Benvenuto ospite!  Log inRegistrati

RICHIEDI IL TUO ACCOUNT PER L'ACCESSO AL SITO SU TELEGRAM
https://telegram.me/joinchat/DoS4Oj88v-PHTj3EZJe9GQ
Per installare: http://www.claymoregdr.org/Thread-Installare-Telegram
Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
QUEST Il Circo [Nemas]
17-10-2022, 01:27 PM
Messaggio: #1
Il Circo [Nemas]
Il Circo
Divertimento per tutte le età!


Rebecca si è insediata nella sua zona di competenza da alcuni giorni: l'area di Egon è molto suggestiva, piena di foreste che lasciano di tanto in tanto spazio a laghi e precipizi dove si concentrano i villaggi. La guerriera ha modo di trovarsi un posto appartato senza problemi, dato che anche i boscaioli generalmente non hanno bisogno di spingersi lontano dalle proprie case e solo un cacciatore passa per le aree più profonde della foresta di tanto in tanto. Ciò nonostante, il messaggero dell'Organizzazione riesce a trovarla senza problemi: completamente rivestito di nero, l'uomo non apre bocca ma le consegna una lettera scritta con mano svelta ma aggraziata.

Rebecca,
ci è giunta una richiesta di intervento dal villaggio di Varme, nella zona di Egon. Dato che si tratta di una questione urgente, ti preghiamo di partire immediatamente. Il capo villaggio ti darà i dettagli, ma sappi che a quanto pare il tuo bersaglio si sposta frequentemente, quindi potresti doverti muovere parecchio per trovarlo. Contiamo che non sia un problema.
Buona caccia,
Duran.


Citazione:Sentiti libero di descrivere come Rebecca ha passato questi ultimi giorni prima di ricevere la missione, stando chiaramente nei limiti dell'ambientazione. Puoi anche raccontare il viaggio fino a Varme, che dista un paio di giorni di cammino. Fermati prima di entrare nel centro abitato, che si trova sulla sponda di un lago. Se hai dubbi o domande, non esitare a contattarmi. Grazie.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
17-10-2022, 10:03 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 19-10-2022 12:09 AM da Nemas.)
Messaggio: #2
RE: Il Circo [Nemas]
Pensato

-Parlato-



"lettera"



Rebecca era tornata nella sua zona vicina a Egon. In quelle folte foreste, la guerriera ebbe modo di rimuginare suoi propri pensieri. Aveva conosciuto Rael, una guerriera di rango più basso, rispetto a lei, ma celava una potenza ben superiore alla sua. Il modo in cui combatteva, la faceva sembrare una belva, ed era questo che aveva intimorito Rebecca. Non le piaceva pensare al domani, ma intuiva che in breve tempo forse Rael sarebbe diventata fenomenale. Forse sarebbe arrivata addirittura tra le prime cinque più forti di Staph.
Era il suo carattere il vero problema, era instabile. Però aveva scoperto che aveva anche un lato sentimentale e questo voleva dire che rael, aveva un cuore, a differenza di Aracne. Se tutto fosse andato bene forse avrebbe rivisto Rael in futuro.
Il terzo giorno che era tornata ad Egon, cominciò a piovere. Abbastanza raro in quel periodo. Tuoni e fulmini illuminavano la zona circostante, ciò nonostante la pioggia cadeva tranquilla.
Rebecca aveva raggiunto la cima di un crepaccio dove sotto si intravvedeva distintamente una città. I suoi occhi osservavano i cittadini impegnati nei loro lavori. Invidiava la loro serenità. Conducevano una vita tranquilla, ma che essa poteva essere completamente stravolta dagli yoma.
Andando sotto l'albero, cominciò a spogliarsi. Depose l'armatura e la divisa ai piedi dell'albero, per evitare che si bagnassero. Impugnando la spada con la mano sinistra, Rebecca camminò nuda fino alla sporgenza, lasciando che la piaggio la bagnasse completamente. Alzò lo sguardo verso il cielo nuvoloso. I suoi pensieri stavano andando a Mako. Stringendo il ciondolo che aveva al collo, pregò le dee gemelle, di avere la possibilità di rivederlo un giorno. Forse non l'avrebbe riconosciuta, Rebecca, o sarebbe scappato via urlando, ma lei voleva almeno rivederlo, per essere sicuro che stesse bene. O forse.. c'èra dell'altro? Forse Rebecca ne era innamorata? Ma ora cosa voleva lei davvero? Rivedere Mako e basta? Rivederlo nonostante ciò che era diventata? Si!

