare, claymore tenuta strettamente tra le mani, il corpo di Triela ancora pervaso dalle convulsioni dovute al suo yoki impazzito.
All’improvviso però ti accorgi che, dopo un urlo disumano di Yxuonei il fragore della battaglia cessa di colpo, seguito pochi istanti dopo dal tonfo della coda della risvegliata che crolla al suolo.
Una fugace pioggia di sangue e pezzetti di carne viola cade su te e Triela, seguita subito dopo dalla tua claymore, quella che avevi conficcato nel corpo di Yxuonei, la quale ricade al suolo piantandosi di punta nel terreno molle a poca distanza da te.


==========


La battaglia è finita, Yxuonei è morta!
Ma avete ancora un problema da risolvere, prima di tornare dai vostri compagni


Turnazione
Triela
Angelica
Luna
Camillah
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
08-07-2021, 10:09 PM
Messaggio: #243
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Fermati… fermati… fermati…

Chi era che le stava parlando? Era una voce che conosceva, che le rimbombava nella testa, eppure sembrava così lontana...

Fermarmi, eh? Ci sto provando, ma è così difficile rimanere concentrata... non riesco a rimanere me stessa... devo trovare... qualcosa...

La mano della ragazza scese, stringendo la gamba. Poi, qualcosa le urtò la pelle nuda del braccio, laddove era rimasto scoperto dagli strappi nella veste. Un sottile rivolo di sangue uscì dal piccolo graffio, mischiandosi al fango e svanendo come neve al sole.
Non era un taglio profondo, a malapena bruciava. Eppure, quella sensazione di dolore le era così familiare...

La mano scivolò sul legno, nel tentativo di afferrare l'oggetto che la aveva ferita.
Quando guardò quello che aveva in mano, la vista le si annebbiò per le lacrime che presero a scendere ancora più copiose.
Triela aveva realizzato qualcosa.
Una verità che aveva a lungo ripudiato.

Ripensandoci, bisogna essere proprio pazze per allenarsi a schivare facendosi sparare delle vere frecce.
Quantomeno, se non sai pazza deve piacerti, e in quel caso sei per lo meno psicopatica, no?


Sì.


Per tutto questo tempo... a me il dolore è sempre piaciuto? Quella sensazione di vuoto, quell'impossibilità di pensare a nulla. Quel vuoto che sento dentro quando il mio corpo urla in protesta. Credo... di esserne dipendente.
Aaah, pensare che dopo tutto quello che ho passato, il dolore sarebbe diventato parte di me.
Che cosa stupida.


Con mano tremante, Triela strinse il quadrello che aveva in mano, calandolo poi sulla sua gamba.
Quando il dolore esplose, la ragazza si concentrò su di esso, e su quello che aveva scoperto essere una parte molto importante di sé.


Citazione:Yoki Utilizzato: 50%
Stato Fisico: Sporca, bagnata e piena di fango. Costole rotte [Ferita media]. Occhi dorati, volto deformato, corpo leggermente ingrossato. Muscolatura raddoppiata e vestito strappato sulle braccia. Labbra sanguinanti, muscolatura raddoppiata. I vestiti attorno alle braccia si sono strappati per l'improvviso aumento di dimensioni. Quadrello nel ginocchio nella gamba.
Stato Psicologico: Impaurita, ma decisa a sopprimere lo yoki.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 18/15

[Immagine: qRmaGJY.png]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
19-07-2021, 11:17 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 19-07-2021 11:18 PM da La X di Miria.)
Messaggio: #244
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Per un attimo soltanto, in mezzo al turbinio dello Yoki e delle sue emozioni, le parve di avere raggiunto Triela. Era durato solo un istante, eppure le era parso di potere parlare al suo spirito. In ogni caso,  non pareva aver sortito effetti particolari sulla compagna... oppure sì?
Triela si mosse, Angelica prese la mira sulla nuca, pronta a vibrare il colpo, ma rimase senza parole nel vedere quello che Triela aveva fatto. L'asta di un dardo, uno di quelli che Triela si portava sempre appresso, era conficcata nel suo braccio, dal quale sgorgava del sangue. Dunque era forse così che intendeva... fermarsi? Autoconficcandosi i quadrelli nel corpo? Senza sapere perché, Angelica fu profondamente disturbata da quella visione, talmente tanto che avvertì le viscere contorcersi. Dopotutto perché doveva assistere a quella scena, perché mandare avanti quel teatrino inutile di autoafflizione? Guardò la testa di Triela. Invece che un colpo alla nuca, avrebbe potuto dividerle la testa in due e chiudere lì la questione. Dov'è che l'aveva già visto fare?
Eppure, Triela era ancora umana e stava lottando per non diventare un mostro. Molto egoista da parte sua decidere di farla finita solo perché la scena la disturbava. Angelica trasse un profondo respiro, abbassò ulteriormente lo Yoki e cercò di schiarirsi i pensieri. Il suo compito era aiutarla, non affossarla. Avrebbe tentato di "riconnettersi" con lei, ma questa volta con più concentrazione. Non avrebbe cercato di parlarle, ma avrebbe tentato sintonizzarsi, attraverso la percezione, direttamente con il suo Yoki. Voleva come prenderne in parte possesso, come farlo proprio, così da poter aiutare Triela a comandarlo e spingerlo a rientrare entro il limite. 
Non aveva idea se un tentativo simile avesse potuto funzionare, ma l'episodio precedente la faceva ben sperare. Avrebbe fatto ricorso a tutta la sua fermezza e concentrazione per riuscire nel suo intento.