Al diavolo ciò che sono! Voglio rivedere Mako, anche se...potrebbe non gradire cosa sono diventata. Voglio vedere che stia bene.

Erano successe tante cose in quei tempi, ma Rebecca voleva solo sopravvivere, e pregare di ritrovare se stessa. Tastò il suo ventre con la punta delle dita, risalendo fino al collo. Sentiva quella odiosa sensazione che rovinava la sua pelle. Quella cucitura indicava il prezzo della sua sopravvivenza e del suo cambiamento. Lasciò che la pioggia lavasse via quei cattivi pensieri che aveva. I giorni di pace per quelle dagli occhi d'argento erano rari, e lei non voleva perdersi, questi che gli erano stati concessi.
Nei giorni seguenti tornò il sereno a parte alcune nuvole. Per passare un pò il tempo Rebecca esplorava le foreste facendo attenzione a non avvicinarsi troppo ai luoghi abitati.
Era piacevole rilassarsi, ma non voleva di certo arruginirsi con il corpo e la spada.
Rebecca si metteva a correre con tutta la forza che aveva, facendo lo slalom, con gli alberi della foresta. Altre volte testava quanto era in grado di saltare senza dover usare lo yoki. Si arrampicava tra la cima degli alberi più alti, servendosi in alcuni casi della spada, da usare come appiglio. Arrivata sulla cima Puntava la lama al cielo, lasciando che questa riflettesse la luce del sole. In questo modo, si manteneva in forma. In parte però, sentiva di non essere ancora abbastanza forte e ciò era frustrante.
Il ricordo della missione nella giungla, era ancora nitido nella sua testa: aveva scoperto lì e poi suoi, sulla rivelazione dei suoi superiori che oltre agli yoma esistevano altri mostri ben peggiori: i risvegliati, mostri che nascono quando una guerriera supera il limite e si trasforma. Non diventa uno yoma come si credeva ma qualcosa di ben più potente e più feroce. Questa era la verità. Rebecca aveva deciso di creare una abilità per poter in qualche modo contrastare, quei mostri in futuro, ma purtroppo non era riuscito a completarla.
In quei giorni mentre si stava addestrando con la spada, lo vide arrivare. Ormai Rebecca li conosceva, i messaggeri di Staph. L'uomo non proferì parola e Rebecca dal canto suo, fece altrettanto restando in silenzio. L'uomo le consegnò una lettera, per poi andarsene. Non era male quando consegnavano il messaggio e poi si dileguavano.
Rebecca tutta via, provò un senso di turbamento.

Vorrei sapere come fanno sempre a trovarmi? Eppure questa zona è così fitta di boschi che è impossibile trovare qualcuno subito. Ci vorrebbero giorni interi. E poi non ho nemmeno usato lo yoki. Tutto questo mi da fastidio, vuol dire che sanno ogni istante dove mi trovo e questo mi fa rabbia.

Smettendo di imprecare a bassa voce, la guerriera aprì la lettera per vedere cosa c'èra scritto:

"Rebecca,


ci è giunta una richiesta di intervento dal villaggio di Varme, nella zona di Egon. Dato che si tratta di una questione urgente, ti preghiamo di partire immediatamente. Il capo villaggio ti darà i dettagli, ma sappi che a quanto pare il tuo bersaglio si sposta frequentemente, quindi potresti doverti muovere parecchio per trovarlo. Contiamo che non sia un problema.


Buona caccia,


Duran."


Rebecca rilesse attentamente la lettera tre volte. Si sentì in ansia.
La lettera diceva "urgente" e continuava che bisognava recarsi là al più presto. Quindi una passeggiata tranquilla e moderata non ci sarebbe stata. Sarebbe dovuta andare a Varme in tutta fretta. La cosa buona è che Varme era nella sua zona, ma ci sarebbero voluti comunque un paio di giorni per arrivarci. Forse però c'èra un modo per arrivare prima. Rebecca non aveva mai testato quella sua capacità di correre per lunghe distanze prima, questo era il momento giusto. Avrebbe voluto essere meno affaticata, una volta arrivata alla città, ma la lettera diceva urgente. A complicare le cose poi, il bersaglio che doveva cercare, si spostava di continuo.

-Va bene Duran- disse la guerriera guardando la lettera  -Ho capito, mi dirigo subito là-

Rebecca era certa che qualcuno di loro l'avesse sentita, benché udisse solo il rumore degli animali del bosco.
Saltellò un po’ per sgranchire le gambe, e alla fine scattò a tutta velocità. Attraversò di corsa la strada in discesa della collina dove si stava allenando e si diresse velocemente a Varme. Rebecca attraversò i boschi, e passò per strade di campagna poco trafficate. Non badò molto alle persone che avrebbe potuto incontrare per strada, la sua mente era concentrata sulla lettera di Duran.