Citazione:Yoki: 35%> 20%
Punti Limite: 25/27.5
Stato Fisico: Occhi dorati, denti aguzzi, ferita LEGGERA al braccio sinistro.
Stato Psicologico: Profondamente disturbata dalla visione di Triela che si autoinfligge delle ferite per fermare il Risveglio. Cerca di rimanere lucida e di concentrarsi per aiutare Triela. 
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (attiva: su Triela).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
28-07-2021, 03:48 AM
Messaggio: #245
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Narrato
Pensato
Parlato


Sembrava quasi impossibile, ma finalmente Yxuonei era morta, il potente attacco di Camillah l'aveva fatta in mille pezzi lasciando nient'altro che una pioggia di sangue viola.

Ma purtroppo non era affatto il momento di festeggiare, Triela durante il combattimento si era spinta oltre il suo limite ed ora il suo yoki era fuori controllo.
Mentre Angelica cercava di aiutarla Luna si chiedeva cosa fare dato che gli umani che le scortavano erano ancora im combattimento con gli Shara e alcuni yoma.

Dannazione questo è un fottuto problema.

Camillah cosa facciamo? Triela è in pericolo come lo è anche la spedizione. Forse è il caso di dividerci?

Luna avrebbe atteso la decisione della caposquadra mentre osservava con ansia Triela e Angelica.


Condizioni fisiche: Costole incrinate e rotte [Ferita media], occhi dorati, denti aguzzi e vene sul volto.
Condizioni psicologiche:Preoccupata per Triela.
Abilità in uso: Percezione dello Yoki e olfatto straordinario [passive]
Yoki in uso: 30% [28/32.5]

Resterò un lupo solitario finchè non troverò il branco giusto.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
01-08-2021, 07:59 PM
Messaggio: #246
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Legenda
Narrato Parlato Pensato


Quella sensazione. Che soddisfazione. Le sembrò quasi di essere purificata da quell'ingente quantità di sangue violaceo che la imbrattò per bene.

Era fatta, finalmente. Yxuonei era stata finalmente sconfitta. Quel pensiero cullò la guerriera, mentre si concentrò sul suo respiro e piano piano iniziò a far scemare lo yoki all'interno delle sue vene. Per via della tecnica le sue sembianze rimasero tali, l'unica differenza fu che il bracciò piano piano tornò ad essere normale mentre la spadona smise di mulinare e venne appoggiata a terra.

Camillah si sentì chiamare e solo dopo capì la difficile situazione in cui stava versando Triela. Poteva sentire quello yoki crescere in maniera convulsa. Se la sua compagna non fosse riuscita a mantenerlo avrebbero avuto un altro bel problema da affrontare. Luna la indirizzò anche verso la battaglia, dove sembrava ci fosse bisogno di aiutare anche gli umani. La ragazza sapeva già cosa fare.

Luna, nel momento in cui gli Shara avranno capito che la loro dea è stata battuta si ritireranno nella giungla. Non c'è motivo per andare ad interferire con gli umani. Decidi tu come agire, ma ritengo che sia più importante "assistere" Triela. Nel bene o nel male e faremo ciò che dovrà essere fatto.

La sua affermazione era stata pronunciata a muso duro, anche se in cuor suo temeva di dover prendere una decisione grave nei confronti della compagna. Allontanò da lei quel pensiero e si avviò di gran carriera da Triela.

Triela! Abbiamo vinto! E se è stato possibile è stato anche per merito tuo! Non lasciarti divorare dall'energia demoniaca, ricordati che E' TUA e soltanto tu può riprenderne il controllo. Hai capito! CONTROLLALA!!!

Camillah urlò quanto più riuscì per cercare di far leva sull'animo di Triela. Cercò, per quanto possibile, di infonderle coraggio ed alzarle il morale. La situazione non poteva che volgerle a favore e le sue compagne erano lì per lei, per assisterla ed aiutarla.

NON SEI DA SOLA, NOI SIAMO QUI CON TE!

Camillah stava quasi piangendo, perché non voleva perderla. Cercò per quanto possibile di sintonizzare anche lei il suo yoki per aiutarla a contenere l'energia demoniaca.

Forza, forza!


Yoki Utilizzato: 80% -> 20% (29/35 PLM).
Stato Fisico: Ferita, ma senza il braccio sinistro. Occhi Dorati e vene in rilievo sul volto. Infradiciata con il sangue del risvegliato. Arto destro ritornato ad essere umano. Costole Rotte [Ferita Media]
Stato Psicologico: Soddisfatta, ma preoccupata per la compagna.
Abilità Utilizzate: Percezione dello yoki (Passiva), Yoki Straordinario (Passiva - Abilità Innata)
Abilità Non Attive: Velo di Lame (3/5 turni)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
06-08-2021, 04:00 PM
Messaggio: #247
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Triela
Confusa e impaurita da quanto sta accadendo al tuo corpo, ti aggrappi a frammenti di ricordi del passato così come al dardo della balestra che ti porti dietro.
Poi, nel vortice oscuro che ti circonda, una consapevolezza si affaccia nella tua mente: combattere il dolore col dolore! E, per mettere alla prova la tua intuizione, non trovi di meglio che conficcarti il quadrello nella gamba…
La reazione del tuo yoki è immediata: d’istinto provi lo stimolo di utilizzare la tua capacità di guarigione e il flusso dell’energia demoniaca momentaneamente si blocca mentre il dolore che si dipana dalla tua gamba sembra donarti una sensazione stranamente piacevole.
Tuttavia, tale sensazione non sarebbe di per sé sufficiente a restituirti il controllo del tuo yoki se non fosse che altri due yoki, probabilmente appartenenti alle tue compagne, sembrano volersi unire al tuo.
Questi due altri spiriti non sono assolutamente sincronizzati con te ma la loro presenza, unita alla tua volontà di non soccombere e al tuo tentativo di percepire il dolore come una sensazione piacevole ti permette per ora di bloccare l’incremento dello yoki.