Non mi avevano mai mandato una lettera che diceva urgente. E Staph non scherza mai su questo. Sopratutto non voglio avere un rimprovero per essere arrivata in ritardo, potrebbero severamente punirmi solo per avere ritardato di un pò. Ciònonostante mi costerà comunque alcuni giorni per arrivare anche se sto andando a massima velocità.


Il paesaggio cambiava attorno a lei, man mano che procedeva. Il sole ormai stava tramontando, ma Rebecca non diminuì il passo. Decise che avrebbe corso anche per tutta la notte. Per sua fortuna la luce della luna piena, rischiarava la strada che percorreva.
Quando giunse l'alba del giorno dopo, Rebecca rallentò un po’ per godersi l'alba. Ma la parola "urgente", la fece tornare in sé.
Non poteva permettersi pause. Si sarebbe riposata una volta arrivata a destinazione.
Senza fermarsi, o concedersi pause, Rebecca continuò al sua corsa verso Varme. Le terre dell'Ovest erano splendide e verdeggianti, ma erano piene di monti e vallate. Non era certo facile attraversarle, almeno per le persone normali.
Dopo alcuni giorni Rebecca giunse a destinazione. Vide la città Varme dinnanzi a sé, decidendo infine di fermarsi a poca distanza dalla porte della città. L'avevano costruita vicino alla riva di un lago.

Ci siamo! Sono arrivata alla fine! Ora bisogna vedere cosa faranno gli abitanti non appena mi vedranno?

Sentiva le gambe doloranti visto che praticamente non si era mai fermata, ma nel giro di un'ora sarebbe tornata come prima.

Yoki: 0%

Fisico: ottimo. I muscoli delle gambe sono ben tesi per correre più velocemente possibile.

Psiche: i giorni nella sua zona le hanno dato la possibilità di rilassarsi un pò, pensando a Rael e Mako. La lettera di Duran, la mette in allerta. Visto che si tratta di una emergenza decide di non perdere tempo e di affrettarsi.

Abilità: perezione yoki Passiva

Abilità innata attiva: Velocista. (-1 restante 1)

[Immagine: 6s3o44u1imrz.jpg]



Un' adolescente diventerà il nuovo dio del pianeta terra!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
19-10-2022, 01:33 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 19-10-2022 01:33 PM da Narratore.)
Messaggio: #3
RE: Il Circo [Nemas]
Varme era poco più di un villaggio, ma offriva comunque una vista suggestiva: oltre la bassa palizzata perimetrale, il lago si stagliava tra i tetti delle case, arancione e violetto alla luce del tramonto. Grazie alla sua innata capacità di percorrere lunghe distanze in breve tempo, Rebecca aveva raggiunto la sua meta in circa un giorno e una notte, ed era evidente che era stata notata: due ragazzi, con accenni di barba che tentavano con poco successo di farli sembrare adulti, si scambiarono un'occhiata appena videro la guerriera arrivare di corsa, e appena lei fu ferma uno dei due partì di buon passo verso il centro cittadino. Pochi minuti dopo, fu di ritorno con tre uomini chiaramente più anziani: due guardie e quello che doveva essere il capo villaggio. Quest'ultimo invitò Rebecca ad avvicinarsi per parlare. Dall'ingresso del centro abitato, la ragazza poteva vedere curiosi riuniti per ascoltare, ma sembrava che la maggior parte della popolazione fosse occupata nelle mansioni quotidiane.
Benvenuta.
La accolse il capo villaggio con un sorriso forzato.
Siamo lieti di vedere che la nostra richiesta è stata accolta. Metto subito in chiaro che l'unico incidente qui è avvenuto circa nove giorni fa, per cui siamo convinti che il demone si sia ormai mosso altrove. Ma siccome abbiamo sentito voci simili da altri villaggi nei dintorni, siamo preoccupati che colpisca ancora, e ancora, spostandosi di continuo. Sospettiamo....
L'uomo fece una pausa, guardandosi alle spalle e sospirando alla vista di vari origliatori. Decise di abbassare la voce.
Sospettiamo che lo Yoma faccia parte del circo. L'incidente è avvenuto mentre era in zona, e a quanto ho sentito è stato così per tutti i villaggi colpiti....
A questo punto era probabile che la guerriera avesse domande, per cui il capo villaggio lasciò a lei la parola, rendendosi disponibile a rispondere ai suoi dubbi.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
19-10-2022, 05:48 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 20-10-2022 04:46 PM da Nemas.)
Messaggio: #4
RE: Il Circo [Nemas]
-Parlato-

Pensato

Rebcca era rimasta sorpresa per la sua capacità di velocista. Era bastato un giorno intero per arrivare a Varme. Aveva perso la cognizione del tempo e si era convinta che fosse passato più tempo.
Tutta via, senti qualcosa di strano al suo corpo quando giunse ai piedi della città.