Non sei ovviamente ancora fuori pericolo ma il destino sembra volerti concedere ancora un’occasione per invertire il processo…
Cosa farai adesso?


Citazione:YOKI RILASCIATO: 50%
Citazione:SUGGERIMENTO: come avrai capito GioRix, gli sforzi di Triela hanno impedito finora che la situazione peggiorasse ma, per invertire il processo, la tua guerriera dovrà pensare a qualcosa di più incisivo. E ricordati che la concentrazione è importante.


Camillah, Luna e Angelica
Vedete con i vostri occhi e percepite con le vostre capacità lo sforzo immane che Triela sta compiendo per mantenere la sua umanità. Coloro che ci hanno provato hanno sentito chiaramente che non sono riuscite a sincronizzare i loro yoki con quello della compagna anche se hanno capito comunque che un contatto, seppur minimo c’è stato.




Turnazione
Triela
Narratore

Citazione:Un turno in solitaria Triela per darle l’occasione di trarsi d’impaccio. Se qualcuno degli altri giocatori avesse un’idea può mandarmi un MP e, nel caso, provvederò a modificare la turnazione.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
19-08-2021, 07:16 PM
Messaggio: #248
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Il dolore pulsava all'unisono con il sangue e lo yoki, che ancora si dimenava come una bestia incatenata.
Per il momento sembrava che il dolore avesse arginato la sua espansione, ma ancora non bastava per farlo assopire.

Triela cercò con tutte le proprie forze di concentrarsi, abbandonandosi al dolore che ormai aveva scoperto piacevole, che la cullava in un pallido abbraccio. Come un coro di stelle, luci danzavano sotto le sue palpebre chiuse, trasportate dal ritmo del suo petto. La giovane era sospesa in un limbo di emozioni, che come fuochi fatui schizzavano rincorrendosi in un turbinio attorno a lei.

Il suo tentativo di calmare il suo yoki la stava estraniando da tutto. Non era più nemmeno sicura di essere viva. Di chi era quel respiro così affannato? La gamba che pulsava di dolore era la sua?
Dove devo andare?

Non conosceva la risposta a quelle domande, o forse semplicemente essa scivolava via dai suoi pensieri senza riuscire ad adagiarsi nel profondo della sua mente. I ricordi della sua vita le apparivano davanti, lampeggiando come le piccole luci di un albero natalizio. Lei cercava in tutti i modi di aggrapparsi ad essi, eppure non appena li afferrava questi svanivano nell'oscurità.

Poi, due luci nel buio.

Più luminose delle altre, quasi la abbagliavano con il loro sfavillare. Eppure in questo mondo gelido erano l'unica cosa che sembra emanare un piacevole tepore.
Voleva raggiungerle. In questo momento le sembravano come due mani tese, pronte ad afferrarla. Eppure... non ci arrivava... non riusciva a muoversi, non aveva appiglio su cui poggiare i piedi... o forse, il suo appiglio era proprio il freddo dolore che la avvolgeva. Tentò di fare un passo, e fu come se le strappassero di dosso le carni. Ne fece un secondo, e il dolore del primo rese la sua camminata più sicura. Impronta dopo impronta, brandello di carne su brandello di carne, Triela si incamminò per la via tracciata da quelle che ormai intuiva fossero le sue compagne.


Con tutte le sue forze, Triela tentò di aggrapparsi alla sanità che ancora le rimaneva in corpo. Le vene, ancora chiaramente visibili sopra i muscoli ingrossati, continuavano a pulsare dolorosamente. Cercò di rallentare il ritmo del sangue, di quietare lo yoki che urlava come una bestia impazzita. Rigoli di sudore freddo si andarono ad unire allo sporco che aveva sul viso, confondendosi con le lacrime. Lo sforzo era così grande che il tremore delle sue membra si era trasformato in convulsioni, ogni urto più disperato del precedente. Gli occhi, ancora dorati, bruciavano come argento vivo per via della quantità di capillari scoppiati.

La ragazza, nel momento di lucidità donatale dalle compagne, tentò di seguire il loro yoki, prendendolo come riferimento e cercando per quanto possibile di imitarne il ritmo, sicuramente più regolare del suo.


Citazione:Yoki Utilizzato: 50%
Stato Fisico: Sporca, bagnata e piena di fango. Costole rotte [Ferita media]. Occhi dorati, volto deformato, corpo leggermente ingrossato. Muscolatura raddoppiata e vestito strappato sulle braccia. Labbra sanguinanti, muscolatura raddoppiata. I vestiti attorno alle braccia si sono strappati per l'improvviso aumento di dimensioni. Quadrello nel ginocchio nella gamba.
Stato Psicologico: Impaurita, ma decisa a sopprimere lo yoki.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 20/15

[Immagine: qRmaGJY.png]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
20-08-2021, 04:15 PM
Messaggio: #249
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Triela
Nel tuo oceano confuso di yoki, dolore, piacere e disperazione, per quanto sforzo ti costi in questo momento critico, decidi di protenderti verso quelle due luci brillanti ma lontane, avvertendo in esse gli spiriti delle tue compagne che sembrano chiamarti da una distanza immane, illuminandoti il cammino… E la cosa sembra funzionare!

Infatti, anche se a ogni passo ideale che fai verso quelle luci sembra straziare un pezzo della tua anima, la tua “gestione del dolore” ti aiuta a sopportare la sofferenza e scopri che più ti avvicini a quelle luci, più lo yoki sembra smorzarsi e la sofferenza e il dolore, per quanto piacevoli, sembrano smorzarsi…
Ad un certo punto capisci che il tuo yoki, per quanto al limite, si è ridotto a un livello nuovamente gestibile con le tue capacità.

Ora tutto dipende da te: estinguere gradualmente la tua energia demoniaca prima che questa cresca nuovamente, oppure abbandonarsi del tutto al dolore, alla sofferenza definitivi e al piacere che questo potrebbe comportare, indipendentemente dalle conseguenze?
La scelta spetta a te!


Citazione:Lo yoki di Triela si è ridotto al 40%, quindi a un livello gestibile dalla guerriera. Tuttavia il flusso dell’energia demoniaca è ancora instabile e se non inizia a ridurlo gradualmente potrebbe riprendere a crescere. E non è necessario che tieni il conto dei punti limite, dal momento che Triela ha superato il limite.


Camillah e Angelica
Anche se i vostri yoki non riescono a sincronizzarsi con quello di Triela, tramite essi avvertite lo sforzo immane che la vostra compagna sta facendo per non cedere al demone che sta cercando di destarsi in lei finché, dopo un istante che sembra durare un’eternità, avvertite un cedimento nello yoki della Numero 33: forse la vostra compagna ce la sta facendo!


Luna
Mentre Camillah e Angelica si concentrano nel tentativo di aiutare Triela, con le parole della Caposquadra che ancora ti rimbombano in testa, ti accorgi che il clamore della battaglia al campo degli umani scema rapidamente: forse Camillah ha avuto ragione e, vista la sconfitta di Yxuonei, gli Shara superstiti se la sono data a gambe?
Sembra strano però, non ci sono le urla tipiche di una marmaglia in rotta e alle tue sensibili narici arriva un odore che copre anche il tanfo dei resti della Risvegliata: sangue umano! E, dall’odore, ce ne dev’essere in giro una quantità notevole!
D’istinto ti giri verso la palude, solo per scoprire che parte delle sue melmose acque stagnanti, nella zona vicina al luogo dello scontro dei vostri compagni, sono di un colore rosso vivo…


Turnazione
Triela
Angelica
Camillah
Luna
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
23-08-2021, 09:19 PM
Messaggio: #250
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Lentamente, Triela sentì l'energia demoniaca iniziare a scemare. La paura e la confusione che la assalivano lasciarono finalmente posto a una più pacata consapevolezza. Lo yoki era finalmente tornato sotto il suo controllo. Certo, ancora scalciava e si dimenava, ma la violenza con cui lo faceva ero ora qualcosa che era abituata ad affrontare. Finalmente, sentiva di potercela fare, in qualche modo.

La ragazza riaprì gli occhi e si guardò la coscia, dove vi era ancora infilato il quadrello. Sarebbe stato doloroso estrarlo, ma quello sarebbe stato un piatto che avrebbe gustato più avanti. Per ora, doveva cercare di calmarsi.

Normalmente non avrebbe avuto grossi problemi a diminuire lo yoki, ma il suo corpo e la sua mente erano pesantemente provati dallo sforzo immane che aveva appena compiuto. Tentò di bloccare, lentamente e per gradi, l'afflusso di energia demoniaca. Dapprima si concentrò sulla muscolatura, che già aveva perso gran parte del rigonfiamento innaturale, cercando di far defluire gli ultimi residui di yoki dalle fibre ancora tese e tremanti. Una volta fatto, avrebbe tentato di ridurre la concentrazione di energia nel sangue, in modo da far calare la pressione che ancora minacciava di dilaniare dall'interno le grosse e pulsanti vene che rimanevano ben visibili sotto ai vestiti laceri.

Ora, dopo aver deciso di prendersi una breve pausa per stabilizzarsi, si guardò attorno, cercando con lo sguardo le compagne mentre si passava la lingua fra i denti per controllarne lo stato. Era ancora decisamente troppo stordita per poter proferire parola, ma voleva almeno vedere le facce amiche che la avevano probabilmente salvata dalla follia bestiale a cui si stava quasi per abbandonare.



Citazione:Yoki Utilizzato: 50%
Stato Fisico: Sporca, bagnata e piena di fango. Costole rotte [Ferita media]. Occhi dorati, volto deformato, corpo leggermente ingrossato. Labbra sanguinanti. I vestiti attorno alle braccia si sono strappati per l'improvviso aumento di dimensioni. Quadrello nella gamba.
Stato Psicologico: Sollevata dall'essere riuscita in qualche modo a domare lo yoki, ma ancora vigile perché si rende conto di avere ancora della strada da fare. Grata alle compagne.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: Volevo vedere a quanto arrivavo/15

[Immagine: qRmaGJY.png]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
30-08-2021, 10:23 PM
Messaggio: #251
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Angelica continuava a concentrare la propria percezione sullo Yoki di Triela. Cercava una via per raggiungere la sua parte ancora consapevole e trarla fuori dall'abisso che minacciava di risucchiarla. Le parve per un attimo, di avere stabilito con Triela un flebile contatto. Accanto a sé avvertì un altro yoki familiare: Camillah. Ora che la Risvegliata era morta, anche la caposquadra stava dando aiuto a Triela: in due potevano riuscirci!
Angelica strinse i denti e l'elsa della spada che teneva ancora all'altezza del petto, sopra il collo di Triela. Rivoli di sudore le grondavano dalla fronte e scavavano il fango che le era rimasto sul viso. A un tratto, lo Yoki di Triela si ritirò un poco e avvertì un lieve movimento del suo capo, come se volesse voltarsi a guardarla.

Sta funzionando!


Forti tremiti le percorsero le gambe, oscillò in avanti e indietro, ma ebbe la prontezza di fermarsi. Anche lei stava raggiungendo il limite, doveva fare attenzione o lo Yoki sarebbe sfuggito al suo controllo. Prese un profondo respiro e azzerò il suo Yoki, conscia che Triela avesse trovato una via per ritornare in sé. Ma non era ancora finita. Sarebbe rimasta a "vegliare" la compagna con l'arma in pugno, cercando nasconderla al suo campo visivo per non turbarla. Dentro di sé era fiduciosa che Triela ce l'avrebbe fatta.