Incredibile! Per lunghe distanze posso correre davvero molto velocemente. Sembra però che non posso farlo quante volte voglio. Sento come se il mio corpo si fosse sforzato? Credo che potrò farlo, solo un'altra volta, ma dopo avrò bisogno di molto tempo per poterlo fare di nuovo.

Due giovani ragazzi avevano notato, Rebecca non appena giunse vicino alla città. Li osservò mentre si guardavano e alla fine uno dei due si affrettò a rientrare nel centro cittadino.

Che incredibile velocità. Pensò sorridendo. Solo un giorno per arrivare qui e già si comincià con la caccia? Quasi mi dispiace. Avrei voluto visitare la città.



-Tu chi sei?- Domandò al ragazzo che era rimasto lì.



Poco tempo dopo, il ragazzo fu di ritorno con tre uomini: due sembravano delle guardie, quello al centro aveva tutta l'aria di essere il capo. Forse il capo villaggio in persona? O il sindaco? Uno dei due.
L'uomo fece segno a Rebecca di avvicinarsi. Lei che era rimasta ferma al suo posto, fece alcuni passi lenti verso di lui. Come al solito, anche se cercava di nasconderlo, non sembravano molto contenti di vederla. Ma era la prassi. Come sempre.

Benvenuta.

L'uomo sorrise in modo forzato, non fù difficile, per Rebecca notarlo. Era stato gentile e tanto valeva ricambiare il gesto.
Rebecca alzò la mano in segno di saluto.

-Salve, sono Rebcca-

Infine incrociò le mani e rimase in attesa che il capo villaggio racontasse ciò che aveva da dire. Notò che alcuni curioso si erano radunati vicino alle porte della città, forse per sentire cosa avevano da dirsi.

Siamo lieti di vedere che la nostra richiesta è stata accolta. Metto subito in chiaro che l'unico incidente qui è avvenuto circa nove giorni fa, per cui siamo convinti che il demone si sia ormai mosso altrove. Ma siccome abbiamo sentito voci simili da altri villaggi nei dintorni, siamo preoccupati che colpisca ancora, e ancora, spostandosi di continuo. Sospettiamo....[b] che lo Yoma faccia parte del circo. L'incidente è avvenuto mentre era in zona, e a quanto ho sentito è stato così per tutti i villaggi colpiti....[/b]

Rebecca rimase in silenzio soppesando quello che aveva appena detto il capo villaggio: nove giorni fa. E c'èra stato solo una vittima.
Spostando lo sguardo verso la città, Rebecca non avvertiva praticamente nulla. E non sentiva niente nemmeno intorno a sè. Poteva avvertire aure diaboliche lontane chilometri, se non le sentiva voleva dire che il capo villaggio di Varme, poteva dire il vero.

Un circo eh? Conosco il circo ma non ci sono mai stata.

-Ho capito. Be...in tanto, posso dirle che il suo villaggio è a posto. Io sento aure diabole lontane chilometri-

Ora Rebecca doveva cercare di fare bene le giuste domande.

-Chi era la vittima che è stata uccisa? E ditemi, siete sicuri che lo yoma sia uno solo? Per caso sapete se più villaggi sono stati colpiti contemporaneamente nello stesso giorno quando il circo era vicino?-

Rebecca attese un'attimo prima di continuare.

-Questo circo, segue una direzione precisa? Fa sempre la solita strada che lo fa girare in tondo per continuare a dare spettacolo agli stessi villaggi? E sapete per caso dove si trova adesso?-

Yoki: 0%

Fisico: ottimale

Psiche: Rebecca nota gli sguardi dei curiosi di Varme, provando un certo fastidio. La sua capacità di velocista si è rivelata più forte di quello che pensasse. Il capo villaggio gli ha spiegato la situazione, e sembra che ci sarà molto da lavorare.

Abilità: Percezione Passiva.