Yoki: 20%>0%
Punti Limite: 25/27.5
Stato Fisico: Molto affaticata. Ferita LEGGERA al braccio sinistro.
Stato Psicologico:  Esulta quando avverte che Triela sembra stare ritornando in sé, ma avverte che anche il suo limite è vicino. Sicura che Triela possa farcela.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (attiva: su Triela).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-09-2021, 09:16 PM
Messaggio: #252
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Legenda
Narrato Parlato Pensato

Camillah non capì se Triela riuscisse a sentirla o meno, per cui non seppe dire se le sue parole di incitamento servissero o meno. Una cosa però era sicura: finalmente il suo yoki sembrava si stesse stabilizzando. Ritenne che a questo punto la cosa migliore da fare fosse quella di restare in silenzio e di concentrarsi esclusivamente sul suo flusso di energia demoniaca per tentare di sintonizzarla con quella della compagna. Istintivamente le si avvicinò, lasciò cadere a terrà la spadona e le mise l'unica mano che aveva sulla sua spalla. Forse il contatto fisico avrebbe aiutato quel processo.


Yoki Utilizzato: 20% (30/35 PLM).
Stato Fisico: Ferita, ma senza il braccio sinistro. Occhi Dorati e vene in rilievo sul volto. Arto destro ritornato ad essere umano. Costole Rotte [Ferita Media]
Stato Psicologico: Vuole fare di più per Triela. Spera di riuscirci questa volta.
Abilità Utilizzate: Percezione dello yoki (Passiva), Yoki Straordinario (Passiva - Abilità Innata)
Abilità Non Attive: Velo di Lame (3/5 turni)
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
15-09-2021, 04:45 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 15-09-2021 04:46 AM da WolfSoul.)
Messaggio: #253
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Narrato
Pensato
Parlato

Lo yoki di Triela pian piano si stava abbassando, il peggio probabilmente era passato. Probabilmente la giovane guerriera ancora non si rendeva conto appieno dell'enorme rischio che aveva corso liberando tutto quello yoki.

La tensione attorno a Triela si placava lentamente e man mano che il suo yoki si abbassava anche Luna diminuiva il suo, eppure, Luna aveva uno strano presentimento, c'era qualcosa che non andava, qualcosa che percepiva, poi improvvisamente tra l'odore stagnante di carne e sangue di risvegliata qualcosa di più familiare attirò il suo olfatto.

Questo è sangue umano!

Si girò di scatto verso la palude, le acque erano tinte di sangue e quell'odore si faceva sempre più forte.

Ragazze! Abbiamo un problema! Sangue! Sento sangue umano!

Luna era indecisa su cosa fare, rispettava Camillah e il suo comando, ma quella sensazione sinistra non la abbandonava, dopotutto, Camillah gli aveva detto di decidere lei come agire.

Camillah, col tuo permesso vado a dare un'occhiata, ho un brutto presentimento. Triela sii forte e non mollare!

Si lanciò di corsa verso la zona da cui proveniva l'odore di sangue mantenendo un profilo basso, non sapeva cosa avrebbe trovato una volta giunta sul posto, poteva essere persino una trappola, quindi avrebbe prima dato un'occhiata a distanza, per poi, in caso, avvicinarsi.

Dannazione sarei dovuta andare a controllare prima! Se dovessero essere tutti morti l'organizzazione ci darebbe sicuramente la reponsabilità dell'accaduto.



Condizioni fisiche: Costole incrinate e rotte [Ferita media]
Condizioni psicologiche: In ansia per Triela e per la spedizione.
Abilità in uso: Percezione dello Yoki e olfatto straordinario [passive]
Yoki in uso: 0% [28/32.5]

Resterò un lupo solitario finchè non troverò il branco giusto.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
19-09-2021, 03:35 PM
Messaggio: #254
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Alla fine, sul luogo dello scontro, cala una quiete quasi innaturale, come se le due battaglie che si sono svolte qui abbiano messo in fuga tutti gli animali della Jungla…


Triela
Lo yoki viene finalmente drenato via dal tuo corpo e, priva del supporto della tua energia demoniaca, ricadi in ginocchio e solo la mano che Camillah ti ha teso, prendendoti per una spalla impedisce che tu finisca completamente a terra.
Sei stremata… nemmeno il più duro degli allenamenti ti ha mai sfiancata fino a questo punto. Non hai nemmeno, per ora, la forza di guarire le tue ferite, delle quali ora avverti nettamente il dolore. In questo momento puoi solo cercare di recuperare mentre le due stelle luminose, gli yoki delle tue compagne si affievoliscono e alle tue orecchie giunge un incitamento dalla voce di Luna.

Però, a tuo merito, va detto che sei riuscita a uscire da una situazione estremamente pericolosa: sono poche le guerriere che, una volta superato il limite, riescono a tornare indietro…
Citazione:Lo yoki di Triela è, ovviamente, ridotto a zero. Ti verrà concesso comunque di guarire la tua guerriera ma non in questo momento: Triela è troppo stanca per farlo.
Citazione:Quando scrivi che riduci lo yoki a zero, ricordati di scriverlo anche nel Box Riassuntivo di fine post.


Camillah
Lo yoki di Triela si annulla completamente e la tua compagna, probabilmente esausta, si affloscia letteralmente sotto la tua mano. È soltanto grazie alla tua presa che prontamente rinsaldi su di lei che la Numero 33 evita di accasciarsi pesantemente a terra.

Nel frattempo la voce concitata di Luna riporta la tua attenzione anche alla battaglia tra il vostro seguito di umani e i restanti Shara tra i quali, lo sapevi, si celavano anche alcuni yoma…
La vostra attenzione era focalizzata nell’abbattere Yxuonei ma, nel frattempo, cosa sarà successo al campo?