[Immagine: 6s3o44u1imrz.jpg]



Un' adolescente diventerà il nuovo dio del pianeta terra!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
21-10-2022, 06:29 PM
Messaggio: #5
RE: Il Circo [Nemas]
La domanda al ragazzo di guardia non aveva ricevuto altra risposta che uno sguardo attonito: il poveraccio, che a occhio e croce non doveva avere più di sedici anni, era chiaramente terrorizzato e al tempo stesso incuriosito e forse un po' eccitato dalla presenza della guerriera. Fortunatamente per Rebecca, il capo villaggio era un po' meno stupefatto dal suo aspetto e la conversazione poté proseguire normalmente:
La vittima era un viandante a sua volta, ci è voluto del tempo prima che qualcuno si accorgesse che era sparito. Forse è stato preso di mira proprio per quello?
Se non altro il brusio del capannello dietro di lui sembrava pensarla così.
No, be'... chi lo sa. Dici che potrebbero essercene di più? Io ho sempre sentito parlare di Yoma al singolare... non ne abbiamo mai visto uno. Ma quel poveretto è stato sventrato proprio come nelle storie. E gli altri capi villaggio mi hanno raccontato storie simili... ma no, non mi risulta che ci siano stati attacchi a più posti nello stesso giorno.
L'uomo approfittò della pausa per prendere fiato, poi riprese a rispondere alle domande della ragazza.
Il circo è la prima volta che passa di qui, perciò non so dire se ha un giro preciso, ma sembra che si muova lungo il crepaccio da Nord a Sud. Quindi... contando le fermate per gli spettacoli... ora sarà a Pirit, o forse già a Lusan. Per arrivarci dovrai passare da Tannes e Grevasse.
Con un cenno della mano, il capo villaggio si fece portare una mappa un po' rozza dei dintorni e prese a indicare i vari villaggi.
Ho raccolto le storie dei capi dei villaggi colpiti... ecco, Sens, Mearot, Annuit... devono essere passati anche da Fauren, ma lì non sembra essere successo nulla.
Tanti nomi, tanti luoghi... relativamente poca strada, però. Facendo un rapido calcolo mentale, la guerriera si rese conto che avrebbe potuto raggiungere il circo entro il suo arrivo alla prossima meta, se si fosse sbrigata. Ovviamente, non era costretta a farlo, e la mappa - che il capo villaggio era disposto a consegnarle - includeva una manciata di villaggi più a Sud, quindi avrebbe avuto un'idea di dov'erano comunque. Quale sarebbe stato il suo prossimo passo?
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
27-10-2022, 04:03 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 27-10-2022 04:04 PM da Nemas.)
Messaggio: #6
RE: Il Circo [Nemas]
-Parlato-


Parlato altri


Non ottenendo risposta dal ragazzo che era rimasto vicino a lei, probabilmente imbarazzato, Rebecca non ottenne nulla nemmeno dalla prima risposta del sindaco.

La prima vittima era solo un viandante di passaggio. Però poteva indicare che lo yoma doveva avere anche una certa astuzia, visto che aveva ucciso qualcuno che non era del villaggio. Forse proprio per non lasciare tracce?

No, be'... chi lo sa. Dici che potrebbero essercene di più? Io ho sempre sentito parlare di Yoma al singolare... non ne abbiamo mai visto uno. Ma quel poveretto è stato sventrato proprio come nelle storie. E gli altri capi villaggio mi hanno raccontato storie simili... ma no, non mi risulta che ci siano stati attacchi a più posti nello stesso giorno.

A queste parole Rebecca rimase leggermente sorpresa.

Dunque non hanno mai visto uno yoma e non ci hanno mai avuto a che fare?

-Ti dirò la cruda verità capovillaggio, lasciarvi nell'ignoranza potrebbe costarvi caro- disse seria Rebecca, guardandolo negli occhi. -C'è più di uno yoma in queste terre. Possono esserci anche branchi interi-

Stando alle seguenti informazioni, il circo era la prima volta che passava in questa cittadina. Si muoveva seguendo un crepaccio da nord a sud. Secondo il capo villaggio, il circo ora doveva trovarsi a Pirit o a Lusan. Per raggiungere il posto bisognava attraversare due città: Tannes e Grevasse.
Mostrando una mappa che si era portato mostrò a Rebecca il resoconto.
Tanti posti da vedere e cercare tra essi il circo. Sentiva di avere ancora forza per una corsa ultra veloce. Ma non era sicuro dove il corco fosse di preciso. Sarebbe stato uno spreco utilizzarla, questa volta sarebbe dovuta andare con le sue attuali forze.
Constatando la mappa, Rebecca pensò che avrebbe potuto tagliare dalla strada principale, in questo modo forse sarebbe arrivata prima alla città dove si stava dirigendo il circo. Tutta via, si trovava nelle terre dell'ovest. Un posto verdeggiante pieno di folta vegetazione e alte montagne, correre per i boschi l'avrebbe rallentata di molto.
No doveva passare per la strada principale per arrivare prima, avrebbe attraversato tutte le città della mappa. La prima tappa sarebbe stata Trinnes. La prima città della mappa dopo Varme.