Luna è partita di corsa per accertarsene, anche perché il clamore della battaglia sembra essersi esaurito.


Angelica
Azzeri il tuo yoki prima di arrivare al limite e la tua fiducia nella compagna viene ripagata: anche se esausta e talmente stanca da dover essere sostenuta dalla Caposquadra per non cadere, Triela ha vinto la sua battaglia interiore, azzerando il suo yoki e ritornando alla normalità anche se, probabilmente, oltre al quadrello che si è piantata nella gamba, la vostra compagna sembra avere altre ferite, almeno a giudicare dall’aspetto della sua gabbia toracica.

Ragazze! Abbiamo un problema! Sangue! Sento sangue umano!
Camillah, col tuo permesso vado a dare un'occhiata, ho un brutto presentimento. Triela sii forte e non mollare!

La voce di Luna rammenta a tutte voi che c’erano anche degli umani, vostri compagni, che combattevano i seguaci di Yxuonei tra i quali, purtroppo si nascondevano anche alcuni yoma. Cos’era successo alla fine? Lo scontro era terminato o era ancora in corso? I vostri compagni erano riusciti a uccidere gli yoma e, se sì, a quale prezzo in termini di vite?

Luna parte di corsa per accertarsene…


Luna
Corri il più velocemente possibile in direzione del campo degli umani e, quando sbuchi all’aperto, davanti ai tuoi occhi si palesa la scena di un autentico massacro!
Decine di corpi nudi o quasi, morti o fatti letteralmente a pezzi, molti di questi ricaduti nella palude, colorando di rosso vivo le torbide acque della stessa! Si direbbe che tutti gli Shara che hanno tentato di combattere siano stati sterminati senza alcuna pietà…
Il tuo olfatto sopraffino riesce, in mezzo all’odore di quel carnaio, ad avvertire il puzzo di sangue di yoma e, aguzzando meglio la vista, riesci a intravvedere in mezzo al campo i corpi senza vita di tre grossi demoni a terra, apparentemente morti, circondati ciascuno da quattro o cinque combattenti del vostro schieramento: anche questi ultimi sembrano morti…
Osservando meglio, riesci a stimare che sembra essere rimasto in piedi circa metà del vostro schieramento. Che ne sarà stato degli altri? Saranno tutti morti o qualcuno se la sarà cavata nonostante tutto?

Per saperlo, bisognerà andare lì e verificare di persona…


Citazione:Luna è l’unica a vedere il campo di battaglia, a meno che Camillah e/o Angelica non la seguano. In questo caso potete considerare che quello che ha visto la Numero 21 lo sanno anche le vostre guerriere.


Turnazione
Triela
Camillah
Angelica
Luna
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
22-09-2021, 09:26 PM
Messaggio: #255
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Quasi di colpo, lo yoki che ancora circolava nel corpo di Triela calò fino ad estinguersi. Forse era riuscita a raggiungere un qualche punto di svolta, o forse era troppo stremata per accorgersi che in realtà era riuscita a domare più yoki di quanto non pensasse. In ogni caso, il fatto che le sue membra, ormai prive di quell'energia indomabile, si lasciarono andare come spaghetti.

La ragazza sentì una mano che la sorreggeva, impedendole di cadere rovinosamente a terra.

Grazie.
Disse con un filo di voce, cercando di mettere a fuoco il viso di chi l'aveva aiutata.

Dopodiché, le urla di Luna interruppero il suoi vani tentativi di reggersi da sola.

Ragazze! Abbiamo un problema! Sangue! Sento sangue umano!
Camillah, col tuo permesso vado a dare un'occhiata, ho un brutto presentimento. Triela sii forte e non mollare!


Di rimando, Triela cercò di dare un po' di forza alla propria voce.

Io... ugh, sto bene. Voi andate, devo sfilarmi il quadrello dalla gamba e poi potrò camminare...

Vi ho già rallentate abbastanza.
Concluse dopo una breve pausa.

Fatto questo, avrebbe cercato si strisciare fino a un albero su cui poggiarsi, per poi sfilare il quadrello e cercare di tamponare la ferita con un pezzo strappato della veste. Sicuramente non una soluzione ottimale, ma almeno avrebbe potuto provare a muoversi in qualche modo.


Citazione:Yoki Utilizzato: 0%
Stato Fisico: Sporca, bagnata e piena di fango. Costole rotte [Ferita media]. Labbra sanguinanti. I vestiti attorno alle braccia si sono strappati per l'improvviso aumento di dimensioni. Quadrello nella gamba.
Stato Psicologico: Stremata, cerca di farsi da parte e mostrare che sta bene per non rallentare oltre le compagne.
Abilità Utilizzate: Percezione dello Yoki (Passiva). Coordinazione Straordinaria (+3 al comando su sé stessi, solo in combattimento).
Punti Limite: 15+/15

[Immagine: qRmaGJY.png]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
29-09-2021, 03:52 PM
Messaggio: #256
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
In accordo con clayfax, gestisco io questo turno di Camillah

Al ringraziamento di Triela per averla sostenuta, la caposquadra rispose con un leve sorriso e un cenno del capo.
Salvo poi reagire alle parole di Luna dando velocemente disposizioni:

Angelica! Rimani con Triela e aiutala se dovesse aver bisogno. Io vado da Luna e voi due raggiungeteci appena potete!