-Ok, attraverserò la strada principale. Prima tappa Trinnes- Disse infine. Prese la pergamena del capo, preparandosi a continuare il tragitto.

-C'è altro che devo sapere?- disse rivolta al capo villaggio.



Yoki: 0%


Fisico: ottimale


Psiche: Rebecca comprende il lungo tragitto per arrivare al circo e si prepara al meglio per passare dalla strada principale.


Abilità: Percezione Passiva.

[Immagine: 6s3o44u1imrz.jpg]



Un' adolescente diventerà il nuovo dio del pianeta terra!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
28-10-2022, 07:20 PM
Messaggio: #7
RE: Il Circo [Nemas]
Branchi?
L'avvertimento di Rebecca fece sobbalzare non pochi dei curiosi riunitisi poco lontano, oltre al capovillaggio.
Capisco... no, no credo che sia tutto. Gli altri capivillaggio potrebbero avere più informazioni, se pensi di fermarti... ma a parte quello, non posso far altro che augurarti buona fortuna.
Così Rebecca si rimise in marcia, di buon passo ma senza contare sulla propria abilità di correre per lunghe distanze. Le ci vollero due giorni per raggiungere Tannes, un centro più piccolo di Varme e senza mura. A occhio e croce, sarà stato composto da due o tre dozzine di edifici, incluso quello più grande che doveva essere l'abitazione del capovillaggio. Arrivando, la guerriera poté subito cominciare a notare persone in giro per le stradine, alcune delle quali la videro. Non sembravano aspettarsi il suo arrivo, quindi le reazioni andavano dallo stupito al curioso al correre a chiamare chi di competenza. In breve si trovò davanti una situazione simile a quella di Varme, con il capovillaggio e un capannello di gente ad accoglierla, solo che questa volta sarebbe toccato a lei dare spiegazioni.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
05-11-2022, 03:23 PM
Messaggio: #8
RE: Il Circo [Nemas]
-Parlato-







Finiti i convenevoli e presa la mappa, Rebecca si rimise in marcia. Avere avvertito il capo villaggio e gli altri curiosi sui branchi di yoma, non gli aveva fatto molto piacere. Ma ritenne giusto dirglielo, poichè se fossero rimasti ignoranti, la cosa gli si sarebbe potuta ritorcere contro.
Questa volta non fece ricorso alla sua abilità innata di velocista e decise di andare al suol solito passo veloce. Questa volta le ci vollero due giorni per arrivare. Si concesse delle brevi fermate per riprendere fiato come si suol dire, riprendendo infine il cammino.
Per quanto cominciasse a credere che sarebbe stato meglio usare la sua capacità, si astenne dal farlo. Sentiva che avrebbe potuto farlo solo un'ultima volta e ritenne che sarebbe stato meglio conservarla.

Arrivò infine a Trannes: era un centro più piccolo di Varme e non possedeva delle mura.
Rebecca notò subito gente impegnata per le strade. Alcuni la videro e subito cominciarono ad avvincarsi i curiosi. Altri si mostrarono sorpresi e corsero via. Forse per chiamare i responsabili.
Insomma, non si aspettavano di vedere una dagli occhi d'argento lì.


-Saluti! Sono Rebecca- si presentò la guerriera cercando di mostrarsi gentile e seria allo stesso tempo. -Non sono qui per trattenermi. State tranquilli. Ma devo sapere: un circo è passato di qui?-


Yoki: 0%



Fisico: ottimale.


Psiche: concentrata sulla missione.


Abilità: percezione yoki passiva.