Detto ciò, Camillah corse verso Luna, trovandosi di fronte lo stesso orrendo spettacolo che gli occhi della Numero 21 avevano già visto…

 

A finire
Angelica
Luna
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
30-09-2021, 10:37 PM
Messaggio: #257
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]

Lo Yoki di Triela si era arrestato sulla soglia del non ritorno e adesso stava rientrando entro il livello consueto. Angelica si lasciò andare a un profondo sospiro di sollievo e avvertì le fibre del corpo farsi molle e la figura accucciata di Triela sdoppiarsi davanti agli occhi. Conficcò la spada a terra per sostenersi e non accasciarsi a terra. 
Le grida di Luna attirarono la sua attenzione. Fiumi di sangue, nell'area dell'accampamento. Angelica trasalì e temette il peggio per i loro alleati. Tra le fila degli adepti di Yxuonei vi erano diversi Yoma che, forse, avevano avuto la meglio. Fece per rimettersi in piedi, ma Camillah la fermò. 


Angelica! Rimani con Triela e aiutala se dovesse aver bisogno. Io vado da Luna e voi due raggiungeteci appena potete!


E la caposquadra si precipitò da Luna. 


Nonostante fremesse per sapere cos'era successo, Angelica obbedì e si accostò a Triela. Indicò il quadrello ancora conficcato nella coscia: 


Posso aiutarti con quello? 


Se Triela glielo avesse permesso, Angelica l'avrebbe aiutata a sfilare il quadrello, e poi con la medicazione della ferita, immaginando fosse troppo debilitata per avviare la rigenerazione. 



Citazione:Yoki: 0%
Punti Limite: 25/27.5
Stato Fisico: Molto stanca, ferita LEGGERA al braccio sinistro.
Stato Psicologico: Sollevata dal miglioramento della situazione di Triela. Preoccupata per quanto successo all'accampamento, obbedisce comunque alla caposquadra e resta vicina a Triela.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (passiva).
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-10-2021, 03:02 PM
Messaggio: #258
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Narrato
Parlato

Una carneficina, questo è ciò che Luna vide una volta arrivata sul luogo della battaglia, Shara, membri della spedizione e anche tre yoma.

Poco dopo giunse anche Camillah a controllare la situazione.

E' stato un massacro... Sono riusciti ad uccidere parecchi Shara e persino tre yoma. Disse mentre osservava in un rispettoso silenzio tutti quei corpi.

Eppure... mi sembra che a contare dai corpi quelli della nostra spedizione erano di più... qualcuno potrebbe essersi salvato? Forse dovremmo andare a vedere più avanti. Disse facendo qualche passo in avanti in cerca di qualche traccia olfattiva mentre attendeva la decisione di Camillah.


Condizioni fisiche: Costole incrinate e rotte [Ferita media]
Condizioni psicologiche: Preoccupata per il resto della spedizione.
Abilità in uso: Percezione dello Yoki [Passiva], olfatto straordinario [Attiva]
Yoki in uso: 0% [28/32.5]

Resterò un lupo solitario finchè non troverò il branco giusto.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-10-2021, 10:25 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-10-2021 10:29 PM da Narratore.)
Messaggio: #259
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]
Triela è stremata e Angelica quasi: tutto sommato forse la caposquadra ha fatto bene a ordinare alla Numero 23 di rimanere qui.


Triela e Angelica
Lentamente vi trascinate fino agli alberi più vicini e poi, assieme, vi ingegnate a estrarre il dardo, evitando di peggiorare ulteriormente la ferita e poi a medicare alla meno peggio il buco rimasto.
Tutto sommato l’operazione riesce abbastanza bene però, se al campo ci fosse qualcuno più esperto di voi in questo campo e se questo qualcuno fosse sopravvissuto alla battaglia, fargli dare un’occhiata potrebbe non essere una cattiva idea, a meno che non decidiate di aspettare di recuperare almeno in parte il vostro yoki per poi provvedere alla guarigione.
Fatto ciò, vista la situazione di relativa calma, ne approfittate per riposarvi un po', però, dopo alcuni minuti di quiete, iniziate a sentire un sonoro gracchiare provenire dall’alto sopra gli alberi e, dalla jungla tutt’attorno, sentite provenire in lontananza alcuni versi che suonano come un…

Ahn… Hounhg…

E che assomigliano sinistramente ai versi che emette la tigre Darma che si accompagna al vostro gruppo!
Solo che siete convinte che non si tratti affatto di lei e, a conferma della vostra sensazione, Darma sbuca all’improvviso dalla boscaglia alla vostra sinistra, ponendosi tra di voi e la direzione dalla quale provengono i versi ed emettendo un sordo brontolio in direzione della jungla. Pochi istanti dopo, dallo stesso punto dal quale è sbucata la tigre, un altro fruscio si fa sentire e una voce esce dalle fronde:

Sono qui Aghur! Le ho trovate!

E, attimi dopo, i due fratelli Aghur e Bennu, che erano al seguito di Arjun, sbucano a loro volta dalla jungla.
I due giovanotti vi osservano e poi, con un tono di voce che tradisce un po' di preoccupazione, Aghur si rivolge a voi:

Ce la fate a camminare, signorine? Con tutta questa… carne in giro fra poco questo posto sarà pieno di belve! Arjun dice che è meglio se ci raduniamo tutti per spostarci in un posto più sicuro. Se… se avete bisogno potete appoggiarvi a noi.

L’esitazione di Aghur quando pronuncia quell’ultima frase è palese. Nel frattempo Bennu si guarda in giro e non può fare a meno di notare i resti della Risvegliata, esclamando con gli occhi sbarrati:

Per gli dei! Cos’è quello? Era… era… Yxuonei? E… dove sono le altre due Claymore? Non saranno mica…

La sua frase rimane in sospeso, impossibile non notare il timore nella sua voce.