[Immagine: 6s3o44u1imrz.jpg]



Un' adolescente diventerà il nuovo dio del pianeta terra!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-11-2022, 02:17 PM
Messaggio: #9
RE: Il Circo [Nemas]
Il capo villaggio di Tannes, un uomo sulla cinquantina dall'aria preoccupata, arrivò giusto in tempo per accogliere Rebecca e sentire la sua domanda, alla quale rispose con un cenno d'assenso.
Sì, è passato alcuni giorni fa. E non sarà più il benvenuto. Non abbiamo chiamato una Claymore, ma c'è stato un omicidio e sospettiamo che sia stato uno Yoma....
Neanche il tempo di spiegare la situazione che alla guerriera era stata data conferma di ciò che le era stato detto a Varme. Difficile pensare che si trattasse di una coincidenza, e le rendeva più semplice interrogare gli abitanti del posto per capirne di più... ammesso che volesse fermarsi per il tempo necessario.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-11-2022, 01:59 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-11-2022 11:34 PM da Nemas.)
Messaggio: #10
RE: Il Circo [Nemas]
-Parlato-

Pensato

Parlato da altri



Sì, è passato alcuni giorni fa. E non sarà più il benvenuto. Non abbiamo chiamato una Claymore, ma c'è stato un omicidio e sospettiamo che sia stato uno Yoma....

Le parole di Rebecca le si fermarono in bocca.

A Varme il capo villaggio, mi avevano riferito che avevano rinvenuto un cadavere lì, dopo che era passato il circo era passato. E si era trattato di un estraneo. Uno solo doveva essere.
Non è possibile? C'è più di uno yoma. Ma non sento niente qui a Tannes. Però forse....

Rebecca concentrò la sua percezione nel centro abitato. Doveva capire che stava succedendo. Forse non andare dritta verso il circo l'avrebbe portata a scoprire altre verità.

-Un omicidio?- la guerriera studiò il volto del capo villaggio di Tannes. -Va bene avete la mia attenzione. Spiegatemi cosa sta succedendo? E poi quello che è stato ucciso in che condizioni era il suo corpo?-


La situazione si stava complicando nettamente e c'èra ancora molta strada da fare. Però Rebecca riteneva che c'èra qualcosa che le stava sfuggendo.


Yoki: 0%

Fisico: ottimo

Psiche: il capo villaggio di Tannes avverte la guerriera di un'omicidio, e che possa esserci uno yoma di mezzo.

Abilità Percezione yoki attiva: concentrata in torno a Rebecca e nel centro abitato.

[Immagine: 6s3o44u1imrz.jpg]



Un' adolescente diventerà il nuovo dio del pianeta terra!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
13-11-2022, 01:11 PM
Messaggio: #11
RE: Il Circo [Nemas]
Luis, un anziano del villaggio senza famiglia, è stato ritrovato morto pochi giorni fa.
Cominciò a spiegare il capo villaggio mentre Rebecca concentrava la sua Percezione sul villaggio. Dopo qualche momento, la guerriera dovette rendersi conto che non c'era traccia di aure demoniache, il che escludeva se non altro la presenza di uno Yoma nei dintorni.
Il pover'uomo è stato sventrato... che io sappia, è quello che fanno gli Yoma. Il circo era ripartito giusto il giorno prima, e da allora non ci sono state altre vittime, quindi....
L'uomo lasciò la frase in sospeso, lasciando che la ragazza traesse le proprie conclusioni. A giudicare dalla sua espressione, non sembrava avere molto altro da dire al riguardo, ma ovviamente Rebecca avrebbe potuto fare ulteriori domande nella speranza di approfondire le sue conoscenze. Il capo villaggio pareva disponibile ad ascoltarla, forse perché una Claymore non passava tutti i giorni.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
18-11-2022, 03:39 PM
Messaggio: #12
RE: Il Circo [Nemas]
-Parlato-


Pensato





Che si riferisca a quello che mi hanno detto nell'altro villaggio? Oppure no?


-Quindi...i morti sono stati due?- benchè lo avesse domandanto al capovillaggio la domanda era rivolta più a se stessa.


-A Varme è successa la stessa cosa- disse infine.


-Quanto è stato fermo il circo qui da voi? E il cadavere dove lo avete ritrovato? Era qualcuno che conoscevate?-


Almeno Rebecca non aveva percepito nessuna arua diabolica nel loro villaggio e questo era un bene. Poi le venne in mente un altra cosa. E forse questo poteva aiutarla.


-Dimmi capovillaggio? Qualcuno qui tra la tua gente ha assistito agli spettacoli di quel circo? Devo saperne di più a riguardo. Devo parlare con chi c'è stato-


Il circo era stato lì per un pò e questo vuol dire che qualcuno per forza ci doveva essere stato. Rebecca doveva sapere com'era fatto.


Yoki: 0%


Fisico: ottimo


Psiche: Rebecca sta cercando di trovare quante più informazioni sul circo poichè sente che la situazione si sta complicando.


Abilità: percezione yoki passiva.

[Immagine: 6s3o44u1imrz.jpg]



Un' adolescente diventerà il nuovo dio del pianeta terra!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
20-11-2022, 05:42 PM
Messaggio: #13
RE: Il Circo [Nemas]
Due? No, abbiamo ritrovato solo Luis... ah, se contiamo anche una vittima a Varme allora sì. Sei stata assunta da loro?
Il capovillaggio sembrò confuso inizialmente, per poi mettere insieme i pezzi e capire cosa intendeva dire la guerriera. Due vittime in due villaggi, e in entrambi era passato il circo.
Sono rimasti qui due, tre giorni. Sì, Luis lo conoscevamo un po' tutti, ma non era vicino a nessuno... non si è mai sposato e non aveva fratelli o sorelle. Insomma, era un po' solitario, ma una brava persona. L'abbiamo trovato poco fuori città, semi-nascosto nel sottobosco....
L'uomo scosse la testa, con l'aria di aver visto il cadavere e che fosse in condizioni a dir poco tremende.
Certo, puoi chiedere a una persona su tre. Ci sono stato anch'io, la prima serata. Ma c'era anche qualcuno da fuori, il circo attrae un po' tutti e non importa che siano del posto o meno. Quelli che erano di passaggio sono andati via un po' tutti....
Insomma Rebecca aveva l'imbarazzo della scelta riguardo le persone da interrogare, ma aveva anche ottenuto alcune informazioni potenzialmente utili dalle domande che aveva appena fatto. Considerando che il circo si sarebbe fermato a ogni villaggio, e che quindi lei l'avrebbe sicuramente raggiunto prima o poi, forse fermarsi a fare domande era l'idea giusta.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-11-2022, 12:02 AM
Messaggio: #14
RE: Il Circo [Nemas]
-Parlato-


Parlato altri


-Si- rispose Rebecca alla domanda del capovillaggio. -Verme è nel panico è hanno chiesto aiuto-


E così Rebecca seppe che quello che era morto lì, in quel paese, si chiamava Luis. Non aveva famiglia ne amici. Come ha detto il capovillaggio era come un eremita.

-Possibile che per non destare troppi sospetti gli yoma attaccano persone che vivono da sole?- si domandà fra sè. -Prima un viandante sconosciuto. Ora Luis che era come un solitario. Sono informazioni utili, ma sono ancora solo brandelli-



[b]Certo, puoi chiedere a una persona su tre. Ci sono stato anch'io, la prima serata. Ma c'era anche qualcuno da fuori, il circo attrae un po' tutti e non importa che siano del posto o meno. Quelli che erano di passaggio sono andati via un po' tutti....
[/b]

Quindi il capovillaggio era stato un potenziale spettatore del circo e quindi il primo da interrogare.

-Andrò con calma a ispezionare gli altri villaggi. Ora voglio parlare con lei e con chi altri qui al villaggio è entrato in quel circo. Voglio sapere chi c'èra. Che spettacoli facevano-


Yoki: 0%


Fisico: ottimo


Psiche: Rebecca cerca di scoprire chi è stato al circo per sapere

[Immagine: 6s3o44u1imrz.jpg]



Un' adolescente diventerà il nuovo dio del pianeta terra!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
28-11-2022, 03:41 PM
Messaggio: #15
RE: Il Circo [Nemas]
Il capovillaggio annuì alla richiesta della guerriera, rimanendo pensieroso per un momento.
Penso sia meglio se ci troviamo un posto dove sederci. Seguimi.
Non gli ci volle molto per portarla alla locanda, dove prese posto a un tavolo e ordinò una birra. Nel frattempo aveva chiesto di far venire tutti quelli che erano stati al circo, per quanto possibile.
Prendi pure qualcosa, se vuoi. Offro io.
Disse a Rebecca, più per cortesia che altro.
Per quanto ne so, il circo è composto da una mezza dozzina di persone. Una famiglia, forse, ma non sono stato a chiedere che relazione abbiano tra di loro. Due sono acrobati, uno è un forzuto, e poi ci sono un giocoliere e un mangiafuoco. Il sesto è il presentatore e quello che organizza il tutto. A me sembravano persone per bene, chiaramente un po' particolari ma quello è a causa del loro lavoro. Capirai bene che dopo quello che è successo non posso fare a meno di dubitare quella prima impressione.
Nel frattempo alcuni abitanti si erano uniti alla tavolata, e si dichiararono d'accordo con quanto detto finora. La maggior parte aveva assistito a uno spettacolo, alcuni a due. In generale sembrava che fossero piaciuti ma non al punto da essere lodati, anche se forse la notizia della morte di Luis aveva influenzato le opinioni della gente.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)