Luna e Camillah
Facendo qualche passo avanti vi si prospetta un quadro migliore della situazione…
Tutti gli Shara, alcune decine, sembrano esser stati sterminati e vedete un paio di mercenari intenti a dare il colpo di grazia ai settari che danno ancora qualche segno di vita.
Del vostro corpo di spedizione, circa un terzo degli uomini sono stati uccisi o feriti mortalmente, mentre un altro terzo sembra aver riportato ferite un po' meno serie.
Più o meno al centro del campo intravvedete i corpi di tre grossi yoma a terra, immobili, ricoperti da sangue viola ma circondati da una decina di cadaveri di mercenari più o meno dilaniati. Poco lontano notate Arjun il quale sembra intento a fasciare la testa del Capo Mercenario Sambigliong, mentre vicino a lui, sorreggendosi con un ramo tagliato a guisa di gruccia, notate Dhrak-Nà.na. La mercenaria vi nota e, zoppicando vistosamente sulla gamba destra, viene verso di voi, così potete notare che porta il braccio sinistro appeso al collo e che la sua solita espressione sprezzante è stata sostituita, almeno per il momento da un volto stanco e teso. Ed è con una voce altrettanto stanca che Dahrak-Nà si rivolge a voi:

Lieta di vedere che ve la siete cavata! Ho intravisto per un istante quel… mostro che avete combattuto. Mi sarebbe piaciuto osservarlo meglio ma abbiamo avuto da fare qui. Gli yoma…

La donna sospira:

hanno aspettato di essere in mezzo alla battaglia e poi hanno cambiato aspetto. Abbiamo provato a combatterli come ci avevate suggerito ma mentre ci concentravamo su di loro gli altri Shara ne hanno approfittato per colpirci alle spalle. Certo, uomini praticamente nudi non erano un granché come avversari ma ce n’erano talmente tanti era come… combattere dentro un formicaio impazzito e, se distoglievamo l’attenzione dagli yoma per abbattere gli Shara, i demoni ci massacravano.

Due colpi di tosse squassano per un istante il corpo evidentemente provato della mercenaria, la quale però, poco dopo, sfodera nuovamente il suo sorrisetto malizioso:

È stata dura, abbiamo perso molti uomini validi ma ce l’abbiamo fatta! E potremo vantarci di aver combattuto e ucciso anche degli yoma!

A quel punto, Dahrak-Nà si guarda attorno e poi il suo volto assume un’espressione interrogativa:

A proposito di uccidere yoma: dove sono Angelica e la piccoletta?

Citazione:Se Angelica e Triela si lasciano aiutare dai fratelli o comunque si sforzano di seguirli, considererò che arrivano al campo subito dopo l’ultima domanda di Dahrak-Nà, con Camillah e Luna che riescono a vederle arrivare.


Turnazione
Angelica
Triela
Luna
Camillah
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
18-10-2021, 10:31 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 18-10-2021 10:37 PM da La X di Miria.)
Messaggio: #260
RE: I Misteri della Jungla Nera [clayfax-WolfSoul-La X di Miria-GioRix]

Angelica aiutò Triela a spostarsi lontano dal cadavere della Risvegliata e a medicare la ferita alla gamba, strappandosi una manica dell'uniforme per farne delle bende. Non era il massimo, specie perché non era tessuto pulito, ma era tutto quello che poteva offrire. 

Meglio dirigerci all'accampamento. Non sento rumori strani, quindi probabilmente la situazione è tranquilla. Forse là troveremo medicamenti migliori.


Anche perché rimanere isolate e ferite nella jungla non è una grande idea...


Ai suoi timori fecero eco degli ansiti tra il fogliame, lontani. Un verso simile a quello della tigre all'accampamento, solo che non sembrava lei.

Angelica mosse la mano verso l'elsa alle sue spalle*. Sangue e debolezza... le fiutano subito.


Un altro rumore tra le foglie, questa volta alle sue spalle. Angelica si voltò di scatto e quella che balzò fuori fu questa volta la tigre che conosceva. Andò a frapporsi tra loro e i rumori che aveva udito in precedenza.
Due uomini della spedizione emersero dalla jungla, preoccupati e insieme felici di rivederle. 

Ce la fate a camminare, signorine? Con tutta questa… carne in giro fra poco questo posto sarà pieno di belve! Arjun dice che è meglio se ci raduniamo tutti per spostarci in un posto più sicuro. Se… se avete bisogno potete appoggiarvi a noi.


Le altre sono all'accampamento. E a lei ci penso io.


Ritornare all'accampamento sorrette da umani... aveva il voltastomaco al solo pensiero. Non avrebbe mai acconsentito a una tale umiliazione, né per sé né per Triela, anche a costo di dover ritornare strisciando.

Piuttosto, sembra che là ci sia qualcosa. Indicò col mento la zona da dove provenivano i rumori. In guardia.


Avrebbe estratto la spada e l'avrebbe portata davanti a sé con la punta rivolta verso il possibile nemico, posizionandosi davanti a Triela per farle da scudo. Concentrò la percezione in quella zona, cercando di capire se si trattasse di uno Yoma.
Sperava non fosse niente di troppo ostico: avrebbe dovuto pensare non solo a se stessa e alla compagna ma anche ai due umani e, stanca e debilitata com'era, non era sicura di poter arrivare dappertutto.

La cosa migliore è andarcene da qui.


Citazione:Yoki: 0%
Punti Limite: 25/27.5
Stato Fisico: stanca e debilitata, ferita LEGGERA al braccio sinistro.
Stato Psicologico: Desidera ritornare all'accampamento il prima possibile per non incappare in agguati che potrebbero complicare la già delicata situazione. Orgogliosa e un poco sprezzante nei confronti dei due umani che offrono loro aiuto.
Abilità utilizzate: Percezione dello Yoki (attiva: verso la zona da dove provengono gli ansiti).



*ho dato per scontato che Angelica avesse raccolto e rinfoderato la spada.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)